Facebook pixel

Cheratosi Attinica | Foto Hd, Sintomi e Cura (Dalle Creme al Laser)

Cheratosi Attinica | Foto Hd, Sintomi e Cura (Dalle Creme al Laser)

Invecchiando, potresti iniziare a notare macchie ruvide e squamose che appaiono sulle mani, sulle braccia o sul viso. Queste macchie sono chiamate cheratosi attiniche, ma sono comunemente note come macchie solari o macchie dell’età. Queste macchie di solito si sviluppano in aree che sono state danneggiate da anni di esposizione al sole. Si formano quando si è affetti dalla cheratosi attinica (AK), una condizione della pelle molto comune.

Cos’è la Cheratosi Attinica?

La cheratosi attinica si verifica quando le cellule della pelle chiamate cheratinociti iniziano a crescere in modo anomalo, formando macchie squamose e scolorite. Le macchie della pelle possono essere di colore marrone, grigio o rosa. Tendono ad apparire sulle parti del corpo che sono maggiormente esposte al sole, tra cui:

  • mani
  • braccia
  • viso
  • cuoio capelluto
  • collo

Le cheratosi attiniche non sono cancerose di per sé. Tuttavia, possono progredire verso il carcinoma a cellule squamose (SCC), sebbene la probabilità sia bassa. Se non curate, nel  10% dei casi la cheratosi attinica può progredire in nel carcinoma a cellule squamose, il secondo tipo più comune di cancro della pelle. A causa di questo rischio, le macchie dovrebbero essere controllate regolarmente dal medico o dal dermatologo. Ecco alcune immagini di SCC e quali modifiche prestare attenzione.

Cheratosi Attinica | Foto HD

In queste foto puoi vedere diversi esempi di macchie della pelle dovute a cheratosi attinica:

cheratosi attinica foto
cheratosi attinica sulla zona del naso fonte:Derm Net NZ
cheratosi attinica foto
cheratosi attinica sulla zona del naso fonte:Derm Net NZ
cheratosi attinica foto
cheratosi attinica sulla zona delle labbra e del viso Fonte:Derm Net NZ
cheratosi attinica foto
cheratosi attinica sulla zona delle guance Fonte:Derm Net NZ

cheratosi attinica fotocheratosi attinica sulla zona petto Fonte:Derm Net NZ

Quando Consultare il Dermatologo

Se hai notato macchie della pelle simili a lentiggini, protuberanze sulla pelle, crosticine, nei rialzati o modificati nell’aspetto e nella forma, macchie rosse è necessario consultare un medico specializzato in dermatologia per verificare la natura dell’eruzione cutanea ed escludere il rischio di cancro della pelle.

  • Prenota una Consulenza con il Dermatologo

Cheratosi Attinica | Quali sono le cause

La cheratosi attinicaè principalmente causata dall’esposizione a lungo termine alla luce solare. Hai un rischio maggiore di sviluppare questa condizione se:

  • hai più di 60 anni
  • hai la pelle chiara e gli occhi azzurri
  • hai la tendenza a scottarti facilmente
  • hai una storia di scottature solari 
  • sei stati spesso esposto al sole nel corso della vita
  • hai il virus del papilloma umano (HPV)

Cheratosi Attinica | Quali sono i Sintomi

Le cheratosi attiniche iniziano come delle chiazze di pelle spesse, squamose e ruvide. Queste macchie hanno solitamente le dimensioni di una piccola gomma da matita. Potrebbe esserci prurito o bruciore nella zona interessata.  Nel tempo, le lesioni possono scomparire, ingrandirsi, rimanere le stesse o diventare un carcinoma a cellule squamose (SCC). Non c’è modo di sapere quali lesioni possono diventare cancerose. Tuttavia, dovresti far esaminare prontamente queste macchie della pelle da un dermatologo se noti uno dei seguenti cambiamenti:

  • indurimento della lesione
  • infiammazione
  • rapido allargamento
  • sanguinamento
  • arrossamento
  • ulcerazione

Non farti prendere dal panico se ci sono cambiamenti cancerogeni. Il carcinoma a cellule squamose è relativamente facile da diagnosticare e trattare nelle sue fasi iniziali.

Cheratosi Attinica | La Diagnosi

Il  dermatologo può inividuare la cheratosi attinica analizzando l’aspetto delle macchie sulla pelle. Potrebbe essere necessario effettuare una biopsia cutanea di eventuali lesioni che sembrano sospette. Una biopsia cutanea è l’unico modo infallibile per sapere se le lesioni sono cambiate e risultano cancerogene.

La cheratosi attinica può essere curata nei seguenti modi:

Escissione

L’escissione comporta il taglio della lesione dalla pelle. Il medico può scegliere di rimuovere il tessuto in eccesso intorno o sotto la lesione se ci rischi cancerogeni. A seconda delle dimensioni dell’incisione, i punti possono essere necessari o meno.

Cauterizzazione

Nella cauterizzazione, la lesione viene bruciata con una corrente elettrica. Questo uccide le cellule della pelle colpite.

Crioterapia

La crioterapia, chiamata anche criochirurgia , è un tipo di trattamento in cui la lesione viene coperta con una soluzione criochirurgica, come l’azoto liquido. Questo congela le cellule al contatto e le uccide. La lesione cadrà entro pochi giorni dalla procedura.

Terapia medica topica

Alcuni trattamenti topici come il 5-fluorouracile (Carac, Efudex, Fluoroplex, Tolak) provocano infiammazione e distruzione delle lesioni. Altri trattamenti topici includono imiquimod (Aldara, Zyclara) e ingenolo mebutato (Picato).

Fototerapia

Durante la fototerapia, una soluzione viene applicata sulla lesione e sulla pelle colpita. L’area viene quindi esposta a un’intensa luce laser che colpisce e uccide le cellule. Le soluzioni farmacologiche comunemente utilizzate nella fototerapia includono farmaci da prescrizione, come l’acido aminolevulinico (Levulan Kerastick) e la crema metil aminolevulinato (Metvix).

Cheratosi Attinica | Si può Prevenire?

La prevenzione delle cheratosi attiniche è importante perché la condizione può precedere il cancro o essere una forma precoce di cancro della pelle. La protezione dal sole è necessaria per aiutare a prevenire lo sviluppo e la ricorrenza di chiazze e macchie di cheratosi attinica.

Segui questi passaggi per proteggere la tua pelle dal sole:

  • Limita il tuo tempo al sole. Soprattutto evitare di esporsi al sole tra le 10:00 e le 14:00 ed evitare di stare al sole così a lungo da scottarsi o abbronzarsi. Entrambi provocano danni alla pelle che possono aumentare il rischio di sviluppare cheratosi attiniche e cancro della pelle. L’esposizione al sole accumulata nel tempo può anche causare cheratosi attiniche.
  • Usa la protezione solare. L’uso quotidiano di creme solari riduce lo sviluppo di cheratosi attiniche. Prima di trascorrere del tempo all’aperto, applica una crema solare ad ampio spettro con un fattore di protezione solare (SPF) di almeno 30. L’American Academy of Dermatology consiglia di utilizzare una crema solare ad ampio spettro, resistente all’acqua con un SPF di almeno 30. Usa la protezione solare su tutta la pelle esposta e usa il balsamo per le labbra con la crema solare sulle labbra. Applicare la protezione solare 15 minuti prima dell’esposizione al sole e riapplicarla ogni due ore o più spesso se si nuota o si suda.
  • Coprire. Per una protezione extra dal sole, indossa indumenti a trama fitta che coprano braccia e gambe. Indossa anche un cappello a tesa larga, che fornisce una protezione maggiore rispetto a un berretto da baseball o una visiera da golf. Potresti anche considerare di indossare indumenti o attrezzatura da esterno appositamente progettati per fornire protezione solare.
  • Evita i lettini abbronzanti. L’esposizione ai raggi UV di un lettino abbronzante può causare danni alla pelle tanto quanto un’abbronzatura acquisita dal sole.
  • Controlla regolarmente la tua pelle e segnala le modifiche al tuo medico. Esamina regolarmente la tua pelle, cercando lo sviluppo di nuove escrescenze della pelle o cambiamenti nei nei, lentiggini, protuberanze e voglie esistenti. Con l’aiuto degli specchietti controlla viso, collo, orecchie e cuoio capelluto. Esamina la parte superiore e inferiore delle braccia e delle mani.

Fissa un appuntamento con il dermatologo il prima possibile se hai macchie preoccupanti sulla tua pelle.

  • Cera il Dermatologo più vicino a te

 

Fonti:

  • Healthline
  • Actinic keratosis. (2017).
  • Mayo Clinic (2017). Actinic keratosis: Overview.
  • Quaedvlieg PJF, et al. (2006). Actinic keratosis: How to differentiate the good from the bad ones?
  • Ratushny V, et al. (2012). From keratinocyte to cancer: The pathogenesis and modeling of cutaneous squamous cell carcinoma.
  • Why you should be concerned. (n.d.). skincancer.org/skin-cancer-information/actinic-keratosis/what-is-actinic-keratosis

 

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati