Facebook pixel

Come Scegliere i Cereali per la Colazione

Come Scegliere i Cereali per la Colazione

La mattina faccio tutto di corsa e mi sento un vero zombie, l’ultima cosa che riesco a fare è preparare una colazione come si deve. Ho imparato ad accontentarmi dei cereali, graditi un po’ a tutta la famiglia.

Ma al supermercato se ne trova una varietà infinita e, a ben guardare, non tutti si rivelano salutari. Molti marchi contengono zuccheri in abbondanza e poco contenuto nutritivo.

E allora come facciamo a scegliere i cereali buoni e distinguerli da quelli ingannevoli?

Esistono 3 fattori chiave che bisogna considerare quando si scelgono i cereali tra gli scaffali del supermercato: il contenuto degli zuccheri, la quantità di fibre e se si tratta di cereali integrali. È anche importante rispettare le giuste porzioni. Ecco alcuni altri consigli:

#1 Scegli i cereali con meno zuccheri e grassi saturi

scegliere cereali per colazione

L’ideale sarebbe consumare meno di 10 grammi di zucchero per ogni porzione di cereali. In questo modo non si rinuncia al sapore dolce, senza però trasformare la colazione in un dessert. Un consumo eccessivo di zuccheri, se prolungato nel tempo, comporta diverse spiacevoli conseguenze: mal di testa, maggiore irritabilità e livelli piú alti di ansia.

Un bel pò di problemi che si possono evitare soltanto riducendo il consumo di zucchero! Come ci ricorda, la dott.ssa Emanuela Bianchi di Altroconsumo in un’intervista apparsa su Melarossa.it, “Nelle varianti di cereali ripieni di crema al cacao o alle nocciole, la quantità di grassi presenti può salire anche all’8-10% e buona parte di questi sono acidi grassi saturi, non certo salutari per l’organismo dei nostri piccoli.”

Discorso a parte se gli zuccheri provengono esclusivamente da frutta vera, come spesso avviene per i muesli naturali –  fiocchi d’avena integrali, una miscela di cereali, frutta fresca o secca, semi e noci – vai sul sicuro!

#2 Opta per i cereali ricchi di fibre

scegliere cereali per colazione

Per mantenere piú a lungo il senzo di sazietà, è preferibile consumare almeno 3 grammi di fibre per porzione. In generale una dieta ricca di fibre aiuta la digestione e la naturale regolarità dell’intestino. Un maggiore apporto di fibre nella dieta aiuta anche ad abbassare i livelli di colesterolo, tiene a bada la glicemia e favorisce le prestazioni fisiche in generale.

Attenzione agli inganni! Un “alto contenuto di fibre” stampato in copertina, non è sufficiente per controbilanciare un’alta percentuale di zuccheri.  Purtroppo, alcune aziende producono “cereali spazzatura”, poco raccomandabili da un punto di vista nutrizionale, ai quali però aggiungono una certa dose di fibre per far credere ai consumatori che il loro prodotto sia salutare, ma si tratta solo di una strategia di marketing. Se un terzo del mio piatto di cereali è fatto di zucchero, di certo un pò di fibre o cereali integrali non lo faranno sparire.

#3 Ricordati di leggere l’etichetta

scegliere cereali per colazione

Non farti ammaliare dalle promesse salutari che trovi stampate in primo piano sul box di cereali. Ruota la scatola e scorri subito gli ingredienti elencati sull’etichetta. Considera che 10 g di zuccheri per una porzione di 30 g di cereali, vuol dire che i cereali sono composti per 1/3 di zuccheri.

Il primo ingrediente elencato sull’etichetta dovrebbe essere qualche tipo di cereale integrale. Se non compare il termine “integrale” a fianco a ingredienti come farina, riso, avena ecc., si presuppone che si tratta di cereali raffinati. Cerca di acquistare i cereali i cui ingredienti sono riconoscibili, evitando quelli poco decifrabili, essendo questo chiaro indice di un prodotto poco naturale e molto lavorato industrialmente.

Inoltre, anche in questo caso, ricordati di confrontare la quantità di cereali integrali con gli altri ingredienti. Un contenuto minimo di cereali integrali non farà una grande differenza!

#4 Scegli i cereali ricchi di proteine e attenzione alla frutta falsa

scegliere cereali per colazione

Cerca le marche di cereali che contengono almeno 5 grammi di proteine per singola porzione. In questo modo la colazione ti fornirà le energie sufficienti per molto tempo e sarai meno tentato di mangiare fuori dai pasti.

Per quanto riguarda l’allarme frutta falsa, Bonnie Liebman, Direttore del Centro per la Sicurezza dei Consumatori negli USA, così ammonisce in un articolo della CNN: “Le “fragole” presenti in molte confezioni di cereali sono probabilmente un misto di coloranti e gelatina. É sempre meglio leggere l’etichetta alimentare per assicurarsi che la frutta aggiunta sia effettivamente frutta e non qualche simulacro industriale.”

#5 Segui le porzioni suggerite sulla confezione

come scegliere i cereali salutari e la porzione giusta

È importante attenersi alle quantità di cereali raccomandata per una singola porzione, cosí come indicato sull’etichetta. Fare un bis o tris di cereali a colazione ti può far esagerare con l’apporto calorico. Può sembrare frustrante, ma imparare a seguire un’alimentazione equilibrata è, in realtà, molto facile e ripaga nel tempo.

Se la porzione suggerita ti sembra troppo piccola per una colazione saziante, puoi aggiungere delle nocciole tritate o un pò di frutta, per esempio una fetta di banana o una manciata delle tue bacche preferite.

Il Verdetto Finale

D’accordo, la colazione è il pasto più importante della giornata, ma ancora più importante è fare la colazione giusta.  Ora sappiamo come scegliere i cereali per la colazione che fanno veramente bene alla salute, ma se non vuoi impegnare il tuo cervello in qualche ragionamento extra quando vai a fare la spesa, acquista semplicemente dei fiocchi d’avena integrali e prepara dei muesli fai da te, aggiungendo della frutta fresca, delle noci e un po’ di miele o dello yogurt greco.

 

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist
    Articoli correlati