Facebook pixel

Disordine Affettivo Stagionale | SOS You’Specialist

Disordine Affettivo Stagionale | SOS You’Specialist

Il Disordine Stagionale Affettivo (in inglese indicato con l’acronimo SAD – Seasonal Affective Disorder) è un sottotipo di un disturbo depressivo, che si presenta in modo ricorrente, durante una particolare stagione dell’anno.

Se ti capita di sentirti particolarmente stanco e debilitato, in aggiunta ad altri sintomi tipici della depressione, ma solo in un particolare tipo dell’anno, probabilmente questo articolo può fare al caso tuo.

Parliamo del Disordine Affettivo Stagionale, di come possiamo riconoscerlo, e di come possiamo trattarlo

Cos’è il Disordine Affettivo Stagionale?

Il disturbo affettivo stagionale è una forma di depressione nota anche depressione stagionale o depressione invernale. Le persone con SAD sperimentano cambiamenti dell’umore e sintomi simili alla depressione.

I sintomi di solito si verificano durante i mesi autunnali e invernali, quando c’è meno luce solare, e di solito migliorano con l’arrivo della primavera EBM.

Non sono ancora note le cause del Disturbo Stagionale Affettivo (SAD), ma secondo alcuni esperti, questo sembra essere dovuto ad una scarsa esposizione alla luce solare EBM.

Tuttavia bisogna segnalare che alcune persone sperimentano questa sindrome nei mesi estivi, sebbene sia molto meno comune.

Non si tratta di una semplice tristezza invernale

I sintomi possono essere angoscianti e travolgenti e possono interferire con il funzionamento quotidiano.

Non si tratta, quindi, di una condizione da sottovalutare.

Come Riconoscere il Disordine Affettivo Stagionale?

I sintomi più comuni del SAD includono affaticamento, aumento di sonno, aumento di appetito e di peso associato a eccesso desiderio di carboidrati.

I sintomi possono variare da lievi a gravi e possono includere molti sintomi simili alla depressione maggiore, come:

  • tristezza marcata
  • perdita di interesse o piacere per attività che prima venivano praticate
  • aumento o diminuzione di sonno
  • aumento o diminuzione di appetito
  • perdita di energia e costante affaticamento e stanchezza
  • movimento e/o eloquio rallentati
  • difficoltà a concentrarsi e/o a prendere decisioni
  • pensieri di morte/ ideazione suicidaria/ tentativi di suicidio

Gli Specialisti da Consultare

Può essere difficoltoso distinguere la sindrome SAD dagli altri disturbi depressivi, dato che molti sintomi tendono a sovrapporsi.

  • Il medico generico può prescrivere esami del sangue per escludere altri disturbi con sintomi simili, come l’ipotiroidismo.
  • Lo psicologo lo psichiatra possono fare domande mirate per diagnosticare la depressione stagionale, oltre che valutare alcuni parametri della salute mentale e decidere la terapia più indicata.

I Trattamenti Più Efficaci

Il disordine affettivo stagionale può essere efficacemente trattato in vari modi, tra cui la terapia della luce, i farmaci antidepressivi, la psicoterapia o una combinazione di questi.

In genere i sintomi migliorano da soli con il cambio di stagione, ma possono migliorare molto più rapidamente con il trattamento.

  • Terapia della luce, di solito richiede 20 minuti o più al giorno, in genere al mattino, durante tutto l’inverno. Tuttavia la frequenza, l’intensità e le modalità di esposizione alla luce devono essere concordate con il medico o lo specialista curante. La maggior parte delle persone vede alcuni miglioramenti dalla terapia della luce entro una o due settimane dall’inizio del trattamento. Ma per mantenere i benefici e prevenire le ricadute, il trattamento è di solito continuato per tutto l’inverno.
  • Psicoterapia. Con la terapia della luce semplicemente si gestisce e si neutralizza il sintomo in maniera temporanea. Ma, come in tutti gli altri disturbi mentali, il sintomo è sempre la spia di qualcosa di più profondo, che lo scatena. Per imparare a gestire la condizione in maniera più attiva e consapevole, e, volendo, per andare a comprenderne meglio le cause, la terapia più efficace è sicuramente la psicoterapia. In alcuni casi questa va integrata con alcuni tipi di psicofarmaci, come gli SSRI.

La combinazione di questi trattamenti, integrati con un buon regime di attività fisica, è sicuramente il percorso di guarigione più efficace.

Il Verdetto Finale

Il disordine affettivo stagionale è una vera e propria patologia mentale, non una tristezza temporanea, sicuramente non un capriccio,

Importante, quindi, è non banalizzare, ne’ minimizzare la condizione.

Se vi riconoscete nella panoramica appena fatta, o anche solo in qualche sintomo, provate a parlarne col vostro medico, o con uno psicologo.

 

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati