Avverti un forte dolore sotto le costole nella parte alta del fianco sinistro? Sei sull’articolo giusto.

Sommario
Cause pericolose per la vita | Cause digestive | Problemi pneumologici | Altre cause | In cerca di aiuto

Il dolore nell’addome in alto a sinistra sotto le costole può avere una varietà di cause. Questo perché ci sono diversi organi importanti in quest’area, tra cui:

  • milza
  • rene
  • pancreas
  • stomaco
  • colon
  • polmone

Sebbene il cuore non si trovi  esattamente nell’addome in alto a sinistra, potrebbe, in alcuni casi, essere causa del dolore.

Alcune delle cause del dolore nell’addome in alto a sinistra possono essere trattate a casa, ma altre possono essere più pericolose. Quindi è importante contattare il medico di base o meglio uno specialista in medicina interna se il dolore è inspiegabile, forte, persistente o intenso, anche se non pensi che sia grave.

Continua a leggere per scoprire le possibili cause e sintomi di questo tipo di dolore e cosa dovresti fare.

 

Cause pericolose per la vita

 

Attacco di cuore

Se sospetti di avere un attacco di cuore o un’altra emergenza medica, chiama immediatamente il 118 o fatti accompagnare subito al pronto soccorso se ha un’ospedale nelle immediate vicinanze.

Uno dei sintomi più comuni di un attacco di cuore è senso di oppressione, dolore, pressione  al petto o alle braccia. Questo può diffondersi alla mascella, alla schiena o al collo.

Altri sintomi comuni di attacco di cuore includono:

  • fatica
  • vertigini improvvise
  • nausea , indigestione , bruciore di stomaco o dolore all’addome
  • fiato corto

Potresti provare uno, duo o anche tuttii sintomi elencati.

Trattare un attacco di cuore
Gli attacchi di cuore devono essere trattati in ospedale. Le opzioni di trattamento includono farmaci e interventi chirurgici, come:

  • fluidificanti del sangue
  • aspirina
  • farmaci per il dolore
  • nitroglicerina
  • ace inibitori
  • beta-bloccanti
  • stent impiantato chirurgicamente
  • intervento chirurgico di bypass cardiaco

 

Angina

L’angina è un’altra condizione correlata al cuore che può causare dolore in quest’area. L’angina si verifica quando il sangue che viaggia verso il tuo cuore non contiene abbastanza ossigeno. Ciò può causare irrigidimento o dolore al petto, alla mascella, alla schiena, alle spalle e alle braccia.

Ulteriori sintomi includono:

  • fiato corto
  • vertigini
  • nausea
  • fatica
  • sudorazione

L’angina non è una malattia del cuore. Piuttosto, è un sintomo di un possibile problema cardiaco non diagnosticato come la malattia coronarica o la malattia microvascolare coronarica .

Trattare l’angina
Le opzioni di trattamento per l’angina dipendono dalla causa sottostante. Le opzioni di trattamento includono:

  • farmaci come fluidificanti del sangue e beta-bloccanti
  • cambiamenti nello stile di vita per ridurre il rischio di ulteriori malattie cardiache
  • procedure chirurgiche come stent o bypass chirurgico

 

Pericardite

La pericardite è causata dal gonfiore della membrana intorno al cuore. Questa membrana, anch’essa irritata, è chiamata pericardio.

Esistono quattro tipi di pericardite. Il tipo è determinato dalla durata dei sintomi. Questi quattro tipi sono:

  • Acuto: i sintomi durano meno di 3 settimane.
  • Incessante: i sintomi sono continui e durano da 4 a 6 settimane.
  • Ricorrente: i sintomi si ripresentano da 4 a 6 settimane dopo senza sintomi tra l’episodio precedente.
  • Cronico: i sintomi durano più di 3 mesi.

I sintomi variano leggermente per ogni tipo e possono includere:

  • dolore acuto nella parte centrale o sinistra del torace che può peggiorare durante l’inalazione
  • una sensazione generale di malessere, esaurimento o debolezza
    tosse
  • gonfiore insolito nell’addome o nella gamba
  • mancanza di respiro mentre si è sdraiati o sdraiati
  • palpitazioni
  • leggera febbre

Trattamento della pericardite
Il trattamento dipende dal tipo, dalla causa e dalla gravità. Le opzioni includono:

  • farmaci, come l’aspirina, i corticosteroidi e la colchicina
    antibiotici, se è causato da un’infezione
  • pericardiocentesi , una procedura chirurgica che drena il liquido in eccesso dal pericardio (di solito solo in una complicazione chiamata tamponamento cardiaco )
  • pericardiectomia, una procedura chirurgica per la pericardite costrittiva in cui viene rimosso un pericardio rigido
  • pericardiectomia, una procedura chirurgica per la pericardite costrittiva in cui viene rimosso un pericardio rigido

 

Cause digestive

 

Gas intrappolato

Il gas intrappolato si verifica quando il gas è lento o non è in grado di muoversi attraverso il tratto digestivo. Può essere causato da cibi o condizioni digestive. I sintomi del gas intrappolato includono:

  • crampi dolorosi
  • una sensazione di nodi nell’addome
  • passaggio di gas
  • gonfiore addominale

Trattamento del gas intrappolato
Il gas è una parte normale del processo di digestione, ma può causare disagio. Il gas intrappolato può essere trattato da:

  • apportare modifiche alla tua dieta
  • ridurre o eliminare cibi che possono causare gas, come:
    • cibi ricchi di fibre
    • latticini
    • cibi fritti
    • bevande gassate
  • cambiare le tue abitudini alimentari mangiando più lentamente e prendendo porzioni più piccole
  • smettere di masticare gomme o usare una cannuccia

Se si verificano gas intrappolati cronici, è una buona idea consultare il proprio medico per vedere se è causato da una condizione digestiva.

 

Stipsi

La stitichezza si verifica quando si hanno meno di tre movimenti intestinali a settimana o si hanno feci dure e difficili da superare.

La stitichezza è il più comune (PubMed1) fonte di dolore addominale acuto nei bambini. I sintomi tipici della stitichezza comportano feci dure.

Trattare la stitichezza
Le opzioni di trattamento per la stitichezza possono includere:

  • apportare modifiche allo stile di vita, ad esempio esercizio fisico regolare
  • non ritardare quando hai necessità di defecare
  • consumare più fibre negli alimenti e negli integratori
  • farmaci da banco e/o integratori alimentari
  • terapia per stringere e sciogliere i muscoli del pavimento pelvico

Per alcune persone con costipazione cronica , potrebbe essere necessario anche trattamenti più invasivi.

 

Bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco è una condizione comune che comporta dolore al petto da lieve a grave. Si stima che più di 10 milioni di italiani soffrano di bruciore di stomaco almeno una volta al mese. Il bruciore di stomaco di solito si verifica dopo aver mangiato.

Di solito accade quando l’acido risale dallo stomaco nell’esofago. Ciò provoca una sensazione di bruciore e fastidio al petto. Il dolore può essere acuto o bruciante o causare una sensazione di tensione.

Alcune persone possono anche descrivere il bruciore di stomaco come un bruciore che sale intorno al collo e alla gola, o come un disagio localizzato all’altezza dello sterno.

Trattare il bruciore di stomaco
A seconda della causa e del metodo di trattamento, il bruciore di stomaco può durare 2 o più ore . Potresti essere in grado di gestire il tuo bruciore di stomaco :

  • perdere peso
  • smettere di fumare
  • mangiare meno cibi grassi
  • evitando cibi piccanti o acidi

Il bruciore di stomaco lieve e raro viene solitamente trattato con integratori per l’acidità da prendere subito dopo i pasti o eventualmente, se questi non risultassero efficaci, con farmaci da banco come gli antiacidi.

Integratori per l’acidità Maalox RefluRAPID. Acquista su Amazon

Tuttavia, se stai assumendo antiacidi più volte o più a settimana, il tuo medico dovrebbe valutarti. Il bruciore di stomaco può essere un sintomo di un problema più grande come il reflusso acido o GERD .

 

Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) , comunemente chiamata reflusso acido, è una condizione che si verifica quando si verificano bruciore di stomaco più di due volte alla settimana. I sintomi di GERD possono anche includere:

  • rigurgitando acido
  • raucedine
  • dolore al petto
  • senso di costrizione alla gola
  • tosse
  • alito cattivo
  • difficoltà a deglutire

Trattare GERD
Le opzioni di trattamento per GERD variano a seconda della gravità dei sintomi. Generalmente includono anche una combinazione di cambiamenti dello stile di vita e farmaci.

I cambiamenti dello stile di vita che possono aiutare ad alleviare la GERD includono:

  • non sdraiarti entro 3 ore dal pasto
  • cerca di perdere peso in eccesso
  • elimina la cioccolata
  • elimina gli agrumi dalla tua dieta
  • smettere di fumare
  • limitare il consumo di alcol
  • tieni la testa più sollevata durante la notte
  • riduci il volume dei pasti e distribuiscili meglio nell’arco della giornata
  • elimina alimenti nervini come caffè e tè
  • elimina spezie e bevande gassate
  • riduci i pasti molto grassi
  • riduci cibi scarsamente digeribili come quelli molto proteici
  • elimina i cibi molto freddi o molto caldi

I farmaci per GERD includono:

  • antiacidi
  • Bloccanti del recettore H2
  • inibitori della pompa protonica (PPI)
  • procinetici

Nei casi più gravi, quando i farmaci e i cambiamenti dello stile di vita non sono efficaci o quando si verificano complicazioni, il gastroenterologo può anche indirizzare verso trattamenti più invasivi.

Acquista un antiacido

 

 

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è una condizione cronica che coinvolge un gruppo di sintomi intestinali che in genere si verificano insieme.

I sintomi variano in gravità e durata da persona a persona. I sintomi includono:

  • dolore o crampi addominali, solitamente con diarrea o costipazione
  • feci con un muco bianco
  • gonfiore o gas
  • l’incapacità o la sensazione di non poter completare l’atto di defecazione

Trattare l’IBS
Non esiste una cura per l’IBS. Il trattamento è finalizzato al sollievo dei sintomi e alla gestione delle condizioni. Ciò può includere:

  • aumentare l’assunzione di fibre
  • seguire una dieta priva di glutine
  • dormire a sufficienza
  • esercitarsi regolarmente
  • ridurre lo stress
  • prendere farmaci indicati e/o probiotici
  • praticare tecniche di rilassamento, come la consapevolezza o la meditazione

 

Malattia infiammatoria intestinale (IBD)

La malattia infiammatoria intestinale (IBD) comprende qualsiasi disturbo che causa infiammazione nel tratto digestivo. La più comune di queste condizioni è la colite ulcerosa e il morbo di Crohn .

I sintomi dell’IBD possono includere:

  • esaurimento o affaticamento
  • febbre
  • crampi e dolore all’addome
  • diarrea
  • feci sanguinolente
  • perdita di peso involontaria
  • perdita di appetito

Trattare l’IBD
Esistono numerose opzioni di trattamento per l’IBD, molte delle quali possono essere combinate per la migliore gestione delle condizioni. I trattamenti comprendono:

  • apportare modifiche allo stile di vita, come modifiche alla dieta, al regime di esercizio e alle tecniche di riduzione dello stress
  • prendere farmaci, come
    • antibiotici
    • antinfiammatori
    • immunosoppressori
    • integratori
    • farmaci antidiarroici
    • antidolorifici
  • chiedere supporto nutrizionale ad un nutrizionista
  • trattamenti invasivi come ad esempio l’intervento chirurgico che può includere la rimozione della parte danneggiata del tubo digerente o la rimozione totale o parziale del colon
  • sottoporsi a trattamenti di medicina orientale come l’ agopuntura

 

Calcoli renali

I calcoli renali si verificano quando i rifiuti si accumulano nei reni e si uniscono. Ciò è dovuto al fatto che non passa abbastanza acqua. I sintomi comuni dei calcoli renali includono:

  • un forte dolore all’addome e alla schiena
  • dolore durante la minzione
  • vomito
  • nausea
  • sangue nelle urine

Trattare i calcoli renali
Il trattamento per un calcolo renale varia in base alla gravità e alle dimensioni del calcolo renale. I trattamenti possono includere:

  • prendere farmaci per il dolore
  • aumentare l’assunzione di acqua
  • avere una procedura chirurgica come:
    • litotripsia ad onde d’urto , che utilizza le onde sonore per rompere i calcoli
    • ureteroscopia, che prevede l’utilizzo di un piccolo mirino inserito nell’uretere per rimuovere i calcoli
    • nefrolitotomia percutanea, in cui viene inserito un piccolo ambito attraverso un’incisione nella schiena per estrarre il calcolo

 

Pancreatite

La pancreatite si verifica quando il pancreas è infiammato. Esistono due tipi di pancreatite: acuta e cronica. I sintomi variano per ciascuno.

I sintomi acuti della pancreatite possono includere:

  • dolore addominale che si diffonde alla schiena
  • dolore addominale che peggiora dopo aver mangiato
  • tenerezza allo stomaco
  • febbre
  • vomito e nausea
  • aumento della frequenza cardiaca

I sintomi della pancreatite cronica possono includere:

  • dolore nella parte superiore dell’addome
  • perdita di peso involontaria

Trattare la pancreatite
Le opzioni di trattamento per la pancreatite acuta includono:

  • farmaci per il dolore
  • digiuno temporaneo
  • somministrazione endovenosa di liquidi ed elettroliti
  • procedure chirurgiche che possono comportare la rimozione della cistifellea, il drenaggio del fluido dal pancreas o la rimozione di ostruzioni nel dotto biliare

Le opzioni di trattamento per la pancreatite cronica possono includere tutti i trattamenti per la pancreatite acuta, nonché:

  • cambiamenti nella dieta
  • integratori di enzimi pancreatici
  • gestione del dolore

Milza ingrossata

Una milza ingrossata , o splenomegalia, può essere causata da una serie di malattie e condizioni.

Le infezioni sono una delle cause più comuni di ingrossamento della milza. Anche problemi al fegato, come la cirrosi e la fibrosi cistica , possono causare un ingrossamento della milza.

I sintomi che potresti riscontrare con una milza ingrossata includono:

  • sentirsi pieno anche dopo aver mangiato molto poco
  • mal di schiena sul lato sinistro
  • mal di schiena che si diffonde fino alla spalla
  • un aumento del numero di infezioni
  • fiato corto
  • stanchezza

Puoi anche non avvertire sintomi con una milza ingrossata.

Trattare una milza ingrossata
Il trattamento per una milza ingrossata dipende dalla causa sottostante. I trattamenti possono includere:

  • antibiotici
  • farmaci
  • chirurgia
  • riposo

 

Problemi pneumologici

Polmonite

La polmonite è un’infezione che si verifica in uno o entrambi i polmoni. Può avere varie cause tra cui funghi, batteri e virus. I seguenti sono i sintomi più comuni della polmonite:

  • brividi
  • febbre
  • tosse contenente muco
  • mal di testa
  • fiato corto
  • dolore acuto al petto quando si tossisce o si respira profondamente
  • stanchezza estrema

Trattare la polmonite
La polmonite può spesso essere curata a casa sotto la direzione del medico. Questi trattamenti a domicilio includono:

  • riposo
  • aumentare l’assunzione di liquidi
  • prendere antibiotici
  • prendere farmaci che riducono la febbre

La polmonite grave o persistente richiede un trattamento in ospedale, tra cui:

  • somministrazione endovenosa di liquidi ed elettroliti
  • antibiotici
  • trattamenti per aiutare la respirazione
  • ossigeno

Pleurite

La pleurite è un’infiammazione della membrana intorno ai polmoni e all’interno della parete toracica. I sintomi della pleurite possono includere:

  • dolore al petto quando si tossisce, si starnutisce o si respira
  • tosse
  • febbre
  • fiato corto

Trattare la pleurite
Le opzioni di trattamento per la pleurite includono:

  • antibiotici
  • prescrizione di farmaci per il dolore e la tosse
  • anticoagulanti o farmaci per rompere eventuali coaguli di sangue o raccolte di pus e muco
  • broncodilatatori tramite dispositivi inalatori dosati, come quelli usati per trattare l’asma
  • Farmaci antinfiammatori e analgesici da banco

Polmone collassato

Un polmone collassato , chiamato anche pneumotorace, può verificarsi quando l’aria entra nello spazio tra il polmone e la parete toracica.

Man mano che l’aria si espande, spinge contro il polmone e alla fine il polmone può collassare. La pressione di quest’aria intrappolata può anche rendere difficile prendere un respiro completo.

I sintomi più comuni includono:

  • dolori al petto acuti
  • una tinta bluastra sulla tua pelle
  • battito cardiaco accelerato
  • fiato corto
  • fatica
  • aumento del tasso di respirazione superficiale
  • tosse

Trattare un polmone collassato
Se il collasso è lieve, il medico potrebbe voler guardare solo per vedere se si risolve. Altrimenti, il trattamento per un polmone collassato può includere:

  • ossigenoterapia
  • drenare l’aria in eccesso
  • chirurgia

Altre Cause

Costocondrite

La costocondrite si verifica quando la cartilagine che collega la gabbia toracica allo sterno si infiamma. Può avere sintomi simili a un attacco di cuore.

I sintomi della costocondrite includono quanto segue:

  • dolore sul lato sinistro del petto
  • dolore acuto, sensazione di pressione o dolore
  • dolore che aumenta quando si respira o si tossisce
  • dolore in più di una delle tue costole

Trattamento della costocondrite
La costocondrite può essere trattata con:

  • antinfiammatori
  • narcotici
  • farmaci anticonvulsivanti per aiutare con il controllo del dolore
    antidepressivi per aiutare con il controllo del dolore

 

Costole rotte

Le costole rotte sono normalmente causate da una lesione grave o traumatica. Tuttavia, se hai l’ osteoporosi o un’altra condizione che colpisce le tue ossa, puoi ottenere una costola rotta da una lesione minore. I sintomi includono:

  • forte dolore al petto
  • dolore che peggiora quando respiri
  • dolore che ti rende difficile fare un respiro completo
  • dolore che dura per un lungo periodo di tempo, a volte settimane

Trattare le costole rotte
Le costole rotte vengono solitamente trattate con:

  • antidolorifici
  • esercizi di respirazione profonda
  • tosse, per evitare la polmonite
  • ricovero in ospedale

 

Appendicite

L’appendicite si verifica quando l’appendice è infiammata. Sebbene l’appendice non si trovi nell’addome in alto a sinistra, in rari casi può causare dolore nell’area. I sintomi possono includere:

  • dolore addominale che di solito si trova nel quadrante inferiore destro
  • l’addome è molle al tatto
  • in casi molto rari (PubMed2), dolore addominale nella sezione superiore sinistra dell’addome

Trattare l’appendicite
Nella maggior parte dei casi, l’appendicite viene trattata con un intervento chirurgico di appendicectomia per rimuovere l’appendice.

 

Quando vedere un dottore

Come puoi vedere, la causa del dolore addominale in alto a sinistra varia in modo significativo e nella maggior parte dei casi potrebbe derivare da un semplice bruciore di stomaco il bruciore di stomaco. Tuttavia, se il dolore è nuovo, persistente acuto o intenso, dovresti prenotare una visita con il tuo medico.

Se i tuoi sintomi includono uno qualsiasi dei sintomi potenzialmente letali menzionati in questo articolo, dovresti chiamare immediatamente il 118.