L’exotropia intermittente  è una delle forme più comuni di strabismo ad esordio infantile, è una deviazione verso l’esterno dell’occhio che non è costante ed è controllata in modo intermittente.

Cos’è

In molti sottotipi di exotropia intermittente, la deviazione è più evidente nella visione a distanza, motivo per cui viene anche chiamata esotropia a distanza intermittente.

Poiché la deviazione si manifesta di solito quando la persona è stanca, malata o sogna ad occhi aperti, è anche nota come esotropia periodica o disattenzione.

Sintomi

La deviazione può colpire solo uno o entrambi gli occhi. I bambini affetti vedono doppio molto raramente quando l’occhio devia, più frequentemente essi sono completamente ignari del fatto che un occhio devia e non hanno sintomi, questo perché il loro cervello sopprime l’immagine dell’occhio deviato, e l’unico sintomo può essere la fotofobia.

Per questo motivo, seppure raramente in un’exotropia intermittente, può comparire un’ambliopia nell’occhio deviato che va eventualmente curata prima della chirurgia. Di solito comunque la visione rimane buona in entrambi gli occhi perché la binocularità si esercita nella visione per vicino.

Diagnosi e Trattamento

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che non tutte le deviazioni exotropiche intermittenti sono progressive poiché alcune di esse rimangono costanti per anni e una picola percentuale di pazienti migliora nel tempo (PubMedJ Curr Ophthalmol. 2020 Non-surgical Management Options of Intermittent Exotropia: A Literature Review Samira Heydarian).

L’esame dell’entità della deviazione, della stereoacuità e della capacità dei pazienti di controllare la propria deviazione può aiutare l’esaminatore a prevedere la gravità della deviazione e la possibilità di un peggioramento in futuro.

L’exotropia intermittente viene trattata quando la visione binoculare è compromessa o il paziente è sintomatico. L’obiettivo del trattamento è ridurre i sintomi e la frequenza della deviazione manifesta diminuendo l’angolo di deviazione o migliorando la capacità di controllarlo.

Esistono diverse strategie di gestione chirurgiche e non chirurgiche. I metodi non chirurgici non sono invasivi e possono ridurre i sintomi e posticipare gli interventi chirurgici.

La chirurgia

La chirurgia è indispensabile quando le altre forme di trattamento non riescono più a controllare la deviazione. Dato che la manifestazione dello strabismo potrebbe aumentare col tempo, si preferisce procrastinare la chirurgia oltre i sei anni, per evitare di dover eseguire più interventi.

L’obiettivo principale della chirurgia è preservare la visione binoculare e la stereopsi e prevenirne l’ulteriore perdita.

La decisione di operare si basa principalmente su quattro aspetti:

  • aumento dell’angolo di esodeviazione,
  • deterioramento del controllo della exotropia intermittente,
  • diminuzione della stereopsi ( vicino- lontano)
  • qualità della vita.

Procedure chirurgiche

La recessione bilaterale del muscolo retto laterale e la recessione unilaterale del retto laterale con resezione del retto mediale, sono le due procedure chirurgiche più comuni eseguite e sono state ampiamente studiate nei tipi di base, eccesso di divergenza e insufficienza di convergenza della exotropia intermittente.

Tuttavia, non vi è consenso sull’efficacia relativa delle due procedure in termini di allineamento postoperatorio, esotropia residua o ricorrente ed esotropia consecutiva con risultati ampiamente variabili, che possono essere attribuiti alla scarsa comprensione del decorso naturale della malattia.

Conclusioni

Lo strabismo è una delle sotto-specialità più impegnative incontrate nel campo dell’oftalmologia. Diventa sempre più importante rivolgersi ad un’oculista con expertise specifica nello strabismo e nella chirurgia dello strabismo.

Il problema va affrontato partendo da una visita oculistica. Il trattamento poi dipenderà dal tipo di strabismo e può comportare lenti correttive e più spesso l’intervento chirurgico.

Oculisti con expertise in strabismo.
Approfondimento Strabismo ed intervento chirurgico
Approfondimento sullo Strabismo-Linee Guida
Libro Prenditi cura della vista del bambino.
Libro di oculistica pediatrica e strabismo 

Fonti

  1. Cleveland Clinic. Strabismo- occhi incrociati Aggiornato il 22 gennaio 2019.
  2. Mayo Clinic. (2019). Strabismo
  3. StatPearls Publishing 2021 gennaio Strabismo Venkata
  4. Optom Vis Il decorso clinico dell’esotropia intermittente
    Robert P Rutstein
  5. J Curr Ophthalmol. 2020 Non-surgical Management Options of Intermittent Exotropia: A Literature Review Samira Heydarian