Facebook pixel

Ictus Giovanile

Ictus Giovanile

I giovani possono avere un ictus?

Per quanto sia meno frequente, è comunque possibile avere un ictus anche in giovane età. In effetti, circa il 10% degli ictus si verifica in persone di età inferiore ai 50 anni. L’uso di droghe illecite e le condizioni genetiche rappresentano certamente i fattori di rischio più importanti tra i più giovani.

Alcune delle cause ereditarie di ictus nelle persone di età inferiore ai 50 anni includono:

  • Cardiopatia congenita: qualsiasi condizione che porti ad anomalie strutturali del cuore o ritmi cardiaci irregolari aumenta il rischio di ictus.
  • Disturbi della coagulazione del sangue : le condizioni che aumentano la tendenza delle piastrine o dei globuli rossi a coagularsi mentre si muovono attraverso il corpo possono portare a ictus.
  • Anemia falciforme : le cellule falciformi deformate possono bloccare arterie e vasi e aumentare notevolmente il rischio di ictus. (Questo rischio nei giovani è 200 volte superiore a quello di chi non ha l’anemia falciforme.)
  • Condizioni metaboliche : condizioni come la malattia di Fabry possono causare lo sviluppo di fattori di rischio di ictus come il restringimento dei vasi sanguigni che forniscono sangue al cervello, ipertensione o livelli di colesterolo anormali.

La prevenzione dell’ictus inizia modificando i fattori di rischio

La modifica dei fattori di rischio è il passo più importante che puoi intraprendere per prevenire gli ictus in età adulta. Assumi un ruolo attivo nell’avere uno stile di vita sano per ridurre al minimo la probabilità di ictus in età giovanile. E, se hai una condizione genetica nota, sottoponiti a controlli regolari con lo specialista cardiologo.

I fattori di rischio più comuni per l’ictus in tutte le fasce d’età includono:

  • Alta pressione sanguigna
  • Colesterolo alto
  • Diabete
  • Fumo
  • Obesità
  • Strutture cardiache anormali, ereditate o acquisite

Sintomi di ictus negli adulti più giovani: conoscere i segnali di pericolo

Non dare mai per scontato la tua salute e fai attenzione a questi importanti sintomi:

  • Una improvvisa perdita di equilibrio o di coordinazione.
  • perdita improvvisa della vista in uno o entrambi gli occhi e visione doppia.
  • qualsiasi paralisi su un lato del viso.
  • debolezza improvvisa in un braccio o in una gamba.
  • biascicare o difficoltà a parlare o capire le parole.

Chiama subito il 118 se si verifica uno di questi sintomi. Per i più giovani, a questi sintomi si può aggiungere una grave insorgenza di mal di testa che può essere un segnale di avvertimento, in particolare per ictus emorragici o sanguinamento nel cervello.

Ictus in Età Pediatrica | Sintomi

Segni e sintomi di ictus nei bambini includono:

  • Difficoltà a parlare
  • Dolore o rigidità al collo
  • Intorpidimento o formicolio
  • Inizio di letargia o difficoltà a camminare
  • Convulsioni
  • Crollo improvviso
  • Improvvisa perdita di coscienza
  • Improvvisa perdita di movimento o debolezza del viso, del braccio o della gamba
  • Insorgenza improvvisa di forte mal di testa
  • Vomito

Rivolgiti agli Specialisti

E’ molto importante effettuare dei periodici screening della propria salute cardiologica, anche in giovane età. Il pediatra ti potrà indirizzare al pediatra cardiologo nel caso ci siano condizioni cardiache congenite o sintomi che potrebbero indicare anomalie cardiache.

  • Cerca il Cardiologo Pediatrico più vicino a te

  • Prenota un Appuntamento con il Pediatra

Quali sono i tipi più comuni di ictus nei bambini?

Un ictus è una lesione cerebrale permanente causata da sanguinamento (ictus emorragico) o mancanza di ossigeno (ictus ischemico). Gli ictus possono verificarsi in qualsiasi momento della vita di una persona. Gli ictus nell’infanzia, compreso il periodo neonatale, vengono sempre più riconosciuti oggi. I tipi comuni di ictus pediatrici includono:

  • Ictus perinatale (neonato)  – Gli ictus nei neonati sono comuni e spesso passano inosservati e non diagnosticati.
  • Ictus emorragico – Questo ictus si verifica quando un vaso sanguigno dentro o vicino al cervello si rompe, causando sanguinamento nel cervello.
  • Ictus ischemico  – Un ictus ischemico si verifica quando il flusso sanguigno al cervello è ridotto, di solito a causa di un coagulo, chiamato trombo, in uno dei vasi sanguigni del cervello. Esistono due tipi di ictus ischemico che si verificano nei bambini, specialmente nei neonati: trombosi sinovena e ictus ischemico arterioso.
  • Trombosi sinovena ictus  – Questo ictus si verifica quando c’è un coagulo in una delle vene del cervello.
  • Ictus ischemico arterioso – Questo ictus si verifica quando c’è un coagulo in un’arteria nel cervello.
  • Trombosi venosa cerebrale (CVT) – La CVT è un ictus che deriva dalla trombosi (un coagulo di sangue) nei seni venosi durali, che drenano il sangue dal cervello.

Quali sono le cause degli ictus nei bambini?

Le cause di molti casi di ictus sono difficili da individuare. In alcuni casi, le anomalie cerebrovascolari – condizioni caratterizzate da vasi sanguigni malformati – possono causare sintomi di ictus in un bambino.

Cause fondamentali:

  • Cause genetiche: anemia falciforme, disturbi della coagulazione e altri disturbi
  • Cause ambientali: avvelenamento da monossido di carbonio, infezioni, farmaci, traumi, vasculiti e dissezioni.
  • Cause congenite: malformazione artero-venosa, aneurisma, sindrome di Moyamoya e altre anomalie cerebrovascolari.
  • Cerca il Cardiologo Pediatrico più vicino a te

  • Prenota un Appuntamento con il Pediatra

 

fonte: Cleveland Clinic

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati