L’ipnosi (nota anche come “ipnoterapia”) è spesso pubblicizzata come un trattamento naturale per i disturbi cronici del sonno , un problema che si stima colpisca milioni di americani ogni anno. Sebbene l’ipnosi debba ancora essere ampiamente studiata nel trattamento dell’insonnia e di altre condizioni legate al sonno, la ricerca esistente suggerisce che l’ipnosi può essere di qualche utilità per ottenere un sonno più sano.

Gli effetti dell’ipnosi sul sonno

L’ipnosi è uno stato mentale simile alla trance durante il quale l’individuo ipnotizzato sperimenta un profondo rilassamento, un’attenzione focalizzata e una maggiore apertura alla suggestione. Si ritiene che l’ipnosi sia un modo per ottenere un maggiore accesso alla mente inconscia dell’individuo, riducendo allo stesso tempo la probabilità che il soggetto inietti preoccupazioni consce, ansia o reindirizzamento nel processo di trattamento.

A causa della sua capacità di aumentare la reattività, l’ipnosi viene spesso utilizzata per alterare comportamenti e reazioni che potrebbero contribuire a problemi di salute cronici (come l’insonnia e altri disturbi del sonno).

Come viene indotta l’ipnosi?

Sebbene l’ipnosi sia spesso indotta da un ipnoterapeuta, le tecniche di autoipnosi sono comunemente usate nel trattamento dell’insonnia.

L’ipnosi è, per molti versi, simile all’esperienza di perdere la cognizione del tempo mentre si guarda un film o si sogna ad occhi aperti. Anche se non abbiamo allucinazioni, abbiamo smesso di occuparci attivamente dell’ambiente fisico che ci circonda e ci concentriamo su una realtà interna. L’autoipnosi, quindi, non è così difficile come potrebbe sembrare. L’immaginazione guidata è un metodo collaudato di autoipnosi; molti sono disponibili online o come nastri, oppure puoi creare le tue immagini guidate. Le immagini semplici includono immaginare che ogni parte del corpo diventi più pesante, scendere nel sonno su un ascensore o rilassarsi al caldo sole.

Usare l’ipnosi per dormire | Il verdetto finale

Se stai riscontrando problemi di sonno cronici, è importante consultare il tuo medico per assicurarti che i tuoi problemi di sonno non siano un sintomo di una condizione medica di base (come l’  apnea notturna ). L’autotrattamento ed evitare o ritardare le cure standard può avere gravi conseguenze.

Gli Specialisti

Il tuo medico potrebbe anche essere in grado di indirizzarti a un ipnoterapeuta o consigliarti risorse (come libri o materiali audio) attraverso i quali puoi imparare l’autoipnosi per dormire meglio.

Oltre all’ipnosi, potresti prendere in considerazione le terapie mente-corpo e altri approcci naturali al sonno sano

Se, dopo aver utilizzato una varietà di metodi naturali per indurre il sonno, non riesci a riposare bene la notte, dovresti consultare un medico. Sebbene i problemi di sonno possano derivare da una lieve ansia o altri problemi correlati, possono anche essere correlati a problemi medici o psicologici più gravi.

  • psicologo
  • psichiatra
  • psicoterapeuta
  • esperto in ipnosi

Fonti: Verywellmind

  1. Chamine I, Atchley R, Oken BS. Effetti dell’intervento dell’ipnosi sugli esiti del sonno: una revisione sistematica . J Clin Sleep Med . 2018;14(2):271-283. doi:10.5664/jcsm.6952
  2. Williamson A. Che cos’è l’ipnosi e come potrebbe funzionare? Cura pallida. 2019;12:1178224219826581. doi:10.1177/1178224219826581
  3. Wang X, Li P, Pan C, Dai L, Wu Y, Deng Y. L’effetto delle terapie mente-corpo sull’insonnia: una revisione sistematica e una meta-analisi . Evid Based Complemento Alternativa Med. 2019;2019:9359807. doi: 10.1155/2019/9359807