Facebook pixel

Prevenire la Cistite: 10 Subdole Cause

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0
Prevenire la Cistite: 10 Subdole Cause

Cos’è la cistite? Se te lo stai chiedendo, probabilmente non l’hai mai avuta… e ti auguro di rimanere sempre col dubbio.

Sensazione di bruciore quando si urina, stimolo continuo a urinare, incapacità di emettere l’urina, dolore nella parte bassa dell’addome, urina maleodorante oppure di colore scuro, sangue delle urine: ecco i tipici sintomi che, chi ha provato questa fantastica condizione sulla propria pelle, conosce fin troppo bene.

Cistite i disturbi più comuni

La cistite è una infiammazione della basse vie urinarie.

Probabilmente chi ne soffre sa già che, nella maggior parte dei casi, l’insorgenza della cistite è da ricondurre a un’infezione batterica; per questo, in simili casi, si parla di cistite infettiva o cistite batterica. Tra le cause principali della cistite c’è  la risalita verso la vescica di agenti patogeni di origine fecale, vaginale o uretrale.

Ma forse non tutti sanno che se si incorre in un’infezione del tratto urinario, aumentano le probabilità di svilupparne altre (e questo vale sia per gli uomini che per le donne).

Come fare allora per prevenire la cistite? È fondamentale, innanzittutto, essere informati sui fattori di rischio connessi alle infezioni delle vie urinarie, in modo da poterli evitare.

Ecco quali sono:

#1 Consumo eccessivo di zuccheri

Alimenti da evitare per prevenire la cistite

I cibi con un’elevata quantità di zuccheri aggiunti, oltre a far salire la glicemia, ne favoriscono la presenza nelle urine. Inoltre, rappresentano il cibo di molti batteri responsabili delle infezioni del tratto urinario. E, in questo senso, un’alimentazione ricca di zuccheri può promuovere la loro proliferazione. Per prevenire la cistite ti consigliamo di evitare non solo gli alimenti molto dolci, (soprattutto se ricchi di dolcificanti artificiali), ma anche il caffè, il tè, il cibo piccante, gli alimenti ricchi di potassio e le bevande alcoliche o gassate ebmebm É bene anche evitare quei cibi ricchi di nitriti, nitrati e altri conservanti alimentari presenti soprattutto nelle carni conservate. Per riconoscere la presenza di nitrati cerca questi codici nella lista degli ingredienti:

  • Nitrito di potassio = E 249
  • Nitrito di sodio = E 250
  • Nitrato di sodio = E 251
  • Nitrato di potassio = E 252

#2 Diabete

Il diabete è una malattia dismetabolica caratterizzata da un aumento del glucosio nel sangue. Siccome i batteri responsabili delle infezioni si nutrono di zuccheri, quando si è affetti dal diabete le impennate della glicemia favoriscono la presenza dei batteri infettivi. Per questo i pazienti con diabete tendono a contrarre con più frequenza le infezioni alle vie urinarie ebm.

Leggi anche Insulino Resistenza | 8 Modi per Aumentare la Sensibilità all’Insulina

#3 Trattenere l’urina

Ripetuti episodi di ritenzione dell’urina possono causare gravi infezioni batteriche che colpiscono il tratto urinario. Le infezioni si verificano a causa dei germi contenuti nell’urina che rimangono per molto tempo nella vescica. ebm

#4 Scorretta pulizia dei genitali nelle donne

Una corretta pulizia dei genitali dovrebbe seguire un movimento che va dalla vagina verso l’ano. In questo modo si evita che i batteri come l’Esterichia Coli (uno dei maggiori responsabili della cistite) possano migrare verso l’uretra. Inoltre, durante il ciclo mestruale è opportuno intensificare l’igiene personale in modo da evitare la proliferazione batterica ed una eventuale risalita facilitata in questo periodo. ebm

#5 Fare molto sesso

 

No, non ce lo stiamo inventando: quando si fa sesso, si aumenta la probabilità che i batteri della vagina possano venire a contatto con l’uretra e questo comporta un maggiore rischio di infezione. Questo è favorito, inoltre, dalla stretta vicinanza della vagina con l’uretra e la vescica. Avete mai sentito parlare della “cistite da luna di miele”? Ora sapete il motivo. Carenza di estrogeni, scarsa lubrificazione vaginale e dolore durante i rapporti sono altri elementi che possono favorire la comparsa di cistite dopo i rapporti nella donna.

Ma il rischio che si sviluppi un’infezione del tratto urinario non dovrebbe impedirvi di fare sesso. Un modo per ridurre questo rischio è quello di ricordarsi di fare pipí dopo aver fatto l’amore, in modo da eliminare eventuali batteri. ebm

#6 Antistaminici

Tra gli effetti collaterali degli antistaminici vi è la ritenzione urinaria che, come già detto, può causare una proliferazione batterica all’interno dell’organismo. Per questo gli antistaminici potrebbero rappresentare un fattore di rischio per la cistite.

#7 Bere poca acqua

Stando a quanto detto, il settimo punto risulta quasi ovvio. Bere una quantità di acqua sufficiente per tenere idratato l’organismo, è di fondamentale importanza per restare in salute. Questa sana abitudine può anche dimininuire il rischio di infezioni delle vie urinarie, in quanto permette di depurare l’organismo e consente di eliminare frequentemente i batteri nocivi attraverso l’urina.

#8 Gravidanza

Prevenire la Cistite: 10 Subdole Cause

 

Le donne possono avere più spesso incontri ravvicinati con la cistite proprio in gravidanza, quando si creano alcune condizioni che rendono più facile la sua insorgenza. Le donne incinte sono particolarmente soggette alle infezioni delle vie urinarie in particolare per via dei cambiamenti ormonali che accompagnano la gravidanza. Gli sbalzi ormonali, infatti, possono provocare un rilassamento del muscolo vescicale, che comporta il ritardo dello svuotamento della vescica (con tutte le conseguenze che ormai conosciamo). Inoltre, le donne in gravidanza hanno anche un sistema immunitario piú debole e incapace di difendersi contro le malattie infettive.

#9 Alcuni metodi contraccettivi

In particolar modo i contraccettivi meccanici (diaframmi, creme spermicide, spirali, ecc.) possono essere dei facili veicoli d’infezioni, soprattutto quando li utilizziamo con le mani non perfettamente pulite. Ma anche l’utilizzo dei contraccettivi orali ad alti dosaggi può aiutare l’insorgenza e la proliferazione di un’infezione.

A proposito di contraccettivi, un’attenzione particolare va dedicata al preservativo. I profilattici, benchè siano uno dei metodi anticoncezionali piú utilizzati, quando non sono lubrificati potrebbero comportare un maggiore rischio di sviluppare irritazioni o infezioni delle vie genitali.

#10 Utilizzo di sostanze irritanti

La cistite potrebbe essere favorita anche dall’ipersensibilità, da parte delle donne, ad alcune sostanze irritanti. Queste sostanze possono, ad esempio, essere contenute in alcuni prodotti per l’igiene intima o lavande vaginali. L’impiego diffuso di lavande vaginali deve essere, infatti, ridotto a non più di una a settimana. Si è dimostrato che un utilizzo eccessivo di lavande interne determina un abbassamento dell’acidità naturale della vagina rendendo la via più facile ad eventuali batteri patogeni.

Come si cura la cistite?

Farmaci

La cistite batterica viene solitamente trattata con gli antibiotici. La cistite interstiziale può essere trattata con diversi farmaci a seconda della cause del disturbo.

Chiedi il Consulto di uno Specialista

Contatta l‘urologo più vicino a te  oppure prenota un appuntamento con il ginecologo

Prova Alcuni Rimedi Fai da Te

Questi rimedi non cureranno la tua cistite, ma ti potranno offrire un sollievo temporaneo.

  • Applica una borsa d’acqua calda sull’addome oppure sulla schiena.
  • Gli antidolorifici da banco come l’ibuprofene o l’acetaminofene possono alleviare il dolore
  • Prova il semicupio (sitz bath), un bagno parziale, utile in caso di infiammazione o dolore delle vie genitali
  • Bevi molta acqua oppure il succo di mirtillo, particolarmente indicato in caso di infezioni delle vie urinarie grazie al suo alto contenuto di proantocianidine e fruttosio, in grado di impedire l’adesione dei batteri come l’E. Coli  al rivestimento interno della vescica ebm
  • Indossa biancheria di cotone e indumenti traspiranti e poco aderenti
  • Evita i cibi piccanti, il tè, il caffè e tutti gli altri alimenti che peggiorano i sintomi della cistite

Il Verdetto Finale

Contrarre la cistite non è di certo un’esperienza piacevole, ma non ci disperiamo! Non esiste un unico modo certo per prevenire la cistite, ma alcune abitudini igieniche, un’alimentazione più attenta, un ritmo sonno-veglia regolare e meno stress sono tutti fattori che possono tenerci alla larga da questa fastidiosa infezione urinaria! Una volta contratta, non bisogna tardare a chiedere il consulto di uno specialista urologo o ginecologo per evitare che il disturbo si cronicizzi in futuro ebm.

 

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati