Facebook pixel

Radiofrequenza per la Cellulite | Perchè Provarla

Radiofrequenza per la Cellulite | Perchè Provarla

Stai cercando un trattamento anticellulite efficace? Considera di ricorrere alla radiofrequenza.

In Medicina Estetica la radiofrequenza viene utilizzata per trattare la cellulite e disturbi estetici come pelle “flaccida” e cadente (lassità cutanea), rughe e invecchiamento cutaneo.

Si tratta di una tecnica poco invasiva e indolore, che può aiutare a ridurre la comparsa della cellulite mirando ai depositi adiposi e incoraggiando la produzione di collagene.

Radiofrequenza per la Cellulite | Come Funziona?

L’idea alla base è quella di sfruttare il calore prodotto dalle onde elettromagnetiche (con frequenze comprese tra 300 Mhz e 3 kHz) per colpire gli strati più profondi della pelle ed ottenere alcuni importanti benefici: produzione di nuovo collagene, vasodilatazione, miglioramento della circolazione e dell’ossigenazione dei tesssuti.

In particolare:

  • Durante il trattamento le fibre di collagene vengono riscaldate e si contraggono, di conseguenza si ottiene un’immediata azione di rassodamento.
  • Subito dopo il trattamento un segnale fisiologico sollecita la formazione di nuovo collagene.
  • Alcune settimane post-trattamento si forma nuovo collagene e la pelle risulta più soda e tonica. L’effetto “a buccia d’arancia” diminuisce e si ottiene un ringiovanimento dei tessuti cutanei.

Ne parlano anche nel programma Detto Fatto: in questo video il dott. Bartolucci spiega in quali casi si può ricorrere alla radiofrequenza per la lassità cutanea e mostra esempi prima e dopo

Radiofrequenza per la Cellulite | Chi è lo Specialista Giusto?

Benchè i trattamenti di radiofrequenza siano praticati anche nei saloni di bellezza, da personale non medico, ti consigliamo di rivolgerti ad un Medico Estetico specializzato, per assicurarti un trattamento efficace, eseguito con dispositivi RF che richiedono una expertise specialistica. Ecco gli specialisti a cui rivolgerti:

  • Contatta il Medico Estetico

  • Rivolgiti ad un Dermatologo

Cosa Succede Durante una Seduta di Radiofrequenza

Il trattamento anticellulite con la radiofrequenza è generalmente indolore. Talvolta, viene applicata una crema anestetica topica e poi viene tracciata sulla pelle una sorta di griglia, che serve per guidare il medico sulla zona da trattare, in modo da ottenere un effetto uniforme e mirato.

Successivamente, viene applicato un gel, una crema o un olio sull’area di trattamento per lubrificare la pelle e creare una barriera aggiuntiva tra la pelle e il manipolo.

Il manipolo viene quindi applicato sulla pelle e viene fatto scorrere con movimenti circolari e massaggianti. Al termine della procedura, un gel lenitivo, una lozione o un impacco freddo verranno applicati sulla pelle.

In questo video la Dott.ssa Silvia Codogno, Medico Chirurgo,  spiega come viene eseguita una sessione di Radiofrequenza Multipolare:

video credit: Centro Laser Dermatologico Dott.Laspina

Quante Sessioni Servono per Eliminare la Cellulite?

Sono necessarie una serie di sessioni per ottenere i risultati desiderati, ma a seconda del dispositivo utilizzato, potrebbero essere necessarie due sessioni settimanali per 4-5 settimane, con una media di 8 sessioni complessive. 

Macchinari RF Anticellulite

radiofrequenza cellulite

Grazie ai progressi tecnologici, i dispositivi di radiofrequenza hanno subito, nel tempo, una vera rivoluzione, perfezionando la tecnica di somministrazione delle onde energetiche in modo da evitare dolore, bruciature o altri effetti collaterali. Oggi, si utilizzano sempre più spesso teniche combinate di radiofrequenza con luce infrarossa, suzione vacuum o radiofrequenza multipolare con campi elettromagnetici pulsati .

Generatori di onde elettromagnetiche di prima generazione:

  1. Macchinari Monopolari: è la tecnica più antica. Possiedono un unico generatore connesso ad un elettrodo e una placca che viene messa a terra e che consente all’energia di penetrare nella pelle. Il fascio di energia raggiunge strati profondi della pelle, ma genera temperatura elevata vicino all’elettrodo e di conseguenza richiede un intenso raffreddamento dell’epidermide.
  2. Macchinari Bipolari: Hanno un generatore di RF connesso a due elettrodi. La penetrazione del fascio energetico è più superficiale. Richiede raffreddamento attivo degli elettrodi per evitare bruciature cutanee.

Dispositivi Radiofrequenza di Ultima Generazione:

  • Macchinari Multipolari: un unico generatre di RF si connette a 3 o più elettrodi. L’energia viene distribuita trasversalmente. Non è necessario alcun sistema di raffreddamento, perchè la temperatura viene autoregolata.
  • La radiofrequenza multisorgente a temperatura controllata, a differenza di quella manipolare, bipolare e multipolare, si avvale di ben 6 sorgenti che creano un sistema di campi magnetici in grado di raggiungere gli strati cutanei più profondi, impossibile con altri tipi di metodiche.
  • radiofrequenza combinata con la tecnica vacuum (aspirazione): Oltre ai benefici della radiofrequenza, la tecnica vacuum, detta anche suzione, permette, grazie a speciali applicatori, di creare una sorta di effetto “risucchio” sulla pelle, stimolando in questo modo la microcircolazione e il linfodrenaggio nella zona trattata.

Ecco alcuni macchinari RF anticellulite:

  • EndyMed
  • 3Deep
  • truSculpt 3D
  • Vanquish
  • Venus Freeze
  • Venus Legacy
  • Exilis
  • JuVaShape
  • VelaShape

In questo video puoi vedere come funziona il macchinario RF Venus-Legacy:

Ecco un esempio del macchinario con trattamento RF combinato Vela Shape:

Radiofrequenza Cellulite | Ci Sono Effetti Collaterali?

In generale, il rischio principale dei trattamenti di radiofrequenza per la cellulite sono le bruciature cutanee. Normalmente i trattamenti anticellulite con radiofrequenza sono assolutamente indolore, ma in alcuni rari casi sono stati registrati effetti collaterali come gonfiore, arrossamento o ecchimosi (lividi) che, in ogni caso,  si attenuano nel giro di pochi giorni. Per evitare possibili effetti collaterali bisogna rivolgersi allo specialista competente.

Radiofrequenza Cellulite | Cosa Dicono gli Studi?

La riduzione della cellulite con la radiofrequenza è un metodo scientificamente provato. È stato osservato un miglioramento significativo dello spessore dell’epidermide, dell’aspetto della cellulite, riduzione della circonferenza e un rimodellamento dei contorni del corpo ebm ebm.

Quando è Sconsigliato?

I pazienti con dispositivi elettrici come pacemaker o impianti metallici non possono sottoporsi ai trattamenti a base di radiofrequenza perché la corrente RF potrebbe interferire con questi dispositivi o riscaldare impianti metallici, rendendo la procedura pericolosa.

Quanto Costa?

Il trattamento con radiofrequenza costa a partire da 150 euro a seduta.

Radiofrequenza Cellulite | Foto HD Prima e Dopo

foto credit: surfacemedicalesthetics

radiofrequenza cellulite

Il Verdetto Finale

Se sei alla ricerca di un trattamento anticellulite poco invasivo, efficace e scientificamente provato, la radiofrequenza sembra fare proprio al caso tuo! Ricordati di scegliere uno specialista in Medicina Estetica che sappia utilizzare al meglio i nuovi macchinari RF anticellulite, in modo da evitare spiacevoli bruciature o altri effetti collaterali. La cellulite si combatte anche con lo stile di vita! Ricordati di fare regolare attività fisica, bere ogni giorno la giusta quantità di acqua e seguire una sana alimentazione!

Scopri tutti gli altri trattamentia anticellulite I 10 trattamenti anticellulite più efficaci approvati dalla scienza

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati