Forse hai sempre odiato parlare al telefono ma non hai mai capito il perché. O forse hai sempre avuto bisogno di un po’ di tempo in più per pensare a un problema prima di prendere una decisione.

Imparando di più su te stesso, potresti essere più in grado di capire perché preferisci certe cose e non ti piacciono altre. Questo può tornare utile quando stai cercando di prendere decisioni importanti che potrebbero avere un impatto sul corso della tua vita, come la scelta di una specializzazione universitaria.

Che cos’è un test della personalità?

Un test della personalità è uno strumento utilizzato per valutare la personalità umana. I test e la valutazione della personalità si riferiscono a tecniche progettate per misurare i modelli caratteristici dei tratti che le persone esibiscono in varie situazioni. I test di personalità possono essere utilizzati per aiutare a chiarire una diagnosi clinica, guidare gli interventi terapeutici e aiutare a prevedere come le persone possono rispondere in diverse situazioni.

La personalità è qualcosa che valutiamo e descriviamo informalmente ogni giorno. Quando parliamo di noi stessi e degli altri, ci riferiamo spesso a diverse caratteristiche della personalità di un individuo. Gli psicologi fanno più o meno la stessa cosa quando valutano la personalità, ma a un livello più sistematico e scientifico.

Tipi di test della personalità

Esistono due tipi fondamentali di test di personalità: gli inventari di autovalutazione e i test proiettivi:

  • Gli inventari di autovalutazione prevedono che i candidati leggano le domande e poi valutino quanto bene la domanda o l’affermazione si applica a loro. Uno degli inventari self-report più comuni è il Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI) .
  • I test proiettivi comportano la presentazione al candidato di una scena, un oggetto o uno scenario vaghi e quindi la richiesta di fornire la propria interpretazione dell’elemento del test. Un noto esempio di test proiettivo è il Rorschach Inkblot Test .

Il più grande vantaggio degli inventari self-report è che possono essere standardizzati e utilizzare norme stabilite. Gli auto-inventari sono anche relativamente facili da amministrare e hanno un’affidabilità e una validità molto più elevate rispetto ai test proiettivi. I test proiettivi, d’altra parte, sono più spesso utilizzati negli ambienti di psicoterapia e consentono ai terapeuti di raccogliere rapidamente una grande quantità di informazioni su un cliente.

Ad esempio, un terapeuta può guardare non solo alla risposta di una persona a un particolare elemento del test, ma può anche prendere in considerazione altre informazioni qualitative come il tono della voce e il linguaggio del corpo . Tutto questo può essere esplorato in modo più approfondito man mano che le persone progrediscono attraverso le sessioni di terapia.

A cosa servono i test di personalità?

I test di personalità vengono somministrati per una serie di scopi diversi, tra cui:

  • Valutare le teorie
  • Valutare l’efficacia della terapia
  • Diagnosi di problemi psicologici
  • Valutare i cambiamenti nella personalità
  • Screening candidati al lavoro

I test di personalità sono talvolta utilizzati anche in ambito forense per condurre valutazioni dei rischi, stabilire la competenza e nelle controversie sulla custodia dei figli. Altri contesti in cui possono essere utilizzati i test della personalità sono nell’ambito della psicologia scolastica, la consulenza professionale, la consulenza relazionale, la psicologia clinica e i test occupazionali.

Perchè può essere utile fare un test della personalità?

I test di personalità possono essere utili per una serie di motivi. Questi test possono aiutarti a conoscere meglio te stesso e a comprendere meglio i tuoi punti di forza e di debolezza. E mentre tutti i test della personalità sono diversi, imparare di più su un tratto di personalità specifico può aiutarti a ottenere una visione più ampia dei tuoi schemi comportamentali.

Ad esempio, i risultati di un test della personalità potrebbero indicare che hai un punteggio elevato sul tratto della personalità dell’introversione. Questo risultato suggerisce che spendi molta energia in situazioni sociali, quindi devi trovare il tempo per stare da solo e ricaricare le tue energie. Sapere di avere questa tendenza può aiutarti a riconoscere quando sei prosciugato dalla socializzazione e mettere da parte momenti tranquilli per ritrovare il tuo equilibrio.

Suggerimenti per fare un test della personalità

Non c’è modo di prepararsi per un test della personalità, ma ci sono alcune cose che puoi fare per assicurarti che i tuoi risultati riflettano al meglio la tua personalità:

  • Essere onesti. Non cercare di presentare una versione “ideale” di te stesso. Prova invece a rispondere in un modo che rifletta chi sei e come ti senti.
  • Leggi le istruzioni. I tuoi risultati potrebbero non rispecchiarti accuratamente se non comprendi le linee guida o le domande.
  • Non cercare di “superare il test”. Evita di cercare di indovinare cosa pensi possa essere vista come la risposta “ideale”. Basta rispondere onestamente.

Quando inizi a guardare tutte le diverse valutazioni della personalità disponibili, probabilmente noterai una cosa abbastanza rapidamente: ci sono molti test “informali” là fuori! Basta una semplice ricerca online per trovare una vasta gamma di quiz e test progettati per dirti qualcosa sulla tua personalità.

La stragrande maggioranza dei quiz che incontrerai online valgono solo per divertimento. Possono essere divertenti e potrebbero anche darti una piccola visione della tua personalità, ma non sono in alcun modo valutazioni formali e scientifiche della personalità.

Alcuni Limiti dei Test di Personalità

Sebbene i test della personalità possano essere utili a volte, ciò non significa che non siano privi di inconvenienti e possibili insidie.

L’inganno è possibile

Uno dei maggiori svantaggi degli inventari self-report è che è possibile che le persone ingannino quando rispondono alle domande. Anche se le tecniche possono essere utilizzate per rilevare l’inganno, le persone possono ancora fornire con successo risposte false spesso nel tentativo di “fingere il bene” o apparire più socialmente accettabili e desiderabili.

È necessaria l’introspezione

Un altro potenziale problema è che le persone non sono sempre brave a descrivere accuratamente il proprio comportamento.  Le  persone tendono a sopravvalutare certe tendenze (specialmente quelle che sono viste come socialmente desiderabili) mentre sottovalutano altre caratteristiche. Questo può avere un grave impatto sull’accuratezza di un test di personalità.

I test possono essere lunghi

Anche i test di personalità autovalutati possono essere piuttosto lunghi, in alcuni casi impiegando diverse ore per essere completati. Non sorprende che gli intervistati possano rapidamente annoiarsi e frustrarsi. Quando ciò accade, i candidati spesso risponderanno alle domande il più rapidamente possibile, spesso senza nemmeno leggere gli elementi del test.

Il punteggio può essere soggettivo

I test proiettivi presentano anche una serie di svantaggi e limitazioni. Il primo problema risiede nell’interpretazione delle risposte. Gli elementi del test di punteggio sono altamente soggettivi e diversi valutatori potrebbero fornire punti di vista completamente diversi delle risposte.

I risultati possono essere incoerenti

Non tutti i test di personalità sono affidabili o validi. L’affidabilità si riferisce alla coerenza di un test, mentre la validità implica se il test sta realmente misurando ciò che afferma di misurare. 7

Storia dei test di personalità

Una delle prime forme di test della personalità, nota come frenologia , è emersa alla fine del XVIII secolo ed è stata resa popolare durante il XIX secolo. Questo approccio prevedeva la misurazione delle protuberanze sul cranio umano, che venivano poi attribuite a specifiche caratteristiche della personalità.

Più tardi, gli psicologi hanno iniziato a tentare di determinare quanti diversi tratti di personalità ci fossero. Gordon Allport, per esempio, ha proposto che ce ne fossero più di 4.000. Lo psicologo Raymond Cattell ha utilizzato una tecnica statistica nota come analisi fattoriale per ridurre questo elenco a 16 diversi fattori di personalità , mentre Hans Eysenck ha ristretto l’elenco a soli tre.

Uno degli approcci più popolari alla personalità oggi è noto come la teoria della personalità dei Big Five. Questa teoria suggerisce che la personalità è composta da cinque grandi dimensioni: estroversione, gradevolezza, coscienziosità, nevroticismo e apertura.

Test di Personalità Più Usati

Oggi, un’ampia varietà di test di personalità è diventata popolare e spesso si basa su teorie specifiche dei sistemi di personalità. I test di personalità comunemente usati includono il Myers-Briggs Type Indicator (MBTI) , il Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI) e il Sixteen Personality Factor Questionnaire.

Vantaggi dei test di personalità

Quindi conoscere il tuo tipo di personalità può davvero aiutare? A cosa possono servire davvero queste misure di personalità?

Ecco una panoramica di come conoscere il tuo tipo di personalità può avvantaggiarti.

Nessun tipo di personalità è “migliore” di un altro, solo diverso. E ogni prospettiva porta in tavola qualcosa di nuovo e interessante.

Le persone spesso cadono nella trappola di credere erroneamente che la maggior parte delle altre persone condivida le stesse opinioni, opinioni, atteggiamenti e tratti che condividono. Avere le tue preferenze personali evidenziate ed essere in grado di intravedere alcuni dei tratti che possiedono altre persone può aprire gli occhi a molti.

Comprendere alcuni dei tratti fondamentali della tua personalità e quelli delle persone a cui sei vicino è utile anche nelle relazioni. Se, ad esempio, sei un estroverso ma il tuo coniuge è più introverso , sarai in grado di individuare meglio i segni che il tuo partner si sta esaurendo e ha bisogno di prendersi una pausa dalla socializzazione. Conoscendo meglio i tratti della personalità dell’altro, puoi rispondere meglio ai bisogni dei tuoi cari e costruire partnership più forti.

Identifica i tuoi Mi piace e Non mi piace

Imparando di più su dove ti trovi sui continuum estroversione/introversione e pensiero/sentimento, potresti essere più in grado di capire perché preferisci certe cose e non ti piacciono altre. Questo può tornare utile quando stai cercando di prendere decisioni importanti che potrebbero avere un impatto sul corso della tua vita, come la scelta di una specializzazione universitaria.

Selezionare una specializzazione e una professione ben allineate con le tue preferenze personali potrebbe significare che alla fine sarai più felice e più soddisfatto della tua scelta e del tuo lavoro.

Scopri quali situazioni sono ideali per te

Imparare di più sul tuo tipo di personalità può anche aiutarti a scoprire nuovi modi di affrontare i problemi. Se scopri che tendi ad essere molto introverso, potresti aver cura in futuro di concederti un sacco di tempo per sentirti a tuo agio in una situazione prima di presentarti a un nuovo collega, ad esempio.

Sapere cosa potrebbe funzionare meglio per il tuo tipo può darti nuove idee su come risolvere i problemi , affrontare lo stress, affrontare i conflitti e gestire le tue abitudini lavorative.

Riconosci i tuoi punti di forza e di debolezza

Sapere in cosa sei bravo può essere importante in un’ampia varietà di situazioni, sia che tu stia scegliendo una specializzazione universitaria o pensando di candidarti per un posto nel consiglio scolastico locale. Potresti riconoscere che alcuni aspetti della tua personalità potrebbero qualificarsi come punti di forza in alcune situazioni e punti deboli in altre.

Sebbene le tue forti capacità organizzative e la tua personalità orientata ai dettagli possano essere un punto di forza nel tuo lavoro, a volte possono farti inciampare in situazioni in cui devi lasciare che altre persone prendano le redini.

Scopri di più sulla tua Personalità

Rivolgiti ad uno psicologo per sottoporti ad un test di personalità e ricevere una consulenza sul suo significato e su come questo può aiutarti a prendere una decisione, scegliere un percorso lavorativo o affrontare un aspetto problematico di te stesso.

  • Prenota una consulenza psicodiagnostica

In Conclusione

I test della personalità, comprese le valutazioni psicologiche reali e i quiz solo per divertimento che trovi online, possono essere stimolanti, perspicaci e persino divertenti. La chiave è non rimanere troppo attaccati ai risultati. Ricorda che mentre i ricercatori hanno scoperto che le nostre personalità complessive sono sorprendentemente stabili nel tempo, le nostre vite non sono statiche. Cresciamo e cambiamo quando impariamo cose nuove e facciamo nuove esperienze, e i ricercatori hanno scoperto che anche le nostre personalità possono cambiare.

 

Fonti:

  1. Verywellmind
  2. La Fondazione Myers & Briggs. Cronologia della storia di MBTI .
  3. Williams J. Analisti finanziari e l’effetto del falso consenso . Giornale di ricerca contabile. 2013;51(4):855-907. doi:10.1111/1475-679X.12016
  4. Edmonds GW, Goldberg LR, Hampson SE, Barckley M. Stabilità della personalità dall’infanzia alla mezza età: mettere in relazione le valutazioni degli insegnanti nella scuola elementare con l’osservatore e l’autovalutazione 40 anni dopo . Giornale di ricerca sulla personalità . 2013;47(5):505-513. doi:10.1016/j.jrp.2013.05.003
  5. Butcher JN, Bubany S, Mason SN. Valutazione della personalità e della psicopatologia con inventari self-report . In: Geisinger KF, Bracken BA, Carlson JF, Hansen JIC, et al., eds.,  Manuale APA di test e valutazione in psicologia, vol. 2. Sperimentazione e valutazione in psicologia clinica e del counseling. Washington, DC : Associazione Psicologica Americana; 2013. doi:10.1037/14048-011
  6. Smith SR. Tecniche di valutazione proiettiva . In: Goldstein S., Naglieri JA, eds., Encyclopedia of Child Behavior and Development . Springer, Boston, MA; 2011. doi:10.1007/978-0-387-79061-9
  7. Moyle P, Hackston J. Valutazione della personalità per lo sviluppo dei dipendenti: torre d’avorio o mondo reale? J Pers valutare . 2018;100(5):507-517. doi:10.1080/00223891.2018.1481078
  8. Iudici A, Salvini A, Faccio E, Castelnuovo G. La valutazione clinica in campo giuridico: uno studio empirico di pregiudizi e limitazioni nelle competenze forensi . Psicologo frontale . 2015;6:1831. doi:10.3389/fpsyg.2015.01831
  9. Bäckström M, Björklund F. Desiderabilità sociale negli inventari della personalità: sintomi, diagnosi e cura prescritta . Scand J Psychol . 2013;54(2):152–159. doi:10.1111/sjop.12015
  10. Vazire S, Carlson EN. Conoscenza di sé della personalità: le persone conoscono se stesse? Soc Personal Psychol Compass . 2010;4(8):605-620. doi:10.1111/j.1751-9004.2010.00280.x
  11. McCrae RR, Kurtz JE, Yamagata S, Terracciano A. Consistenza interna, affidabilità del nuovo test e loro implicazioni per la validità della scala della personalità . Pers Soc Psychol Rev . 2011; 15 (1): 28-50. doi:10.1177/1088868310366253