Facebook pixel

Superfood: La Verza. Tutti i benefici confermati dalla scienza

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0
Superfood: La Verza. Tutti i benefici confermati dalla scienza

Da piccoli ci nascondevamo sotto il tavolo ogni volta che le nostre mamme provavano a farcela mangiare (almeno a me succedeva). Crescendo abbiamo imparato ad apprezzare la versatilità di questo alimento e il sapore che può dare a un grandissimo numero di svariate ricette. Ma abbiamo davvero una vaga idea di quanto la verza sia fondamentale per la nostra salute e quali benefici porta al nostro viver quotidiano?

Scopriamolo insieme!

Tanto per cominciare, capiamo di cosa stiamo parlando. La verza è  una forma di cavolo selvatico con foglie verdi, rosse o viola. Per essere più precisi, fa parte della famiglia delle verdure Brassica (che comprende il cavolfiore, tra gli altri, i cavoletti di bruxelles, il cavolo riccio e i broccoli).

La verza – udite udite! – è considerata tra le più nutrienti (se non addirittura la più nutriente) tra le verdure in tutto il mondo, soprattutto per i suoi alti livelli di vitamina C e K. Come tutti i cavoli, contiene anche glucidi, lipidi e proteine.  Vale la pena, allora, capire meglio quali e quanti sono i principi nutritivi di questo superfood.

Valori nutrizionali della verza

verza, nutrienti

 

Le Proprietà e i benefici della Verza

#1 Protegge il cuore

Il cavolo verza dalle foglie rosse contiene molte antocianine, potenti composti che danno questo particolare colore così forte. Alcuni studi dimostrano che l’assunzione di antocianine è associata ad un ridotto rischio di malattie cardiache EBM.

Ebbene, nel cavolo rosso sono disponibili più di 36 diversi tipi di antociani potenti, cosa che fa di questo superfood una scelta eccellente per la salute del cuore EBM.

#2 Azione antinfiammatoria

Grazie agli antiossidanti, presenti in abbondanza nella verza, uno degli effetti benefici di questo superfood è la riduzione delle infiammazioni cronicheEBM.

Forse non tutti sanno che la verza può essere utilizzata anche attraverso degli impacchi per ridurre infiammazioni di naso, orecchie e gola (angina, laringite), ed è utile anche per la bronchite e l’asma.

#3 Proprietà anticangerogene

La Vitamina C, di cui la verza è piena, è un potente antiossidante, ampiamente studiato per le sue potenziali qualità di lotta contro il cancro EBM.

Una delle azioni della Vitamina C, infatti, è proprio la sua protezione dai danni causati al corpo dai radicali liberi, assiociati a molte malattie croniche, tra cui il cancro, per l’appunto EBM.

Numerose sono le ricerche scientifiche che suggeriscono che una dieta che preveda cibi ricchi di vitamina C è associata a un minor rischio di alcuni tumori, come quello alla prostata e quello al senoEBM ;  EBM.

#4 Migliora la digestione

Tra le tante proprietà benefiche è inclusa perfino la salute del tuo intestino. Eh, già, perchè l’alto contenuto di fibre insolubili che assumi mangiando un bel piatto di verza ti aiuteranno a mantenere sano il sistema digestivo aggiungendo massa alle feci e promuovendo i movimenti intestinali regolari EBM.

Ma la verza è ricca anche di fibra solubile, che aumenta il numero di “batteri buoni” all’interno dell’intestino EBM, che svolgono un’importante funzione di protezione del sistema immunitario.

Quindi? Quindi mangiare verza è un’ottima idea, se vuoi mantenere il tuo intestino sano e felice!

#5 Abbassa la pressione sanguigna

Le antocianine, secondo alcuni studi, sono associate anche ad una significativa riduzione della pressione sanguigna EBM.

Ma un altro fattore che abbassa la pressione sanguigna è rappresentato dal potassio, di cui la verza è piena. EBM.

#6 Riduce i livelli di colesterolo

Il cavolo verza previene l’assorbimento dei grassi per opera della bile e in tal modo aiuta ridurre la quantità di colesterolo presente nell’organismo. In particolare, nella verza due sono le sostanze che sembrano avere un ruolo principale nella riduzione del colesterolo LDL, il colesterolo cosiddetto “cattivo”: la fibra solubile e gli steroli vegetali.

La fibra solubile si lega al colesterolo LDL all’interno dell’intestino, impedendogli di essere assorbito nel sangue. Gli studi dimostrano che più fibre mangiamo, più cala il nostro livello di colesterolo LDL EBM.

Il cavolo contiene sostanze chiamate fitosteroli. Sono composti vegetali strutturalmente simili al colesterolo e riducono il colesterolo LDL bloccando l’assorbimento del colesterolo nel tratto digestivo. L’aumento dell’assunzione di fitosterolo di 1 grammo al giorno ha dimostrato di ridurre le concentrazioni di colesterolo LDL fino al 5% EBM.

#7 Promuove la coagulazione del sangue

Una delle funzioni principali della Vitamina K, di cui la verza è letteralmente p i e n a, è la coagulazione del sangue. Senza la vitamina K, il sangue perderebbe la sua capacità di coagularsi correttamente, aumentando il rischio di sanguinamento eccessivo EBM.

Come cucinare la verza

La verza è un ortaggio sorprendentemente versatile. Può essere mangiata sia cruda che cotta. Ovviamente, la cosa migliore sarebbe consumarla cruda, in modo da non ridurre la quantità dei principi nutritivi. Un esempio? Tagliate sottilmente  la verza e conditela con olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale, aggiungendo, poi, una spruzzatina di semi di cumino (che ne migliorerà la digeribilità e l’aroma) il gioco è fatto.

Tuttavia quasi tutti preferiscono cucinare la verza e servirla con pasti caldi. Ad esempio, può essere semplicemente cotta a vapore (il tipo di cottura migliore per preservare i suoi effetti benefici) e aggiunta a piatti di carne, ma può anche essere aggiunta a patatine fritte, insalate,  minestre e piatti di pasta. E ‘importante ricordare che l’aggiunta di oli e succo di limone alla verza, riduce sensibilmente il suo sapore intenso, il che può essere negativo o positivo… dipende dai vostri gusti.

Ma vi consigliamo una ricetta speciale che, se non avete mai provato, è decisamente il caso di rimediare subito!

 

verza benefici

Pizzoccheri Alla Valtellinese

verza, ricette

DOSI PER 6 PERSONE:

500 grammi di pizzoccheri
200 grammi di formaggio
4 di patate medie
1  verza
salvia

Come si prepara

Prendete un formaggio semigrasso Valtellinese e tagliatelo a fettine sottili. Poi pelate e tagliate le patate a dadini e la verza a striscioline.  Lasciate cuocere per 5 minuti le patate e la verza in acqua salata. Dopo potete aggiungere i pizzoccheri, e continuare a lasciar cuocere per un altro quarto d’ora. Scolate i pizzoccheri ancora al dente, e versate il tutto in una teglia, aggiungendo al composto ancora caldo le fettine di formaggio e della salvia (quantità a piacimento). Amalgamate bene formaggio e pizzoccheri. Servite ben caldo.

Verdetto Finale

L’impressionante profilo nutrizionale della verza (basti pensare alla sua ricchezza di Vitamine C e K) e i suoi incredibili effetti benefici, la rendono un alimento decisamente indispensabile per la nostra salute.

Altro aspetto positivo (che ci tocca altrettanto da vicino!) è quello economico: la verza è uno degli ortaggi più economici!

E, se quanto appena detto non bastasse, ci mettiamo anche la sua versatilità: la verza è facile da includere nella nostra dieta, rappresentando un complemento gustoso e poco dispendioso a un’incredibile varietà di ricette. Può essere consumato crudo o cotto e aggiunto a un’ampia varietà di piatti come insalate, zuppe ecc.

Insomma, non avete scuse, andate subito a fare il pieno di verza!

 

 

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati