Sopravvivere e guarire dopo uno stupro

È difficile ottenere statistiche accurate sulle aggressioni sessuali ma, indipendentemente dai rapporti che stai leggendo, il numero è troppo alto.

Spesso, dopo un’aggressione, capita che le vittime pensano che non ci sia più una via d’uscita, un modo per tornare a vivere una vita serena come prima del trauma. E in verità, per molti,  questo trauma può effettivamente oscurare il resto della loro vita. Ma ci sono dei passi che puoi intraprendere subito dopo un’aggressione sessuale per ottenere le cure di cui hai bisogno, trovare giustizia e continuare a vivere la tua vita in modo sereno.

Cosa fare se sei stato stuprato

Fin dall’inizio, il tuo primo istinto potrebbe essere quello di fare una doccia o un bagno per lavare via ciò che ti è successo. Questo bisogno è comprensibile. Tuttavia, fare ciò potrebbe eliminare le prove fisiche che potrebbero essere utilizzate per l’azione penale. È estremamente importante che prima di lavarsi o cambiarsi, consultare un medico il prima possibile.

Chiama un amico o un familiare per farti accompagnare in ospedale se non ti senti a tuo agio ad andare da solo. Va sempre bene chiedere aiuto.

Cosa succede durante l’esame in ospedale?

Quando arrivi in ​​ospedale, un medico cercherà segni di trauma e raccoglierà prove nel caso in cui decidi di sporgere denuncia penale o civile. Anche se puoi rifiutarti di essere esaminato per le prove, molti ospedali hanno programmi speciali per assicurare che le vittime di stupro ricevano il supporto e le informazioni necessarie per prendere le migliori decisioni riguardo ai servizi sanitari che accettano.

L’esame include anche una storia verbale di stupro o aggressione sessuale. Potrebbe essere difficile raccontare l’evento, ma questi dettagli possono fornire informazioni importanti su lesioni fisiche che altrimenti potrebbero passare inosservate.

Verrà inoltre eseguito un esame pelvico per identificare la presenza di sperma, nonché eventuali lesioni, sebbene sia possibile che non sia presente sperma dopo uno stupro. I tuoi peli pubici saranno pettinati per cercare la presenza dei peli pubici del tuo aggressore. Le prove fisiche raccolte durante questo esame saranno messe a disposizione della polizia solo con il tuo permesso scritto. Verranno inoltre scattate foto delle lesioni da utilizzare come prova.

È una buona idea per te e un amico o un consulente esaminare il verbale dell’esame per stupro entro 24 ore per assicurarne l’accuratezza.

Quali servizi sanitari mi verranno forniti?

La contraccezione d’emergenza può essere un’opzione, a seconda delle leggi del pronto soccorso del tuo stato, se ritieni che la gravidanza sia possibile a causa del tuo stupro. Un antibiotico può essere somministrato anche per iniezione per prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili (IST) ; questo sarà seguito da una dose di antibiotici orali.  Non devi accettare il trattamento ma, se ti affidi ai sintomi per prendere la tua decisione, tieni presente che alcune malattie sessualmente trasmissibili potrebbero non manifestarsi per diverse settimane.

Come puoi aiutare quando qualcuno che conosci è stato violentato?

Se conosci qualcuno che è stato stuprato, sappi che le vittime sperimentano una vasta gamma di potenti emozioni come risultato di questa esperienza.  Ci sono una serie di cose che puoi fare per sostenere un amico o un familiare che è stato violentato:

  • Consenti semplicemente loro di esprimere i propri sentimenti; ascoltali e convalida ciò che stanno dicendo
  • Aiutali ad apportare modifiche al loro ambiente che li facciano sentire più sicuri
  • Ricorda loro che lo stupro non è stata colpa loro
  • Sostienili quando hanno bisogno del tuo aiuto per affrontare i sistemi medici e legali
  • Fai sapere loro che credi in loro e che sai che hanno la forza e il coraggio per guarire e sopravvivere

Le conseguenze dello stupro

I sopravvissuti allo stupro spesso sperimentano cambiamenti nella loro salute generale. Disturbi del sonno come l’insonnia o i disturbi alimentari si verificano spesso a seguito di stupri o aggressioni sessuali. Alcune donne e uomini sperimentano incubi e flashback. Altri incontrano dolori muscolari, mal di testa e affaticamento.

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è comune in coloro che hanno subito stupri o aggressioni sessuali.  Coloro che hanno subito stupro a volte hanno ansia, depressione, autolesionismo e/o tentativi di suicidio, così come altri disturbi emotivi. I sopravvissuti allo stupro a volte cercano di far fronte ai propri sentimenti indulgendo in alcol o droghe.

Le persone che sono state violentate spesso affrontano un’enorme battaglia emotiva in salita per ritrovare il rispetto di sé, l’autostima, la sicurezza di sé e l’autocontrollo. È una battaglia che può essere vinta con l’aiuto di amici, familiari, consulenti e medici premurosi e solidali.

Chiedi aiuto | Gli Specialisti

Data l’entità che potrebbe caratterizzare le conseguenze dello stupro, risulta davvero fondamentale chiedere aiuto.
C’è speranza, ma devi fare il primo passo e chiederla.

  • contatta lo psicoterapeuta
  • contatta lo psichiatra

Fonti: VeryWellMind,

  1. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. La violenza sessuale è prevenibile . Aggiornato l’8 gennaio 2020.
  2. Rete nazionale di stupri, abusi e incesti (RAINN). Che cos’è un esame forense per violenza sessuale?
  3. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Aggressioni e abusi sessuali e malattie sessualmente trasmissibili . Aggiornato il 4 giugno 2015.
  4. Genitorialità pianificata. Violenza sessuale, abuso e stupro .
  5. Linea di assistenza sicura del Dipartimento della Difesa. Effetti dell’aggressione sessuale .
  6. Javidi H, Yadollahie M. Disturbo da stress post-traumatico . Int J Occup Environ Med . 2012 gennaio;3(1):2-9.