Facebook pixel

Alcolismo

Alcolismo

Cos’è l’alcolismo | disturbo da uso di alcol

L’alcolismo è stato conosciuto con una varietà di termini, tra cui l’abuso di alcol e la dipendenza da alcol. Oggi viene definito disturbo da uso di alcol.

Si verifica quando bevi così tanto che il tuo corpo alla fine diventa dipendente o assuefatto all’alcol. Quando questo accade, l’alcol diventa la cosa più importante nella tua vita.

Le persone con disturbo da uso di alcol continueranno a bere anche quando il consumo di alcol provoca conseguenze negative, come perdere un lavoro o distruggere i rapporti con le persone che amano.

Il consumo malsano di alcol include qualsiasi consumo di alcol che mette a rischio la salute o la sicurezza o causa altri problemi correlati all’alcol. Include anche il binge drinking – un modello di bere in cui un maschio consuma cinque o più drink entro due ore o una donna beve almeno quattro drink entro due ore. Il binge drinking provoca rischi significativi per la salute e la sicurezza.

Se il tuo modo di bere si traduce in ripetuti disagi significativi e problemi di funzionamento nella tua vita quotidiana, probabilmente hai un disturbo da uso di alcol. Può variare da lieve a grave. Tuttavia, anche un disturbo lieve può degenerare e portare a gravi problemi, quindi un trattamento precoce è importante.

 

Sintomi

Il disturbo da uso di alcol può essere lieve, moderato o grave, in base al numero di sintomi che si verificano. Segni e sintomi possono includere:

  • Non essere in grado di limitare la quantità di alcol che bevi
  • Volendo ridurre la quantità di bevande o tentativi infruttuosi di farlo
  • Trascorrere molto tempo a bere, bere alcolici o riprendersi dall’uso di alcol
  • Sensazione di un forte desiderio o voglia di bere alcolici
  • Mancato adempimento di obblighi importanti al lavoro, a scuola o a casa a causa del consumo ripetuto di alcol
  • Continuare a bere alcolici anche se sai che sta causando problemi fisici, sociali o interpersonali
  • Rinunciare o ridurre le attività sociali e lavorative e gli hobby
  • Uso di alcol in situazioni in cui non è sicuro, come quando si guida o si nuota
  • Sviluppando una tolleranza all’alcol, quindi hai bisogno di più per sentire il suo effetto o hai un effetto ridotto
  • dalla stessa quantità
  • Avere sintomi di astinenza, come nausea, sudorazione e tremore, quando non bevi o bevi per evitare questi sintomi

Il disturbo da uso di alcol può includere periodi di intossicazione da alcol e sintomi di astinenza.

  • L’intossicazione da alcol si verifica quando la quantità di alcol nel flusso sanguigno aumenta. Maggiore è la concentrazione di alcol nel sangue, più si diventa compromessi. L’intossicazione da alcol provoca problemi comportamentali e cambiamenti mentali. Questi possono includere comportamento inappropriato, stati d’animo instabili, capacità di giudizio alterata, linguaggio confuso, ridotta attenzione o memoria e scarsa coordinazione. Puoi anche avere periodi chiamati “blackout”, in cui non ricordi gli eventi. Livelli di alcol nel sangue molto alti possono portare al coma o addirittura alla morte.
  • L’astinenza da alcol può verificarsi quando il consumo di alcol è stato intenso e prolungato e viene quindi interrotto o notevolmente ridotto. Può verificarsi da diverse ore a quattro o cinque giorni dopo. Segni e sintomi includono sudorazione, battito cardiaco accelerato, tremori alle mani, disturbi del sonno, nausea e vomito, allucinazioni, irrequietezza e agitazione, ansia e occasionalmente convulsioni. I sintomi possono essere abbastanza gravi da compromettere la tua capacità di funzionare al lavoro o in situazioni sociali.

 

Autotest: uso improprio l’alcol?

A volte può essere difficile tracciare il confine tra l’uso sicuro di alcol e l’abuso di alcol. La Mayo Clinic suggerisce che potresti abusare di alcol se rispondi “sì” ad alcune delle seguenti domande:

  • Hai bisogno di bere di più per sentire gli effetti dell’alcol?
  • Ti senti in colpa per aver bevuto?
  • Diventi irritabile o violento quando bevi?
  • Hai problemi a scuola o al lavoro a causa del bere?

 

Quando vedere un dottore

Se ritieni di bere a volte troppo alcol, o il tuo bere sta causando problemi, o la tua famiglia è preoccupata per il tuo bere, parla con il tuo medico. Altri modi per ottenere aiuto includono parlare con un professionista della salute mentale o cercare aiuto da un gruppo di sostegno come Alcolisti Anonimi o un tipo simile di gruppo di auto-aiuto.

Poiché la negazione è comune, potresti non pensare di avere problemi con il bere. Potresti non riconoscere quanto bevi o quanti problemi nella tua vita sono legati al consumo di alcol. Ascolta parenti, amici o colleghi di lavoro quando ti chiedono di esaminare le tue abitudini nel bere o di chiedere aiuto. Considera l’idea di parlare con qualcuno che ha avuto problemi a bere, ma ha smesso.

 

Se la persona amata ha bisogno di aiuto

Molte persone con disturbo da uso di alcol esitano a farsi curare perché non riconoscono di avere un problema. Un intervento dei propri cari può aiutare alcune persone a riconoscere e accettare di aver bisogno di un aiuto professionale. Se sei preoccupato per qualcuno che beve troppo, chiedi consiglio a un professionista esperto nel trattamento dell’alcol su come avvicinarti a quella persona.

 

Cause

Fattori genetici, psicologici, sociali e ambientali possono influenzare il modo in cui il consumo di alcol influisce sul tuo corpo e sul tuo comportamento. Le teorie suggeriscono che per alcune persone bere ha un impatto diverso e più forte che può portare al disturbo da uso di alcol.

Nel tempo, bere troppo alcol può modificare la normale funzione delle aree del cervello associate all’esperienza di piacere, giudizio e capacità di esercitare il controllo sul proprio comportamento. Ciò può provocare il desiderio di alcol per cercare di ripristinare i buoni sentimenti o ridurre quelli negativi.

Alla fine, le sensazioni piacevoli associate al consumo di alcol scompaiono e la persona con disturbo da uso di alcol si impegnerà a bere per prevenire i sintomi di astinenza. Questi sintomi di astinenza possono essere piuttosto spiacevoli e persino pericolosi.

Il disturbo da uso di alcol si sviluppa in genere gradualmente nel tempo. È anche noto per funzionare in famiglie.

 

Quali sono i fattori di rischio?

Sebbene la causa esatta del disturbo da uso di alcol sia sconosciuta, ci sono alcuni fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare questa malattia.

I fattori di rischio noti includono:

  • più di 15 drink a settimana se sei maschio
  • più di 12 drink a settimana se sei una donna
  • più di 5 drink al giorno almeno una volta alla settimana (binge drinking)
  • un genitore con disturbo da uso di alcol
  • un problema di salute mentale, come depressione , ansia o schizofrenia

Potresti anche essere a maggior rischio di disturbo da uso di alcol se:

  • sono un giovane adulto che subisce la pressione dei pari
  • avere bassa autostima
  • sperimentare un alto livello di stress
  • vivere in una famiglia o in una cultura in cui l’uso di alcol è comune e accettato
  • avere un parente stretto con disturbo da uso di alcol
  • Storia del trauma. Le persone con una storia di traumi emotivi o di altro tipo sono a maggior rischio di disturbi da uso di alcol.
  • Sottoposto a chirurgia bariatrica. Alcuni studi di ricerca indicano che la chirurgia bariatrica può aumentare il rischio di sviluppare un disturbo da uso di alcol o di ricaduta dopo il recupero dal disturbo da uso di alcol.
  • Fattori sociali e culturali. Avere amici o un partner stretto che beve regolarmente potrebbe aumentare il rischio di disturbi da uso di alcol. Il modo affascinante in cui a volte il bere è descritto dai media può anche inviare il messaggio che va bene bere troppo. Per i giovani, l’influenza di genitori, coetanei e altri modelli di ruolo può avere un impatto sul rischio.

 

Complicazioni

L’alcol deprime il tuo sistema nervoso centrale. In alcune persone, la reazione iniziale può essere la stimolazione. Ma mentre continui a bere, diventi sedato.

Troppo alcol influisce sul linguaggio, sulla coordinazione muscolare e sui centri vitali del cervello. Un’abbuffata di alcolici può anche causare un coma pericoloso per la vita o la morte. Ciò è particolarmente preoccupante quando stai assumendo alcuni farmaci che deprimono anche la funzione del cervello.

Impatto sulla tua sicurezza

Il consumo eccessivo di alcol può ridurre le tue capacità di giudizio e abbassare le inibizioni, portando a scelte sbagliate e situazioni o comportamenti pericolosi, tra cui:

  • Incidenti automobilistici e altri tipi di lesioni accidentali, come annegamento
  • Problemi di relazione
  • Scarso rendimento al lavoro oa scuola
  • Maggiore probabilità di commettere crimini violenti o di essere vittima di un crimine
  • Problemi legali o problemi con l’occupazione o le finanze
  • Problemi con l’uso di altre sostanze
  • Fare sesso a rischio e non protetto o subire abusi sessuali o stupro
  • Aumento del rischio di suicidio tentato o completato

Impatto sulla tua salute

Bere troppo alcol in una singola occasione o nel tempo può causare problemi di salute, tra cui:

  • Malattia del fegato. Il consumo eccessivo di alcol può causare un aumento del grasso nel fegato (steatosi epatica), infiammazione del fegato (epatite alcolica) e, nel tempo, distruzione irreversibile e cicatrici del tessuto epatico (cirrosi).
  • Problemi digestivi. Il consumo eccessivo di alcol può provocare infiammazione del rivestimento dello stomaco (gastrite), nonché ulcere gastriche ed esofagee. Può anche interferire con l’assorbimento delle vitamine del gruppo B e di altri nutrienti. Il consumo eccessivo di alcol può danneggiare il pancreas o provocare infiammazioni del pancreas (pancreatite).
  • Problemi di cuore. Un consumo eccessivo di alcol può portare ad ipertensione e aumenta il rischio di un cuore ingrossato, insufficienza cardiaca o ictus. Anche una singola abbuffata può causare una grave aritmia cardiaca chiamata fibrillazione atriale.
  • Complicazioni del diabete. L’alcol interferisce con il rilascio di glucosio dal fegato e può aumentare il rischio di ipoglicemia (ipoglicemia). Questo è pericoloso se hai il diabete e stai già assumendo insulina per abbassare il livello di zucchero nel sangue.
  • Funzione sessuale e problemi mestruali. Bere eccessivo può causare disfunzione erettile negli uomini. Nelle donne, può interrompere le mestruazioni.
  • Problemi agli occhi. Nel tempo, il consumo eccessivo di alcol può causare movimenti oculari rapidi involontari (nistagmo), nonché debolezza e paralisi dei muscoli oculari a causa di una carenza di vitamina B-1 (tiamina). Una carenza di tiamina può anche essere associata ad altri cambiamenti cerebrali, come la demenza irreversibile, se non trattata tempestivamente.
  • Difetti di nascita. L’uso di alcol durante la gravidanza può causare aborto spontaneo. Può anche causare la sindrome alcolica fetale, con il risultato di dare alla luce un bambino che ha problemi fisici e di sviluppo che durano tutta la vita.
  • Danno osseo. L’alcol può interferire con la produzione di nuovo tessuto osseo. Questa perdita ossea può portare a un assottigliamento delle ossa (osteoporosi) e ad un aumento del rischio di fratture. L’alcol può anche danneggiare il midollo osseo, che produce le cellule del sangue. Ciò può causare un basso numero di piastrine, che può provocare lividi e sanguinamento.
  • Complicazioni neurologiche. Il consumo eccessivo di alcol può influire sul sistema nervoso, causando intorpidimento e dolore alle mani e ai piedi, disturbi del pensiero, demenza e perdita di memoria a breve termine.
  • Sistema immunitario indebolito. L’uso eccessivo di alcol può rendere più difficile per il tuo corpo resistere alle malattie, aumentando il rischio di varie malattie, in particolare la polmonite.
  • Aumento del rischio di cancro. L’eccessivo consumo di alcol a lungo termine è stato collegato a un rischio più elevato di molti tumori, tra cui tumori della bocca, della gola, del fegato, dell’esofago, del colon e della mammella. Anche il consumo moderato può aumentare il rischio di cancro al seno.
  • Interazioni farmacologiche e alcoliche. Alcuni farmaci interagiscono con l’alcol, aumentandone gli effetti tossici. Bere durante l’assunzione di questi farmaci può aumentare o diminuire la loro efficacia o renderli pericolosi.

 

Prevenzione

L’intervento precoce può prevenire i problemi legati all’alcol negli adolescenti. Se hai un adolescente, fai attenzione ai segni e ai sintomi che possono indicare un problema con l’alcol:

  • Perdita di interesse per le attività e gli hobby e per l’aspetto personale
  • Occhi rossi, linguaggio confuso, problemi di coordinazione e vuoti di memoria
  • Difficoltà o cambiamenti nei rapporti con gli amici, come entrare a far parte di una nuova folla
  • Gradi in calo e problemi a scuola
  • Cambiamenti di umore frequenti e comportamento difensivo

Puoi aiutare a prevenire il consumo di alcol da parte degli adolescenti:

  • Dai il buon esempio con il tuo consumo di alcol.
  • Parla apertamente con tuo figlio, trascorri del tempo di qualità insieme e partecipa attivamente alla vita di tuo figlio.
  • Fai sapere a tuo figlio quale comportamento ti aspetti e quali saranno le conseguenze se lui o lei non seguirà le regole.

 

Diagnosi professionale

Il tuo medico o operatore sanitario può diagnosticare il disturbo da uso di alcol. Faranno un esame fisico e ti faranno domande sulle tue abitudini nel bere.

Il medico potrebbe chiederti se:

  • guidi quando sei ubriaco
  • hai perso il lavoro o hai perso un lavoro a causa del tuo consumo di alcol
  • hai bisogno di più alcol per sentirti “ubriaco” quando bevi
  • hai avuto blackout a causa del tuo consumo di alcol
  • hai provato a ridurre gli alcolici ma non ci sono riuscito

Il medico può anche utilizzare un questionario che valuta il disturbo da uso di alcol per diagnosticare la tua condizione.

In genere, una diagnosi di disturbo da uso di alcol non richiede nessun altro tipo di test diagnostico. C’è una possibilità che il tuo medico possa prescriverti un’analisi del sangue per controllare la tua funzionalità epatica se mostri segni o sintomi di malattia del fegato.

Il disturbo da uso di alcol può causare danni gravi e duraturi al fegato. Il tuo fegato è responsabile della rimozione delle tossine dal tuo sangue. Quando bevi troppo, il tuo fegato ha più difficoltà a filtrare l’alcol e altre tossine dal flusso sanguigno. Questo può portare a malattie del fegato e altre complicazioni.

 

Trattamento

Il trattamento per il disturbo da uso di alcol può variare a seconda delle esigenze. Il trattamento può comportare un breve intervento, consulenza individuale o di gruppo, un programma ambulatoriale o una degenza ospedaliera residenziale. Lavorare per fermare il consumo di alcol per migliorare la qualità della vita è l’obiettivo principale del trattamento.

Il trattamento per il disturbo da uso di alcol può includere:

  • Disintossicazione e ritiro. Il trattamento può iniziare con un programma di disintossicazione o disintossicazione – astinenza gestita dal punto di vista medico – che generalmente richiede da due a sette giorni. Potrebbe essere necessario assumere farmaci sedativi per prevenire i sintomi di astinenza. La disintossicazione viene solitamente eseguita presso un centro di trattamento ospedaliero o un ospedale.
  • Consulenza psicologica. La consulenza e la terapia per gruppi e individui ti aiutano a comprendere meglio il tuo problema con l’alcol e sostengono il recupero dagli aspetti psicologici del consumo di alcol. Potresti trarre beneficio dalla terapia di coppia o familiare: il sostegno familiare può essere una parte importante del processo di recupero.
  • Farmaci orali. Un farmaco chiamato disulfiram (Antabuse) può aiutarti a evitare di bere, sebbene non curerà il disturbo da uso di alcol né rimuoverà la compulsione a bere. Se bevi alcol, il farmaco produce una reazione fisica che può includere vampate di calore, nausea, vomito e mal di testa. Il naltrexone, un farmaco che blocca i buoni sentimenti provocati dall’alcol, può impedire il consumo eccessivo di alcol e ridurre la voglia di bere. L’acamprosato può aiutarti a combattere la voglia di alcol una volta che smetti di bere. A differenza del disulfiram, il naltrexone e l’acamprosato non ti fanno sentire male dopo aver bevuto.
    Farmaco iniettato. Vivitrol, una versione del farmaco naltrexone, viene iniettato una volta al mese da un operatore sanitario. Sebbene un farmaco simile possa essere assunto in forma di pillola, la versione iniettabile del farmaco può essere più facile da usare in modo coerente per le persone che si stanno riprendendo dal disturbo da uso di alcol.
  • Supporto continuo. I programmi post-terapia e i gruppi di sostegno aiutano le persone che si stanno riprendendo dal disturbo da uso di alcol a smettere di bere, a gestire le ricadute e ad affrontare i necessari cambiamenti dello stile di vita. Ciò può includere cure mediche o psicologiche o la partecipazione a un gruppo di supporto.
  • Trattamento per problemi psicologici. Il disturbo da uso di alcol si verifica comunemente insieme ad altri disturbi di salute mentale. Se soffri di depressione, ansia o altre condizioni di salute mentale, potresti aver bisogno di terapia della parola (psicoterapia), farmaci o altri trattamenti.
  • Cure mediche per condizioni di salute. Molti problemi di salute legati all’alcol migliorano in modo significativo una volta che si smette di bere. Ma alcune condizioni di salute possono giustificare il trattamento continuato e il follow-up.
  • Pratica spirituale. Le persone che sono coinvolte in qualche tipo di pratica spirituale regolare potrebbero trovare più facile mantenere il recupero dal disturbo da uso di alcol o da altre dipendenze. Per molte persone, acquisire una maggiore comprensione del proprio lato spirituale è un elemento chiave per il recupero.

 

Stile di vita e rimedi naturali

Come parte del tuo recupero, dovrai concentrarti sul cambiamento delle tue abitudini e sul fare scelte di vita diverse. Queste strategie possono aiutare.

  • Considera la tua situazione sociale. Fai capire ai tuoi amici e alla tua famiglia che non stai bevendo alcolici. Sviluppa un sistema di supporto di amici e familiari che possono supportare la tua guarigione. Potrebbe essere necessario prendere le distanze dagli amici e dalle situazioni sociali che ostacolano il recupero.
  • Sviluppa abitudini sane. Ad esempio, un buon sonno, un’attività fisica regolare, gestire lo stress in modo più efficace e mangiare bene possono rendere più facile il recupero dal disturbo da uso di alcol.
  • Fai cose che non coinvolgono l’alcol. Potresti scoprire che molte delle tue attività implicano il bere. Sostituiscili con hobby o attività che non siano incentrati sull’alcol.

 

Attività fisica e rimedi naturali

Evita di sostituire il trattamento medico o la psicoterapia convenzionale con tutte le altre dritte, che potremmo considerare rimedi “aggiuntivi” e non alternativi.

In aggiunta al piano di trattamento psicoterapico e medico non va tralasciata l’attività fisica. Il movimento del corpo è, infatti, un naturale e potente antidepressivo. In particolare, possono essere utili:

  • Yoga. La serie di posture dello yoga e gli esercizi di respirazione controllata possono aiutarti a rilassarti e gestire lo stress.
  • Meditazione. Durante la meditazione, concentri la tua attenzione ed elimini il flusso di pensieri confusi che potrebbero affollare la tua mente e causare stress.

 

La storia di Annie

https://www.alcoholics-anonymous.org.uk/about-aa/newcomers/members’-stories/annie’s-story

Sono Annie e sono un’alcolizzata.

Il mio primo drink ha portato al mio primo blackout. L’alcol ha portato via la timidezza, paralizzando l’autocoscienza. Mi ha dato una nuova sensazione calda e felice che mi ha liberato per fare qualsiasi cosa. Ballavo alle feste, urlavo per strada, cantavo sugli autobus, facevo l’autostop per Londra, parlavo con sconosciuti, senza paura di nulla. Lo amavo. Ho pensato che mi ha aiutato a essere il vero me stesso. Non volevo fare niente che non implicasse il bere: cinema – noioso, passeggiate – stai scherzando! Ho imparato presto a bere qualche drink dall’armadio di mia madre prima di uscire, riempiendo bottiglie in miniatura da portare con me. Pensavo che lo facessero tutti! Ripenso alla mia adolescenza e vedo che non ho idea di cosa stesse facendo la mia famiglia, non ricordo di aver passato del tempo con loro.

Sono andata in Spagna per 6 mesi – i miei giorni universitari sono ancora un buco nero pieno di luci scintillanti – e sono stato ricoverato in ospedale per avvelenamento da alcol. È tornato e si è sposato con un forte bevitore, maniaco del lavoro, che si prendeva cura delle cose noiose – bollette, lavori domestici, ecc. Ero una moglie affascinante – non sapeva mai da cosa sarebbe tornato a casa. Avevamo due bellissimi bambini e bere alla festa non era più un’opzione: il mio bere segreto è iniziato. Nascondere bottiglie, cercare di nascondere il fatto che avevo bevuto, rubare bevande extra ogni volta che avevamo compagnia, rubare soldi per bere, trovare una scusa per comprare una bottiglia. Ed è peggiorato. Ho iniziato a vergognarmi: una rapida bruciatura che un altro drink avrebbe risolto.

Sono riuscita a divorziare da mio marito per il SUO comportamento irragionevole e ho trovato qualcun altro che beveva come me. Adesso ero in grossi guai. Disperatamente infelice, vita nel caos, venire sul pavimento della cucina la mattina, cercare di portare i bambini a scuola, casa che viene riappropriata. Ho visto consulenti, psicologi – incolpare la mia infanzia, mia madre, mio ​​marito – chiunque e tutto. Ero nei guai. Ma se solo potessi sistemare i soldi (ho preso in prestito e pregato da chiunque sia rimasto fermo abbastanza a lungo). Se solo potessi trovare l’uomo giusto. Se solo avessi avuto un’educazione diversa. Se solo avessi il lavoro giusto. Allora starei bene. Ho continuato a cercare di gestire tutto questo – con lo stesso risultato – ubriaco e in un pasticcio peggiore. Indossavo una vecchia giacca di cera: imbottigliavo ogni manica e mezza nella tasca interna, non mi tagliavo i capelli da anni. Un giorno un gruppo di ragazzi seduti sul muro alla fine della mia strada mi ha gridato “ALKIE”. Ero furioso, ardente di vergogna – se solo avessero saputo che tipo di vita avevo!

Mi era rimasto un “amico”. Un vicino che portava del cibo per i bambini, mi ha dato dei soldi. Una domenica mattina mi ha detto che dovevo fare qualcosa o sarebbe dovuta andarsene. Non poteva più guardarlo. Non so cosa mi abbia spinto a fare la telefonata ad AA. Grazie a Dio per quei membri AA in servizio, persone alla fine del telefono 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per gestire le chiamate di persone come me, senza nessun posto dove andare, niente più scuse.

Nel giro di un paio d’ore, due membri di Alcolisti Anonimi erano nel mio soggiorno, le tende tirate, le lacrime di vodka e il moccio che correva. Non erano interessati ai miei problemi. Mi hanno raccontato di come bevevano e sapevo che erano come me. Non l’avevo mai ammesso a nessuno. Mi hanno parlato di alcolismo, l’allergia fisica, il che significava che una volta bevuto non riuscivo a smettere. L’ossessione mentale che significava che non potevo lasciarlo da solo, non importa quanto fosse grave. La malattia spirituale che ha portato alla terribile solitudine oscura e al terrore. Queste persone mi hanno detto che avevano trovato un modo per smettere di bere ad AA e che le loro vite erano cambiate in meglio ed erano felici. Non so perché ma ci ho creduto. Ho fatto come mi hanno suggerito. Sono andato a una riunione vicino a me, ho iniziato ad andare da altri, ho iniziato a lavorare sui Passi. Dopo un breve periodo di tempo, la voglia di bere mi ha lasciato e non è più tornata. La mia vita è cambiata in modi incredibili. Ho fiducia nel futuro e non mi vergogno più del mio passato. Sono così grato per la possibilità di vivere libero dall’ossessione per l’alcol.

Annie

 

Gli specialisti

  • tossicologo
  • psichiatra
  • psicologo

 

Bibliografia

Disturbo da uso di alcol. (nd).
niaaa.nih.gov/alcohol-health/overview-alcohol-consumption/alcohol-use-disorders
Livelli di consumo definiti. (nd).
niaaa.nih.gov/alcohol-health/overview-alcohol-consumption/moderate-binge-drinking
Mayo Clinic Staff. (2015). Disturbo da uso di alcol: definizione.
mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/definition/con-20020866
Mayo Clinic Staff. (2015). Disturbo da uso di alcol. Prepararsi per il tuo appuntamento.
mayoclinic.org/diseases-conditions/alcohol-use-disorder/basics/preparing-for-your-appointment/con-20020866
Ries RK, et al. (2014). I principi ASAM della medicina delle dipendenze . (5a ed.). Philadelphia, PA: Lippincott Williams e Wilkins.
asam.org/resources/publications/principles-of-addiction-medicine

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati