Cos’è la menopausa maschile?

Menopausa maschile ”è il termine più comune per l’andropausa. Descrive i cambiamenti legati all’età nei livelli di ormoni maschili. Lo stesso gruppo di sintomi è noto anche come carenza di testosterone, carenza di androgeni e ipogonadismo ad esordio tardivo.

La menopausa maschile comporta un calo della produzione di testosterone negli uomini di età pari o superiore a 50 anni. È spesso associato all’ipogonadismo. Entrambe le condizioni comportano livelli di testosterone abbassati e sintomi simili.

Se sei un uomo, il testosterone è un ormone prodotto dai testicoli. Fa molto di più che alimentare il tuo desiderio sessuale. Inoltre alimenta i cambiamenti durante la pubertà, alimenta la tua energia mentale e fisica, mantiene la tua massa muscolare, regola la tua risposta di lotta o fuga e regola altre caratteristiche evolutive chiave.

La menopausa maschile differisce dalla menopausa femminile in diversi modi. Per prima cosa, non tutti gli uomini lo sperimentano. Dall’altro, non comporta l’arresto completo dei tuoi organi riproduttivi. Tuttavia, possono sorgere complicazioni sessuali a causa dei livelli ormonali abbassati.

Sintomi

Uno studio del New England Journal of Medicine ( NEJM ) identifica i sintomi più comuni della menopausa maschile come diminuzione della libido, una minore frequenza di erezioni mattutine e disfunzione erettile .

La menopausa maschile può causare problemi fisici, sessuali e psicologici. Di solito peggiorano con l’avanzare dell’età. Possono includere:

bassa energia
depressione o tristezza
diminuzione della motivazione
abbassato la fiducia in se stessi
difficoltà a concentrarsi
insonnia o difficoltà a dormire
aumento del grasso corporeo
riduzione della massa muscolare e sensazione di debolezza fisica
ginecomastia o sviluppo del seno
diminuzione della densità ossea
disfunzione erettile
riduzione della libido
infertilità
Potresti anche sperimentare seni gonfi o teneri, diminuzione delle dimensioni dei testicoli, perdita di peli sul corpo o vampate di calore. Anche bassi livelli di testosterone associati alla menopausa maschile sono stati collegati all’osteoporosi. Questa è una condizione in cui le tue ossa diventano deboli e fragili. Questi sono sintomi rari. In genere colpiscono uomini della stessa età delle donne che entrano in menopausa.

 

Causa

Prima di raggiungere la pubertà, i tuoi livelli di testosterone sono bassi. Quindi aumentano man mano che maturi sessualmente. Il testosterone è l’ormone che alimenta i cambiamenti tipici coinvolti nella pubertà maschile, come ad esempio:

crescita della massa muscolare
crescita dei peli del tuo corpo
abbassamento della tua voce
cambiamenti nel tuo funzionamento sessuale.
Con l’avanzare dell’età, i livelli di testosterone inizieranno in genere a diminuire. Secondo la Mayo Clinic, i livelli di testosterone tendono a diminuire in media dell’1% all’anno dopo che gli uomini hanno compiuto 30 anni. Alcune condizioni di salute possono causare cali più precoci o più drastici dei livelli di testosterone.

il cambiamento dei livelli di ormoni maschili non è l’unico contributo a questa condizione.

Altri fattori di rischio includono problemi di salute sottostanti, come:

mancanza di esercizio
fumare
consumo di alcool
fatica
ansia
privazione del sonno
La disfunzione erettile può essere il risultato di cambiamenti nei vasi sanguigni o di un problema ai nervi.

Alcuni uomini sperimentano l’impatto psicologico di una “crisi di mezza età”, in cui si preoccupano per i traguardi professionali e personali. Questa può essere una causa di depressione, che può innescare una serie di fattori che portano ai sintomi fisici di ADAM.

Possono anche contribuire una mancanza di sonno, una cattiva alimentazione e la mancanza di esercizio fisico, fumo e consumo di alcol e una bassa autostima .

L’ipogonadismo è una condizione in cui i testicoli non producono abbastanza ormoni. Nei maschi più giovani, questo può portare a una pubertà ritardata . Se si sviluppa in età avanzata, forse collegata all’obesità o al diabete di tipo 2, possono manifestarsi i sintomi di ADAM.

 

 

Diagnosi e Trattamento

Il medico può prelevare un campione del tuo sangue per testare i tuoi livelli di testosterone.

A meno che la menopausa maschile non ti stia causando gravi difficoltà o interrompendo la tua vita, probabilmente gestirai i tuoi sintomi senza trattamento. Il più grande ostacolo nel trattamento della menopausa maschile potrebbe essere parlare con il tuo medico dei tuoi sintomi. Molti uomini sono troppo intimiditi o timidi per discutere di argomenti sessuali con i loro medici.

Il tipo più comune di trattamento per i sintomi della menopausa maschile è fare scelte di vita più sane. Ad esempio, il medico potrebbe consigliarti di:

mangiare una dieta sana
fare esercizio fisico regolare
dormire a sufficienza
ridurre lo stress
Queste abitudini di vita possono giovare a tutti gli uomini. Dopo aver adottato queste abitudini, gli uomini che stanno vivendo i sintomi della menopausa maschile possono vedere un drastico cambiamento nella loro salute generale.

Se soffri di depressione, il medico potrebbe prescriverti antidepressivi, terapie e cambiamenti nello stile di vita.

La terapia ormonale sostitutiva è un’altra opzione di trattamento. Tuttavia, è molto controverso. Come gli steroidi che migliorano le prestazioni, il testosterone sintetico può avere effetti collaterali dannosi. Ad esempio, se hai un cancro alla prostata, le tue cellule tumorali potrebbero crescere. Se il tuo medico suggerisce una terapia ormonale sostitutiva, valuta tutti gli aspetti positivi e negativi prima di prendere una decisione.

Nutrizione in andropausa

Una buona dieta può aiutare a migliorare la produzione di testosterone. Secondo un recente studio pubblicato dal Journal of Clinical Medicine , una dieta sana, varia ed equilibrata garantirà una migliore gestione del peso, prevenzione delle malattie. e una migliore qualità della vita (5). La particolarità dell’andropausa sta nell’aumentare il consumo di determinati alimenti e tenere presente le adeguate raccomandazioni nutrizionali per raggiungere uno stato nutrizionale ottimale per aiutare a combatterne le conseguenze.

Pertanto, l’ approccio dietetico si basa sul fornire la quantità di energia necessaria per mantenere un peso sano e un apporto di proteine ​​in quantità sufficiente per consentire la sintesi proteica muscolare, riducendo così il rischio di perdita di massa muscolare, cosa molto comune in questo gruppo di pazienti. I cambiamenti nella composizione corporea legati all’andropausa sono anche legati alla sarcopenia , una condizione di cui soffrono molte persone dopo i 50 anni e che comporta la perdita acuta e accelerata di massa muscolare (6,7,8). La nutrizione in andropausa , in cui sono presenti deterioramento muscolare e osseo e problemi cardiovascolari, deve fornire i seguenti nutrienti, all’interno di una sana abitudine alimentare quotidiana (5,7,9):

Calcio

Il testosterone è coinvolto nel metabolismo osseo maschile . Se c’è una diminuzione, c’è un rischio maggiore di osteoporosi e quindi di fratture. Il consumo regolare di alimenti ricchi di calcio come latticini a basso contenuto di grassi e suoi derivati ​​(latte, yogurt, formaggio), legumi, noci e verdure a foglia verde è importante per prevenire la perdita ossea.

Zinco

Una delle funzioni fondamentali dello zinco è il corretto funzionamento dell’organo riproduttivo e l’equilibrio di alcuni ormoni, come il testosterone . Una carenza di zinco è anche associata a un sistema immunitario debole e cattivo umore. L’inclusione di carne, ostriche, frutti di mare, legumi, fegato di pollo, tuberi, noci e cioccolato fondente nella nostra dieta è importante per rimediare a questa carenza.

Omega 3

Questi acidi grassi aiutano a regolare e mantenere la funzione cardiaca, quindi devono essere inclusi nella dieta per prevenire il rischio cardiovascolare associato all’andropausa . Fonti interessanti di questo nutriente sono il pesce azzurro, come il salmone, le sardine, il tonno, il fegato e gli oli di pesce, oltre a cibi vegetali come noci e semi.

Vitamina D

È stato dimostrato che la vitamina D aumenta la produzione di testosterone. Questa vitamina è direttamente coinvolta nella regolazione del metabolismo androgeno maschile . Pesce grasso, carne, funghi, oli di fegato di pesce, latte, uova e burro sono ricchi di questa vitamina.

Antiossidanti

È importante consumare una maggiore quantità di alimenti ricchi di antiossidanti , poiché contengono sostanze che prevengono o riducono il danno cellulare da stress ossidativo , così come l’infiammazione generata dal cortisolo, l’ ormone dello stress . Un consumo più ampio di frutta e verdura è benefico, e in particolare bacche rosse, uva, carote, peperoni, pomodoro, tè e cacao puro, tutte ottime fonti di antiossidanti.

Grassi sani e vitamina E

L’olio extravergine di oliva, l’avocado e la frutta secca in generale sono ricchi di vitamina E e contengono grassi insaturi benefici per la produzione di testosterone . Il consumo regolare aumenta i livelli di testosterone.

Verdure crocifere

Verdure come broccoli, cavolfiori, cavoli, cavoletti di Bruxelles e cavoli sono ricche di fibre. antiossidanti e zinco, che possono aiutare a ridurre l’eccesso di estrogeni , aumentando così l’efficacia del testosterone .

Tutti noi di Neolife desideriamo sottolineare il ruolo che una dieta equilibrata ha in ogni fase del ciclo di vita, e soprattutto durante questa fase molto importante della vita di un uomo. Una dieta sana può aiutare a migliorare la produzione di testosterone, influenzando non solo l’attività sessuale, ma anche la qualità e la fertilità dello sperma e portando ad un aumento della massa muscolare. In Neolife, il nostro obiettivo è una dieta sana , terapia ormonale sostitutiva (HRT), esercizio fisico , prevenzione dello stress , promozione del riposo e integratori alimentari , per garantire il successo nella promozione della salute umana.

 

Fitness in Andropausa

Le diminuzioni dei livelli di testosterone associate all ‘”andropausa” sono state collegate a:

diminuzione della massa muscolare magra e della densità ossea,
aumento del grasso viscerale
diminuisce la forza e la potenza muscolare
disfunzione erettile e diminuzione della libido
depressione e cambiamenti di umore
diminuzione della funzione cognitiva
cambiamenti nei modelli di sonno
La vera buona notizia è che tutti i sintomi sopra elencati rispondono positivamente all’esercizio e all’allenamento.

 

a sua recidiva.

In che modo l’esercizio ha effetto sui livelli di andropausa o testosterone? Studi recenti indicano che i livelli di testosterone e ormone umano della crescita (HGH) possono essere aumentati attraverso esercizi, in particolare sollevamento pesi pesanti e “High Intensity Interval Training” (HIIT). In altre parole, se si desidera mantenere o ripristinare livelli favorevoli di testosterone e HGH, si potrebbe desiderare di impegnarsi in questi tipi di esercizi per una maggiore virilità. Anche il Weight and Resistance Training e l’HIIT sono ottimi per controbilanciare l’aumento del grasso corporeo viscerale, la perdita di massa muscolare magra e la densità ossea.

 

Una Storia di Andropausa: La storia di BEN E Shelly (fonte presentino.com)

Il dottor Ian Kerner parla della riduzione del testosterone negli uomini di mezza età.

BEN E Shelly sono venuti a trovarmi per chiedere aiuto con il desiderio sessuale in diminuzione di Ben . Fino a circa un anno fa, il 58enne sembrava essere costantemente “dell’umore giusto”. Ma ora preferisce guardare la TV o fare un pisolino. Quando ho spiegato alla coppia che numerosi fattori possono influenzare il desiderio sessuale, mi hanno detto che un calo della libido non era l’unico problema.

“Mi rigiro e mi rigiro di notte, e sono piuttosto irritabile”, ha detto Ben. “Ho persino messo su un po ‘di peso.” A Shelly, questi cambiamenti sembravano terribilmente familiari. “Se non lo sapessi”, ha scherzato, “direi che mio marito sta attraversando la menopausa”.

Shelly aveva capito qualcosa. Il concetto di “menopausa maschile” è controverso tra i medici, in parte perché non c’è un segno chiaro, come accade per le donne quando il ciclo mestruale finisce. La maggior parte degli esperti concorda, tuttavia, sul fatto che il livello di testosterone dell’ormone sessuale di un uomo inizia a diminuire costantemente dopo i 40 anni circa. A differenza della menopausa femminile, in cui i livelli di ormoni sessuali diminuiscono in modo relativamente rapido, questo cambiamento si verifica nel corso di diversi decenni. (Un uomo di 80 anni può avere il 50% in meno di testosterone rispetto all’età di 25 anni). Molti sintomi, sia per gli uomini che per le donne, tuttavia, sono gli stessi: insonnia, aumento di peso, diminuzione della densità muscolare e ossea, depressione, irritabilità e un desiderio sessuale inferiore.

Poiché sospettavo che un calo del testosterone potesse causare i sintomi di Ben, gli ho consigliato di far controllare i suoi livelli ormonali con un semplice esame del sangue. Ho spiegato che il momento migliore per eseguire il test è tra le 7 e le 10 del mattino, quando le letture del testosterone tendono ad essere più accurate e che i risultati normali vanno da 300 a 1.000 nanogrammi per decilitro. Quando il test di Ben ha rivelato un livello inferiore a 300, che ha confermato il mio sospetto, era ansioso di cercare una soluzione. Il mio consiglio:

Prova i cambiamenti nello stile di vita. Una dieta sana e un regolare esercizio fisico (sia cardio che allenamento con i pesi) possono aiutare a contrastare gli effetti del basso livello di testosterone sul peso e sulla massa muscolare. Gli uomini dovrebbero gestire il loro stress e consultare un terapista se sperimentano uno dei sintomi emotivi di un basso livello di testosterone. Questi approcci possono anche aumentare la libido.

Considera la terapia con testosterone, ma usa cautela. Proprio come le terapie ormonali possono essere prescritte per le donne in menopausa, la terapia con testosterone è un’opzione per gli uomini. Il trattamento può tuttavia avere effetti collaterali preoccupanti, come il restringimento dei testicoli e una minore produzione di sperma, quindi un medico dovrebbe spiegare chiaramente i rischi e monitorare da vicino la salute degli uomini che lo assumono.

Coinvolgi il desiderio in modo diverso. Man mano che i livelli di testosterone diminuiscono, il desiderio diventa meno spontaneo e più reattivo all’eccitazione. Piuttosto che aspettare di essere sessuali quando sentono il desiderio, quindi, gli uomini dovrebbero impegnarsi in attività di costruzione dell’eccitazione per generare desiderio. Molti uomini dimenticano che il cervello è l’organo sessuale primario e fanno troppo affidamento sui percorsi fisici, al contrario di quelli psicologici, per l’eccitazione. Gli esseri umani sono in grado di eccitarsi abbastanza senza essere toccati affatto, quindi incoraggio le coppie a esplorare le fantasie sessuali. Se ti senti a disagio, prova a dire: “Ho fatto un sogno davvero sexy su di noi la scorsa notte. Non so cosa stesse pensando il mio inconscio, ma faceva caldo!” Ciò potrebbe catturare l’attenzione del tuo partner e consentirti di riempire gli spazi vuoti con qualcosa che entrambi trovi sexy.

La menopausa maschile non segna la fine della sessualità; offre l’opportunità di ridefinirlo. Regolando la sua dieta e la sua routine di esercizi, pensando al desiderio in termini diversi e assumendo testosterone supplementare, che il suo medico controlla, Ben ha recuperato la sua energia – in camera da letto e fuori.

* Non i loro veri nomi

Prevenzione dell’andropausa: Comportamenti ed esami

Alcuni studi attuali suggeriscono che il fumo e il livello di colesterolo alto possono aumentare i rischi per l’andropausa precoce. Pertanto, dovresti smettere di fumare e mirare a un migliore controllo del livello di colesterolo per la prevenzione. L’esercizio fisico regolare aiuterà anche a mantenere la massa muscolare e ossea.

Gli Specialisti dell’Andropausa

Ginecologo

Andrologo – Urologo

Andrologo – Endocrinologi

 

Take Away

È normale sperimentare un calo dei livelli di testosterone con l’avanzare dell’età. Per molti uomini, i sintomi sono gestibili, anche senza trattamento. Se i tuoi sintomi ti stanno causando difficoltà, parla con il tuo medico. Possono fornire consigli per aiutarti a gestire o trattare i tuoi sintomi.

È normale sperimentare un calo dei livelli di testosterone con l’avanzare dell’età. Per molti uomini, i sintomi sono gestibili, anche senza trattamento. Se i tuoi sintomi ti stanno causando difficoltà, parla con il tuo medico. Possono fornire consigli per aiutarti a gestire o trattare i tuoi sintomi.

 

 

Bibliografia

(1) Silvia Herrera, JM (2006). “Andropausia. Estado actual y conceptos básicos “[Andropause.current state and basic concepts]. Universitas Médica, vol. 47, num 1, pagg. 17-23. Pontifica Universidad Javeriana, Colombia.

URL: https://www.redalyc.org/pdf/2310/231018678003.pdf

(2) Nawata, H. et al. (2004). ” Adrenopausa “. Horm Res. Vol. 62 (3): 110-114.

URL: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15539809

(3) Becerra F., A. & Enríquez A., L. (2008). “Documento básico de consenso sobre el síndrome de hipogonadismo de inicio tardío” [Documento di consenso di base sulla sindrome da ipogonadismo ad esordio tardivo]. Endocrinología y Nutrición. Vol. 55 (1): 5-28.

URL: https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1575092208706326

(4) Mayo Clinic. (2017). “ Menopausa maschile: mito o realtà ?”. Uno stile di vita sano. Salute dell’uomo. Mayo Clinic: assistenza ai pazienti e informazioni sulla salute.

URL: https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/mens-health/in-depth/male-menopause/art-20048056

(5) Skoracka, K. et al. (2020). ” Dieta e fattori nutrizionali in fattori di fertilità maschile sottovalutati” . J Clin Med. Vol. 9 (5), 1400.

URL: https://www.mdpi.com/2077-0383/9/5/1400

(6) Liliana P. Rodota e María Eugenia Castro. “Nutrición clínica y dietoterapia” [nutrizione clinica e terapia dietetica]. Editoriale Médica Panamericana, 1ª Edizione, 2012.

(7) De Luis Román, DA Bellido Guerrero, D.García Luna, PP Olivera Fuster, G. (2017). “Dietoterapia, nutrición clínica y metabolismo” [Terapia dietetica, nutrizione clinica e metabolismo]. Terza edizione. Sociedad Española de Endocrinología y Nutrición. Grupo Aula Médica, SL Madrid, Spagna.

(8) Redondo S., MR e González R., LG (2015). “Nutriguía: manual de nutrición clínica” [Guida nutrizionale: Manuale di nutrizione clinica]. 2 ° Edizione. Editoriale Médica Panamericana.

(9) Jayne Leonard. (2020). “I migliori cibi per aumentare i bassi livelli di testosterone “. Notizie mediche oggi.

URL: https://www.medicalnewstoday.com/articles/323759

(10) Conde, L. (2019). “Siete alimentos que aumentan la testosterona” [Sette alimenti che aumentano i livelli di testosterone]. La Vanguardia.

URL: https://www.lavanguardia.com/comer/materia-prima/20191118/471604116871/siete-alimentos-aumentan-testosterona-rendimiento-sexual.html

http://www.webmd.com/men/guide/male-menopause
http://www.mayoclinic.org/healthy-living/mens-health/in-depth/male-menopause/art-20048056?pg = 2
http://www.medicinenet.com/male_menopause/article.htm
http://www.ideafit.com/fitness-library/andropause
http://www.healthguidance.org/entry/528/1/Andropause- and-Testosterone.html
http://www.muscleandstrength.com/articles/naturally-boost-growth-hormone-testosterone