L’anginofobia è la paura dell’angina, del soffocamento o della ristrettezza. L’origine della parola angina è latina (che significa strangolare, soffocare) e fobia è greca (che significa paura). L’anginofobia è considerata una fobia specifica.

Sintomi fisici

Le persone con l’anginofobia spesso sperimentano attacchi di panico. Questi attacchi di panico possono essere estremamente spaventosi e angoscianti per la persona che ne soffre. Questi sintomi il più delle volte si verificano improvvisamente e senza alcun segno o avvertimento precedente. Non importa quanto siano travolgenti i sentimenti di ansia, un attacco di panico può causare sintomi fisici reali, come ma non limitati a quelli di seguito:

  • sudorazione
  • tremito
  • vampate di calore o brividi
  • mancanza di respiro o difficoltà a respirare
  • una sensazione di soffocamento
  • battito cardiaco accelerato (tachicardia)
  • dolore o oppressione al petto
  • una sensazione di farfalle nello stomaco
  • nausea
  • mal di testa e vertigini
  • sentirsi svenire
  • intorpidimento o spilli e aghi
  • bocca asciutta
  • bisogno di andare in bagno
  • ti fischia nelle orecchie
  • confusione o disorientamento
  • iperventilazione
  • oppressione al petto/dolore al petto e difficoltà di respirazione
  • aumento della pressione sanguigna

Sintomi psicologici

In alcuni casi molto gravi, una persona che soffre di un attacco di panico può presentare uno/o tutti i seguenti sintomi:

  • paura di perdere il controllo
  • paura di svenire
  • sentimenti di terrore
  • paura di morire
  • paura del male o della malattia
  • colpa, vergogna, senso di colpa
  • Ritirarsi dagli altri
  • Mi sento triste o senza speranza
  • Sentirsi disconnessi
  • Confusione, difficoltà di concentrazione
  • Rabbia, irritabilità, sbalzi d’umore
  • ansia e paura

Quali sono le cause?

È generalmente accettato che le fobie derivino da una combinazione di eventi esterni (es. eventi traumatici) e predisposizioni interne (es. ereditarietà o genetica). Molte fobie specifiche possono essere ricondotte a uno specifico evento scatenante, di solito un’esperienza traumatica in tenera età. Le fobie sociali e l’agorafobia hanno cause più complesse che non sono del tutto note in questo momento. Si ritiene che l’ereditarietà, la genetica e la chimica del cervello si combinino con le esperienze di vita per svolgere un ruolo importante nello sviluppo delle fobie.

Trattamento dell’anginofobia

Per molti individui che soffrono di angina, soffocamento o ristrettezza – Anginofobia. Non sempre sentono il bisogno di cure perché possono semplicemente evitare l’oggetto della loro paura. Questo dà alle persone che soffrono di Anginofobia una sensazione di controllo sul problema. Ma a volte evitare l’angina, il soffocamento o la ristrettezza potrebbe non essere possibile o sufficiente.

È importante che qualcuno cerchi sempre un aiuto professionale quando possibile. In questo modo non perdi tempo e fai un lavoro migliore e capisci cosa sta succedendo. Con la comprensione puoi passare al superamento della paura dell’angina, del soffocamento o della ristrettezza.

Sebbene la maggior parte delle fobie sia curabile, non esiste un unico trattamento disponibile per tutte o garantito per funzionare. Dipende fortemente dalla persona che soffre e dalla gravità in cui quella persona sta vivendo l’anginofobia. Ci sono casi in cui una combinazione di trattamenti potrebbe essere più efficace.

Si prega di notare che non si dovrebbe prendere il trattamento da soli! Consultare sempre prima un medico. I trattamenti di seguito indicati sono a scopo informativo e non specifici per l’Anginofobia. I trattamenti di seguito sono utilizzati nella maggior parte dei casi di fobia.

Trattamenti parlanti per l’anginofobia

I trattamenti verbali o le terapie verbali, che includono la consulenza, potrebbero essere molto efficaci nel trattamento della paura dell’angina, del soffocamento o della ristrettezza. Le terapie verbali sono trattamenti molto rilassati e fisicamente non invadenti che implicano parlare con un professionista altamente qualificato e competente dei tuoi pensieri, sentimenti e comportamenti. Esistono molti tipi diversi di terapia della parola, ma tutti mirano a:

  • aiutarti a riconoscere schemi inutili nel modo in cui pensi o agisci e a trovare modi per cambiarli (se lo desideri).
  • aiutarti a risolvere sentimenti complicati o a trovare modi per conviverci
  • ti aiuta a dare un senso alle cose e a capire meglio te stesso
  • darti un momento e un luogo sicuro per parlare con qualcuno che non ti giudicherà

Le terapie della parola sono nella maggior parte dei casi le stesse di consulenza, terapia, psicoterapia, terapia psicologica, trattamento della parola. Di solito c’è una minima differenza tra ciò che si intende quando si parla di uno di questi.

(CBT) Terapia cognitivo comportamentale

I trattamenti CBT si basano sul concetto che ciò che pensiamo e percepiamo influenza costantemente il nostro comportamento. Sperimentare ansia e angoscia in alcuni casi distorce e piega la propria percezione sulla realtà. La terapia cognitivo comportamentale mira a identificare se sono una rappresentazione accurata della realtà e, se non lo sono, impiega strategie per sfidarli e superarli.

Ad esempio quando qualcuno sta vivendo l’anginofobia. Attraverso l’aiuto della terapia cognitivo comportamentale è possibile identificare se la paura e l’ansia sperimentate dall’angina, dal soffocamento o dalla ristrettezza sono una rappresentazione accurata della realtà. E se non lavorando su modi per cambiarlo.

Farmaci

I farmaci non dovrebbero mai essere assunti senza prima chiedere al medico. In generale i farmaci non sono raccomandati per superare le fobie. Le terapie si sono rivelate un modo definitivo per superare le paure. Tuttavia, alcuni tipi di farmaci vengono prescritti come soluzioni a breve termine agli effetti collaterali delle fobie. Che includono ansia o depressione. Ci sono tre tipi generali di farmaci raccomandati per il trattamento delle ansie.

  1. antidepressivi
  2. tranquillanti
  3. beta-bloccanti

Rivolgiti ad uno Specialista

Contatta uno specialista nel trattamento delle fobie per iniziare il tuo percorso di guarigione dall’ansia e dalla paura di soffocare.

  • Psicoterapeuta
  • Psichiatra

Auto-aiuto contro l’anginofobia

Uno dei modi migliori per superare qualsiasi difficoltà o per essere preparati, se ce ne sono, è prendersi cura di se stessi. Essere in grado di sapere come aiutare te stesso è fondamentale non solo per essere in grado di controllare la tua paura dell’angina, del soffocamento o della ristrettezza, ma anche di altre fobie e ansie prima che diventino più gravi.

In Conclusione: Come Liberarsi dalla Paura di Soffocare

Le fobie possono spesso avere un effetto dannoso sulla vita quotidiana e sul benessere mentale di una persona perché possono limitare la vita di qualcuno così tanto da diventare incapace di condurre una normale vita personale e sociale. Eppure, la soluzione c’è: un percorso di psicoterapia mirato alla comprensione del disturbo e all’eliminazione dei sintomi è il modo migliore per ritornare ad essere sè stessi e vivere una vita piena.

Fonti:

  • Cackovic C, Nazir S, Marwaha R. Panic Disorder. 2020 Nov 29. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2021 Jan–. PMID: 28613692.
  • Landy G. Fear of choking and food refusal. J Am Acad Child Adolesc Psychiatry. 1988 Jul;27(4):514-5. doi: 10.1097/00004583-198807000-00026. PMID: 3182611.
  • McNally RJ. Choking phobia: a review of the literature. Compr Psychiatry. 1994 Jan-Feb;35(1):83-9. doi: 10.1016/0010-440x(94)90174-0. PMID: 8149735.
  • Greenberg DB, Stern TA, Weilburg JB. Fear of choking. J Fam Pract. 1986 Jun;22(6):547-8. PMID: 2872263.