Cos’è l’anorgasmia

L’anorgasmia è il termine medico per indicare la difficoltà regolare a raggiungere l’orgasmo dopo un’ampia stimolazione sessuale. La mancanza di orgasmi ti angoscia o interferisce con il tuo rapporto con il tuo partner.

Gli orgasmi variano in intensità e le donne variano nella frequenza dei loro orgasmi e nella quantità di stimolazione necessaria per innescare un orgasmo. La maggior parte delle donne richiede un certo grado di stimolazione clitoridea diretta o indiretta e non raggiunge l’orgasmo dalla sola penetrazione. Inoltre, gli orgasmi cambiano spesso con l’età, problemi medici o farmaci che stai assumendo.

Se sei soddisfatto del culmine delle tue attività sessuali, non c’è motivo di preoccuparsi. Tuttavia, se sei infastidito dalla mancanza di orgasmo o dall’intensità dei tuoi orgasmi, parla con il tuo medico dell’anorgasmia.

 

Sintomi

Un orgasmo è una sensazione di intenso piacere fisico e rilascio della tensione, accompagnata da contrazioni involontarie e ritmiche dei muscoli del pavimento pelvico. Ma non sempre sembra – o suona – come nei film. Il modo in cui si sente un orgasmo varia tra le donne e, in un individuo, può differire da orgasmo a orgasmo.

Per definizione, i principali sintomi dell’anorgasmia sono l’incapacità di avere un orgasmo o lunghi ritardi nel raggiungimento dell’orgasmo che ti angosciano. Ma esistono diversi tipi di anorgasmia:

  • Anorgasmia permanente. Non hai mai avuto un orgasmo.
  • Anorgasmia acquisita. Prima avevi orgasmi, ma ora hai difficoltà a raggiungere l’orgasmo.
  • Anorgasmia situazionale. Puoi avere un orgasmo solo in determinate circostanze, come durante il sesso orale o la masturbazione o solo con un determinato partner.
  • Anorgasmia generalizzata. Non sei in grado di avere un orgasmo in nessuna situazione o con nessun partner.

 

Cause

L’orgasmo è una reazione complessa a vari fattori fisici, emotivi e psicologici. Le difficoltà in una qualsiasi di queste aree possono influire sulla capacità di raggiungere l’orgasmo.

Cause fisiche

Una vasta gamma di malattie, cambiamenti fisici e farmaci possono interferire con l’orgasmo:

  • Malattie. Malattie gravi, come la sclerosi multipla e il morbo di Parkinson, e gli effetti associati sul benessere psicologico possono ostacolare l’orgasmo.
  • Problemi ginecologici. Gli interventi ginecologici, come l’isterectomia o gli interventi chirurgici sul cancro, possono influenzare l’orgasmo. Inoltre, la mancanza di orgasmo spesso accompagna altre preoccupazioni sessuali, come rapporti sessuali spiacevoli o dolorosi.
  • Farmaci. Molti farmaci da prescrizione e da banco possono inibire l’orgasmo, inclusi farmaci per la pressione sanguigna, farmaci antipsicotici, antistaminici e antidepressivi, in particolare inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).
  • Alcol e fumo. Troppo alcol può ostacolare la tua capacità di raggiungere l’orgasmo. Il fumo può limitare il flusso sanguigno ai tuoi organi sessuali.
  • Invecchiamento. Con l’avanzare dell’età, i normali cambiamenti nella tua anatomia, ormoni, sistema neurologico e sistema circolatorio possono influenzare la tua sessualità. Il calo dei livelli di estrogeni durante il passaggio alla menopausa e i sintomi della menopausa, come sudorazioni notturne e cambiamenti di umore, possono avere un impatto sulla sessualità.

Cause psicologiche

Molti fattori psicologici giocano un ruolo nella tua capacità di raggiungere l’orgasmo, tra cui:

  • Problemi di salute mentale, come ansia o depressione
  • Immagine corporea scadente
  • Stress e pressioni finanziarie
  • Credenze culturali e religiose
  • Imbarazzo
  • Senso di colpa per il piacere del sesso
  • Abuso sessuale o emotivo passato

Problemi di relazione

I problemi delle coppie al di fuori della camera da letto possono influenzare il loro rapporto sessuale. I problemi potrebbero includere:

  • Mancanza di connessione con il tuo partner
  • Conflitti irrisolti
  • Scarsa comunicazione dei bisogni e delle preferenze sessuali
  • Infedeltà o violazione della fiducia
  • Violenza intima del partner

 

Diagnosi

Una valutazione medica per l’anorgasmia di solito consiste in:

  • Una storia medica approfondita. Il tuo medico potrebbe chiedere informazioni sulla tua storia sessuale, storia chirurgica e relazione attuale. Non lasciare che l’imbarazzo ti impedisca di dare risposte sincere. Queste domande forniscono indizi sulla causa del problema.
  • Un esame fisico. Il tuo medico probabilmente condurrà un esame fisico generale per cercare le cause fisiche dell’anorgasmia, come una condizione medica. Il tuo medico potrebbe anche esaminare la tua area genitale per vedere se c’è qualche ovvia ragione fisica o anatomica per la mancanza di orgasmo.

 

Trattamento

Il trattamento per l’anorgasmia dipenderà dalla causa dei sintomi. Potrebbe includere cambiamenti nello stile di vita, terapia e farmaci.

Cambiamenti nello stile di vita e terapia

Per la maggior parte delle donne, una parte fondamentale del trattamento include affrontare i problemi di relazione e gli stress quotidiani. Anche capire il tuo corpo e provare diversi tipi di stimolazione sessuale può aiutare.

  • Comprendi meglio il tuo corpo. Capire la tua anatomia e come e dove ti piace essere toccato può portare a una migliore soddisfazione sessuale. Se hai bisogno di un corso di aggiornamento sulla tua anatomia genitale, chiedi al tuo medico un diagramma o esplora il tuo corpo in uno specchio. L’auto-stimolazione con la mano o un vibratore può aiutarti a scoprire quale tipo di tocco ti fa sentire meglio e può fornire informazioni che puoi condividere con il tuo partner. Se ti senti a disagio con l’autoesplorazione, prova a esplorare il tuo corpo con il tuo partner.
  • Aumenta la stimolazione sessuale. Le donne che non hanno mai avuto un orgasmo potrebbero non ricevere una stimolazione sessuale sufficiente. La maggior parte delle donne ha bisogno di una stimolazione diretta o indiretta del clitoride per raggiungere l’orgasmo. Cambiare posizione sessuale può produrre una maggiore stimolazione del clitoride durante la penetrazione vaginale. Anche usare un vibratore o fantasticare durante il sesso può aiutare a innescare un orgasmo. Per alcune donne, un dispositivo chiamato vuoto clitorideo può migliorare il flusso sanguigno e aumentare la stimolazione. Questo dispositivo è alimentato a batteria e tenuto in mano, con una tazza che si adatta al clitoride.
  • Cerca una consulenza di coppia. Un consulente può aiutarti a superare i conflitti nella tua relazione che possono influire sulla tua capacità di raggiungere l’orgasmo.
  • Prova la terapia sessuale. I terapisti sessuali sono specializzati nel trattamento dei problemi sessuali. La terapia spesso include l’educazione sessuale, l’aiuto con le capacità di comunicazione ed esercizi comportamentali che tu e il tuo partner provate a casa.

Trattamenti medici

  • Trattare le condizioni sottostanti. Se una condizione medica ostacola la tua capacità di raggiungere l’orgasmo, trattare la causa potrebbe risolvere il tuo problema. Anche cambiare o modificare farmaci noti per inibire l’orgasmo potrebbe eliminare i sintomi.
  • Terapia estrogenica per donne in postmenopausa. Se l’anorgasmia è associata a sintomi della menopausa, come sudorazioni notturne e vampate di calore, la terapia estrogenica sistemica – con pillola, cerotto o gel – potrebbe alleviare quei sintomi e migliorare la risposta sessuale. La terapia estrogenica locale – sotto forma di una crema vaginale o di una supposta a rilascio lento o di un anello che si inserisce nella vagina – può aumentare il flusso sanguigno alla vagina e aiutare a migliorare l’eccitazione sessuale.
  • Terapia con testosterone. Il testosterone svolge un ruolo nella funzione sessuale femminile, ma quanto sia grande un ruolo è incerto. La sostituzione del testosterone nelle donne è controversa e non è approvata dalla Food and Drug Administration (FDA) per la disfunzione sessuale nelle donne. Inoltre, può causare effetti collaterali, tra cui acne, peli in eccesso (irsutismo) e calvizie maschile. Il testosterone sembra più efficace per le donne con bassi livelli di testosterone a seguito della rimozione chirurgica delle ovaie (ovariectomia). Se scegli di utilizzare questa terapia, il medico dovrebbe monitorare i suoi effetti su di te.

 

Il verdetto finale | la prospettiva per le persone con disfunzione orgasmica

L’incapacità di raggiungere l’orgasmo può essere frustrante e può avere un impatto sulla tua relazione. Tuttavia, potresti essere in grado di raggiungere l’orgasmo con un trattamento adeguato. È importante sapere che non sei solo. Molte donne affrontano la disfunzione orgasmica ad un certo punto della loro vita.

Se soffri di disfunzione orgasmica, potresti trovare la terapia particolarmente utile. Parte della terapia individuale o di coppia si concentra su come vedi i rapporti sessuali. Incontrare un terapista può aiutare te e il tuo partner a saperne di più sui bisogni e sui desideri sessuali dell’altro. Affronterà anche eventuali problemi di relazione o fattori di stress quotidiani che potrebbero contribuire alla tua incapacità di raggiungere l’orgasmo. Risolvere queste cause sottostanti può aiutarti a raggiungere l’orgasmo in futuro.

Anorgasmia | Gli Specialisti

Se la tua mancanza di orgasmo dovuta all’attività sessuale ti angoscia, fissa un appuntamento con il ginecologo e con lo psicologo. A volte, anche una psicoterapia di coppia potrebbe aiutare a comprendere meglio l’origine delle difficoltà.

  • psicologo

  • ginecologo

 

Fonte: MayoClinic

Bibiliografia:

Bradford A. Disturbo dell’orgasmo femminile: epidemiologia, patogenesi, manifestazione clinica, decorso, valutazione e diagnosi. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso 28 novembre 2017.
Domande frequenti. FAQ sulla salute delle donne072. La tua salute sessuale. American College of Obstetricians and Gynecologists. http://www.acog.org/Patients/FAQs/Your-Sexual-Health. Accesso 28 novembre 2017.
Shifren JL. Disfunzione sessuale nelle donne: epidemiologia, fattori di rischio e valutazione. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso 28 novembre 2017.
Alexander M, et al. Studio randomizzato dell’aspirazione del vuoto del clitoride rispetto alla stimolazione vibratoria nella disfunzione orgasmica femminile neurogena. Archivi di Medicina Fisica e Riabilitazione. In stampa. Accesso effettuato il 30 novembre 2017.
Thomas HN, et al. Cambiamenti nella funzione sessuale tra le donne di mezza età: “Sono più vecchia … e sono più saggia”. Menopausa: The Journal of the North American Menopause Society. 2017; 25: 1.
Bradford A. Trattamento del disturbo dell’orgasmo femminile. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso 28 novembre 2017.
Shifren JL. Disfunzione sessuale nelle donne: gestione. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso effettuato il 30 novembre 2017.
L-arginina. Medicinali naturali. https://naturalmedicines.therapeuticsresearch.com. Accesso effettuato il 30 novembre 2017.