Facebook pixel

Crisi Esistenziale

Crisi Esistenziale

La maggior parte delle persone sperimenta ansia , depressione e stress a un certo punto della propria vita. Per molti, queste emozioni sono a breve termine e non interferiscono troppo con la loro qualità di vita.

Ma per gli altri, le emozioni negative possono portare a una profonda disperazione, inducendoli a mettere in discussione il loro posto nella vita. Questa è nota come crisi esistenziale.

Cos’è la Crisi Esistenziale?

L’idea di una crisi esistenziale è stata studiata da psicologi e psichiatri come Kazimierz Dabrowski e Irvin D.Yalom per decenni, a partire dal 1929.

“Le persone possono avere una crisi esistenziale quando iniziano a chiedersi cosa significhi la vita e quale sia il loro scopo o lo scopo della vita nel suo insieme”, spiega Katie Leikam , una terapista autorizzata a Decatur, in Georgia, specializzata nel lavorare con l’ansia, stress relazionale e identità di genere. “Può essere una rottura nei modelli di pensiero in cui improvvisamente vuoi risposte alle grandi domande della vita.”

Non è raro cercare un significato e uno scopo nella tua vita. Con una crisi esistenziale, però, il problema sta nell’incapacità di trovare risposte soddisfacenti. Per alcune persone, la mancanza di risposte innesca un conflitto personale dall’interno, provocando frustrazione e perdita di gioia interiore.

Una crisi esistenziale può colpire chiunque a qualsiasi età, ma molti vivono una crisi di fronte a una situazione difficile, forse la lotta per avere successo.

Le Cause della Crisi Esistenziale

Le sfide e le tensioni quotidiane potrebbero non provocare una crisi esistenziale. È probabile che questo tipo di crisi segua una profonda disperazione o un evento significativo, come un trauma grave o una perdita grave. Alcune cause di una crisi esistenziale possono includere:

  • senso di colpa per qualcosa
  • perdere una persona amata nella morte o affrontare la realtà della propria morte
  • sentirsi socialmente insoddisfatti
  • insoddisfazione di sé
  • difficoltà ad esprimere le proprie emozioni

I diversi tipi di crisi esistenziali

Crisi di libertà e responsabilità

Hai la libertà di fare le tue scelte, che possono cambiare la tua vita in meglio o in peggio. La maggior parte delle persone preferisce questa libertà, invece di avere qualcuno che prende decisioni per loro.

Ma questa libertà arriva anche con responsabilità. Devi accettare le conseguenze delle scelte che fai. Se usi la tua libertà per fare una scelta che non finisce bene, non puoi dare la colpa a nessun altro.

Per alcuni, questa libertà è troppo opprimente e innesca l’ansia esistenziale, che è un’ansia onnicomprensiva sul significato della vita e delle scelte.

Crisi della Mezza Età

Una crisi esistenziale può colpire anche dopo aver compiuto una certa età . Ad esempio, il tuo cinquantesimo compleanno potrebbe costringerti ad affrontare la realtà della tua vita a metà, portandoti a mettere in discussione le fondamenta della tua vita.

Potresti riflettere sul significato della vita e della morte e porre domande come “Cosa succede dopo la morte?” La paura di ciò che potrebbe seguire la morte può innescare l’ansia. Questo tipo di crisi può verificarsi anche dopo la diagnosi di una malattia grave.

Crisi di Solitudine

Anche se ti piacciono i periodi di isolamento e solitudine, gli esseri umani sono esseri sociali. Le relazioni forti possono darti supporto mentale ed emotivo, portando soddisfazione e gioia interiore. Il problema è che le relazioni non sono sempre permanenti.

Le persone possono allontanarsi fisicamente ed emotivamente e la morte spesso separa i propri cari. Questo può portare all’isolamento e alla solitudine, facendo sentire ad alcune persone che la loro vita è inutile.

Crisi degli Obiettivi di Vita

Avere un significato e uno scopo nella vita può fornire speranza. Ma dopo aver riflettuto sulla tua vita, potresti sentire di non aver realizzato nulla di significativo o di non aver fatto la differenza. Questo può portare le persone a mettere in discussione la loro stessa esistenza.

Crisi Emotiva

Non permettere a te stesso di provare emozioni negative a volte può portare a una crisi esistenziale. Alcune persone bloccano il dolore e la sofferenza, pensando che questo li renderà felici. Ma spesso può portare a un falso senso di felicità. E quando non provi la vera felicità, la vita può sembrare vuota.

D’altra parte, esprimere emozioni e riconoscere sentimenti di dolore, malcontento e insoddisfazione può aprire la porta alla crescita personale, migliorando una visione della vita.

Sintomi di crisi esistenziali

Provare ansia e depressione quando la tua vita è fuori strada non significa sempre che stai attraversando una crisi esistenziale. Queste emozioni, tuttavia, sono legate a una crisi quando accompagnate dal bisogno di trovare un senso nella vita.

Crisi depressiva esistenziale

Durante una crisi esistenziale, potresti provare normali sentimenti di depressione . Questi sintomi potrebbero includere perdita di interesse nelle attività preferite, affaticamento, mal di testa, sentimenti di disperazione e tristezza persistente.

Nel caso della depressione esistenziale, potresti anche avere pensieri sul suicidio o sulla fine della vita, o sentire che la tua vita non ha uno scopo, dice Leikam.

La disperazione con questo tipo di depressione è profondamente correlata ai sentimenti di una vita senza senso. Potresti mettere in dubbio lo scopo di tutto ciò: “È solo lavorare, pagare le bollette e alla fine morire?”

Ansia da crisi esistenziale

“L’ansia esistenziale può presentarsi come preoccupata per l’aldilà o turbata o nervosa per il tuo posto e i tuoi progetti nella vita”, dice Leikam.

Questa ansia è diversa dallo stress quotidiano nel senso che tutto può metterti a disagio e ansioso, inclusa la tua stessa esistenza. Potresti chiederti: “Qual è il mio scopo e dove mi trovo?”

Disturbo ossessivo compulsivo esistenziale (DOC)

A volte, i pensieri sul significato della vita e sul tuo scopo possono pesare molto sulla tua mente e causare pensieri ricorrenti. Questo è noto come disturbo ossessivo compulsivo esistenziale e può verificarsi quando sei ossessivo o hai compulsioni sul significato della vita. Può presentarsi nella necessità di porre domande più e più volte, o non essere in grado di riposare finché non si hanno le risposte alle proprie domande.

Una crisi esistenziale può capitare a chiunque, portando molti a mettere in discussione la propria esistenza e il proprio scopo nella vita. Nonostante la potenziale serietà di questo modello di pensiero, è possibile superare una crisi e superare questi dilemmi.

La chiave è capire in che modo una crisi esistenziale differisce dalla normale depressione e ansia e ottenere aiuto per sentimenti o pensieri che non puoi scrollarti di dosso.

 

 

 

Fonti:

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati