Facebook pixel

Dipendenza da gioco d’azzardo

Dipendenza da gioco d’azzardo

Cos’è la dipendenza dal gioco d’azzardo?

Il gioco d’azzardo con moderazione è un comportamento, in genere, socialmente accettabile. La dipendenza dal gioco è un’altra storia. Se non trattata, una dipendenza dal gioco d’azzardo può influire negativamente sulla tua situazione finanziaria, sulle tue relazioni e su altri aspetti della tua vita.

Se hai una dipendenza dal gioco d’azzardo, potresti sentire un bisogno incontrollabile di acquistare biglietti della lotteria, visitare casinò, giocare alle slot machine, scommettere sugli sport o giocare d’azzardo online. Il tipo specifico e la frequenza del tuo comportamento di gioco possono variare. Ma in generale, non sarai in grado di controllare quel comportamento. Continuerai a giocare d’azzardo, anche di fronte a conseguenze sociali, finanziarie o legali negative.

La maggior parte delle persone con dipendenza dal gioco sono uomini. Ma questo tipo di dipendenza può colpire anche le donne.

 

Come funziona la dipendenza da gioco d’azzardo

l gioco d’azzardo compulsivo, chiamato anche disturbo del gioco d’azzardo, è l’impulso incontrollabile di continuare a giocare nonostante il prezzo che richiede sulla tua vita. Il gioco d’azzardo significa che sei disposto a rischiare qualcosa che apprezzi nella speranza di ottenere qualcosa di valore ancora maggiore.

Il gioco d’azzardo può stimolare il sistema di ricompensa del cervello proprio come fanno le droghe o l’alcol, portando alla dipendenza.

Il gioco d’azzardo compulsivo è una condizione grave che può distruggere vite umane. Sebbene trattare il gioco d’azzardo compulsivo possa essere difficile, molte persone che lottano con il gioco d’azzardo compulsivo hanno trovato aiuto attraverso un trattamento professionale.

 

Quali sono i sintomi della dipendenza dal gioco?

Segni e sintomi del gioco d’azzardo compulsivo (disturbo del gioco d’azzardo) includono:

  • Essere preoccupati per il gioco d’azzardo, come pianificare costantemente come ottenere più soldi per il gioco d’azzardo
  • Necessità di scommettere con somme di denaro crescenti per provare lo stesso brivido
  • Cercare di controllare, ridurre o interrompere il gioco d’azzardo, senza successo
  • Sensazione di irrequietezza o irritabilità quando si cerca di ridurre il gioco d’azzardo
  • Gioco d’azzardo per sfuggire ai problemi o alleviare sentimenti di impotenza, senso di colpa, ansia o depressione
  • Cercare di recuperare i soldi persi giocando di più (inseguendo le perdite)
  • Mentire ai membri della famiglia o ad altri per nascondere la portata del tuo gioco d’azzardo
  • Mettere a repentaglio o perdere relazioni importanti, un lavoro o opportunità di scuola o di lavoro a causa del gioco d’azzardo
  • Ricorrere a furti o frodi per ottenere denaro per il gioco d’azzardo
  • Chiedere ad altri di tirarti fuori dai guai finanziari perché hai scommesso denaro

A differenza della maggior parte dei giocatori occasionali che smettono di perdere o stabiliscono un limite di perdita, le persone con un problema di gioco compulsivo sono costrette a continuare a giocare per recuperare i loro soldi, un modello che diventa sempre più distruttivo nel tempo.

Alcune persone con un problema di gioco compulsivo possono avere una remissione in cui giocano meno o non giocano affatto per un periodo di tempo. Tuttavia, senza trattamento, la remissione di solito non è permanente.

 

Quando vedere un medico o un professionista della salute mentale

Familiari, amici o colleghi hanno espresso preoccupazione per il tuo gioco d’azzardo? Se è così, ascolta le loro preoccupazioni. Poiché la negazione è quasi sempre una caratteristica del comportamento compulsivo o di dipendenza, potrebbe essere difficile per te rendersi conto di avere un problema.

Se riconosci il tuo comportamento dall’elenco dei segni e dei sintomi del gioco compulsivo, cerca un aiuto professionale.

 

Quali sono le cause della dipendenza dal gioco?

Quando si ha una dipendenza dal gioco d’azzardo, un’area del cervello chiamata insula potrebbe essere iperattiva. Questa regione iperattiva può portare a pensieri distorti. Questo può farti vedere schemi in sequenze casuali e continuare a giocare d’azzardo dopo i quasi incidenti.

Il tuo cervello può rispondere all’atto del gioco d’azzardo nello stesso modo in cui il cervello di un alcolizzato risponde a un drink. Più nutri la tua abitudine, peggio diventerà.

 

Fattori di rischio

Sebbene la maggior parte delle persone che giocano a carte o scommettono non sviluppano mai un problema con il gioco d’azzardo, alcuni fattori sono più spesso associati al gioco compulsivo:

  • Disturbi della salute mentale. Le persone che giocano compulsivamente hanno spesso problemi di abuso di sostanze, disturbi della personalità, depressione o ansia. Il gioco d’azzardo compulsivo può anche essere associato a disturbo bipolare, disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) o disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADHD).
  • Età. Il gioco d’azzardo compulsivo è più comune nelle persone più giovani e di mezza età. Il gioco d’azzardo durante l’infanzia o l’adolescenza aumenta il rischio di sviluppare il gioco d’azzardo compulsivo. Tuttavia, anche il gioco d’azzardo compulsivo nella popolazione adulta più anziana può essere un problema.
  • Sesso. Il gioco d’azzardo compulsivo è più comune negli uomini rispetto alle donne. Le donne che giocano in genere iniziano più tardi nella vita e possono diventare dipendenti più rapidamente. Ma i modelli di gioco d’azzardo tra uomini e donne sono diventati sempre più simili.
  • Influenza della famiglia o degli amici. Se i tuoi familiari o amici hanno un problema con il gioco d’azzardo, è molto probabile che lo farai anche tu.
  • Farmaci usati per trattare il morbo di Parkinson e la sindrome delle gambe senza riposo. I farmaci chiamati agonisti della dopamina hanno un raro effetto collaterale che può provocare comportamenti compulsivi, incluso il gioco d’azzardo, in alcune persone.
  • Alcune caratteristiche della personalità. Essere altamente competitivo, un maniaco del lavoro, impulsivo, irrequieto o facilmente annoiato può aumentare il rischio di gioco compulsivo.

 

Complicazioni

Il gioco d’azzardo compulsivo può avere conseguenze profonde e durature per la tua vita, come ad esempio:

  • Problemi di relazione
  • Problemi finanziari, incluso il fallimento
  • Problemi legali o reclusione
  • Scarsa prestazione lavorativa o perdita del posto di lavoro
  • Cattiva salute generale
  • Suicidio, tentativi di suicidio o pensieri suicidi

 

Prevenzione

Sebbene non esista un modo comprovato per prevenire un problema di gioco d’azzardo, possono essere utili programmi educativi mirati a individui e gruppi a rischio maggiore.

Se hai fattori di rischio per il gioco d’azzardo compulsivo, considera di evitare il gioco d’azzardo in qualsiasi forma, le persone che giocano e i luoghi in cui si gioca. Sottoponiti a cure al primo segno di un problema per evitare che il gioco d’azzardo peggiori.

 

Diagnosi

Se riconosci di avere un problema con il gioco d’azzardo, parla con il tuo medico di base per una valutazione o chiedi aiuto a un professionista della salute mentale.

Per valutare il tuo problema con il gioco d’azzardo, il tuo medico o professionista della salute mentale probabilmente:

  • Porrà domande relative alle tue abitudini di gioco. Può anche chiedere il permesso di parlare con familiari o amici. Tuttavia, le leggi sulla riservatezza impediscono al tuo medico di fornire informazioni su di te senza il tuo consenso.
  • Chiederà informazioni mediche. Alcuni farmaci possono avere un raro effetto collaterale che si traduce in comportamenti compulsivi, incluso il gioco d’azzardo, in alcune persone. Un esame fisico può identificare problemi di salute che a volte sono associati al gioco compulsivo.
  • Farà una valutazione psichiatrica. Questa valutazione include domande sui tuoi sintomi, pensieri, sentimenti e modelli di comportamento relativi al tuo gioco d’azzardo. A seconda dei tuoi segni e sintomi, potresti essere valutato per disturbi di salute mentale che a volte sono legati al gioco d’azzardo eccessivo.
  • Utilizzerà il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). Il DSM-5, pubblicato dall’American Psychiatric Association, elenca i criteri per la diagnosi del disturbo del gioco d’azzardo.

 

Trattamento

Trattare il gioco d’azzardo compulsivo può essere difficile. Ciò è in parte dovuto al fatto che la maggior parte delle persone ha difficoltà ad ammettere di avere un problema. Eppure una componente importante del trattamento sta lavorando per riconoscere che sei un giocatore compulsivo.

Se la tua famiglia o il tuo datore di lavoro ti hanno fatto pressioni per iniziare la terapia, potresti ritrovarti a resistere al trattamento. Ma trattare un problema con il gioco d’azzardo può aiutarti a ritrovare un senso di controllo e forse a guarire relazioni o finanze danneggiate.

Il trattamento per il gioco d’azzardo compulsivo può includere questi approcci:

  • Psicoterapia. Esistono diversi approcci di psicoterapia. La terapia comportamentale o la terapia cognitivo-comportamentale possono essere utili. La terapia comportamentale utilizza l’esposizione sistematica al comportamento che vuoi disimparare e ti insegna le abilità per ridurre la tua voglia di giocare. La terapia cognitivo comportamentale si concentra sull’identificazione di convinzioni malsane, irrazionali e negative e sulla loro sostituzione con quelle sane e positive. Anche la terapia familiare e la terapia psicodinamica sono validissimi approcci.
  • Farmaci. Gli antidepressivi e gli stabilizzatori dell’umore possono aiutare i problemi che spesso accompagnano il gioco compulsivo, come la depressione, il disturbo ossessivo compulsivo o l’ADHD. Alcuni antidepressivi possono essere efficaci nel ridurre il comportamento di gioco. Farmaci chiamati antagonisti narcotici, utili nel trattamento dell’abuso di sostanze, possono aiutare a trattare il gioco d’azzardo compulsivo.
  • Gruppi di autoaiuto. Alcune persone ritengono che parlare con altri che hanno problemi con il gioco d’azzardo possa essere una parte utile del trattamento. Chiedete consiglio al vostro medico curante sui gruppi di auto-aiuto, come Gamblers Anonymous e altre risorse.

Il trattamento per il gioco d’azzardo compulsivo può comportare un programma ambulatoriale, un programma di degenza o un programma di trattamento residenziale, a seconda delle esigenze e delle risorse. Il trattamento per l’abuso di sostanze, la depressione, l’ansia o qualsiasi altro disturbo di salute mentale può far parte del piano di trattamento per il gioco d’azzardo compulsivo.

 

Prevenzione delle ricadute

Anche con il trattamento, potresti tornare al gioco d’azzardo, soprattutto se trascorri del tempo con persone che giocano o ti trovi in ​​ambienti di gioco. Se ritieni che inizierai di nuovo a giocare d’azzardo, contatta subito il tuo professionista della salute mentale o lo sponsor per evitare una ricaduta.

 

Dipendenza da gioco d’azzardo | Gli Specialisti

  • psicologo psicoterapeuta

  • psichiatra

 

La storia di Mario

https://gamblershelp.com.au/learn-about-gambling/personal-stories/mario/

Il mio primo segnale di avvertimento che il gioco d’azzardo poteva diventare un problema è arrivato quando avevo sei o sette anni. Mia nonna mi ha portato al Ringwood TAB per scommettere sulla Melbourne Cup. Ho chiesto a Nanna se potevo scommettere anche sulla gara dopo la Coppa. Ricordo vividamente che un vecchio mi prese per le spalle, mi scosse e disse: “Te ne andrai per la vita, figliolo”. Aveva quasi ragione.

Ho trovato il gioco d’azzardo a 16 anni. È stata una partita fatta in paradiso. Ero annoiato. Odiavo la scuola. Ho adorato la sfida di scegliere un cavallo e il richiamo di vincere denaro. Erano solo 50 centesimi e scommesse da un dollaro, ma da lì è cresciuto. Mi stavo ubriacando, facevo festa con i miei amici e giocavo. Ero ignaro di tutto il resto, specialmente di quello che sarebbe successo in pista. Avevo un reddito disponibile e poche responsabilità. Lavavo i piatti e facevo soldi da mio padre. A quel tempo, non mi importava. È una cosa difficile su cui riflettere.

Mi stavo ubriacando, facevo festa con i miei amici e giocavo.

Avevo un gruppo di dieci amici. C’era una divisione a metà, tra i giocatori e i non scommettitori, che includeva il mio migliore amico. Ho perso quella relazione per un po ‘.

Re per un giorno, stupido per tutta la vita
Il primo album che abbia mai amato è stato “King for a Day, Fool for a Lifetime” dei Faith No More. Sono andato a TAFE per un anno e mezzo e poi ho iniziato a lavorare per una finitrice. Mettevo 1000 dollari a settimana nel gioco d’azzardo. Sono stato re per un giorno forse quattro volte all’anno con banconote da 50 dollari che uscivano da ogni tasca. Ma stavo diventando uno stupido per tutta la vita.

Non ho riconosciuto i primi segnali di allarme. Penso di aver finito la benzina 40 volte quando ho preso la patente per la prima volta. Ho lottato per ripagare il prestito di $ 30 a settimana per la mia prima auto. Ero abituato a soffrire la fame durante la settimana al lavoro. Per pranzo, portavo tutto quello che c’era nel frigorifero: un barattolo di capperi o un blocco di formaggio.

Non ho riconosciuto i primi segnali di allarme. Penso di aver finito la benzina 40 volte quando ho preso la patente per la prima volta.

Innamorarsi
Nel 2005 mi sono innamorato due volte: di mia moglie e del multi-bet. Una serie di vittorie arrivata in anticipo – una scommessa di tre dollari ha portato a oltre $ 3000 – mi ha fatto pensare che fosse facile. Mi sono purtroppo sbagliato.

Ho promesso a mia moglie che avrei limitato le mie scommesse a $ 100 a settimana. Ma ha iniziato a insospettirsi quando ha notato che andavo avanti e indietro verso la mia macchina tutto il tempo. Ricordo che tenevo mia figlia tra le braccia e guardavo fuori dal finestrino mentre mia moglie attraversava la macchina. Stavo pensando: “Se guarda sotto il tappetino anteriore, sono un po ‘nei guai”. Ha trovato biglietti per scommesse del valore di $ 500. Ci ripenso e mi vergogno. Mia moglie ha suggerito la consulenza e ho cercato di gestire il mio gioco d’azzardo. Ha funzionato per brevi periodi di tempo e poi ho finito per farla saltare.

Prendere posizione
Cinque anni fa, la mia attività era nel migliore dei casi giusta. Se facevo un lavoro di merda, non importava, purché avessi i soldi. Ha avuto un effetto a catena. Grattavo sempre per trovare lavoro perché non facevo un buon lavoro. Il mio camion era esploso e ho preso in prestito quello di mio nonno. Mia moglie era sul punto di lasciarmi e avevamo una figlia di due anni. Stavo annegando nei debiti. Avevo 32 anni, non giovane, ma nemmeno vecchia. Stavo sabotando la mia vita.

La data del 18 giugno 2012 è impressa nella mia mente. È il giorno in cui ho deciso di prendere una posizione. Risparmierei il mio matrimonio spezzato e la mia povera scusa per un business, e metterei fine alla mia vita da montagne russe. Sotto la doccia, ho ammesso a me stesso di aver fatto la mia ultima scommessa. Ho pianto, ho vomitato. Era come piangere un amico che era morto.

Avevo 32 anni, non giovane, ma nemmeno vecchia. Stavo sabotando la mia vita.

Ho dovuto riempire l’enorme vuoto della mia vita che il gioco d’azzardo aveva lasciato. Ho iniziato a correre a lunga distanza. Era la sfida, in più ero sovrappeso di 10 chili. Ho deciso che avrei corso una maratona ogni anno per 10 anni. Sto arrivando al mio sesto posto e non diventa più facile.

I primi due anni sono stati i più duri. Con il sostegno di mia moglie e della mia famiglia, ho sconfitto la mia dipendenza e la mia attività ha iniziato a cambiare. Io e mia moglie non ce l’avremmo mai fatta se non avessi smesso di giocare d’azzardo. Ora ho anche un figlio e questo non sarebbe successo se avessi continuato sulla strada che stavo percorrendo. Ora posso apprezzare le cose belle della vita.

Io e mia moglie non ce l’avremmo mai fatta se non avessi smesso di giocare d’azzardo.

Raccontare la mia storia
Voglio raccontare la mia storia ai giovani uomini per tenerli lontani dai danni del gioco d’azzardo. Non voglio che passino quello che ho passato io.

Guardando una partita di calcio in un pub, so che più della metà dei giovani scommette. Adesso fa parte del gioco. È un peccato e preoccupante.

Fonte: MayoClinic, Healthline

Bibliografia

Disturbo del gioco d’azzardo. In: Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM-5. 5a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association; 2013. http://www.psychiatryonline.org. Accesso 17 settembre 2016.
Domino FJ. Panoramica sul disturbo del gioco d’azzardo. http://www.uptodate.com/home. Accesso 17 settembre 2016.
Cos’è il disturbo del gioco d’azzardo? American Psychiatric Association. https://www.psychiatry.org/patients-families/gambling-disorder/what-is-gambling-disorder. Accesso 17 settembre 2016.
Aiuto e trattamento: scelta di una struttura di trattamento. Consiglio nazionale sul gioco d’azzardo problematico. http://www.ncpgambling.org/help-treatment/choosing-a-treatment-facility/. Accesso effettuato il 29 settembre 2016.
Hennessy G. I farmaci possono aiutare le persone con disturbi del gioco d’azzardo? Notizie psichiatriche. http://psychnews.psychiatryonline.org/doi/full/10.1176/appi.pn.2016.PP4a1. Accesso 17 settembre 2016.
Hall-Flavin DK (opinione degli esperti). Mayo Clinic, Rochester, Minn. 29 settembre 2016.

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati