Cos’è la dipendenza sessuale

Talvolta chiamata ipersessualità, disturbo da ipersessualità, la dipendenza sessuale si riferisce ad un comportamento sessuale compulsivo.

È un’eccessiva preoccupazione per fantasie sessuali, impulsi o comportamenti difficili da controllare, che ti causa angoscia o influisce negativamente sulla tua salute, lavoro, relazioni o altre parti della tua vita.

Il comportamento sessuale compulsivo può comportare una varietà di esperienze sessuali comunemente piacevoli. Gli esempi includono la masturbazione, il sesso cibernetico, più partner sessuali, l’uso della pornografia o il pagamento del sesso. Quando questi comportamenti sessuali diventano un obiettivo importante nella tua vita, sono difficili da controllare e sono di disturbo o dannosi per te o per gli altri, possono essere considerati comportamenti sessuali compulsivi.

Indipendentemente da come si chiama o dalla natura esatta del comportamento, un comportamento sessuale compulsivo non trattato può danneggiare la tua autostima, le relazioni, la carriera, la salute e altre persone. Ma con il trattamento e l’auto-aiuto, puoi imparare a gestire il comportamento sessuale compulsivo.

 

Sintomi

Alcune indicazioni che potresti avere problemi con un comportamento sessuale compulsivo includono:

  • Avere fantasie sessuali ricorrenti e intense, impulsi e comportamenti che occupano molto del tuo tempo e ti senti come se fossero fuori dal tuo controllo.
  • Sentire una spinta a mettere in atto determinati comportamenti sessuali, con una riduzione della tensione in seguito
  • Sentire rimorsi o sensi di colpa dopo aver messo in atto comportamenti sessuali compulsivi
  • Provare senza successo a ridurre o controllare le tue fantasie, impulsi o comportamenti sessuali.
  • Usare il comportamento sessuale compulsivo come fuga da altri problemi, come la solitudine, la depressione, l’ansia o lo stress.
  • Continuare a tenere comportamenti sessuali che hanno gravi conseguenze, come la possibilità di contrarre o dare a qualcun altro un’infezione a trasmissione sessuale, la perdita di relazioni importanti, problemi sul lavoro, tensioni finanziarie o problemi legali.
  • Avere difficoltà a stabilire e mantenere relazioni sane e stabili.

 

Quando vedere un dottore

Cerca aiuto se ritieni di aver perso il controllo del tuo comportamento sessuale, soprattutto se il tuo comportamento causa problemi a te o ad altre persone. Il comportamento sessuale compulsivo tende a intensificarsi nel tempo, quindi chiedi aiuto quando riconosci per la prima volta che potrebbe esserci un problema.

Quando decidi se cercare un aiuto professionale, chiediti:

  • Posso gestire i miei impulsi sessuali?
  • Sono angosciato dai miei comportamenti sessuali?
  • Il mio comportamento sessuale danneggia le mie relazioni, influisce sul mio lavoro o ha conseguenze negative, come essere arrestato?
  • Cerco di nascondere il mio comportamento sessuale?

Cercare aiuto per un comportamento sessuale compulsivo può essere difficile perché è una questione così profondamente personale.

  • Metti da parte ogni vergogna o imbarazzo e concentrati sui vantaggi di ricevere un trattamento.
  • Ricorda che non sei solo : molte persone lottano con comportamenti sessuali compulsivi. I professionisti della salute mentale sono formati per essere comprensivi e discreti. Ma non tutti i professionisti della salute mentale hanno esperienza nel trattamento del comportamento sessuale compulsivo, quindi assicurati di trovare un terapista competente in questo settore.
  • Tieni presente che ciò che dici a un medico o a un professionista della salute mentale è mantenuto riservato, tranne nei casi in cui dichiari di ferire te stesso o qualcun altro, denunci l’abuso sessuale di un bambino o denunci l’abuso o l’abbandono di qualcuno in una popolazione vulnerabile.

 

Cause

Sebbene le cause del comportamento sessuale compulsivo non siano chiare, possono includere:

  • Uno squilibrio delle sostanze chimiche naturali del cervello. Alcune sostanze chimiche nel cervello (neurotrasmettitori) come la serotonina, la dopamina e la norepinefrina aiutano a regolare il tuo umore. Livelli elevati possono essere correlati a comportamenti sessuali compulsivi.
  • Cambiamenti nelle vie cerebrali. Il comportamento sessuale compulsivo può essere una dipendenza che, nel tempo, potrebbe causare cambiamenti nei circuiti neurali del cervello, specialmente nei centri di rinforzo del cervello. Come altre dipendenze, nel tempo sono generalmente necessari contenuti e stimoli sessuali più intensi per ottenere soddisfazione o sollievo.
  • Condizioni che influenzano il cervello. Alcune malattie o problemi di salute, come l’epilessia e la demenza, possono causare danni a parti del cervello che influenzano il comportamento sessuale. Inoltre, il trattamento del morbo di Parkinson con alcuni farmaci agonisti della dopamina può causare comportamenti sessuali compulsivi.

 

Fattori di rischio

Il comportamento sessuale compulsivo può verificarsi sia negli uomini che nelle donne, sebbene possa essere più comune negli uomini. Può anche colpire chiunque, indipendentemente dall’orientamento sessuale. I fattori che possono aumentare il rischio di comportamento sessuale compulsivo includono:

  • Facilità di accesso a contenuti di natura sessuale. I progressi della tecnologia e dei social media consentono l’accesso a immagini e informazioni sessuali sempre più intense.
  • Privacy. La segretezza e la privacy delle attività sessuali compulsive tendono a consentire a questi problemi di peggiorare nel tempo.

Inoltre, può verificarsi un aumento del rischio di comportamento sessuale compulsivo nelle persone che hanno:

  • Problemi di abuso di alcol o droghe
  • Un’altra condizione di salute mentale, come un disturbo dell’umore (come depressione o ansia) o dipendenza dal gioco
  • Conflitti familiari o membri della famiglia con problemi come la dipendenza
  • Una storia di abuso fisico o sessuale

 

Complicazioni

Il comportamento sessuale compulsivo può avere molte conseguenze negative che riguardano sia te che gli altri. Potresti:

  • Lotta con sensi di colpa, vergogna e scarsa autostima
  • Sviluppare altre condizioni di salute mentale, come depressione, suicidio, grave angoscia e ansia
  • Trascurare o mentire al tuo partner e alla tua famiglia, danneggiando o distruggendo relazioni significative
  • Perdere la concentrazione o intraprendi attività sessuali o cerca materiale pornografico su Internet al lavoro, rischiando il tuo lavoro
  • Accumulare debiti finanziari acquistando materiale pornografico e servizi sessuali
  • Contrarre l’HIV, l’epatite o un’altra infezione a trasmissione sessuale o trasmettere un’infezione a trasmissione sessuale a qualcun altro
  • Impegnarsi nell’uso di sostanze nocive, come l’uso di droghe ricreative o il consumo eccessivo di alcol
  • Essere arrestato per reati sessuali

 

Prevenzione

Poiché la causa del comportamento sessuale compulsivo non è nota, non è chiaro come possa essere prevenuto, ma alcune cose possono aiutare a tenere sotto controllo questo tipo di comportamento:

  • Chiedi aiuto in anticipo per problemi con il comportamento sessuale. Identificare e trattare i primi sintomi può aiutare a prevenire il peggioramento del comportamento sessuale compulsivo nel tempo o l’escalation in una spirale discendente di vergogna, problemi di relazione e atti dannosi.
  • Cerca subito un trattamento per i disturbi della salute mentale. Il comportamento sessuale compulsivo può essere peggiorato dalla depressione o dall’ansia.
  • Identifica e cerca aiuto per problemi di abuso di alcol e droghe. L’abuso di sostanze può causare una perdita di controllo e infelicità che possono portare a scarsa capacità di giudizio e possono spingerti verso comportamenti sessuali malsani.
  • Evita le situazioni rischiose. Non mettere a repentaglio la tua salute o quella degli altri mettendoti in situazioni in cui sarai tentato di intraprendere pratiche sessuali rischiose.

 

Diagnosi

Il tuo medico o altro professionista della salute mentale può eseguire una valutazione psicologica, che può comportare la risposta a domande su:

  • Salute fisica e mentale, così come il tuo benessere emotivo generale
  • Pensieri, comportamenti e compulsioni sessuali difficili da controllare
  • Uso di droghe ricreative e alcol
  • Famiglia, relazioni e situazione sociale
  • Problemi causati dal tuo comportamento sessualeCon il tuo permesso, il tuo professionista della salute mentale può anche richiedere il contributo di familiari e amici.

 

Determinazione di una diagnosi

C’è un dibattito in corso nella comunità psichiatrica su come definire esattamente il comportamento sessuale compulsivo perché non è sempre facile determinare quando il comportamento sessuale diventa problematico.

Molti professionisti della salute mentale utilizzano il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5), pubblicato dall’American Psychiatric Association, come guida per la diagnosi dei problemi di salute mentale. Poiché il comportamento sessuale compulsivo non ha una propria categoria diagnostica nel DSM-5, può essere diagnosticato come una sottocategoria di un’altra condizione di salute mentale, come un disturbo del controllo degli impulsi o una dipendenza comportamentale.

Alcuni professionisti della salute mentale considerano i comportamenti sessuali compulsivi come attività sessuali portate all’estremo con conseguenze significative e negative. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per chiarire e classificare tutti i criteri, la diagnosi e il trattamento da parte di un professionista della salute mentale esperto in dipendenze e comportamenti sessuali compulsivi produrranno probabilmente i migliori risultati.

 

Trattamento

Il trattamento per il comportamento sessuale compulsivo comprende tipicamente psicoterapia, farmaci e gruppi di auto-aiuto. Uno degli obiettivi principali del trattamento è aiutarti a gestire gli impulsi e ridurre i comportamenti eccessivi mantenendo allo stesso tempo attività sessuali sane.

Se hai un comportamento sessuale compulsivo, potresti anche aver bisogno di cure per un’altra condizione di salute mentale. Le persone con comportamento sessuale compulsivo spesso hanno problemi di abuso di alcol o droghe o altri problemi di salute mentale, come ansia o depressione, che necessitano di cure.

Le persone con altre dipendenze o gravi problemi di salute mentale o che rappresentano un pericolo per gli altri possono beneficiare inizialmente di cure ospedaliere. Sia stazionario che ambulatoriale, il trattamento può essere inizialmente intenso. E potresti trovare cure periodiche e continue nel corso degli anni utili per prevenire le ricadute.

 

Psicoterapia

La psicoterapia, chiamata anche terapia della parola, può aiutarti a imparare a gestire il tuo comportamento sessuale compulsivo. I tipi di psicoterapia includono:

  • Terapia cognitivo comportamentale (CBT), che ti aiuta a identificare convinzioni e comportamenti malsani e negativi e sostituirli con modi più adattivi di affrontarli. Impari strategie per rendere questi comportamenti meno privati ​​e interferire con la possibilità di accedere a contenuti di natura sessuale così facilmente.
  • Terapia di accettazione, che è una forma di CBT che enfatizza l’accettazione di pensieri e impulsi e l’impegno nelle strategie per scegliere azioni più coerenti con valori importanti.
  • Psicoterapia psicodinamica, che è una terapia che si concentra sull’aumento della consapevolezza dei pensieri e dei comportamenti inconsci, sullo sviluppo di nuove intuizioni sulle tue motivazioni e sulla risoluzione dei conflitti.

 

Farmaci

Oltre alla psicoterapia, alcuni farmaci possono aiutare perché agiscono su sostanze chimiche cerebrali legate a pensieri e comportamenti ossessivi, riducono le “ricompense” chimiche che questi comportamenti forniscono quando si agisce su di loro o riducono gli impulsi sessuali. Quali farmaci o farmaci sono i migliori per te dipende dalla tua situazione e da altre condizioni di salute mentale che potresti avere.

 

Dipendenza sessuale: La storia di Jenny

https://www.elle.com/uk/life-and-culture/culture/longform/a38714/sex-addict-woman-story/

Il capo di Jenny * aveva appena lasciato l’ufficio per prendere il pranzo quando sentì l’urgenza opprimente di iniziare a toccarsi.

Circondata dai suoi colleghi – uno era seduto a meno di due metri di distanza – l’allora 29enne fece scivolare lentamente la mano destra lungo la gonna, lungo la parte anteriore dei collant e iniziò a massaggiarsi delicatamente il clitoride.

Le ci vollero circa 10 minuti per raggiungere l’orgasmo.

“Se non mi fossi masturbata in quel momento, non so cosa avrei fatto”, dice a ELLE UK .

‘Piuttosto che andare in bagno, mi è piaciuto il fatto che le persone potessero prendermi da un momento all’altro. Mi ha dato un brivido. ‘

Dipendenza o disturbo comportamentale?
Jenny aveva un problema? Nonostante l’aneddoto di cui sopra fornisca ciò che si presume sia un’ampia prova, le ci è voluto un po ‘per venire a patti con il fatto che, in effetti, aveva una dipendenza dal sesso.

“Ci sono momenti in cui mi arrapa molto e se non faccio niente al riguardo divento matta”, spiega.

Sebbene le cause siano ancora sconosciute, si ritiene che la dipendenza dal sesso derivi dall’infanzia o dall’adolescenza, spesso derivante da un trauma emotivo o fisico precoce, abuso sessuale, abbandono o depressione.

Secondo il servizio di consulenza relazionale Relate , la dipendenza dal sesso può essere descritta come qualsiasi attività sessuale che si sente ‘fuori controllo’ e comporta frequenti attività autodistruttive o ad alto rischio che non sono ‘emotivamente soddisfacenti, di cui si vergogna e quell’altra non riesce a fermarsi, nonostante causi ripetuti problemi ‘.

Per alcuni tossicodipendenti, come nel caso di Jenny, le compulsioni sessuali possono manifestarsi in qualsiasi momento ed è comunemente ritenuto un modo per anestetizzare o affrontare pensieri ed emozioni negative.

Tuttavia, a differenza di alcol, fumo o droghe, la dipendenza dal sesso (o “ipersessualità” come è altrimenti noto) è una questione controversa che deve ancora essere riconosciuta dalla comunità medica e clinica come una compulsione psicologica. Piuttosto, è attualmente considerato un cervello cronico o un disturbo borderline di personalità.

“Alcuni medici pensano che non esista perché applicare una terminologia medica come la parola” dipendenza “a un comportamento normale come il sesso può patologizzarlo”, rivela Peter Saddington, supervisore clinico di Relate.

La radice del problema
Convinta di essere anormale per la sua incapacità di raggiungere l’orgasmo, Jenny ha comprato il suo primo vibratore all’età di 17 anni.

‘Ricordo che un giorno mi chiusi in camera mia, mi sdraiai sul letto ed ero determinato a farmi venire. Quando l’ho fatto per la prima volta, è stato fantastico. Da quel momento in poi, ho iniziato a usare il mio vibratore almeno cinque o sei volte al giorno. ‘

Nel caso di Jenny, attribuisce la sua dipendenza e incapacità di attribuire un valore emotivo al sesso alla perdita di diversi membri della famiglia in tenera età.

‘Ho perso mia madre all’età di nove anni, la mia madrina, due zii e tutti i miei padrini negli anni a seguire. Mio padre era l’unica famiglia che mi era rimasta ».

Tuttavia, subito dopo la morte di sua madre, il padre di Jenny si rivolse alle prostitute per intorpidire il proprio dolore, invitando regolarmente spogliarelliste a cene di famiglia (“aveva 72 anni e avevano 20 anni”) e ad un certo punto la vedeva 19- la migliore amica di un anno Abbie *.

Di conseguenza, Jenny è convinta che suo padre l’abbia desensibilizzata al sesso. Ma è stato solo quando la 31enne ha incontrato il suo attuale partner che pensa che la sua dipendenza dal sesso sia finalmente arrivata a buon fine.

Quando l’amore per il sesso diventa dipendenza
Quando Jenny ha incontrato il suo ragazzo l’anno scorso, era quasi sei mesi in un accordo di celibato con un consulente che lo curava per la dipendenza dal sesso. Solo due settimane dopo il loro primo appuntamento, tuttavia, il suo partner ha avuto una ricaduta e non passò molto tempo prima che la coppia diventasse una frequentatrice abituale sulla scena dei sex club locali.

“La prima volta che sono andata [in un sex club] ero un po ‘nervosa”, ammette Jenny. Quando sono entrato dalla porta, ho visto una donna sdraiata su un tavolo con sei uomini diversi che si masturbava sul suo corpo mentre faceva un pompino a qualcuno. Ho pensato che fosse bellissimo.

Al culmine della loro dipendenza, Jenny e il suo ragazzo trascorrevano quattro notti a settimana in sex club e nell’ultimo anno hanno speso quasi 2.000 sterline solo per le spese di iscrizione.

“Se avessimo la possibilità di andare in sex club tutto il giorno, lo faremmo”, ammette, dicendo che l’unico ostacolo è l’assistenza all’infanzia per la sua giovane figlia da una precedente relazione.

Ricordando un’orgia con almeno 10 uomini e donne e diversi spettatori, Jenny dice: ‘Ricordo una massa di corpi e mani che mi toccavano dappertutto. Ad un certo punto, il mio ragazzo ha messo un piede sulla mia vagina per impedire alle persone di entrare in me senza preservativo. Posso dire con orgoglio di non aver mai avuto una STI in vita mia. ‘

In un’altra occasione, il ragazzo di Jenny ha soddisfatto uno dei suoi desideri fetish preferiti – l’umiliazione pubblica – facendola schizzare sulla pista da ballo “ come una mitragliatrice ”, gettando un asciugamano per terra e costringendola a asciugarlo davanti a tutti.

Tuttavia, dopo un evento Fabswingers (un sito web di scambisti dove le coppie organizzano incontri) a Birmingham, la madre di uno ha chiesto se la sua dipendenza dal sesso potesse mettere la sua vita in pericolo.

‘Il mio ragazzo stava tirando fuori le valigie dalla macchina mentre io entravo nell’appartamento. Quando sono entrato nel corridoio, sono stato improvvisamente accolto da un uomo che, senza nemmeno guardarmi in faccia, mi ha messo una mano sotto la gonna.

‘Ho cercato di essere civile mentre lo respingevo – dopotutto, ero andato lì per fare sesso – ma il sesso è sempre alle mie condizioni, altrimenti è stupro. Ricordo di aver pensato: “Sono ancora una persona. Non è così che accade di solito”. ”

In quel momento, è facile vedere come qualcuno potrebbe sentirsi obbligato a lasciare che qualcuno ne approfitti: la pressione per fare sesso è lì. Per fortuna il mio ragazzo è apparso al momento giusto e dopo qualche sottigliezza, abbiamo trovato le nostre scuse e ce ne siamo andati ”.

La vita di ogni giorno
Come con la maggior parte dei comportamenti compulsivi, i dipendenti dal sesso sono noti per abbuffarsi per un breve periodo o cercare la loro “correzione” più volte durante il giorno su base regolare.

“Quando un dipendente dal sesso aumenta le proprie abitudini sessuali, il cervello si abitua a livelli più elevati di dopamina (un neurotrasmettitore che attiva il centro di ricompensa del cervello) e desidera di più,” spiega il supervisore clinico Peter Saddington.

“Molti tossicodipendenti sperimentano una forma di escalation, alla ricerca di versioni del sesso più” interessanti “, pericolose o estreme per ottenere lo stesso livello di dopamina”, aggiunge.

Di conseguenza, l’amore di Jenny per le orge, le feste BDSM, il dominio e la sottomissione e la tortura psicologica ha avuto un impatto significativo sulla sua vita quotidiana.

“La nostra vita sociale ruota attorno al sesso”, dice Jenny. “Ogni fine settimana non mi occupo di mia figlia, andremo nei sex club, andremo a fare il dogging o inviteremo persone a fare sesso.”

I compleanni di un’amica, gli incontri con il caffè e le giornate di lavoro sono stati spesso persi per cercare di trovare il suo prossimo “successo” sessuale.

“Portavo un vibratore silenzioso nella borsa da usare almeno sei volte al giorno a casa o in bagno al lavoro, ma ora posso usarlo solo due volte al giorno, purtroppo.”

A dicembre, a Jenny è stata diagnosticata la sclerosi multipla (SM); una condizione che danneggia le coperture isolanti delle cellule nervose nel cervello e nel midollo spinale con sintomi che vanno dall’intorpidimento al bruciore intenso.

Quindi, in che modo la sua malattia influisce sulla sua dipendenza dal sesso? ‘Sono sicuramente più frustrato perché non posso fare sesso quanto voglio.

“Ho avuto un forte dolore a seguito di due ricadute di SM e ho fatto sesso quando so che non avrei dovuto”.

Guardando al futuro
Nonostante abbia promesso di affrontare lo “stigma” che circonda la salute mentale all’inizio di quest’anno, il governo Tory ha annunciato che cinque gruppi di commissione clinica nel Regno Unito avrebbero tagliato la spesa per i servizi di salute mentale.

Quindi, quando si tratta di affrontare qualcosa come “tabù” come la dipendenza dal sesso, Saddington sostiene che non sorprende che nessuno voglia riconoscere ulteriori condizioni psicologiche.

“Se non viene nominato o accettato dalla comunità medica, è difficile trovare un motivo per fornire denaro, servizi e ricerca”, spiega.

Di conseguenza, il NHS è lasciato a fornire servizi per trattare i sintomi del problema come depressione, ansia, pensieri suicidi e malattie sessualmente trasmissibili, piuttosto che la causa.

Quando si tratta di trattare la propria dipendenza, Jenny ammette che, per il momento, è felice nella sua “ignoranza” e usa il sesso come stampella per aiutarla ad affrontare altri problemi della sua vita.

‘Sto cercando di venire a termine con la mia SM e mio fratello ha attualmente un cancro terminale, quindi non voglio che mi si predichi che la mia dipendenza è sbagliata. So perché faccio quello che faccio “, dice.

Tuttavia, non è contraria a cercare un aiuto professionale quando e se verrà il momento.

‘Probabilmente finirò su una sedia a rotelle abbastanza presto a causa della mia SM e la mia vita sessuale sarà davvero finita. Ad un certo punto dovrò affrontare la mia dipendenza ma, per ora, non fa male a nessuno quindi, qual è il problema? ‘

 

Dipendenza sessuale: Gli Specialisti

  • psicologo

  • psichiatra

 

Fonte: MayoClinic

Bibliografia:

Disturbi correlati a sostanze e dipendenza. In: Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM-5. 5a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association; 2013. http://dsm.psychiatryonline.org. Accesso 17 luglio 2017.
Krueger RB. La diagnosi di comportamento sessuale ipersessuale o compulsivo può essere effettuata utilizzando ICD-10 e DSM-5 nonostante il rifiuto di questa diagnosi da parte dell’American Psychiatric Association. Dipendenza. 2016; 111: 2110.
Derbyshire KL, et al. Comportamento sessuale compulsivo: una revisione della letteratura. Journal of Behavioral Addictions. 2015; 4:37.
Walton MT, et al. Ipersessualità: una revisione critica e un’introduzione al “ciclo del comportamento sessuale”. Archivi di comportamento sessuale. In stampa. Accesso 17 luglio 2017.
Montgomery-Graham S. Concettualizzazione e valutazione del disturbo ipersessuale: una revisione sistematica della letteratura. Recensioni di medicina sessuale. 2017; 5: 146.
Krause SW, et al. Neurobiologia del comportamento sessuale compulsivo: scienza emergente. Recensioni di neuropsicofarmacologia. 2016; 41: 385.
von Franque F, et al. Quali tecniche vengono utilizzate negli interventi psicoterapeutici per il comportamento ipersessuale non paraphillico? Recensioni di medicina sessuale. 2015; 3: 3.
Turner D, et al. Metodi di valutazione e gestione dei disturbi ipersessuali e parafilici. Opinione corrente sulla psichiatria. 2014; 27: 413.
Rosenberg KP, et al. Valutazione e trattamento della dipendenza dal sesso. Journal of Sex and Marital Therapy. 2014; 40:77.
Hook JN, et al. Revisione metodologica dei trattamenti per il comportamento ipersessuale non parafilico. Journal of Sex and Marital Therapy. 2014; 40: 294.
Dawson GN, et al. Valutazione e trattamento della dipendenza sessuale. Medico di famiglia americano. 2012; 86: 75.
Crosby JM, et al. Terapia di accettazione e impegno per l’uso problematico della pornografia su Internet: uno studio randomizzato. Terapia comportamentale. 2016; 47: 355.
Cantor JM, et al. Una tipologia orientata al trattamento di referral di ipersessualità autoidentificata. Archivi di comportamento sessuale. 2013; 42: 883.
Sawchuk CN (opinione degli esperti). Mayo Clinic, Rochester, Minn. 22 agosto 2017.