I disturbi del comportamento possono variare in termini di gravità e tipologia. Possono verificarsi nei bambini così come negli adulti. Le persone con comportamenti problematici spesso richiedono un intervento medico e/o psicologico per migliorare i loro sintomi.

Cosa significa comportamento problematico?

I comportamenti problema sono quelli che non sono considerati tipicamente accettabili. Quasi tutti possono avere un momento di comportamento dirompente o un errore di giudizio. Tuttavia, il comportamento problema è un modello coerente.

Disturbi del Comportamento: Sintomi

Il comportamento problema può avere molti sintomi, inclusi ma non limitati a:

  • abuso di alcol o droghe
  • agitazione
  • comportamenti arrabbiati e di sfida
  • negligenza
  • disinteresse o ritiro dalla vita quotidiana
  • uso di droga
  • piattezza emotiva
  • parlare eccessivo e dirompente
  • accumulare oggetti inutili
  • comportamento non appropriato
  • autostima gonfiata o eccessiva fiducia in se stessi
  • pensieri ossessivi
  • Scarso giudizio
  • danni alla proprietà
  • ferita autoinflitta

Il comportamento problema può variare dall’assenza di emozioni alle emozioni aggressive.

I problemi comportamentali si manifestano spesso in modi diversi tra ragazze e ragazzi. Ad esempio, i ragazzi con comportamenti problematici possono litigare, rubare o deturpare la proprietà. Le ragazze con comportamenti problematici possono mentire o scappare di casa. Entrambi sono a maggior rischio di abuso di droghe e alcol.

Disturbi del Comportamento: Cause

Esistono molteplici cause associate al comportamento problema. Un professionista psichiatrico, della salute mentale o medico dovrebbe valutare una persona con un comportamento problematico per determinarne la causa.

Le cause del comportamento problematico possono essere un evento della vita o una situazione familiare. Una persona potrebbe avere un conflitto familiare, lottare con la povertà, sentirsi ansiosa o aver avuto un lutto in famiglia. L’invecchiamento può anche portare alla demenza, che colpisce il comportamento di una persona.

Le condizioni comuni relative al comportamento problema includono, ma non sono limitate a:

  • disturbo d’ansia
  • disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)
  • disordine bipolare
  • disturbo della condotta
  • delirio
  • demenza
  • depressione
  • disturbo ossessivo compulsivo
  • disturbo oppositivo provocatorio
  • depressione postparto
  • disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • psicosi
  • schizofrenia
  • abuso di sostanze

Le persone con condizioni croniche e di salute mentale sono a maggior rischio di comportamenti problematici rispetto a coloro che non hanno queste condizioni.

Alcuni comportamenti problematici hanno un legame genetico. Secondo il Manuale Merck , i genitori con i seguenti comportamenti problematici hanno maggiori probabilità di avere figli con problemi di comportamento problema:

  • disturbo antisociale
  • ADHD
  • disturbo dell’umore
  • schizofrenia
  • abuso di sostanze

Tuttavia, le persone con comportamenti problematici possono anche provenire da famiglie con poca storia di comportamenti problematici.

Quando rivolgersi ad un medico per Disturbo del Comportamento?

Il comportamento problematico può essere un’emergenza medica quando il comportamento include quanto segue:

  • contemplando il suicidio
  • allucinazioni o sentire voci
  • fare del male a se stessi o agli altri
  • minacce di violenza

Prendi un appuntamento con il tuo medico se tu o una persona cara manifestate i seguenti sintomi:

  • comportamento che influisce sulla capacità di funzionare nelle relazioni con gli altri, sul posto di lavoro o a scuola
  • comportamento criminale
  • crudeltà verso gli animali
  • impegnarsi in comportamenti intimidatori, prepotenti o impulsivi
  • sentimenti eccessivi di isolamento
  • scarso interesse per la scuola o il lavoro
  • ritiro sociale

Le persone con comportamenti problematici possono sentirsi diverse dagli altri, come se non si adattassero. Alcuni potrebbero provare emozioni che non capiscono o non riescono a identificare. Questo può portare a frustrazione e comportamenti più problematici.

Rivolgiti ad uno Specialista

  • Psicologo/Psicoterapeuta
  • Psichiatra

Come viene diagnosticato il comportamento problematico?

Un medico o uno specialista della salute mentale può valutare i comportamenti problematici. Probabilmente inizieranno prendendo una storia clinica e ascoltando una descrizione dei sintomi di un adulto o di un bambino. Alcune domande che un medico può porre includono:

  • Quando è iniziato questo comportamento?
  • Quanto dura il comportamento?
  • In che modo il comportamento ha influenzato le persone intorno alla persona?
  • La persona ha recentemente sperimentato cambiamenti di vita o transizioni che potrebbero innescare il comportamento?

I medici possono utilizzare queste informazioni per individuare la possibile causa e la diagnosi del comportamento.

Come viene trattato il comportamento problematico?

I medici trattano il comportamento problematico diagnosticandone le cause. Le persone a rischio di farsi del male possono richiedere un ricovero in ospedale per la loro sicurezza personale.

Ulteriori trattamenti per il comportamento problema possono includere:

  • classi di risoluzione dei conflitti
  • Consulenza
  • Terapia di gruppo
  • farmaci
  • corsi di abilità genitoriali

In Conclusione

I disturbi comportamentali, noti anche come disturbi comportamentali dirompenti, sono i motivi più comuni per cui ai genitori viene detto di portare i propri figli per valutazioni e trattamenti di salute mentale. I disturbi comportamentali sono comuni anche negli adulti. Se non trattati durante l’infanzia, questi disturbi possono influire negativamente sulla capacità di una persona di svolgere un lavoro e mantenere relazioni.

Fonti: