I bambini nascono pronti per imparare una lingua, ma hanno bisogno di imparare la lingua o le lingue utilizzate dalla loro famiglia e dal loro ambiente. L’apprendimento di una lingua richiede tempo e i bambini variano in base alla velocità con cui padroneggiano le abilità linguistiche. I bambini in fase di sviluppo tipico possono avere problemi con alcuni suoni, parole e frasi mentre stanno imparando. Tuttavia, la maggior parte dei bambini può usare facilmente la lingua intorno ai 5 anni di età.

Alcuni bambini hanno difficoltà a capire e parlare e hanno bisogno di aiuto. In questo caso potrebbero esserci segnali di un ritardo nell’acquisizione del linguaggio o di un disturbo del linguaggio.

Cos’è il disturbo del linguaggio?

Le persone con disturbi del linguaggio hanno difficoltà a esprimersi e a capire cosa dicono gli altri. Questo non è correlato ai problemi di udito. Il disturbo del linguaggio, precedentemente noto come disturbo del linguaggio ricettivo-espressivo, è comune nei bambini piccoli.

All’età di 4 anni, l’abilità linguistica è generalmente più stabile e può essere misurata in modo più accurato per determinare se esiste o meno un deficit.

Sintomi legati all’espressione Linguistica

Il disturbo del linguaggio è spesso notato per la prima volta durante l’infanzia. Tuo figlio potrebbe abusare di “um” e “uh” perché non riesce a ricordare la parola giusta.

Altri sintomi includono:

  • vocabolario ridotto rispetto ad altri bambini della stessa età
  • capacità limitata di formare frasi
  • ridotta capacità di usare parole e collegare frasi per spiegare o descrivere qualcosa
  • ridotta capacità di conversare
  • tralasciando le parole
  • dicendo le parole nell’ordine sbagliato
  • ripetere una domanda mentre si pensa a una risposta
  • tempi confusi (ad esempio, usando il passato invece del presente)

Alcuni di questi sintomi fanno parte del normale sviluppo del linguaggio. Tuttavia, tuo figlio potrebbe avere un disturbo del linguaggio se molti di questi problemi persistono e non migliorano.

Sintomi legati alla comprensione degli altri

Un aspetto altrettanto importante di questo disturbo è avere difficoltà a capire gli altri quando parlano. Questo può tradursi in difficoltà a seguire le indicazioni a casa ea scuola.

Potrebbe esserci un problema se tuo figlio ha 18 mesi e non segue le istruzioni in un’unica fase. Un esempio di una direzione a un passo potrebbe essere “prendi il tuo giocattolo”.

Se, a 30 mesi, tuo figlio non risponde alle domande verbalmente o con un cenno del capo o scuotendo la testa, potrebbe essere un segno di un disturbo del linguaggio.

Spesso, la causa di questo disturbo è sconosciuta. La genetica e la nutrizione possono avere un ruolo, ma queste spiegazioni non sono state ancora dimostrate.

Il normale sviluppo del linguaggio implica la capacità di ascoltare, vedere, comprendere e conservare le informazioni. Questo processo può essere ritardato in alcuni bambini, che alla fine raggiungono i coetanei.

Un ritardo nello sviluppo del linguaggio può essere correlato a:

  • problemi di udito
  • danno cerebrale
  • danno al sistema nervoso centrale (SNC)

A volte, il linguaggio ritardato può accompagnare altri problemi di sviluppo , come:

  • perdita dell’udito
  • autismo
  • una disabilità di apprendimento

Il disturbo del linguaggio non è necessariamente correlato a una mancanza di intelligenza. Gli esperti cercano di identificare la causa quando lo sviluppo del linguaggio non avviene naturalmente.

Affrontare e alleviare i sintomi

Il disturbo viene spesso trattato attraverso gli sforzi collettivi di genitori, insegnanti, patologi del linguaggio e altri professionisti sanitari.

Esame medico

La prima cosa da fare è visitare il medico per un controllo fisico completo. Questo aiuterà a escludere o diagnosticare altre condizioni, come un problema di udito o altri disturbi sensoriali.

Terapia linguistica

Il trattamento comune per il disturbo del linguaggio è la terapia del linguaggio e della parola. Il trattamento dipenderà dall’età del bambino e dalla causa e dall’entità della condizione. Ad esempio, tuo figlio può partecipare a sessioni di trattamento individuale con un logopedista o partecipare a sessioni di gruppo. Il logopedista diagnosticherà e tratterà tuo figlio in base ai suoi deficit.

L’intervento precoce gioca spesso un ruolo importante in un esito positivo.

  • Richiedi la Consulenza di un Logopedista

Opzioni di assistenza domiciliare

Lavorare con tuo figlio a casa può aiutarti. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Parla in modo chiaro, lento e conciso quando fai una domanda a tuo figlio.
  • Aspetta pazientemente che tuo figlio formuli una risposta.
  • Mantieni l’atmosfera rilassata per ridurre l’ansia.
  • Chiedi a tuo figlio di esprimere le tue istruzioni con parole proprie dopo aver fornito una spiegazione o un comando.

È importante anche il contatto frequente con gli insegnanti. Tuo figlio potrebbe essere riservato in classe e potrebbe non voler partecipare ad attività che implicano la conversazione e la condivisione. Chiedi in anticipo all’insegnante informazioni sulle attività di classe per preparare tuo figlio alle discussioni imminenti.

Terapia psicologica

Avere difficoltà a capire e comunicare con gli altri può essere frustrante e può innescare episodi di recitazione. La consulenza può essere necessaria per affrontare problemi emotivi o comportamentali.

  • Contatta uno Psicologo Specializzato nei Disturbi del Linguaggio

Conseguenze di un disturbo del linguaggio

Una comunicazione efficace è una parte importante della formazione di relazioni sul lavoro, a scuola e in contesti sociali. Un disturbo del linguaggio non affrontato può causare conseguenze a lungo termine, tra cui depressione o problemi comportamentali in età adulta.

Si Può Prevenire un disturbo del linguaggio?

Prevenire un disturbo del linguaggio è difficile, soprattutto perché la causa esatta del disturbo è in gran parte sconosciuta. Tuttavia, è possibile ridurre l’impatto del disturbo lavorando a stretto contatto con un patologo del linguaggio. Vedere uno psicoterapeuta specializzato può anche aiutare ad affrontare le sfide emotive e di salute mentale che il disturbo può causare.

Il Verdetto Finale

Se un bambino ha un problema con lo sviluppo del linguaggio o del linguaggio, parlane con un operatore sanitario per una valutazione. Un primo passo importante è scoprire se il bambino ha una perdita uditiva.

I bambini con disturbi specifici dell’apprendimento, compresi i disturbi del linguaggio o del linguaggio, possono beneficiare di servizi di istruzione speciale. Gli operatori sanitari possono svolgere un ruolo importante nella collaborazione con le scuole per aiutare un bambino con disturbi della parola o del linguaggio o altre disabilità a ottenere i servizi speciali di cui hanno bisogno.

 

 

Fonti: