Cos’è il disturbo dissociativo dell’identità

Il disturbo dissociativo dell’identità, precedentemente noto come disturbo della personalità multipla, è un tipo di disturbo dissociativo. Insieme all’amnesia dissociativa e al disturbo di depersonalizzazione-derealizzazione, è uno dei tre principali disturbi dissociativi.

I disturbi dissociativi possono essere riscontrati in persone di tutte le età, razze, etnie e background. La National Alliance on Mental Illness (NAMI) stima che circa il 2% delle persone soffra di disturbi dissociativi.

Quali sono i sintomi del disturbo dissociativo dell’identità?

Il sintomo più riconoscibile del disturbo dissociativo dell’identità (DID) è l’identità di una persona che viene involontariamente divisa tra almeno due identità distinte (stati di personalità). Altri sintomi potrebbero includere:

  • Amnesia dissociativa. Questo è un tipo di perdita di memoria – oltre la dimenticanza – che non è associata a una condizione medica.
  • Fuga dissociativa . Una fuga dissociativa è un episodio di amnesia che implica il mancato ricordo di determinate informazioni personali. Può includere il vagabondaggio o il distacco dalle emozioni.
  • Identità offuscata. Ciò si verifica quando ti senti come se ci fossero due o più persone che parlano o vivono nella tua testa. Potresti anche sentirti posseduto da una delle tante altre identità.

È importante notare che, secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, molte culture in tutto il mondo includono il possesso come parte di un normale rituale o pratica spirituale. Questo non è considerato un disturbo dissociativo.

Interagire con qualcuno con disturbo dissociativo dell’identità

Se credi che qualcuno che conosci abbia DID, potresti avere l’impressione di comunicare non con una, ma con diverse persone diverse, poiché la persona passa da una personalità all’altra.

Spesso ogni identità avrà il proprio nome e le proprie caratteristiche. Ognuno di loro ha comunemente uno sfondo dettagliato non correlato con evidenti differenze di età, sesso, voce e manierismo. Alcuni potrebbero anche avere caratteristiche fisiche individuali come una vista debole o debole che richiede occhiali.

Ci sono spesso differenze nella consapevolezza e nella relazione di ciascuna identità – o nella loro mancanza – con le altre identità.

Cause del disturbo dissociativo di personalità

Il disturbo dissociativo dell’identità, insieme ad altri disturbi dissociativi, di solito si sviluppa come un modo per affrontare alcuni tipi di traumi che hanno subito.

Secondo l’American Psychiatric Association, il 90% delle persone con disturbo dissociativo dell’identità negli Stati Uniti, in Canada e in Europa ha subito trascuratezza o abuso infantile. (https://www.psychiatry.org/patients-families/dissociative-disorders/what-are-dissociative-disorders)

Quali tipi di trattamento ci sono?

Il trattamento principale per DID è la psicoterapia. Conosciuta anche come terapia della parola o terapia psicosociale, la psicoterapia si concentra sul parlare con un professionista della salute mentale sulla tua salute mentale.

L’obiettivo della psicoterapia è imparare come affrontare il disturbo e comprenderne la causa.

L’ipnosi è anche considerata da alcuni uno strumento utile per il trattamento DID.

Talvolta vengono utilizzati farmaci anche nel trattamento del DID. Sebbene non ci siano farmaci specificamente raccomandati per il trattamento dei disturbi dissociativi, il medico potrebbe usarli per i sintomi di salute mentale associati.

Alcuni farmaci comunemente usati sono:

  • farmaci anti-ansia
  • farmaci antipsicotici
  • antidepressivi

Quando vedere un dottore

Se riesci a identificarti con uno dei seguenti, dovresti fissare un appuntamento per vedere il tuo medico:

  • Sei consapevole – o altri osservano – che involontariamente e involontariamente hai due o più personalità o identità che hanno un modo nettamente diverso di relazionarti con te e il mondo che ti circonda.
  • Sperimenti oltre l’ordinaria dimenticanza, come ampi vuoti nella tua memoria per importanti informazioni personali, abilità ed eventi.
  • I tuoi sintomi non sono causati da una condizione medica o dall’uso di alcol o droghe.
  • I tuoi sintomi ti stanno causando problemi o stress in aree importanti come la tua vita personale e al lavoro.

La storia di Sandra

Sandra era un soldato di 25 anni ricoverato in ospedale per improvvisi cambiamenti di comportamento ed episodi di apparentemente scarsa memoria. Era confusa sulla sua storia recente e credeva di trovarsi in un ospedale diverso, situato a 800 miglia dal luogo in cui era stata effettivamente ricoverata…

Continua a leggere la storia di Sandra su: https://www.psychiatry.org/patients-families/dissociative-disorders/patient-story

Bibliografia: