Cos’è l’eiaculazione ritardata

L’eiaculazione ritardata (DE) è una condizione medica in cui un uomo ha difficoltà a raggiungere l’ orgasmo .  non deve essere confuso con disfunzione erettile (l’incapacità di raggiungere l’erezione) o diminuzione della libido (desiderio sessuale basso), anche se entrambi possono talvolta contribuire alla DE.

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali definisce DE come un significativo ritardo, infrequenza o assenza di eiaculazione almeno il 75% del tempo durante l’attività sessuale in coppia per sei mesi.

DE non è solo frustrante per gli uomini, ma può anche complicare la vita sessuale dei loro partner. Considerando che un orgasmo maschile può essere normalmente raggiunto in pochi minuti, DE prolunga il tempo di eiaculazione di almeno 5-7 minuti. Durante quel periodo, il partner può perdere la lubrificazione vaginale o anale o semplicemente non avere l’energia o la volontà per sostenere il sesso.

Fortunatamente, ci sono modi per diagnosticare e curare la DE. Alcune delle tecniche richiedono tempo, ma spesso possono migliorare la funzione sessuale e aumentare la velocità con cui raggiungi l’orgasmo ed eiacula .

Si ritiene che l’eiaculazione ritardata colpisca dall’1% al 4% della popolazione maschile, secondo una revisione del 2016 degli studi pubblicati su  Translational Andrology and Urology. 1

Sintomi

L’eiaculazione ritardata è di solito evidente, specialmente per le persone colpite. In alcuni casi, l’uomo può sentirsi come se fosse sull’orlo dell’orgasmo, ma non è in grado di raggiungere il punto dell’eiaculazione. Altre volte, potrebbe esserci un’erezione ma nessun senso di un orgasmo imminente.

La condizione può variare in gravità e i sintomi possono includere:

  •  In grado di eiaculare durante il rapporto, ma solo in determinate condizioni controllate
  • Non può eiaculare durante il rapporto sessuale, ma può con il sesso orale o masturbazione 1
  • Può eiaculare solo da solo
  • Incapace di eiaculare

Cause

L’eiaculazione ritardata può avere cause patologiche, neurologiche, ormonali, farmaceutiche o psicologiche. In alcuni casi, potrebbero esserci cause sovrapposte che si aggiungono solo alla disfunzione.

Alcune delle cause il medico può prendere in considerazione sono:

  •  Cause patologiche, come malattie cardiache (che possono abbassare la pressione sanguigna), diabete, problemi alla prostata e infezioni del tratto urinario
  • Cause neurologiche, come ictus, neuropatia, lesione del midollo spinale o sclerosi multipla
  • Cause ormonali, inclusi problemi alla tiroide, ipogonadismo (basso livello di testosterone) e malattia di Cushing
  • Effetti collaterali dei farmaci, comprese le benzodiazepine come il Valium (diazepam), gli antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), gli oppioidi come l’Oxycontin (ossicodone), gli antipertensivi (inclusi i diuretici) e alcuni antipsicotici
  • Chirurgia pelvica recente, inclusa la chirurgia della prostata
  • Abuso di droghe o alcol

I problemi psicologici possono sia causare che contribuire alla DE. Depressione, ansia o traumi emotivi possono da soli causare disfunzioni. I tabù religiosi o sociali possono interferire con la tua capacità di goderti il ​​sesso e raggiungere l’orgasmo. Lo stress da lavoro, lo stress finanziario o lo stress all’interno della relazione sono narrazioni comuni tra le coppie che soffrono di eiaculazione ritardata.

Diagnosi

La diagnosi di DE non è sempre immediata e semplice e sono in uso diverse definizioni. In alcuni dei casi più gravi, potrebbe essere necessario più medici o specialisti per individuare la causa.

Detto questo, un esame fisico e una revisione della tua storia medica potrebbero essere tutto ciò che è necessario per formulare una diagnosi. Se la causa non è immediatamente evidente, il medico può ordinare dei test per aiutare a restringere le cause. Questi possono includere:

  • Esami del sangue per verificare la presenza di diabete, bassi livelli di testosterone, malattie della tiroide, problemi alla prostata o infiammazione sistemica indicativi di un’infezione
  • Analisi delle urine per cercare segni di diabete o infezione nelle urine

Se si ritiene che la causa sia psicologica (e non è possibile trovare un’altra spiegazione ragionevole), il medico può indirizzarti a uno psicologo o un terapista sessuale esperto nel trattamento delle disfunzioni sessuali.

Se si ritiene che la causa sia una malattia, una condizione medica o una complicazione chirurgica, è possibile eseguire vari test di laboratorio, studi di imaging e procedure diagnostiche per supportare o escludere il sospetto.

Trattamento

Il trattamento dell’eiaculazione ritardata dipende dalla causa sottostante o dalle cause della disfunzione.

Se DE è causata da effetti collaterali del farmaco, a volte aiuta ad abbassare la dose o sostituire il farmaco con un altro agente. Sebbene non ci siano farmaci approvati dalla FDA usati per trattare la DE, ci sono farmaci che i medici a volte prescrivono off-label se il problema è da moderato a grave. Questi includono:

  • Cabergolina (Dostinex), un agonista della dopamina
  • Buspar (Buspirone), un farmaco anti-ansia
  • Periactin (ciproeptadina), un farmaco per l’allergia
  • Symmetrel (Amantadina), un farmaco per il morbo di Parkinson

A volte possono essere utilizzate iniezioni o cerotti di testosterone se viene diagnosticato l’ipogonadismo. (È improbabile che l’uso del testosterone negli uomini senza ipogonadismo aiuti.)

Farmaci per la disfunzione erettile (DE) come il Viagra (sildenafil) o il Cialis (tadalafil) possono essere prescritti se l’ED è un fattore che contribuisce. Detto questo, i farmaci per la disfunzione erettile non fanno nulla per promuovere l’orgasmo se non per aumentare la fiducia e le prestazioni.
Gli interventi medici possono essere esplorati se le condizioni croniche non vengono gestite, tra cui ipertensione, diabete e malattie della tiroide.

Se c’è aneiaculazione (l’incapacità di eiaculare) con il senso dell’orgasmo, il medico può anche considerare di escludere l’eiaculazione retrograda con l’analisi delle urine post-eiaculatoria. Lui o lei può anche suggerire di provare farmaci per stringere il collo della vescica, come la pseudoefedrina.

Inoltre, uno psicologo o uno psichiatra può aiutarti a superare eventuali barriere emotive che ostacolano l’orgasmo. Ciò può comportare una consulenza individuale o una consulenza con il tuo partner.

Se la causa è funzionale (ovvero causata da pratiche o abitudini sessuali), un terapista sessuale può utilizzare la terapia del linguaggio, giocattoli, dispositivi o esercizi sessuali e mentali per alterare il modo in cui ti avvicini al sesso e all’orgasmo.

  • Contatta il sessuologo
  • Contatta lo psicoterapeuta
  • Contatta lo psichiatra  
  • Contatta l’aldrologo

Gestire l’eiaculazione ritardata

L’eiaculazione ritardata è una condizione frustrante sia per te che per il tuo partner. Superare DE può richiedere tempo e impegno da parte di entrambi come squadra. Al centro di questo è una comunicazione aperta e onesta, non solo su ciò che stai vivendo, ma anche su ciò che funziona o non funziona a letto.

Essere onesti non significa criticare o ferire il tuo partner. Si tratta di esprimere chiaramente come ti senti (“Trovo questa posizione scomoda”) piuttosto che dire al tuo partner cosa sta facendo di sbagliato. Concentrati sugli aspetti positivi e non stressarti cercando di “sistemare le cose”.

Lavorando insieme come una squadra, è più probabile che migliori non solo la tua vita sessuale ma anche la tua relazione.

Fonti: VeryWellMind

  1. Di Sante S, Molaioli D, Gravina GL, et al. Epidemiologia dell’eiaculazione ritardata . Traduzione Androl Urol . 2016;5(4):541-548. doi:10.21037/tau.2016.05.10
  2. Corona G, Rastrelli G, Ricca V, et al. Fattori di rischio associati a riduzione della libido primaria e secondaria in pazienti di sesso maschile con disfunzione sessuale . J Sex Med . 2013;10(4):1074-89. doi:10.1111/jsm.12043
  3. Associazione Psichiatrica Americana. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. 5a ed. Washington, DC: Associazione Psichiatrica Americana; 2013.
  4. Morgentaler A, Polzer P, Althof S, et al. Eiaculazione ritardata e disturbi associati: relazione con i tempi di eiaculazione e i livelli sierici di testosterone . J Sex Med. 2017;14(9):1116-1124. doi:10.1016/j.jsxm.2017.06.013
  5. Chen J. La fisiopatologia dell’eiaculazione ritardata . Traduzione Androl Urol . 2016;5(4):549-62. doi:10.21037/tau.2016.05.03
  6. Abdel-hamid IA, Ali OI. Eiaculazione ritardata: fisiopatologia, diagnosi e trattamento . Mondiale J Mens Salute . 2018;36(1):22-40. doi:10.5534/wjmh.17051
  7. Perelman MA. Riesame delle definizioni di PE e DE . J Sesso coniugale Ther . 2017;43(7):633-644. doi:10.1080/0092623X.2016.1230161
  8. Abdel-Hamid IA, Elsaied MA, Mostafa T. Il trattamento farmacologico dell’eiaculazione ritardata . Traduzione Androl Urol . 2016;5(4):576-591. doi:10.21037/tau.2016.05.05