Facebook pixel

Capillari Rotti | Come eliminarli in una Sola Seduta

Capillari Rotti | Come eliminarli in una Sola Seduta

Da Cameron Diaz a Rene’ Zellwegger, anche molte celebrita’ hanno sofferto di capillari rotti e arrossamento del viso. Come li hanno curati?

Molte donne soffrono di capillari rotti, detti anche “spider vene” o teleangectasie, quelle piccole linee rosse a forma di ragnatela che spesso compaiono sul viso o sulle gambe (ma possono materializzarsi anche in altre parti del corpo). In realta’, non si tratta solo di un problema estetico. La fragilita’ capillare puo’ essere la spia di un’insufficienza venosa e problemi di circolazione piu seri. In alcuni casi, infatti,  la rottura di capillari e delle vene superficiali rappresenta il primo stadio del piu’ grave problema delle vene varicose.

Capillari Rotti | Le Cause Principali

La condizione colpisce in genere individui di pelle chiara tra i 20 e i 30 anni, anche se, a seconda del proprio corredo genetico, può svilupparsi a qualunque eta’ ed è spesso accompagnata da acne, arrossamento generale e capillari dilatati. I fattori di rischio per la fragilita’ capillari comprendono, in primis, il corredo genetico, ma il problema puo’ essere aggravato da uno scorretto stile di vita e abitudini come un’eccessiva assunzione di caffè, alcolici o cibi piccanti,  scorretta o eccessiva esposizione al sole o fumo di sigaretta.

La fragilita’ capillare puo’ essere dovuta allavpresenza di problemi vascolari o disturbi come la rosacea (Rene’ Zellwegger ne sa qualcosa!).

Riassumendo, tra le principali cause e fattori di rischio delle teleangectasie o varici capillari troviamo:

 

Capillari rotti

Capillari Rotti | A Chi Rivolgersi?

Se hai notato queste piccole linee rosse sul tuo corpo (viso, narici, gambe), e’ comunque importante consultare il medico per avere la certezza che si tratta di una teleangectasia e scegliere il trattamento piu’ adatto al proprio caso.

Dato che la fragilita’ capillare puo’ essere la spia di un problema vascolare, ti suggeriamo di contattare il chirurgo vascolare o l’angiologo, lo specialista in grado di diagnosticare problemi a carico dell’apparato cardiovascolare. Prima dell’intervento e per un efficace diagnosi, potrebbe essere necessario sottoporsi ad un ecodoppler agli arti inferiori.

  • Prenota la visita con il chirurgo vascolare

  • Prenota la visita con l’angiologo

  • Contatta un medico estetico

 

Elimina Capillari Rotti in Una Sola Seduta | Le Tre Tecniche Piu’ Efficaci

Quando i rimedi naturali non funzionano, potrebbe essere il momento di consultare il medico per eliminare definitivamente le “spider vene” e tornare a scoprire le gambe senza alcun imbarazzo. Puoi sbarazzarti dei capillari rotti in una sola seduta (o due se sono molto grandi e localizzati sulle gambe), eseguita in ambulatorio ebm.  Ma quali sono le migliori tecniche per eliminare i capillari rotti?

Il Dott. Collarino, Chirurgo Vascolare, suggerisce l’efficacia di tre tecniche per eliminare i capillari rotti

Tecnica n. 1 per Eliminare Capillari Rotti Laser Terapia

Cosa Succede in una seduta di laser terapia: Ce lo spiega in questo video il Dott. Ivano Luppino, Dermatologo

Eliminare i Capillari | Qual E’ il Laser Migliore?

Esistono diversi tipi di laser per il trattamento delle teleangectasie con lunghezze d’onda variabili tra 532 nm e 1064 nm (Meesters 2014).

Pulsed Dye Laser

Questo video in inglese, realizzato dal dott. Emer, puo’ esserti utile per vedere come avviene il trattamento delle teleangectasie con il Pulsed Dye Laser

Il laser laser PDL (pulsed-dye laser) e’ utile per trattare i capillari fini o i vasi superficiali, del diametro di 1 mm o meno Pubmed. In questo senso puo’ e’ adatto per eliminare i piccoli capillari visibili per esempio intorno al naso o alle narici. Con i nuovi progressi tecnologici, sono stati ridotti anche gli effetti collaterali, con minore rossore e dispigmentazione post-trattamento.

Laser Nd Yag

In questo video del Dott. Ildo Sarraco, puoi vedere cosa succede in una seduta di trattamento dei capillari con il laser Nd:Yag 1064 nm

L’Nd Yag è attualmente considerato il laser che può dare i migliori risultati per le teleangectasie degli arti inferiori. Funziona sia per i capillari superficiali sia per le telengectasie di calibro maggiore (fino a 3-4 mm), frequentemente localizzate sulle gambe Pubmed. Il trattamento agisce chiudendo il capillare grazie all’effetto termico generato dalla luce del laser. La cute non subisce alcun danno.

Laser KTP

In questo video della dott.ssa Ancona, Medico Estetico, puoi osservare come vengono eliminati i capillari rotti nella zona del naso con il laser KTP:

Il laser KTP emette luce ad una lunghezza d’onda di 532 nm, e puo’ rimuovere rossori, iperpigmentazione e capillari danneggiati sulla superficie della pelle. Dopo l’assorbimento di energia, i vasi sanguigni anomali vengono termosigillati, con un conseguente aspetto complessivamente migliorato Pubmed.

Ecco le immagini della ricerca condotta dal Dott. Bernstein sul laser KTP: il pre -trattamento (1a, 2a, and 3a), 12 settimane dopo la prima sessione (1b, 2b, and 3b) e 12 settimane dopo la seconda sessione di trattamentoPubmed

laser KTP capillari

Tecnica n. 2 per Eliminare i Capillari Rotti Scleroterapia

Se i capillari sono molto dilatati, al di sopra dei 4-5 mm, si puo’ ricorrere alla scleroterapia. Questa terapia a base di iniezioni, aiuta ad eliminare le teleangectasie in poche settimane. Durante la procedura, il medico inietta una soluzione che fa richiudere i vasi sanguigni rotti. Di conseguenza, il sangue viene reindirizzato ai vasi che non sono rotti Pubmed.

Per trattamenti laser e altre procedure ambulatoriali, è necessario rivolgersi esclusivamente ad un professionista specializzato. Gli effetti collaterali possono includere arrossamento, prurito e cicatrici visibili.

Il Dott. Tracheggiani, Angiologo, ci mostra come funziona la scleroterapia per eliminare i capillari rotti:

Tecnica n3. per Eliminare i Capillari Rotti TRAP

L’acronimo TRAP indica una tecnica nota con il nome piu’ lungo di Fleboterapia Rigenerativa Ambulatoriale Tridimensionale. Questa tecnica e’ efficace nella cura sia dei capillari rotti visibili sugli strati piu’ superficiali della pelle, sia anche nel caso si abbiano varici  piu’ profonde. La tecnica funziona iniettando nelle vene visibili a occhio nudo o in quelle rilevate da speciali tecniche di visualizzazione (con un transilluminatore), una soluzione rigenerativa a base di salicilato di sodio al 3%.  Si ha quindi il restringimento e non la distruzione delle vene (come avviene con la scleroterapia) e un miglioramento della circolazione agli arti inferiori. Subito dopo il trattamento potranno essere visibili dei lividi e potrebbe essere necessario indossare delle calze compressive, fino alla naturale scomparsa dell’ematoma.

La Dott.ssa Monica De Stefani, Specialista in Chirurgia Estetica, spiega in cosa consiste il trattamento TRAP

Qual E’ il Trattamento Migliore?| L’Opinione del Dr. Bernstein

Il dott. Eric Bernstein è un dermatologo, chirurgo laser e ricercatore di fama mondiale, che ha dedicato più di 20 anni allo studio dell’invecchiamento cutaneo, all’effetto della luce solare sulla pelle e alle strategie più avanzate per prevenire e invertire i disturbi della pelle come la rosacea, di cui curiosamente ha sofferto anche lui.

In un intervista dell’Huffington post, il dr. Bernstein sottolinea come il trattamento di prima scelta per l’eliminazione delle spider vene sia la chirurgia laser. Ecco qual e’ il laser migliore secondo il dott. Bernstein:

“Ci sono due laser che trovo estremamente efficaci nel trattamento sia del rossore diffuso che delle vene facciali. In primo luogo, il pulsed-dye-laser, fantastico per la rimozione delle spider vene lineari e per il rossore diffuso, molto efficace anche per ridurre i pori dilatati e il rilassamento cutaneo. Sono stato il primo in America ad avere avuto accesso al laser Perfecta e ho ampiamente pubblicato sul suo uso per il trattamento della rosacea, dei capillari rotti degli arti inferiori, delle macchie cutanee, delle cicatrici e per il ringiovanimento del viso ebm.

In secondo luogo, il laser KTP, Excel-V Laser Pubmed, che è un laser a doppia lunghezza d’onda che offre versatilità all’operatore per trattare efficacemente le spider vene sul viso senza danneggiare la pelle circostante. Anche dopo un singolo trattamento laser, i pazienti vedranno un miglioramento significativo sebbene siano necessarie una serie di 2-4 trattamenti per rimuovere praticamente tutte le teleangectasie, in modo da tenerle lontane per lunghi periodi di tempo.”

Il Verdetto Finale

Sulle gambe o sul viso, ovunque si presentino, le spider vene si possono eliminare in poche sedute ambulatoriali (da 1-3 a seconda della gravita’ delle teleangectasie). Le tecniche piu’ usate e piu’ efficaci oggi sono la laser terapia, la scleroterapia e la tecnica rigenerativa TRAP. In tutti questi casi si tratta di un intervento abbastanza semplice e indolore. La cosa piu’ importante resta quella di rivolgersi allo specialista giusto. Per essere sicuri di trattare la patologia venosa sottostante e’ necessario rivolgersi ad un chirurgo vascolare o all’angiologo,  in modo da effettuare un’accurata diagnosi del problema e procedere con il trattamento piu’ adatto al singolo caso.

 

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist
    Articoli correlati