Facebook pixel

EMDR Eye movement desensitization and reprocessing

EMDR Eye movement desensitization and reprocessing

Cos’è la terapia EMDR?

La terapia EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è una tecnica di psicoterapia interattiva utilizzata per alleviare lo stress psicologico. È un trattamento efficace per il trauma e il disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Durante le sessioni di terapia EMDR, rivivi esperienze traumatiche o scatenanti a brevi dosi mentre il terapista dirige i tuoi movimenti oculari.

Si ritiene che l’EMDR sia efficace perché il ricordo di eventi angoscianti è spesso meno emotivamente sconvolgente quando la tua attenzione viene distolta. Questo ti permette di essere esposto ai ricordi o ai pensieri senza avere una forte risposta psicologica.

Nel tempo, si ritiene che questa tecnica riduca l’impatto che i ricordi oi pensieri hanno su di te.

 

Quali sono i vantaggi della terapia EMDR?

Si ritiene che le persone che hanno a che fare con ricordi traumatici e coloro che hanno PTSD traggano il massimo beneficio dalla terapia EMDR.

Si pensa che sia particolarmente efficace per coloro che lottano per parlare delle loro esperienze passate.

Sebbene non ci siano ricerche sufficienti per dimostrare la sua efficacia in queste aree, la terapia EMDR viene utilizzata anche per trattare:

  • depressione
  • ansia
  • attacco di panico
  • problemi alimentari
  • dipendenze

 

Come funziona la terapia EMDR?

La terapia EMDR è suddivisa in otto diverse fasi , quindi dovrai partecipare a più sessioni. Il trattamento richiede solitamente circa 12 sessioni separate.

Fase 1: storia e pianificazione del trattamento

Il tuo terapista esaminerà prima la tua storia e deciderà a che punto sei nel processo di trattamento. Questa fase di valutazione include anche parlare del tuo trauma e identificare potenziali ricordi traumatici da trattare in modo specifico.

Fase 2: preparazione

Il tuo terapista ti aiuterà quindi a imparare diversi modi per affrontare lo stress emotivo o psicologico che stai vivendo.

Possono essere utilizzate tecniche di gestione dello stress come la respirazione profonda e la consapevolezza.

Fase 3: valutazione

Durante la terza fase del trattamento EMDR, il tuo terapista identificherà i ricordi specifici che saranno presi di mira e tutte le componenti associate (come le sensazioni fisiche che vengono stimolate quando ti concentri su un evento) per ogni memoria target.

Fasi 4-7: trattamento

Il tuo terapista inizierà quindi a utilizzare le tecniche di terapia EMDR per trattare i tuoi ricordi mirati. Durante queste sessioni, ti verrà chiesto di concentrarti su un pensiero, un ricordo o un’immagine negativi.

Il tuo terapista ti farà eseguire simultaneamente movimenti oculari specifici. La stimolazione bilaterale può anche includere colpi o altri movimenti misti, a seconda del caso.

Dopo la stimolazione bilaterale, il tuo terapista ti chiederà di lasciare la tua mente vuota e di notare i pensieri e le sensazioni che provi spontaneamente. Dopo aver identificato questi pensieri, il tuo terapeuta potrebbe farti rimettere a fuoco quel ricordo traumatico o passare a un altro.

Se ti senti angosciato, il tuo terapista ti aiuterà a riportarti al presente prima di passare a un altro ricordo traumatico. Nel tempo, l’angoscia per pensieri, immagini o ricordi particolari dovrebbe iniziare a svanire.

Fase 8: valutazione

Nella fase finale, ti verrà chiesto di valutare i tuoi progressi dopo queste sessioni. Il tuo terapista farà lo stesso.

 

Quanto è efficace la terapia EMDR?

Diversi studi indipendenti e controllati hanno dimostrato che la terapia EMDR è un trattamento efficace per il disturbo da stress post-traumatico. È anche una delle opzioni fortemente raccomandate dal Department of Veterans Affairs per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico.

Uno studio del 2012 su 22 persone ha scoperto che la terapia EMDR ha aiutato il 77% delle persone con disturbo psicotico e PTSD. Ha scoperto che i loro sintomi di allucinazioni, delusioni, ansia e depressione erano significativamente migliorati dopo il trattamento. Lo studio ha anche scoperto che i sintomi non sono stati esacerbati durante il trattamento.

Uno studio più vecchio che ha confrontato la terapia EMDR con la tipica terapia per esposizione prolungata, ha scoperto che la terapia EMDR era più efficace nel trattamento dei sintomi. Lo studio ha anche scoperto che la terapia EMDR ha avuto un tasso di abbandono dei partecipanti inferiore. Entrambi, tuttavia, hanno offerto una riduzione dei sintomi dello stress traumatico, inclusi ansia e depressione.

Diversi piccoli studi hanno anche trovato prove che la terapia EMDR non è solo efficace a breve termine, ma che i suoi effetti possono essere mantenuti a lungo termine. Uno studio del 2004 ha valutato le persone diversi mesi dopo che avevano ricevuto un trattamento “standard care” (SC) per il disturbo da stress post-traumatico o la terapia EMDR.

Durante e immediatamente dopo il trattamento, hanno notato che l’EMDR era significativamente più efficiente nel ridurre i sintomi del disturbo da stress post-traumatico. Durante i follow-up di tre e sei mesi, hanno anche riconosciuto che i partecipanti hanno mantenuto questi benefici molto tempo dopo la fine del trattamento. Nel complesso, lo studio ha rilevato che la terapia EMDR ha dato alle persone una riduzione dei sintomi più duratura rispetto alla SC.

Per quanto riguarda la depressione, uno studio su 32 persone condotto in un ambiente ospedaliero ha scoperto che la terapia EMDR mostra risultati promettenti nel trattamento del disturbo. Lo studio ha rilevato che il 68% delle persone nel gruppo EMDR ha mostrato una remissione completa dopo il trattamento. Il gruppo EMDR ha anche mostrato una diminuzione più forte dei sintomi depressivi in ​​generale. A causa della piccola dimensione del campione, sono necessarie ulteriori ricerche.

 

Cosa sapere prima di provare la terapia EMDR

La terapia EMDR è considerata sicura, con molti meno effetti collaterali rispetto a quelli dei farmaci da prescrizione. Detto questo, ci sono alcuni effetti collaterali che potresti riscontrare.

La terapia EMDR provoca un’accresciuta consapevolezza del pensiero che non termina immediatamente quando termina una sessione. Ciò può causare stordimento. Può anche causare sogni vividi e realistici.

Spesso sono necessarie diverse sessioni per trattare il disturbo da stress post-traumatico con la terapia EMDR. Ciò significa che non funziona dall’oggi al domani.

L’inizio della terapia può essere eccezionalmente scatenante per le persone che iniziano ad affrontare eventi traumatici, in particolare a causa della maggiore attenzione. Anche se la terapia sarà probabilmente efficace a lungo termine, potrebbe essere emotivamente stressante proseguire nel corso del trattamento.

Parla con il tuo terapista di questo quando inizi il trattamento in modo da sapere come affrontare questi sintomi.

 

Il verdetto finale

La terapia EMDR si è dimostrata efficace nel trattamento dei traumi e del disturbo da stress post-traumatico. Può anche essere in grado di aiutare a trattare altre condizioni mentali come ansia, depressione e disturbi di panico.

Alcune persone potrebbero preferire questo trattamento ai farmaci da prescrizione, che possono avere effetti collaterali inaspettati. Altri potrebbero scoprire che la terapia EMDR rafforza l’efficacia dei loro farmaci.

Se pensi che la terapia EMDR sia giusta per te, fissa un appuntamento con un terapista autorizzato.

 

Storie di pazienti guariti con EMDR

 

  • Cerca Terapeuta EMBR certificato più vicino a te

 

Fonte: Healthline

Bibliografia:

  • Berg DP, et al. (2012). Trattare il trauma nella psicosi con EMDR: uno studio pilota. DOI:
    10.1016 / j.jbtep.2011.09.011
  • Desensibilizzazione del movimento oculare e terapia di ritrattamento. (2017).
    apa.org/ptsd-guideline/treatments/eye-movement-reprocessing.aspx
  • Hase M, et al. (2015). Terapia di desensibilizzazione e riprocessing del movimento degli occhi (EMDR) nel trattamento della depressione: uno studio di coppie abbinate in ambiente ospedaliero. DOI:
    10.1002 / brb3.342
  • Ironson G, et al. (2002). Confronto di due trattamenti per lo stress traumatico: uno studio basato sulla comunità sull’EMDR e l’esposizione prolungata.
    ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11748600
  • Oren E, et al. (2012). Terapia EMDR: una panoramica del suo sviluppo e dei meccanismi di azione. DOI:
    10.1016 / j.erap.2012.08.005
  • Shapiro, F. (2014). Il ruolo della terapia di desensibilizzazione e ritrattamento dei movimenti oculari (EMDR) in medicina: affrontare i sintomi psicologici e fisici derivanti da esperienze di vita avverse. DOI:
    10.7812 / TPP / 13-098
Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati