Facebook pixel

I Migliori Trattamenti Fisioterapici | La stimolazione elettrica nervosa transcutanea

I Migliori Trattamenti Fisioterapici | La stimolazione elettrica nervosa transcutanea

Più si “cresce”, più ci si imbatte in discorsi sulla riabilitazione e trattamenti fisioterapici nelle conversazioni con gli amici, laddove una volta si parlava solo di aperitivi e serate in disco…bisogna farci i conti!

Dolori, disfunzioni del movimento, lesioni, blocchi, traumi e molto altro ancora… spesso il fisioterapista è l’unico eroe che ci viene in soccorso.

Riabilitazione è tuttavia un termine che comprende tutto un mondo di trattamenti fisioterapici estremamente diversi, per tecnica, obiettivi e patologie trattate.

In questo articolo parliamo di un tipo particolare di trattamento, che forse non conoscevi: la stimolazione elettrica nervosa transcutanea.

Cosa fa il fisioterapista?

Ma prima di addentrarci nel discorso, dedichiamo un piccolo sipario a lui, il fisioterapista.

Il fisioterapista è una specie di supereroe del corpo umano, in grado di curare tutta una serie di patologie o disfunzioni del corpo e del movimento, riportando le prestazioni fisiche al loro funzionamento ottimale.

Il superpotere? Sta chiaramente nelle sue mani.

Tuttavia il fisioterapista non si accontenta di questo potere speciale, disponendo anche di molti strumenti sofisticati e, quindi, di diversi trattamenti fisioterapici per il recupero funzionale del paziente. Ogni tipo di danno, di lesione, di disfunzione, necessiterà di un diverso tipo di terapia. Una volta stabilita la causa del dolore, infatti, il fisioterapista inizierà a progettare un piano di trattamento che solitamente comprende metodi di mobilizzazione passiva (terapia laser, stimolazione elettrica, termoterapia) e tecniche della terapia manuale che comprendono svariati metodi di manipolazione del corpo utili per ripristinare la funzionalità dei tessuti (come il massaggio, lo stretching e esercizi mirati).

  • Prenota una visita dal fisioterapista più vicino a te

Cos’è la Stimolazione Elettrica Nervosa Transcutanea?

i migliori metodi riabilitativi della fisioterapia

La terapia a base della stimolazione elettrica nervosa transcutanea, a volte indicata con la sigla TENS, è una metodologia di trattamento per la riabilitazione della funzione muscolare in seguito a traumi fisici. Si tratta di un metodo terapeutico non invasivo, efficace nel ridurre le manifestazioni dolorose causate da una vasta gamma di condizioni, tra cui artrite, mal di schiena, lesioni sportive e dolori mestruali.

In fisioterapia tale tecnica viene comunemente applicata come trattamento complementare ad altri approcci per la riduzione del dolore. Da solo, infatti, il metodo potrebbe presentare meno probabilità di risultare efficace.

La TENS è particolarmente consigliata per la riduzione del dolore e per il ripristino della forza muscolare

Come Funziona la Stimolazione Elettrica Nervosa Transcutanea?

Si applicano stimoli elettrici di lieve intensità sulla zona interessata, in modo da provocare una contrazione dei muscoli dormienti. I lievi impulsi elettrici attivano le fibre nervose di grosso diametro, riducendo la percezione del dolore. In questo modo si favorisce un recupero piú veloce della funzione motoria.

Indicazioni e Controindicazioni

Il trattamento con la stimolazione elettrica nervosa transcutanea, è particolarmente indicata nel caso di lesioni al legamento cruciato anteriore (ACL) e come trattamento per la riabilitazione in seguito alla chirugia sostitutiva del ginocchio. Ma, più in generale, viene comunemente consigliata per il trattamento di di varie condizioni patologiche; fra queste si ricordano lombosciatalgia, cervicobrachialgia, algie indotte da neuropatie periferiche, algie post-traumatiche, tendinite, ecc.

La TENS terapia è invece controindicata se il soggetto è affetto da: neoplasie maligne, tumori agli organi digestivi, patologie cardiache. Le controindicazioni si estendono anche alle donne in stato interessante e a quelle che allattano, e ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

Quanto Costa?

Non è possibile prevedere il preventivo esatto che ti verrà fatto, perché dipende dalla zona da trattare e soprattutto da quante sedute saranno necessarie ma, in generale, ogni seduta si aggira in media attorno ai €12-15.

Un Esempio di Utilizzo della TENS | Il Video

Riccardo Lazzari, fisioterapista della nazionale italiana di scherma, descrive i benefici della TENS nella cura del dolore cervicale:

Il Verdetto Finale

La TENS è solo un esempio, ma il fisioterapista ha a disposizione una grandissima quantità di tecniche diverse per andare incontro ai bisogni di ciascuno e per risolvere le problematiche più disparate.

Il consiglio è sempre quello di rivolgerti ad un fisioterapista qualificato, che saprà decidere quale tipo di metodo riabilitativo farà al caso tuo!

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati