Facebook pixel

Impetigine nei Bambini: Foto HD, Sintomi, Come si cura | YouSpecialist

Impetigine nei Bambini: Foto HD, Sintomi, Come si cura | YouSpecialist

Cos’è l’impetigine?

L’impetigine è un’infezione della pelle comune e contagiosa. 

Batteri come Staphylococcus aureus o Streptococcus pyogenes infettano gli strati esterni della pelle, chiamati epidermide. Il viso, le braccia e le gambe sono più spesso colpiti.

Chiunque può contrarre l’impetigine, ma colpisce più comunemente i bambini, specialmente quelli di età compresa tra 2 e 5 anni.

L’infezione spesso inizia con tagli minori, punture di insetti o eruzioni cutanee come l’ eczema, in qualsiasi luogo in cui la pelle è rotta. Ma può verificarsi anche sulla pelle sana.

Si chiama impetigine primaria quando infetta la pelle sana e impetigine secondaria quando si manifesta nella pelle rotta. Non è sempre facile o necessario fare questa distinzione.

I batteri prosperano in condizioni calde e umide. Quindi l’impetigine tende ad essere stagionale, con un picco in estate e in autunno nei climi settentrionali. Nei climi caldi e umidi, tende a verificarsi tutto l’anno.

 

Cause dell’Impetigine

L’impetigine è un’infezione causata da ceppi di batteri stafilococco o streptococco. Questi batteri possono entrare nel tuo corpo attraverso una rottura nella pelle dovuta a un taglio, graffio, puntura d’insetto o eruzione cutanea. Quindi possono invadere e colonizzare.

La condizione può essere contagiosa. Puoi prendere questi batteri se tocchi le piaghe di una persona con impetigine o tocchi oggetti come asciugamani, vestiti o lenzuola che la persona ha usato.

Tuttavia, questi batteri sono comuni anche nel nostro organismo e la maggior parte delle persone che vengono a contatto con loro non svilupperà necessariamente l’impetigine.

Alcune persone normalmente trasportano batteri stafilococco all’interno del naso. Possono essere infettati se i batteri si diffondono sulla loro pelle.

Adulti e bambini sono a maggior rischio di impetigine se:

  • vivono in un clima caldo e umido
  • hanno il diabete
  • sono in dialisi
  • hanno un sistema immunitario compromesso, come quello dell’HIV
  • hanno condizioni della pelle come eczema, dermatite o psoriasi
  • hanno una scottatura solare o altre ustioni
  • hanno infezioni pruriginose come pidocchi, scabbia, herpes simplex o varicella
  • hanno punture di insetti o edera velenosa
  • praticano sport di contatto

 

Sintomi

I primi segni di impetigine sono piaghe rossastre sulla pelle, spesso raggruppate intorno al naso e alle labbra.

Queste piaghe si trasformano rapidamente in vesciche, trasudano e scoppiano, quindi formano una crosta giallastra. I grappoli di vesciche possono espandersi fino a coprire una parte maggiore della pelle. A volte le macchie rosse sviluppano solo una crosta giallastra senza che si vedano vesciche.

Le piaghe possono essere pruriginose e occasionalmente dolorose. Dopo la fase di crosta, formano macchie rosse che svaniscono senza lasciare cicatrici.

I neonati a volte hanno un tipo meno comune di impetigine, con vesciche più grandi intorno all’area del pannolino o nelle pieghe della pelle. Queste vesciche piene di liquido scoppiano presto, lasciando un bordo squamoso chiamato colletto.

L’impetigine può essere fastidiosa. Occasionalmente, può coinvolgere le ghiandole gonfie nell’area del focolaio o la febbre.

 

Impetigine | Foto HD

impetigine, foto hd
Fonte

 

impetigine, foto,sintomi,cura
Fonte

 

 

impetigine. foto, sintomi, cura
fonte

Guarda altre Foto HD

Diagnosi

È una buona idea consultare il medico se sospetti l’impetigine. Il medico di solito può diagnosticare l’infezione in base al suo aspetto.

Se le piaghe non si risolvono con il trattamento, il medico potrebbe voler coltivare i batteri. Ciò comporta prendere un po ‘del liquido che fuoriesce dalla piaga e testarlo per vedere quale tipo di batteri lo ha causato per determinare quali antibiotici funzioneranno meglio contro di esso.

 

Trattamento dell’Impetigine

Gli antibiotici sono efficaci contro l’impetigine. Il tipo di antibiotico che ottieni dipende da quanto sono diffuse o gravi le vesciche.

Se hai l’impetigine solo in una piccola area della pelle, gli antibiotici topici sono il trattamento preferito. Le opzioni includono crema o unguento alla mupirocina (Bactroban o Centany) e unguento alla retapamulina (Altabax).

Se l’impetigine è grave o diffusa, il medico può prescriverti antibiotici orali come amoxicillina / clavulanato (Augmentin), alcune cefalosporine o clindamicina (Cleocin). Questi farmaci possono agire più rapidamente degli antibiotici topici, ma non sono necessariamente migliori per eliminare l’infezione.

Gli antibiotici orali possono anche causare più effetti collaterali rispetto agli antibiotici topici, come la nausea.

Con il trattamento, l’impetigine di solito guarisce in 7-10 giorni. Se hai un’infezione sottostante o una malattia della pelle, l’infezione potrebbe richiedere più tempo per guarire.

 

Impetigine negli Adulti

Sebbene l’impetigine sia più comune nei bambini piccoli, anche gli adulti possono contrarla. Poiché è così contagiosa, l’impetigine può diffondersi attraverso qualsiasi contatto ravvicinato. Gli adulti che praticano sport spesso lo prendono dal contatto pelle a pelle.

I sintomi dell’impetigine negli adulti sono piaghe intorno al naso e alla bocca o altre aree esposte del corpo che si aprono, trasudano e poi si formano croste.

In generale, l’impetigine è una condizione lieve della pelle, ma gli adulti hanno un rischio maggiore di complicazioni rispetto ai bambini. Questi includono:

  • glomerulonefrite acuta post-streptococcica
  • cellulite
  • linfangite
  • sepsi

 

Impetigine nei Bambini Piccoli

I bambini piccoli sono il gruppo di età più probabile che sviluppi l’impetigine. L’infezione ha un aspetto diverso sui bambini piccoli rispetto agli adulti. I genitori possono vedere piaghe intorno al naso e alla bocca del loro bambino, oltre che sul tronco, sulle mani, sui piedi e nell’area del pannolino.

Nei bambini piccoli, spesso la causa è un graffio o una puntura d’insetto. Il graffio consente ai batteri di entrare nella pelle.

Continuare a grattarsi può causare un’infezione più grave o provocare cicatrici.

I genitori possono aiutare a prevenire le complicazioni coprendo le piaghe e tagliando le unghie dei loro figli.

 

Fasi dell’Impetigine in base al Tipo

Esistono tre tipi di impetigine basati sui batteri che li causano e sulle piaghe che formano. Ogni tipo attraversa una serie di fasi.

 

Tipo Non Bolloso

L’impetigine non bollosa è principalmente causata da Staphylococcus aureus. È la forma più comune di impetigine.

Passa attraverso le seguenti fasi:

  • Di solito inizia con piaghe rossastre e pruriginose intorno alla bocca e al naso.
  • Le piaghe si aprono, lasciando la pelle arrossata e irritata intorno a loro.
  • Si forma una crosta giallo-brunastra.
  • Quando le croste guariscono, ci sono macchie rossastre che sbiadiscono e non lasciano cicatrici.

 

Tipo Bolloso

L’impetigine bollosa è quasi sempre causata dal batterio Staphylococcus aureus .

  • Di solito forma vesciche o bolle più grandi riempite con un fluido chiaro che può diventare più scuro e torbido. Le vesciche iniziano sulla pelle ininterrotta e non sono circondate da aree rossastre.
  • Le vesciche diventano molli e chiare e poi si aprono.
  • Una piaga giallastra e croccante si forma sulla zona in cui le vesciche si sono aperte.
  • Le vesciche di solito non lasciano cicatrici quando guariscono.

 

Tipo Ectima

Questa infezione più grave è molto meno comune. Occasionalmente accade quando l’impetigine non viene trattata. L’ectima penetra più in profondità nella pelle rispetto alle altre forme di impetigine ed è più grave.

  • L’infezione forma vesciche dolorose sulla pelle dei glutei, delle cosce, delle gambe, delle caviglie e dei piedi.
  • Le vesciche si trasformano in piaghe piene di pus con una crosta più spessa.
  • Spesso la pelle intorno alle piaghe diventa rossa.
  • Le piaghe da ecthyma guariscono lentamente e possono lasciare cicatrici dopo la guarigione.

 

Opzioni di trattamento domiciliare

Gli antibiotici sono il trattamento principale per l’impetigine, ma potresti essere in grado di aiutare l’infezione a guarire più velocemente con trattamenti domiciliari oltre al trattamento consigliato dal tuo medico.

Pulisci e immergi le piaghe tre o quattro volte al giorno finché le piaghe non guariscono. Pulisci delicatamente le piaghe con acqua calda e sapone, quindi rimuovi le croste. Lavati accuratamente le mani dopo aver trattato le piaghe per evitare di diffondere l’infezione.

Asciuga l’area e applicare l’unguento antibiotico prescritto. Quindi copri leggermente le piaghe con una garza se si trovano in un’area in cui puoi farlo.

Per un focolaio minore, puoi usare un unguento antibiotico da banco (OTC) , applicalo tre volte al giorno dopo aver pulito l’area. Quindi coprire la piaga con una garza . Dopo alcuni giorni, se non vedi miglioramenti, dovresti consultare il medico.

Un certo numero di rimedi casalinghi è disponibile anche in farmacia o in un negozio di prodotti naturali. Usarli correttamente potrebbe aumentare le probabilità che aiuteranno la tua impetigine, anche se non hanno dimostrato di trattare efficacemente l’impetigine da soli.

 

Prevenzione

I bambini con impetigine dovrebbero rimanere a casa fino a quando non sono più contagiosi se le lesioni non possono essere coperte in modo affidabile. Gli adulti che svolgono lavori che richiedono uno stretto contatto dovrebbero chiedere al proprio medico quando è sicuro per loro tornare al lavoro.

Una buona igiene è il primo modo per prevenire l’impetigine. Segui questi suggerimenti:

  • Fai il bagno e lavati spesso le mani per ridurre i batteri della pelle.
  • Copri eventuali ferite della pelle o punture di insetti per proteggere l’area.
  • Tieni le unghie tagliate e pulite.
  • Non toccare o graffiare le ferite aperte. Questo diffonderà l’infezione.
  • Lava tutto ciò che viene a contatto con le piaghe da impetigine in acqua calda e candeggina da bucato.
  • Cambia le lenzuola, gli asciugamani e gli indumenti che vengono a contatto con le piaghe spesso, finché le piaghe non sono più contagiose.
  • Pulisci e disinfettare superfici, attrezzature e giocattoli che potrebbero essere entrati in contatto con l’impetigine.
  • Non condividere oggetti personali con qualcuno che ha l’impetigine.

 

L’Impetigine è Contagiosa?

Le ferite aperte sono altamente contagiose. Graffiare le piaghe può diffondere l’infezione da un punto all’altro della pelle o ad un’altra persona. L’infezione può anche diffondersi da qualsiasi cosa venga toccata da una persona infetta.

Poiché si diffonde così facilmente, l’impetigine è talvolta chiamata malattia della scuola. Può diffondersi rapidamente da bambino a bambino in un’aula o in un asilo nido dove i bambini sono a stretto contatto. Per lo stesso motivo si diffonde facilmente anche nelle famiglie.

L’igiene è la chiave per controllare la diffusione dell’impetigine. Se tu o tuo figlio avete l’impetigine, lavate e disinfettate tutto ciò con cui l’infezione potrebbe entrare in contatto, compresi vestiti, lenzuola, asciugamani, giocattoli o attrezzature sportive.

Gli antibiotici topici come la mupirocina di solito possono eliminare l’impetigine in pochi giorni e ridurre il periodo di tempo in cui la malattia è contagiosa. Gli antibiotici orali impediscono che l’infezione sia contagiosa dopo 24-48 ore.

 

Impetigine o Tigna?

La tigna è un’infezione fungina della pelle. Il nome si riferisce alla forma ad anello delle chiazze di pelle rosse in rilievo che produce. A differenza dell’impetigine, la tigna non causa la formazione di croste gialle.

Puoi contrarre la tigna tramite il contatto diretto o condividendo oggetti personali con persone infette. L’anello può apparire sul cuoio capelluto, sul corpo, sulla pelle intorno all’inguine o sui piedi.

Il trattamento tipico è con una crema antifungina per la pelle. Alcuni prodotti sono disponibili al banco. Altri richiedono una prescrizione del medico.

La tigna è un problema fastidioso e pruriginoso. Una buona igiene può aiutare a prevenire l’inizio o il ritorno.

 

Impetigine o Erisipela?

L’erisipela è un’infezione batterica che colpisce gli strati superiori della pelle. È causata dagli stessi batteri dello streptococco. Come avviene con l’impetigine, questi batteri penetrano nella pelle attraverso una ferita aperta o una fessura.

L’erisipela provoca vesciche sul viso e sulle gambe. Altri sintomi includono febbre e brividi.

I medici prescrivono tipicamente antibiotici orali per trattare l’infezione. I casi più gravi potrebbero dover essere trattati con antibiotici in un ospedale.

Il trattamento è generalmente molto efficace nell’eliminare l’infezione. Non trattare l’erisipela può aumentare il rischio di gravi complicazioni.

 

Impetigine o Eczema?

L’eczema non è un’infezione. Invece, può essere una reazione a sostanze nel tuo ambiente, come detersivo, metallo o lattice, oppure può essere associata ad allergie o asma.

I sintomi dell’eczema includono:

  • pelle arrossata e pruriginosa
  • pelle secca

 

Un tipo chiamato eczema disidrotico provoca la formazione di minuscole vesciche piene di liquido sulle mani o sui piedi. Queste vesciche possono prudere o ferire.

Le persone che soffrono di allergie hanno maggiori probabilità di contrarre l’eczema. Evitare la sostanza che ha causato la reazione cutanea può prevenirla in futuro.

 

Il Verdetto Finale | Gli Specialisti da Consultare

L’impetigine è un’infezione batterica della pelle altamente contagiosa che generalmente non è grave. Si risolve più velocemente con gli antibiotici e richiede una buona igiene per evitare che si diffonda.

Se sospetti che tu o tuo figlio abbiate l’impetigine, consultate un pediatra o un dermatologo pediatrico. Il loro intervento servirà per ridurre i tempi di guarigione, evitare di contagiare altri e per evitare di trasformare i rush cutanei in cicatrici.

  • Prenota una visita pediatrica o una visita dermatologica 

 

Fonte: Healthline

 

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati