Facebook pixel

Insufficienza venosa

Insufficienza venosa

Cos’è l’insufficienza venosa?

Le tue arterie trasportano il sangue dal tuo cuore al resto del tuo corpo. Le tue vene riportano il sangue al cuore e le valvole nelle vene impediscono al sangue di fluire all’indietro.

Quando le vene hanno problemi a inviare il sangue dagli arti al cuore, si ha l’ insufficienza venosa. In questa condizione, il sangue non rifluisce correttamente al cuore, provocando un ristagno di sangue nelle vene delle gambe.

Diversi fattori possono causare insufficienza venosa, sebbene sia più comunemente causata da coaguli di sangue (trombosi venosa profonda) e vene varicose .

Anche se hai una storia familiare di insufficienza venosa, ci sono semplici passaggi che puoi intraprendere per ridurre le tue possibilità di sviluppare la condizione.

 

Cause di insufficienza venosa

L’insufficienza venosa è più spesso causata da coaguli di sangue o vene varicose.

Nelle vene sane, c’è un flusso continuo di sangue dagli arti verso il cuore. Le valvole all’interno delle vene delle gambe aiutano a prevenire il riflusso del sangue.

Le cause più comuni di insufficienza venosa sono precedenti casi di coaguli di sangue e vene varicose.

Quando il flusso in avanti attraverso le vene è ostruito, come nel caso di un coagulo di sangue, il sangue si accumula sotto il coagulo, il che può portare a un’insufficienza venosa.

Nelle vene varicose, le valvole sono spesso mancanti o danneggiate e il sangue fuoriesce dalle valvole danneggiate.

In alcuni casi, anche la debolezza dei muscoli delle gambe che spremono il sangue in avanti può contribuire all’insufficienza venosa.

L’insufficienza venosa è più comune nelle donne che negli uomini. È anche più probabile che si verifichi negli adulti di età superiore ai 50 anni, secondo la Cleveland Clinic .

Altri fattori di rischio includono:

  • coaguli di sangue
  • vene varicose
  • obesità
  • gravidanza
  • fumare
  • cancro
  • debolezza muscolare , lesioni alle gambe o traumi
  • gonfiore di una vena superficiale (flebite)
  • storia familiare di insufficienza venosa
  • stare seduti o in piedi per lunghi periodi di tempo senza muoversi

Sintomi di insufficienza venosa

I sintomi dell’insufficienza venosa includono:

  • gonfiore delle gambe o delle caviglie (edema)
  • dolore che peggiora quando ti alzi e migliora quando alzi le gambe
  • crampi alle gambe
  • dolore, palpitazioni o sensazione di pesantezza alle gambe
  • prurito alle gambe
  • gambe deboli
  • ispessimento della pelle delle gambe o delle caviglie
  • pelle che cambia colore, soprattutto intorno alle caviglie
  • ulcere alle gambe
  • vene varicose
  • una sensazione di oppressione ai polpacci

 

Come viene diagnosticata l’insufficienza venosa?

Il tuo medico vorrà fare un esame fisico e fare una storia medica completa per capire se hai un’insufficienza venosa.

Possono anche ordinare alcuni test di imaging per individuare la fonte del problema. Questi test possono includere un venogramma o un’ecografia duplex.

Venogramma

Durante un venogramma, il medico applicherà un colorante di contrasto per via endovenosa (IV) nelle vene.

La tintura di contrasto fa apparire opachi i vasi sanguigni sulla radiografia sull’immagine a , il che aiuta il medico a vederli sull’immagine. Questo colorante fornirà al medico un’immagine a raggi X più chiara dei vasi sanguigni.

Ecografia duplex

Un tipo di test chiamato ultrasuoni duplex può essere utilizzato per testare la velocità e la direzione del flusso sanguigno nelle vene.

Un tecnico posizionerà un po’ di gel sulla pelle e quindi premerà un piccolo dispositivo portatile (trasduttore) contro quest’area. Il trasduttore utilizza onde sonore che rimbalzano su un computer e producono le immagini del flusso sanguigno.

 

Come viene trattata l’insufficienza venosa

Il trattamento dipenderà da molti fattori, incluso il motivo della condizione e il tuo stato di salute e la tua storia. Altri fattori che il medico prenderà in considerazione sono:

  • sintomi specifici
  • età
  • gravità della tua condizione
  • quanto bene puoi tollerare farmaci o procedure

Il trattamento più comune per l’insufficienza venosa sono le calze compressive prescritte. Queste speciali calze elastiche esercitano una pressione sulla caviglia e sulla parte inferiore della gamba. Aiutano a migliorare il flusso sanguigno e possono ridurre il gonfiore delle gambe.

Le calze a compressione sono disponibili in una gamma di gradazioni di prescrizione e lunghezze diverse. Il tuo medico ti aiuterà a decidere quale sia il miglior tipo di calza compressiva per il tuo trattamento.

Il trattamento dell’insufficienza venosa può includere diverse strategie:

Migliorare il flusso sanguigno

Ecco alcuni suggerimenti per migliorare il flusso sanguigno:

  • Tieni le gambe sollevate quando possibile.
  • Indossa calze a compressione per esercitare pressione sulla parte inferiore delle gambe.
  • Tieni le gambe non incrociate quando sei seduto.
  • Allenati regolarmente.

Farmaci

Esistono anche una serie di farmaci che possono aiutare coloro che hanno questa condizione. Questi includono:

  • diuretici: farmaci che assorbono liquidi extra dal corpo che vengono poi escreti attraverso i reni
  • anticoagulanti: farmaci che fluidificano il sangue
  • pentossifillina (Trental): un farmaco che aiuta a migliorare il flusso sanguigno

Chirurgia

A volte i casi più gravi di insufficienza venosa richiedono un intervento chirurgico. Il medico può suggerire uno dei seguenti tipi di intervento chirurgico:

  • Riparazione chirurgica di vene o valvole
  • Rimozione (stripping) della vena danneggiata
  • Chirurgia endoscopica mininvasiva: il chirurgo inserisce un tubo sottile con una telecamera su di esso per aiutare a vedere e legare le vene varicose.
  • Bypass venoso: una vena sana viene trapiantata da qualche altra parte del corpo. Generalmente utilizzato solo nella parte superiore della coscia e solo come ultima opzione per i casi molto gravi.
  • Chirurgia laser: un trattamento relativamente nuovo che utilizza i laser per sbiadire o chiudere la vena danneggiata con forti ondate di luce in un luogo piccolo e specifico.

Flebectomia ambulatoriale

Questa procedura ambulatoriale (non dovrai passare la notte in ospedale) prevede che il tuo medico intorpidisca alcuni punti sulla gamba, quindi faccia piccole punture e rimuova le vene varicose più piccole.

Scleroterapia

Questo metodo di trattamento è generalmente riservato all’insufficienza venosa avanzata.

Nella scleroterapia, una sostanza chimica viene iniettata nella vena danneggiata in modo che non sia più in grado di trasportare il sangue. Il sangue tornerà al cuore attraverso altre vene e la vena danneggiata verrà infine assorbita dal corpo.

La scleroterapia viene utilizzata per distruggere le vene di piccole e medie dimensioni. Una sostanza chimica viene iniettata nella vena danneggiata in modo che non sia più in grado di trasportare il sangue.

Procedure di catetere

Nei casi più gravi, il medico può utilizzare una procedura di catetere per le vene più grandi. Inseriranno un catetere (un tubo sottile) nella vena, ne riscalderanno l’estremità e quindi lo rimuoveranno. Il calore farà chiudere e sigillare la vena quando il catetere viene estratto.

 

Come prevenire l’insufficienza venosa

Se hai una storia familiare di insufficienza venosa, puoi adottare misure per ridurre le tue possibilità di sviluppare la condizione:

  • Non stare seduto o in piedi nella stessa posizione per lunghi periodi di tempo. Alzati e muoviti frequentemente.
  • Non fumare.
  • Fai esercizio fisico regolare.
  • Mantieni un peso corporeo sano.

 

Insufficienza venosa | Gli specialisti

L’angiologo, il chirurgo vascolare o anche il cardiologo possono diagnosticare l’insufficienza venosa attraverso un esame quale l’ecodoppler artero-venoso degli arti inferiori (gambe).

  • Contatta l’angiologo

  • Contatta il chirurgo vascolare

  • Contatta il cardiologo

 

 

Fonte: Healthline

 

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati