Facebook pixel

La pillola del giorno dopo: i 10 miti “sfiatati” | Infografica

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0
La pillola del giorno dopo: i 10 miti “sfiatati” | Infografica

A scuola ci hanno detto e ridetto che, in “quelle situazioni lì”, bisogna sempre essere estremamente prudenti e tenere tutto sotto controllo, nonostante la foga del momento.

Ma a volte le cose, semplicemente, non vanno secondo i piani. Quindi è altrettanto importante imparare ad affrontare gli imprevisti: l’imprevisto va sempre messo in conto e, in caso, è bene tener pronto un piano B!

Il piano B più utilizzato degli ultimi decenni è lei, la famosa “pillola del giorno dopo”, conosciuta anche come “pillola del mattino dopo”, “contraccezione postcoitale” o “contraccezione d’emergenza”. EBM(1)

Ma, per quanto la pillola sia diventata la regina indiscussa del mondo della contraccezione d’emergenza (essendo aumentato esponenzialmente il numero di donne che ogni anni ne fa uso) manca ancora una corretta informazione su queste tematiche. Esistono, infatti, molte convinzioni errate e dubbi mai risolti che riguardano questo metodo contraccettivo.

Eppure fare più informazione sarebbe importantissimo. Sebbene possa risultare scontato (basta pensarci un attimo!), sono stati necessari degli studi scientifici per capire che una maggiore informazione delle donne su questi argomenti comporta una riduzione del numero di gravidanze indesiderate! EBM(2)

Proviamo, allora, a sfatare qualche mito e a distinguere la realtà dalla finzione!

#1 La pillola del giorno dopo è un metodo abortivo

Falso! La contraccezione d’emergenza non è un metodo abortivo. Non ha alcun effetto sull’impianto dell’embrione, poichè non funziona quando il processo di impianto dell’embrione nell’utero è già stato avviato. Infatti, superate le 72 ore successive al rapporto a rischio, la pillola non ha più effetto. Dunque la pillola del giorno dopo non interrompe la gravidanza, ma la impedisce, prevenendo il rilascio dell’ovulo da parte delle ovaie e bloccando gli spermatozoi, impedendo che questi raggiungano e fertilizzino l’ovulo. EBM(3)EBM(4)

#2 La pillola del giorno dopo provoca inevitabilmente orribili effetti collaterali

In realtà non ci sono particolari controindicazioni mediche legate all’assunzione della pillola del giorno dopo. EBM(5) Anche se la contraccezione di emergenza possiede una dose di ormoni molto maggiore rispetto alla contraccezione normale, non ci sono molte differenze per quanto riguarda gli effetti collaterali. Assumere una pillola del giorno dopo potrebbe portare ad alcuni sintomi come la nausea, il giramento di testa, una maggiore sensibilità del seno, un senso di affaticamento e cambiamenti nel ciclo mestruale e, solo in rarissimi casi, vomito – gli stessi effetti indesiderati legati al consumo delle pillole anticoncezionali.

Tuttavia, quanto detto non deve essere una scusa per un uso smodato della pillola:

La contraccezione d’emergenza non deve essere usata con leggerezza, magari tutte le volte che si pensa ad un rischio di gravidanza.

I motivi principali sono due: l’utilizzo ripetuto del farmaco potrebbe causare un aumento della pressione sanguigna, e quindi andare ad intaccare il funzionamento del sistema cardiovascolare, e sovraccaricare il metabolismo epatico, aumentando il rischio d’intossicazione a carico del fegato.‘]EBM(6). Questo non vuol dire che tutte le donne che assumono contraccettivi andranno incontro necessariamente a questi rischi, ma sicuramente coloro che sanno di avere particolari problemi di questo tipo dovrebbero fare più attenzione.

#3 La pillola del giorno dopo mi protegge anche nei rapporti successivi

Assolutamente falso! Può sembrare strano, ma a molte donne viene in mente. Ecco un esempio di domande frequenti in merito: “Ho preso la pillola del giorno dopo per un rapporto a rischio, ora posso essere sicura di essere protetta fino alle prossime mestruazioni?” La risposta è: Noooo! La pillola del giorno dopo è efficace solo per il rapporto già avvenuto, che ha indotto la sua assunzione. Occorre usare protezioni per tutti i rapporti successivi. EBM(7)

#4 La pillola può provocare danni allo sviluppo del bambino

Falso! Può capitare che la pillola del giorno dopo non funzioni, anche se la percentuale di insuccesso è molto bassa, soprattutto se la pillola viene assunta entro le prime 12 ore dal rapporto non protetto. Tuttavia una cosa è certa: non si sono mai verificati nel mondo casi di malformazione fetale dovuti alla pillola del giorno dopo. Emergency Contraception: A Last Chance to Prevent Unintended PregnancyEBM(7)

#5 La pillola può influire sulla possibilità di avere una gravidanza in futuro

Falso. In realtà la contraccezione di emergenza non impedisce di avere gravidanze nel futuro. Proprio come le pillole anticoncezionali normali, anche la pillola del giorno dopo non impedisce di rimanere incinte quando si deciderà di creare una famiglia.

#6 La pillola del giorno dopo non può essere assunta dopo droghe/alcool

Sbagliato. L’assunzione di droghe o alcool non influisce in alcun modo sull’efficacia della contraccezione d’emergenza.

Chiaramente questo non vuole essere un invito ad andare di droghe e alcool come se non ci fosse un domani! A parte gli ovvi rischi di questo comportamento, che non stiamo qui a ribadire, facciamo solo presente che, sebbene non ci siano interazioni chimiche che rendano inefficace la pillola, l’uso di droghe e alcool, annebbiandoti la mente, può chiaramente aumentare il rischio di gravidanze indesiderate in modi più indiretti. Come? Ad esempio, dimenticandoti semplicemente di prendere la pillola!

#7 La pillola del giorno dopo è efficace solo se presa davvero il mattino dopo

Parzialmente Falso. Non è obbligatorio prendere la pillola del giorno dopo appena sorge il sole, al mattino seguente il rapporto a rischio. Tuttavia è bene sapere che l’efficacia della pillola tende a diminuire con il passare del tempo.

In generale, si ritiene che la pillola del giorno dopo, per essere efficace, deve essere assunta entro le prime 72 ore dopo il rapporto non protettoEBM(8)

Tuttavia i tempi cambiano in base al tipo di pillola che assumiamo, quindi occorre chiedere precise istruzioni al medico che ce la prescrive. Proviamo a fare un po’ di chiarezza:

I TIPI DI PILLOLA

Attualmente sono in commercio due farmaci diversi come pillola del giorno dopo.

  • La versione più conosciuta è quella che contiene Levonorgestre, che è la pillola del giorno dopo vera e propria. Il nome commerciale del farmaco, forse più conosciuto, è Norlevo. In realtà può essere assunta fino a 72 ore dopo il rapporto non protetto, per cui viene comunemente chiamata anche “pillola dei tre giorni dopo”.
  • L’altra versione, meno conosciuta, è quella contenente Ulipristal acetato, e può essere assunta fino a 5 giorni dopo il rapporto a rischio, anche se è preferibile assumerla prima. Il nome commerciale di questo tipo di pillola è Ella One.

 

A prescindere dal tipo di farmaco scelto, ad ogni modo, la regola di base è:

Prima prendo la pillola, meglio è!

Quindi, se ci si è resi conto di aver avuto un rapporto a rischio, meglio reperire subito il farmaco e assumerlo. Certo, se non ci si riesce allo scattare dell’alba del giorno dopo non vuol dire nulla, ma, entro lo scadere del tempo (72 ore o 5 giorni) prima lo si assume e meglio è.

#8 La contraccezione d’emergenza può essere usata come pillola contraccettiva normale

NO! Esistono alcuni motivi per i quali le persone non dovrebbero fare affidamento alla contraccezione d’emergenza come unica protezione contro le gravidanze indesiderate. La ragione principale? la contraccezione di emergenza non è efficace come pillola anticoncezionale.

Inoltre, come abbiamo già accennato, la pillola del giorno dopo, se usata con eccessiva frequenza, comporta un aumento del rischio di intossicazione a carico del fegato. Altra ragione interessante: le pillole contraccettive di emergenza costano molto di più.

#9 La pillola del giorno dopo può di proteggerti dalle malattie sessualmente trasmissibili

Forse può sembrare superfluo ricordarlo, eppure io mi sento di sottolinearlo ancora una volta: Sbagliato!!! Le pillole del giorno dopo (come del resto la pillola anticoncezionale) non vi proteggono dalle malattie trasmesse per via sessuale, quindi se avete rapporti non protetti dovete fare anche degli screening periodici per assicurarvi di non aver contratto malattie come la gonorrea, la clamidia, o peggio l’HIV o la sifilide. Va detto, perchè l’uso sempre più diffuso della pillola del giorno dopo, se da un lato diminuisce il numero di gravidanze indesiderate, dall’altro ha il preoccupante potenziale di aumentare il numero delle malattie a trasmissione sessuale, in particolar modo tra gli adolescenti che, avendo sempre sottomano la possibilità di fare sesso non protetto grazie a questo farmaco, potrebbero percepire una protezione (erroneamente) totale, anche dalle malattie. EBM(9)

#10 La contraccezione d’emergenza non si può assumere senza prescrizione

Parzialmente falso. Per le donne maggiorenni, per la pillola dei 5 giorni dopo non è più necessaria la prescrizione medica prima dell’assunzione della contraccezione d’emergenza. Si può andare tranquillamente in farmacia ad acquistarla. Certo, è possibile incontrare dei farmacisti obiettori di coscienza, ma in questo caso sappiate che hanno l’obbligo di indicarvi il farmacista più vicino dove potete acquistarla. Quindi, ricordatelo, Ella One potete acquistarla senza bisogno di nessuna ricetta.

Questo, però, non vale per il Norlevo. Il Levonorgestrel  può essere venduto, infatti, solo dietro prescrizione medica con ricetta non ripetibile. Per poter assumere il farmaco è quindi necessario rivolgersi a un consultorio, al proprio medico di famiglia, a un ginecologo, al pronto soccorso oppure a un presidio di guardia medica.

Per le minorenni, invece, resta in ogni caso, per qualsiasi farmaco, l’obbligo di prescrizione da parte del medico.

Tiriamo le Somme

Attraverso questi falsi miti, speriamo di aver chiarito un po’ le idee su alcuni aspetti più controversi della contraccezione d’emergenza, e di aver fatto un po’ di buona informazione.

Per ricapitolare le cose più importanti da sapere, tieni sempre a mente questa infografica:

pillola del giorno dopo, i due tipi di pillola

 

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati