Cos’è la tripanofobia?

La tripanofobia è un’estrema paura delle procedure mediche che comportano iniezioni o aghi ipodermici.

I bambini hanno particolarmente paura degli aghi perché non sono abituati alla sensazione che la loro pelle venga pungente da qualcosa di appuntito. Quando la maggior parte delle persone raggiunge l’età adulta, può tollerare gli aghi molto più facilmente.

Ma per alcuni, la paura degli aghi rimane con loro fino all’età adulta. A volte questa paura può essere estremamente intensa.

Cosa fa sì che le persone sviluppino la tripanofobia?

I medici non sono esattamente sicuri del motivo per cui alcune persone sviluppano fobie e altre no. Alcuni fattori che portano allo sviluppo di questa fobia includono:

  • esperienze di vita negative o traumi precedenti causati da uno specifico oggetto o situazione
  • parenti che hanno avuto fobie (che potrebbero suggerire un comportamento genetico o appreso)
  • cambiamenti nella chimica del cervello
  • fobie infantili comparse all’età di 10 anni
  • un temperamento sensibile, inibitivo o negativo
  • apprendere informazioni o esperienze negative

Nel caso della tripanofobia, alcuni aspetti degli aghi spesso causano la fobia. Ciò può includere:

  • svenimento o forti capogiri a causa di una reazione riflessa vasovagale quando si punge con un ago
  • brutti ricordi e ansia, come i ricordi di iniezioni dolorose, che possono essere innescati dalla vista di un ago
  • paure mediche o ipocondria
  • sensibilità al dolore, che tende ad essere genetica e causa alta ansia, pressione sanguigna o frequenza cardiaca durante le procedure mediche che coinvolgono un ago
  • una paura della moderazione, che può essere confusa con la tripanofobia perché molte persone che ricevono iniezioni sono trattenute

Quali sono i sintomi della tripanofobia?

I sintomi della tripanofobia possono interferire notevolmente con la qualità della vita di una persona. Questi sintomi possono essere così intensi da essere debilitanti. I sintomi sono presenti quando una persona vede gli aghi o gli viene detto che dovrà sottoporsi a una procedura che coinvolge gli aghi. I sintomi includono:

  • vertigini
  • svenimento
  • ansia
  • insonnia
  • attacco di panico
  • alta pressione sanguigna
  • battito cardiaco da corsa
  • sentirsi emotivamente o fisicamente violenti
  • evitare o scappare dalle cure mediche

Come viene diagnosticata la tripanofobia?

Una paura estrema degli aghi può interferire con la capacità del medico di curarti. Quindi è importante curare questa fobia.

Il tuo medico escluderà prima qualsiasi malattia fisica eseguendo un esame medico. Quindi potrebbero consigliarti di vedere uno specialista della salute mentale. Lo specialista ti farà domande sulle tue storie di salute mentale e fisica. Ti chiederanno anche di descrivere i tuoi sintomi.

Una diagnosi di tripanofobia viene solitamente fatta se la paura degli aghi ha interferito in qualche parte della tua vita.

Quali sono le complicazioni della tripanofobia?

La tripanofobia potrebbe provocare episodi stressanti che possono o meno comportare attacchi di panico . Può anche portare a un ritardo nel trattamento medico necessario. Questo potrebbe ferirti se soffri di una condizione cronica o se si verifica un’emergenza medica.

Come viene trattata la tripanofobia?

L’obiettivo del trattamento per la tripanofobia è affrontare la causa alla base della tua fobia. Quindi il tuo trattamento potrebbe essere diverso da quello di qualcun altro.

Alla maggior parte delle persone con tripanofobia viene raccomandata una sorta di psicoterapia come trattamento. Ciò potrebbe includere:

Terapia cognitivo comportamentale (CBT). Ciò comporta l’esplorazione della tua paura degli aghi durante le sessioni di terapia e l’apprendimento delle tecniche per affrontarla. Il tuo terapista ti aiuterà a imparare diversi modi di pensare alle tue paure e al modo in cui ti influenzano. Alla fine, dovresti andartene sentendo una fiducia o padronanza dei tuoi pensieri e sentimenti.

Desensibilizzazione. Questo è simile alla CBT in quanto si concentra sul cambiare la tua risposta mentale e fisica alla tua paura degli aghi. Il tuo terapista ti esporrà agli aghi e ai relativi pensieri che innescano. Ad esempio, il tuo terapista potrebbe prima mostrarti le foto di un ago. Potrebbero quindi farti stare vicino a un ago, tenere un ago e poi forse immaginare di essere iniettato con un ago.

I farmaci sono necessari quando una persona è così stressata da non essere ricettiva alla psicoterapia. I farmaci ansiolitici e sedativi possono rilassare il corpo e il cervello abbastanza da ridurre i sintomi. I farmaci possono essere utilizzati anche durante un esame del sangue o una vaccinazione, se aiuta a ridurre lo stress.

Gli Specialisti

  • psicologo
  • psicoterapeuta
  • psichiatra

Quali sono le prospettive per la tripanofobia?

La chiave per gestire la tua tripanofobia è affrontarne le cause sottostanti. Una volta identificato ciò che ti fa paura degli aghi, è importante attenersi al tuo piano di trattamento. Potresti non superare mai la tua paura degli aghi, ma almeno puoi imparare a conviverci.

Fonti: