Facebook pixel

La Posizione Corretta per Dormire Esiste Davvero?

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0
La Posizione Corretta per Dormire Esiste Davvero?

Diciamocelo: passiamo una grandissima parte della nostra vita a letto. Intendo per dormire!

E, chiaramente, il modo in cui dormiamo può avere un impatto significativo sulla nostra salute. Problematiche riguardanti il sonno possono condurre, infatti, a diverse condizioni mediche, come l’obesità, le cardiopatie, la demenza oppure il diabete. Quindi è il caso di preoccuparci della qualità del nostro sonno.

Anche se non ci pensiamo spesso, la posizione in cui dormiamo è un fattore importante in questo senso.

Ebbene sì, la posizione in cui si dorme può determinare i disturbi del sonno correlati alla respirazione, il bruciore di stomaco e persino la comparsa delle rughe.

Ma esiste davvero la posizione corretta per dormire, valida per tutti? Chiaramente, non esiste un modo di dormire universalmente consigliabile, perché dipende molto dalle caratteristiche individuali. E quindi…a ognuno la sua posizione!

Scopri, allora, la posizione per dormire più adatta alle tue esigenze.

Dormire su un Fianco

I Vantaggi:

√ Donne in gravidanza

√ Disturbi gastroesofagei

√ Problemi respiratori

Per quanto le persone non sempre siano consapevoli dell’effettiva posizione assunta durante il sonno notturno, la maggior parte delle persone riferisce di dormire sul fianco.

Consigli Per Dormire Meglio

 

Effettivamente si tratta di una buona posizione, in particolare per le donne in gravidanza, alle quali si consiglia di dormire sul fianco sinistro, perchè migliora la circolazione e fornisce dei benefici sia alla madre che al feto. Durante la gravidanza è sconsigliato, invece, dormire sulla schiena, in quanto questa posizione mette una maggiore pressione sulla zona lombare, mentre dormire a pancia in giú è praticamente impossibile per ovvie ragioni. In generale, dormire sul fianco sinistro può alleviare i fastidi legati al bruciore di stomaco o al reflusso acido, e favorisce l’addormentamento per le persone che soffrono di questi disturbi. Inoltre, secondo gli specialisti, dormire sul fianco è la posizione migliore per chi soffre di problemi respiratori, in particolare di apnee notturne.

Gli Svantaggi:

Allo stesso tempo, dormire sul fianco sinistro concentra il peso del corpo sullo stomaco e sui polmoni (per cui è consigliato cambiare lato nel corso della notte). Inoltre, molte persone che dormono in questa posizione riferiscono di avvertire un intorpidimento delle braccia. Per esempio, è molto comune addormentarsi sdraiati sul fianco con il braccio poggiato dietro la nuca. In questo modo, però, si contraggono maggiormente i muscoli e i nervi di quella zona. Quando il peso della testa o del corpo si concentra sul braccio, questo comporta un restringimento del flusso sanguigno e comprime i nervi. Per questo motivo si ha spesso la sensazione del braccio addormentato. In questa posizione, la spalla è la zona del corpo che tende a supportare maggiormente il peso del corpo, e questo può risultare in una compressione dei muscoli del collo e delle spalle.

Dormire sulla Schiena

I Vantaggi:

√ Problemi alla schiena e al collo

√ Reflusso gastroesofageo

Secondo molti specialisti della medicina, stare sdraiati sulla schiena è la posizione migliore per favorire una buona qualità del sonno.

La posizione corretta per dormire

In particolare, questa posizione è indicata per la salute della colonna vertebrale, perchè in questo modo la schiena può avere l’appoggio necessario e non viene sottoposta a sforzo eccessivo. Dormire sulla schiena inoltre facilita l’adeguamento del materasso al peso del corpo e aiuta a supportare la spina dorsale. Idealmente, si dovrebbe dormire con la schiena dritta appoggiata al materasso e in assenza di cuscini, in modo da lasciare il collo in una posizione neutrale. Inoltre, l’utilizzo di troppi cuscini, può rendere difficoltosa la respirazione. Un altro vantaggio di dormire sulla schiena è quello di diminuire la formazione delle rughe facciali, in quanto consente alla pelle di respirare al meglio. Secondo gli esperti, inoltre, anche dormire sulla schiena può contrastare il reflusso gastroesofageo.

Gli Svantaggi:

X Problemi respiratori

X Donne in gravidanza

Come abbiamo detto, è sconsigliato dormire sulla schiena se si è in gravidanza. Non è indicato dormire sulla schiena, inoltre, se si tende a russare oppure si soffre di apnee notturne. In questo caso, i medici consigliano di dormire di fianco, come trattamento di queste condizioni. Quando dormiamo sulla schiena, la forza di gravità fa in modo che la lingua ostruisca il passaggio delle vie aree e favorisce i disturbi della respirazione durante la notte.

Dormire a Pancia in Giù

I Vantaggi:

√ Apnee notturne

√ Tendenza a russare

La posizione corretta per dormire

Molte persone riferiscono di non riuscire ad addormentarsi, se non possono coricarsi a pancia in giù, spesso abbracciando il cuscino. In realtà, per quanto possa essere comoda, questa posizione offre pochi vantaggi. Dormire in questa posizione diminuisce il rischio di russare, quindi va bene per chi tende naturalmente a farlo. Inoltre, va bene per chi tende a soffrire di apnea notturna, poichè ne diminuisce il rischio. Ma questi sono gli unici vantaggi del dormire a pancia in giù.

Gli Svantaggi:

X Problemi alla schiena e al collo

X Reflusso gastroesofageo

Generalmente, questa posizione è ritenuta la piú controindicata. Quando si dorme a pancia in giú si tende ad appiattire la naturale curvatura della spina dorsale e questo può portare a soffrire di dolori nella zona lombare. Inoltre, dormire a pancia in giú spesso implica trascorrere tutta la notte dormendo con la testa piegata in una direzione, comportando uno sforzo eccessivo per i muscoli del collo. Inoltre, secondo gli specialisti, questa posizione potrebbe favorire il reflusso gastroesofageo. Se questa è la vostra posizione preferita per dormire, provate ad utilizzare dei cuscini per abituare il corpo a dormire su un lato. Se avvertite degli spasmi nella zona lombare, provate a posizionare il cuscino sotto i fianchi e sotto la parte bassa dell’addome, per dare un maggiore supporto alla colonna dorsale.

Il Verdetto Finale

Indipendentemente dai benefici per la salute, le persone scelgono di dormire nella posizione che risulta per loro la più confortevole e naturale. Può essere utile sperimentare diverse posizioni per notare i vantaggi legati ad ognuna.

 


Oltre che la posizione, per migliorare la qualità del sonno, sono importanti anche lo stile di vita e le attività che si svolgono prima di andare a letto: leggi qui i consigli per dormire meglio approvati dagli ‘Specialist.

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati