Facebook pixel

Pressione bassa- ipotensione

Pressione bassa- ipotensione

Panoramica

La pressione sanguigna bassa potrebbe sembrare desiderabile e per alcune persone non causa problemi. Tuttavia, per molte persone, una pressione sanguigna anormalmente bassa (ipotensione) può causare capogiri e svenimenti. Nei casi più gravi, la pressione sanguigna bassa può essere pericolosa per la vita.

Una lettura della pressione sanguigna inferiore a 90 millimetri di mercurio (mm Hg) per il numero superiore (sistolica) o 60 mm Hg per il numero inferiore (diastolica) è generalmente considerata bassa pressione sanguigna.

Le cause della bassa pressione sanguigna possono variare dalla disidratazione a gravi disturbi medici. È importante scoprire cosa sta causando la pressione sanguigna bassa in modo che possa essere trattata.

 

Sintomi

Per alcune persone, la pressione sanguigna bassa segnala un problema di fondo, soprattutto quando scende improvvisamente o è accompagnata da segni e sintomi come:

  • Vertigini o stordimento
  • Svenimento
  • Visione offuscata o sbiadita
  • Nausea
  • Fatica
  • Mancanza di concentrazione

 

Shock

L’ipotensione estrema può provocare questa condizione pericolosa per la vita. Segni e sintomi includono:

  • Confusione, soprattutto nelle persone anziane
  • Pelle fredda, umida e pallida
  • Respirazione rapida e superficiale
  • Polso debole e rapido

IN QUESTE CIRCOSTANZE, CHIAMA IL 118

 

Quando vedere un dottore

In caso di segni o sintomi di shock, consultare un medico di emergenza.

Se hai letture della pressione sanguigna costantemente basse ma ti senti bene, il tuo medico probabilmente ti terrà sotto controllo durante gli esami di routine.

Anche occasionali capogiri o vertigini possono essere un problema relativamente minore, il risultato di una lieve disidratazione da troppo tempo al sole o in una vasca idromassaggio, per esempio. Tuttavia, è importante consultare il medico se si hanno segni o sintomi di bassa pressione sanguigna perché possono indicare problemi più gravi. Può essere utile tenere un registro dei tuoi sintomi, quando si verificano e cosa stai facendo in quel momento.

 

Cause dell’ipotensione

La pressione sanguigna è una misura della pressione nelle arterie durante le fasi attive e di riposo di ogni battito cardiaco.

  • Pressione sistolica. Il numero più alto in una lettura della pressione sanguigna è la quantità di pressione prodotta dal cuore quando pompa il sangue attraverso le arterie al resto del corpo.
  • Pressione diastolica. Il numero in basso in una lettura della pressione sanguigna si riferisce alla quantità di pressione nelle arterie quando il tuo cuore è a riposo tra i battiti.
    Le attuali linee guida identificano la pressione sanguigna normale come inferiore a 120/80 mm Hg .

La pressione sanguigna varia durante il giorno, a seconda di:

  • Posizione del corpo
  • Ritmo respiratorio
  • Livello di stress
  • Condizione fisica
  • Farmaci che prendi
  • Quello che mangi e bevi
  • Ora del giorno

La pressione sanguigna è generalmente più bassa di notte e aumenta bruscamente al risveglio.

 

Pressione sanguigna: quanto in basso puoi scendere?

Ciò che è considerato bassa pressione sanguigna per te potrebbe essere normale per qualcun altro. La maggior parte dei medici considera la pressione sanguigna troppo bassa solo se causa sintomi.

Alcuni esperti definiscono la pressione sanguigna bassa livelli inferiori a 90 mm Hg sistolica o 60 mm Hg diastolica. Se uno dei due numeri è inferiore a quello, la pressione è inferiore al normale.

Un improvviso calo della pressione sanguigna può essere pericoloso. Una variazione di soli 20 mm Hg , ad esempio una caduta da 110 sistolica a 90 mm Hg sistolica, può causare vertigini e svenimenti quando il cervello non riesce a ricevere abbastanza sangue.

 

Condizioni che possono causare la pressione sanguigna bassa

Le condizioni mediche che possono causare la pressione sanguigna bassa includono:

  • Gravidanza. Poiché il sistema circolatorio si espande rapidamente durante la gravidanza, è probabile che la pressione sanguigna scenda. Questo è normale e la pressione sanguigna di solito ritorna al livello pre-gravidanza dopo il parto.
  • Problemi di cuore. Alcune condizioni cardiache che possono portare a bassa pressione sanguigna includono frequenza cardiaca estremamente bassa (bradicardia), problemi alle valvole cardiache, infarto e insufficienza cardiaca.
  • Problemi endocrini. Malattia paratiroidea, insufficienza surrenalica (morbo di Addison), bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia) e, in alcuni casi, il diabete possono scatenare la pressione bassa.
  • Disidratazione. Quando il tuo corpo perde più acqua di quanta ne prende, può causare debolezza, vertigini e affaticamento. Febbre, vomito, diarrea grave, uso eccessivo di diuretici e un intenso esercizio fisico possono portare alla disidratazione.
  • Perdita di sangue. Perdere molto sangue, ad esempio a causa di una lesione grave o di un’emorragia interna, riduce la quantità di sangue nel corpo, portando a un grave calo della pressione sanguigna.
  • Grave infezione (setticemia). Quando un’infezione nel corpo entra nel flusso sanguigno, può portare a un calo della pressione sanguigna pericoloso per la vita chiamato shock settico.
  • Grave reazione allergica (anafilassi). I fattori scatenanti comuni di questa reazione grave e potenzialmente pericolosa per la vita includono alimenti, alcuni farmaci, veleni di insetti e lattice. L’anafilassi può causare problemi respiratori, orticaria, prurito, gola gonfia e un pericoloso calo della pressione sanguigna.
  • Mancanza di nutrienti nella tua dieta. Una mancanza di vitamina B-12, acido folico e ferro può impedire al corpo di produrre una quantità sufficiente di globuli rossi (anemia), causando un abbassamento della pressione sanguigna.

 

Farmaci che possono causare la pressione sanguigna bassa

Alcuni farmaci possono causare la pressione sanguigna bassa, tra cui:

  • Diuretici, come furosemide (Lasix) e idroclorotiazide (Microzide, altri)
  • Alfa bloccanti, come la prazosina (Minipress)
  • Beta bloccanti, come atenololo (Tenormin) e propranololo (Inderal, Innopran XL, altri)
  • Farmaci per il morbo di Parkinson, come il pramipexolo (Mirapex) o quelli contenenti levodopa
  • Alcuni tipi di antidepressivi (antidepressivi triciclici), tra cui doxepina (Silenor) e imipramina (Tofranil)
  • Farmaci per la disfunzione erettile, tra cui sildenafil (Revatio, Viagra) o tadalafil (Adcirca, Alyq, Cialis), in particolare se assunti con il farmaco per il cuore nitroglicerina (Nitrostat, altri)

 

Tipi di bassa pressione sanguigna

I medici spesso suddividono la pressione sanguigna bassa (ipotensione) in categorie, a seconda delle cause e di altri fattori. Alcuni tipi di pressione sanguigna bassa includono:

  • Bassa pressione sanguigna durante l’ipotensione in piedi (ortostatica o posturale). Si tratta di un calo improvviso della pressione sanguigna quando ci si alza da una posizione seduta o dopo essersi sdraiati. La gravità fa accumulare sangue nelle gambe quando ti alzi. Normalmente, il tuo corpo compensa aumentando la frequenza cardiaca e restringendo i vasi sanguigni, assicurando così che abbastanza sangue ritorni al tuo cervello. Ma nelle persone con ipotensione ortostatica, questo meccanismo di compensazione fallisce e la pressione sanguigna si abbassa, portando a vertigini, visione offuscata e persino svenimento. L’ipotensione ortostatica può verificarsi per vari motivi, tra cui disidratazione, riposo a letto prolungato, gravidanza, diabete, problemi cardiaci, ustioni, calore eccessivo, grandi vene varicose e alcuni disturbi neurologici. Un certo numero di farmaci può anche causare ipotensione ortostatica, in particolare farmaci usati per trattare la pressione alta – diuretici, beta bloccanti, calcio-antagonisti e inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina – così come antidepressivi e farmaci usati per trattare il morbo di Parkinson e l’erezione disfunzione. L’ipotensione ortostatica è particolarmente comune negli anziani, ma colpisce anche i giovani, altrimenti sani, che si alzano improvvisamente dopo essere stati seduti con le gambe incrociate per lunghi periodi o dopo essersi accovacciati per un po’.
  • Bassa pressione sanguigna dopo aver mangiato (ipotensione postprandiale). Questo calo della pressione sanguigna si verifica una o due ore dopo aver mangiato e colpisce principalmente gli anziani. Il sangue scorre nel tratto digestivo dopo aver mangiato. Di solito, il tuo corpo aumenta la frequenza cardiaca e restringe alcuni vasi sanguigni per aiutare a mantenere la pressione sanguigna normale. Ma in alcune persone questi meccanismi falliscono, portando a vertigini, svenimenti e cadute. È più probabile che l’ipotensione postprandiale colpisca le persone con ipertensione o disturbi del sistema nervoso autonomo come il morbo di Parkinson. Mangiare piccoli pasti a basso contenuto di carboidrati, bere più acqua, ed evitare l’alcol potrebbe aiutare a ridurre i sintomi.
  • Bassa pressione sanguigna da segnali cerebrali difettosi (ipotensione neuromediata). Questo disturbo, che provoca un calo della pressione sanguigna dopo essere stati in piedi per lunghi periodi, colpisce principalmente giovani adulti e bambini. Sembra che si verifichi a causa di una cattiva comunicazione tra il cuore e il cervello.
  • Bassa pressione sanguigna a causa di danni al sistema nervoso (atrofia multisistemica con ipotensione ortostatica). Chiamata anche sindrome di Shy-Drager, questa rara malattia ha molti sintomi simili alla malattia di Parkinson. Provoca danni progressivi al sistema nervoso autonomo, che controlla le funzioni involontarie come la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la respirazione e la digestione. È associato ad avere la pressione sanguigna molto alta mentre si è sdraiati.

 

Fattori di rischio

La pressione sanguigna bassa (ipotensione) può verificarsi in chiunque, sebbene alcuni tipi di pressione sanguigna bassa siano più comuni a seconda dell’età o di altri fattori:

  • Età. Le cadute della pressione sanguigna stando in piedi o dopo aver mangiato si verificano principalmente negli adulti di età superiore ai 65 anni. L’ipotensione neuromediata colpisce principalmente i bambini e gli adulti più giovani.
  • Farmaci. Le persone che assumono determinati farmaci, ad esempio farmaci per la pressione alta come gli alfa-bloccanti, hanno un rischio maggiore di abbassare la pressione sanguigna.
  • Alcune malattie. Il morbo di Parkinson, il diabete e alcune condizioni cardiache ti mettono a maggior rischio di sviluppare la pressione sanguigna bassa.

 

Complicazioni

Anche forme moderate di bassa pressione sanguigna possono causare vertigini, debolezza, svenimento e rischio di lesioni da cadute.

E una pressione sanguigna gravemente bassa può privare il tuo corpo di ossigeno sufficiente per svolgere le sue funzioni, causando danni al cuore e al cervello.

 

Diagnosi

L’obiettivo del test per la pressione sanguigna bassa è trovare la causa. Oltre a prendere la tua storia medica, fare un esame fisico e misurare la tua pressione sanguigna, il tuo medico potrebbe raccomandare quanto segue:

  • Analisi del sangue. Questi possono fornire informazioni sulla tua salute generale e se hai bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia), alti livelli di zucchero nel sangue (iperglicemia o diabete) o un basso numero di globuli rossi (anemia), che possono causare una pressione sanguigna inferiore al normale .
  • Elettrocardiogramma (ECG). Durante questo test indolore e non invasivo, vengono applicati cerotti (elettrodi) morbidi e appiccicosi sulla pelle del torace, delle braccia e delle gambe. I cerotti rilevano i segnali elettrici del tuo cuore mentre una macchina li registra su carta millimetrata o li visualizza su uno schermo. Un ECG , che può essere eseguito nello studio del medico, rileva irregolarità nel ritmo cardiaco, problemi strutturali nel cuore e problemi con l’apporto di sangue e ossigeno al muscolo cardiaco. Può anche dire se stai avendo un attacco di cuore o ne hai avuto uno in passato.
  • Test del tavolo inclinabile. Se la pressione sanguigna è bassa in posizione eretta o a causa di segnali cerebrali difettosi (ipotensione neuromediata), un test del tavolo inclinabile può valutare come reagisce il tuo corpo ai cambiamenti di posizione. Durante il test, ti stendi su un tavolo inclinato per sollevare la parte superiore del tuo corpo, che simula il movimento dalla posizione orizzontale a quella eretta.

 

Trattamento

La bassa pressione sanguigna che non causa segni o sintomi o causa solo sintomi lievi raramente richiede un trattamento.

Se hai sintomi, il trattamento dipende dalla causa. Ad esempio, quando il farmaco provoca la pressione sanguigna bassa, il trattamento di solito comporta la modifica o l’interruzione del farmaco o l’abbassamento della dose.

Se non è chiaro cosa stia causando la pressione bassa o non esiste alcun trattamento, l’obiettivo è aumentare la pressione sanguigna e ridurre segni e sintomi. A seconda dell’età, della salute e del tipo di pressione bassa che hai, puoi farlo in diversi modi:

  • Usa più sale. Gli esperti di solito raccomandano di limitare il sale nella dieta perché il sodio può aumentare la pressione sanguigna, a volte in modo drammatico. Per le persone con pressione sanguigna bassa, questa può essere una buona cosa. Ma poiché un eccesso di sodio può portare a insufficienza cardiaca, specialmente negli anziani, è importante consultare il medico prima di aumentare il sale nella dieta.
  • Bevi più acqua. I fluidi aumentano il volume del sangue e aiutano a prevenire la disidratazione, entrambi importanti nel trattamento dell’ipotensione.
  • Indossa calze a compressione. Le calze elastiche comunemente usate per alleviare il dolore e il gonfiore delle vene varicose possono aiutare a ridurre il ristagno di sangue nelle gambe. Alcune persone tollerano i leganti addominali elastici meglio delle calze a compressione.
  • Farmaci. Diversi farmaci possono essere utilizzati per trattare la pressione bassa che si verifica quando ci si alza in piedi (ipotensione ortostatica). Ad esempio, il farmaco fludrocortisone, che aumenta il volume del sangue, è spesso usato per trattare questa forma di bassa pressione sanguigna. I medici usano spesso il farmaco midodrina (Orvaten) per aumentare i livelli di pressione sanguigna in piedi nelle persone con ipotensione ortostatica cronica. Funziona limitando la capacità dei vasi sanguigni di espandersi, il che aumenta la pressione sanguigna.

 

Stile di vita e rimedi casalinghi

A seconda del motivo della pressione sanguigna bassa, potresti essere in grado di ridurre o prevenire i sintomi.

  • Bevi più acqua, meno alcol. L’alcol disidrata e può abbassare la pressione sanguigna, anche se bevi con moderazione. L’acqua, invece, combatte la disidratazione e aumenta il volume del sangue.
  • Presta attenzione alle posizioni del tuo corpo. Spostati delicatamente da una posizione prona o accovacciata a una posizione eretta. Non sederti con le gambe incrociate. Se inizi a manifestare sintomi stando in piedi, incrocia le cosce a forbice e stringi, oppure metti un piede su una sporgenza o una sedia e piegati il ​​più possibile in avanti. Queste mosse incoraggiano il flusso sanguigno dalle gambe al cuore.
  • Mangia pasti piccoli e a basso contenuto di carboidrati. Per aiutare a prevenire un brusco calo della pressione sanguigna dopo i pasti, mangiare piccole porzioni più volte al giorno e limitare i cibi ad alto contenuto di carboidrati come patate, riso, pasta e pane. Il medico potrebbe anche consigliarti di bere una o due tazze di caffè o tè con caffeina a colazione. Non bere caffeina durante il giorno perché diventerai meno sensibile alla caffeina e la caffeina può causare disidratazione.
  • Allenati regolarmente. Obiettivo per 30-60 minuti al giorno di esercizio che aumenta la frequenza cardiaca e gli esercizi di resistenza due o tre giorni alla settimana. Evita di fare esercizio in condizioni calde e umide.

 

Come prepararsi per l’appuntamento con il medico

Non sono necessarie preparazioni speciali per controllare la pressione sanguigna. Non interrompere l’assunzione di farmaci che ritieni possano influire sulla pressione sanguigna senza il consiglio del medico.

Ecco alcune informazioni per aiutarti a prepararti per il tuo appuntamento.

Cosa puoi fare

Fai un elenco di:

  • I tuoi sintomi, compresi quelli che sembrano non correlati alla pressione bassa e quando si verificano
  • Informazioni personali chiave, inclusa una storia familiare di pressione sanguigna bassa e forti stress o recenti cambiamenti di vita
  • Tutti i farmaci, vitamine o altri integratori che prendi, comprese le dosi
  • Domande da porre al medico

Per la pressione sanguigna bassa, le domande fondamentali da porre al medico includono:

  • Cosa sta probabilmente causando i miei sintomi o la mia condizione?
  • Quali sono le altre possibili cause?
  • Di quali test avrò bisogno?
  • Qual è il trattamento più appropriato?
  • Con che frequenza dovrei essere sottoposto a screening per la pressione sanguigna bassa?
  • Ho altre condizioni di salute. Come posso gestirli al meglio insieme?
  • Ci sono restrizioni che devo seguire?
  • Dovrei vedere uno specialista?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso avere? Quali siti web mi consigliate?

Non esitare a fare altre domande.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

È probabile che il medico ti ponga domande, tra cui:

  • I tuoi sintomi sono stati continui o occasionali?
  • Quanto sono gravi i tuoi sintomi?
  • Cosa sembra migliorare i tuoi sintomi?
  • Che cosa sembra peggiorare i tuoi sintomi?
  • Hai una storia familiare di malattie cardiache?

 

Tiriamo le Somme

Come prevenire la pressione bassa:

  • pasti frequenti e meno abbondanti
  • integrazione di sali minerali
  • aumentare il quantitativo di sale in cucina
  • masticare liquirizia “pura”
  • bere più acqua ed evitare l’alcol
  • evitare di alzarsi bruscamente
  • fare esercizi di respirazione
  • evitare di stare in piedi troppo a lungo

Come trattare la pressione bassa

La visita cardiologica è importante nei casi in cui il disturbo è frequente e poco tollerabile.
Il cardiologo cercherà di determinare cosa ha causato il calo della pressione sanguigna.

Nel caso ci sia il sospetto che altre patologie endocrine (diabete) siano alla base dell’ipotensione sarà utile sottoporsi ad una visita diabetologica con l’endocrinologo

  • Prenota una visita con il cardiologo

  • Prenota una visita con l’endocrinologo

 

Fonte: MayoClinic

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati