Con la crescente diffusione di smart working, formazione a distanza, didattica a distanza e l’utilizzo smodato dei social, molti adulti, adolescenti e persino i bambini trascorrono svariate ore al giorno davanti ad uno schermo. Evento del tutto nuovo per la struttura psicofisica che l’evoluzione ci ha donato.

Secondo i dati più recenti, gli oftamologi segnalano come l’eccessiva esposizione agli schermi digitali può portare a diversi rischi per la salute degli occhi di grandi e piccini.

La sindrome da visione artificiale colpisce il 75% delle persone che lavorano al computer, soprattutto quelle di età superiore ai 40 anni. Numeri impressionanti diffusi dall’Iowa Hospital University  (PubMed

Insight. Fall 2013
Sindrome da visione artificiale
Sarah C Smith
).


Sintomi della Sindrome da Visione al Computer

Quando parliamo di sindrome da visone al computer, conosciuta anche come sindrome da schermo elettronico, parliamo di affaticamento della vista che può colpire tutti coloro che utilizzano non solo computer ma anche TV, smartphone, tablet, sistemi di gioco e altro ancora.

Uno dei sintomi principali è la visione offuscata temporanea, ma anche altri segni come occhi irritati e stanchi, secchezza oculare e mal di testa sono associati all’affaticamento degli occhi digitale EbmPubmed:Computer vision syndrome: A review.

Sono sufficienti 2 o più ore continuative trascorse guardando uno schermo elettronico per poter sperimentare i seguenti sintomi:

  • Visione offuscata 
  • Visione doppia
  • Occhi rossi e secchi
  • Irritazione agli occhi
  • Mal di testa
  • Dolore al collo o  alla schiena

Il Video realizzato da Dry-Art con il contributo del Comune di Bologna ci racconta tutti i sintomi della Sindrome da Schermo Elettronico ed i suggerimenti su come prevenirla. Guarda il video su YouTube .

La Secchezza Oculare nella Sindrome da Visione al Computer

In questo periodo di quarantena, quindi, tra smartworking, didattica a distanza (DAD) e il maggiore utilizzo dei cellulari i nostri occhi sono continuamente messi sotto sforzo. La Società Italiana di Oftamologia lancia l’allarme per un aumento del rischio di patologie e problemi alla vista associati ad uno uso scorretto ed eccessivo dello schermo digitale.

In una recente intervista, il Prof. Matteo Piovella, Presidente della SOI, segnala il rischio di una scarsa lacrimazione dovuta all’alta concentrazione visiva richiesta dalla didattica virtuale, per cui l’atto di fissare lo schermo ininterrottamente può ridurre la frequenza di ammiccamento, contribuendo così ad un aumento della secchezza oculare, un fenomeno che alla lunga può portare a sofferenza corneale soprattutto per chi ha già un problema di allergia.

Quando guardiamo uno schermo elettronico, sbattiamo meno le palpebre, e in tal modo possiamo danneggiare la pellicola protettiva dei nostri occhi, causando un maggior rischio di danni e infezioni.

Video Intervista di 2minuti al Prof. Matteo Piovella in tema di secchezza oculare.

Rischio aumentato di Miopia

Un ulteriore elemento preoccupante è dovuto al recente aumento della miopia tra i ragazzi di età scolare (8-13 anni).  Come riferisce il Prof. Piovella, “Nei bambini la messa a fuoco è automatica e il mantenere la tensione oculare continuamente, durante le lezioni virtuali, senza fare piccole pause di 30 secondi, potrebbe contribuire ad un aumento della miopia” ebmThe association between digital screen time and myopia: A systematic review.


Evita la Sindrome da Visione al Computer: 7 consigli

 

1. Trascorri tempo all’Aria Aperta
Per prevenire i rischi di uno sviluppo precoce della miopia associata all’uso degli schermi digitali, è importante far trascorrere ai bambini almeno 2-3 ore al giorno all’aria aperta, quando possibile, specialmente nell’orario intorno a mezzogiorno perché sembra che la luce naturale del sole abbia una funzione difensiva nell’evoluzione della miopia. I bambini che stanno meno all’aria aperta, sono più predisposti a far progredire la loro miopia.

 

2.Umidifica l’Ambiente
E’ inoltre importante che gli ambienti in cui lavoriamo abbiano la giusta umidità, e per tale ragione dove l’aria è troppo secca è bene mettere sotto la scrivania un termoregolatore dell’aria e se occorre un umidificatore d’aria.

Umidificatore d’Aria . Philips HU4803/01 Umidificatore d’Aria, Tecnologia NanoCloud, Evaporazione Naturale, 2 L, 220 ml/h, Per stanze fino a 25 m², Metallico. Acquista su Amazon

 

3. Sottoponiti ad una Visita Oculistica periodicamente
La prevenzione è fondamentale per tutelare la nostra vista soprattutto in un momento storico che porta con se un radicale cambiamento sia nelle modalità con cui lavoriamo che di quelle con cui utilizziamo il nostro tempo libero. Purtroppo recenti studi hanno stabilito che trascorriamo

Visita Oculistica . La visita oculistica è indicata per la prevenzione ed il controllo dello stato di salute dei tuoi occhi.  Prenota su Specialista.in

 

4.Lubrifica gli Occhi con Colliri Naturali
Questo suggerimento diventa particolarmente importante per chi è affetto dalla sindrome dell’occhio secco, una patologia molto diffusa (circa l’80% delle donne dopo i 40 anni e il 60% degli uomini) dovuta in sintesi alla riduzione delle sostanze che mantengono la giusta lubrificazione dei nostri occhi.

Se esiste la necessità è fondamentale lubrificare gli occhi, che altrimenti iniziano ad arrossarsi e a darci fastidio. Questa accortezza è ancor più importante per chi indossa le lenti a contatto, che sono comunque un corpo estraneo.

Esistono dei lubrificanti naturali e senza conservanti, idonei e compatibili con l’uso di lenti a contatto e comunque utili per chi lavora molto al computer, poichè nel guardare uno schermo si sbattono meno le palpebre (l’ammiccamento è ridotto di tre volte) e quindi gli occhi si lubrificano meno e si seccano e lacrimano di più perché sono meno lubrificati.


Annuncio Pubblicitario
Collirio Naturale Biologico
Oftylla Gocce Oculari – 15 ml. Acquista su Amazon.

Oftylia collirio naturale biologico
Pubblicità- Oftylia collirio naturale biologico

 

5. Segui la regola 20-20-20
Contro l’affatticamento degli occhi e la sindrome da schermo elettronico può aiutare la regola del 20-20-20: Ogni 20 minuti è importante fare una pausa, distogliendo lo sguardo dal computer per fissare un punto lontano almeno 6 metri (20 piedi) per circa 20 secondi continuativi.  Queste sono ormai indicazioni consolidate, verificate e validate a livello internazionale.

 

6. Regola il tuo computer
Posiziona lo schermo del computer a 50 – 60 cm dai tuoi occhi. Sedersi troppo vicino a uno schermo digitale può aumentare il rischio di affaticamento degli occhi.

Posiziona lo schermo leggermente al di sotto del livello degli occhi, a circa 10 cm. Inclina indietro la parte superiore dello schermo di circa 10-20 gradi. Assicurati di non inclinare il collo verso l’alto o verso il basso per vedere lo schermo.

Puoi anche rendere il testo e le immagini più visibili e facili da leggere aumentando il contrasto, la luminosità e la dimensione del carattere sul tuo dispositivo.

 

7. Sbatti le palpebre frequentemente
Sbattere le palpebre frequentemente aiuta a prevenire la secchezza degli occhi inumidendoli naturalmente. Se non sbatti le palpebre abbastanza spesso, puoi seccare e irritare gli occhi.

Ricorda che guardando continuamente un computer o uno schermo digitale potresti, senza rendertene conto,  sbattere le palpebre meno spesso di quanto dovresti. In effetti, secondo l’Università dello Iowa, sbatti le palpebre il 66% in meno mentre sei su un computer.

Cerca di ricordarti di sbattere le palpebre spesso quando usi un computer o un altro dispositivo digitale e di fare pause regolari dallo schermo per riposare gli occhi.

Dott.ssa Carmela D’Onofrio – Oculista – Coautore e Medical Reviewer dell’articolo

La Dott.ssa D’Onofrio, Specializzata in Oculistica, è esperta nella prevenzione e nella salute dell’occhio.

Visita Oculistica  con la Dott.ssa Carmela D’Onofrio.  Prenota su Specialista.in

Consulenza di telemedicina    Contatta la Dott.ssa Carmela D’Onofrio per una consulenza breve telefonicamente o in videocall. Prenota su Specialista.in

Conclusioni

Con la generale tendenza a trascorrere diverse ore della giornata davanti ad uno schermo digitale i rischi per la salute dei nostri occhi tendono ad aumentare esponenzialmente.

Probabilmente non possiamo modificare queste abitudini che fanno già parte delle nostre mansioni lavorative o prassi sociali.

Quindi il consiglio è quello di fare pause regolari durante le attività on-line e trascorrere un pò di tempo all’aria aperta, lontano dagli schermi di computer e cellulari e tenere in considerazione i 7 consigli che citiamo in questo articolo.

Solo così è possibile prevenire disturbi come la miopia, l’affaticamento degli occhi e il mal di testa, tutti sintomi associati alla nuova, e sempre più diffusa, sindrome da schermo artificiale.

Se i sintomi di affaticamento degli occhi persistono o peggiorano è importante consultare l’oculista e ricordarsi di prenotare una visita di check-up circa ogni 2 anni.

 

Fonti:

  • Smartworking e didattica a distanza, come proteggere i nostri occhi e quelli dei nostri figli per non subire danni https://www.sedesoi.com/leggi_news.php?id=1894
  • Will blue light from electronic devices increase my risk of macular degeneration and blindness? https://www.health.harvard.edu/blog/will-blue-light-from-electronic-devices-increase-my-risk-of-macular-degeneration-and-blindness-2019040816365

  • https://www.healthline.com/health/eye-health/computer-vision-syndrome
  • https://uihc.org/health-topics/computer-vision-syndrome
  • The association between digital screen time and myopia: A systematic review  https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31943280/