Facebook pixel

Squadra, Leadership e Teambuilding in Sanità

Squadra, Leadership e Teambuilding in Sanità

La Squadra

l gruppo è un insieme di persone che svolgono funzioni analoghe e condividono lo stesso ambiente ma che realizzano le loro funzioni in modo individuale e senza che il lavoro di uno dipenda dall’altro.

La squadra è un insieme di persone, che hanno obiettivi comuni, si suddividono i compiti, collaborano tra loro, si influenzano reciprocamente, instaurano norme comuni.

Nel gruppo, inteso come soggetto sociale, l’elemento fondante è l’interazione, nel gruppo di lavoro (squadra) , invece, l’elemento fondante è l’integrazione.

Caratteristiche della squdra

1-É una totalità =s oggetto unico, che in quanto tale, costituisce qualcosa di nuovo rispetto alla sommatoria dei singoli membri;

2-É ’interdipendente = in una squadra è importante la consapevolezza dell’interdipendenza, cioè della reciproca dipendenza dei membri tra loro;

3- É dinamica = la squadra è una struttura complessa in continuo divenire; entrano in gioco più relazioni, ruoli, canali di comunicazione, esercizi di potere.

Infatti sono spesso contemporaneamente presenti due condizioni “fisiologiche” opposte: ✓Conflittualità e ✓Collaboratività

Non è quindi una realtà statica, ma dinamica e racchiude in sé conflitti, forze e tensioni che producono cambiamento;

4- Tende all’equilibrio = ogni squadra, pur se caratterizzata dalla sua dinamicità, tende all’equilibrio; esiste un continuo scontro tra forze tendenti alla coesione e forze che portano alla disgregazione.

 

 

La Leadership

La leadership è:

-il comportamento di un individuo (Leader) quando dirige l’attività di un gruppo
verso il raggiungimento di un obiettivo / risultato

-un processo volto a influenzare le attività di un individuo o di un
gruppo che si impegna per il conseguimento di un obiettivo

 

Le caratteristiche del leader

Il successo della leadership dipende da come il leader si comporta, per cui il leader deve possedere alcune risorse-capacità:

  •  esercita un’azione capace di:
    – far crescere e coinvolgere le persone;
    – indirizzare e “condurre” gli altri;
    – vincere l’inerzia al cambiamento;
    – migliorare il clima lavorativo;
  • instaura con i suoi membri del suo team relazioni positive e
    motivanti;
  • ha una competenza emotiva che lo porta a gestire l’ansia e lo stress;
  • riconosce l’impatto delle sue emozioni sul suo ruolo;
  • riconosce le sue potenzialità e quelle del team;
  • si riconosce un’auto-efficacia personale;
  • ha un atteggiamento positivo;
  • è in grado di formare futuri leader, selezionare talenti, ispirarli e lasciarli esprimere al meglio, senza avere timore che abbiano successo;

 

Il Teambuilding

Il gruppo di lavoro non nasce spontaneamente, ma attraverso un
processo di attività costruttive e formative chiamate teambuilding, che
lo pone soggetto sociale tra gli altri soggetti organizzativi.

Il gruppo per saper “essere gruppo” ha bisogno di una forte indicazione
organizzativa e una buona autodeterminazione.

Il teambuilding indica specifiche metodologie nate e sviluppate per lavorare sui gruppi , e trasformare dei gruppi in squadra) ed in particolare su team di lavoro orientato ai processi.

Creare il senso di appartenenza. La sua attività si focalizza nello sviluppo delle competenze distintive di un’azienda andando a creare un senso di identità su ogni componente del gruppo di lavoro.

Il valore del Team. L’idea principale di Lewin ( psicologo tedesco inventore della psicologia sociale) era che “il gruppo è più della somma delle singole parti”; questa è la cosa più difficile da far comprendere ai singoli componenti del gruppo (Velasco).

 

Attività di costruzione del Team

Il percorso formativo-motivazionale (crescita emotiva) può avvenire indoor o outdoor:

Indoor=con l’aiuto di tecniche brevi. Con la partecipazione dei singoli soggetti attraverso attività dirette con simulazioni di ruoli (gioco di ruolo, filmati, case-history, discussioni, business game). E sempre con un coinvolgimento emotivo personale.

Outdoor=è un percorso residenziale dove le attività iniziano la mattina e terminano dopo cena, senza soluzione di continuità didattica. Per rendere l’attività di outdoor formativa, ogni esperienza deve essere susseguita da un momento di riflessione (debriefing), in cui si raccolgono i sentimenti e le emozioni vissute nella prova.

 

Obbietivi cui il processo di teambulding deve tendere

Molti sono gli obiettivi che il team building può perseguire: far conoscere le persone in modo approfondito:

1-stimolare ed aumentare la collaborazione;

2-costruire e potenziare relazioni interpersonali;

3- creare un clima di fiducia e di stima tra gli appartenenti allo stesso gruppo;

4-sviluppare creatività, ascolto, empatia, motivazione, coesione, integrazione, leadership;

4-lavorare per obiettivi;

5- conoscere e riconoscersi nella mission e nei valori aziendali;

6-valutare ed apprezzare attitudini, competenze, potenzialità dei singoli individui.

Il fine ultimo deve sempre essere quello di far sentire il gruppo una vera squadra.

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati