Facebook pixel

19 Suggerimenti per pelle e capelli più sani questo inverno

Visualizzazioni0Voto medio1/5Condivisioni0
19 Suggerimenti per pelle e capelli più sani questo inverno

Quando arriva l’inverno e la vita dei nostri capelli, pelle ed unghie, non è semplice. Vento forte, aria secca e le temperature fredde possono davvero fare danni sulla pelle morbida e sui capelli. Il passaggio dall’aria fredda esterna al calore interno può togliere l’umidità dalle ciocche di capelli e dai pori, provocando pelle secca, ruvida e prurito. Non bisogna più sopportare mani screpolate: gli articoli nascosti nella parte posteriore del vostro armadio della cucina potrebbero essere la risposta giusta.

Dobbiamo imparare a conosere noi stessi

I capelli e la pelle non sono messi a caso sul nostro corpo, anzi hanno specifiche funzioni corporee:

  • Gli esseri umani ha perso la pelliccia qualche tempo fa (per fortuna), ma abbiamo ancora i capelli sulla testa per mantenere il cervello caldo e protetto da urti occasionali.
  • La pelle non è solo la barriera tra l’ambiente esterno e il nostro interno: è un organo vivente che è responsabile di mantenere il corpo fresco, proteggendolo contro germi e “invasori”, e molti altri processi metabolici.

È importante tenere questi tessuti in buone condizioni e fare in modo che stiano tutto l’anno bene in modo che possano svolgere il loro lavoro tenendoci al sicuro. Screpolatura, secchezza, irritazione, o la pelle infiammata è normale durante l’ inverno, anche se non è esattamente divertente. Se rossa, squamosa, o il prurito è continuo o sta causando grave disagio, non dimenticate di visitare un medico; potrebbe essere una più grave condizione dermatologica come dermatite, eczema, o il piede d’atleta. Salvo problemi più gravi, ci sono alcune strategie che possono dare al vostro corpo una pausa quando la colonnina di mercurio precipita:

1. Rinfrescarsi

Una lunga doccia bollente 20 minuti potrebbe farci sentire bene in una giornata fredda, ma in realtà bastano 5 minuti di acqua tiepida. Una lunga esposizione all’acqua calda può mettere a nudo l’umidità della pelle e dei capelli.

2. Abbigliarsi in modo corretto

Quando si è esposti a grandi spazi aperti, utilizzare abbigliamento adatto alla temperatura, come cappello, sciarpa e guanti per evitare di farsi bruciare dal vento e l’esposizione prolungata all’ aria fredda.

3. Nutrirsi di grassi sani

Al supermercato,  riempire un carrello con i cibi ricchi di grassi monoinsaturi sani e acidi grassi omega-3, come il pesce, noci, olio d’oliva, lino, sardine, e avocado.

4. Rimanere idratati

E ‘ una buona idea bere molta acqua durante l’inverno, ma in realtà non c’è alcuna prova scientifica che un alto consumo di acqua può reidratare la pelle squamosa.

5. Prendete un po’ di vitamina C

Durante la spesa al mercato, investite su prodotti ricchi di vitamina C, come ad esempio gli agrumi, le verdure a foglia larga. La vitamina C può contribuire a rafforzare la produzione del collagene, una proteina che mantiene la pelle e altri tessuti connettivi.

6. Pelle Secca

Per curare la pelle secca su tutto il corpo, chi non risica non rosica. Mescolare qualche goccia di olio di semi di oliva o di uva nella vasca da bagno e immergetevi, o applicare un sottile strato di olio sul corpo dopo la doccia (magari indossate un pigiama vecchio a letto). Per quanto strano possa sembrare, l’aggiunta di un paio di tazze di latte all’interno dell’acqua da bagno può idratare la pelle. Le proteine,  i grassi e le vitamine del latte vaccino possono aiutare a lenire la pelle ruvida.

Se siete allergici al lattosio, fate un bagno nell’avena che lenisce il rossore e l’irritazione. Subito dopo il latte o l’olio d’avena, applicare uno strato di crema.

Crema (o anche Crisco o vaselina per la pelle gravemente danneggiata) e alzate l’ umidificatore prima di andare a letto. Spalmare la crema entro 3 minuti dall’uscita della vasca o doccia è più efficace per intrappolare l’umidità.

7. Naso rosso

Le vacanze sono finite, quindi non c’è motivo di vestirsi come Rudolph. Quando all’aperto nella stagione fredda, i vasi sanguigni bloccano la circolazione al naso. Quando si ritorna a casa i vasi sanguigni si dilatano in fretta, provocando un afflusso di sangue (di colore rosso vivo). Per portare il naso di nuovo ad una normale tinta, applicare un caldo, ma non caldo impacco alla pelle per alcuni minuti dopo il vostro arrivo in casa.

A volte l’inverno freddo o particolari tessuti possono escoriare e screpolare il naso. Quando avete il raffreddore, utilizzate tessuti extra-morbidi e tamponate il naso; non strofinate. Applicate uno strato sottile di unguento o lozione idratante sulla zona sensibile per tutta la giornata.

8. Secchezza dei capelli.

capelli rovinati
capelli rovinati

I capelli hanno bisogno di più tagli durante la stagione invernale. Lo shampoo rimuove l’umidità dal cuoio capelluto e dai capelli, quindi lavare le ciocche a giorni alterni. Ognuno ha capelli diversi. Effettuate il lavaggio una o due volte a settimana, pensate all’aggiunta di un po ‘ di tempo tra gli shampoo, considerando le condizioni invernali di secco. E non saltate il balsamo anzi saltate lo shampoo e optate per un rapido risciacquo solo con balsamo, funziona bene per mantenere i capelli puliti e idratati.

Per evitare rotture o altri danni, evitate la messa in piega e la spazzolatura quando i capelli sono bagnati perché sono più delicati quando sono impregnati d’acqua. Se si ha il reale bisogno, pettinare i capelli con qualche goccia di olio d’oliva e un pettine a denti larghi dopo la doccia.

9. Ruvidità e piedi screpolati

Duroni, piedi callosi con i talloni screpolati. Risparmiate denaro e saltate la pedicure con esfolianti e idratanti a casa. Grattate i calli con una pietra pomice sotto la doccia una volta a settimana per rimuovere la pelle morta.

Idratate i piedi, soprattutto i talloni, ogni giorno con crema densa e lozioni contenenti acido lattico, particolarmente efficace è indossare calze di cotone a letto. Può sembrare noioso, ma i calzini sportivi mentre sonnecchiate possono aiutare ad assorbire le creme. Piedi caldi significa più sudati (che schifo), e l’idratazione è più efficace al caldo.

Indossare un calzino super riscaldante durante la notte può alzare la temperatura generale del corpo, a volte rendendo difficile restare addormentati per tutta la notte.

10. Mani asciutte

È già abbastanza brutto avere le dita congelate, ma avere mani screpolate e pelle dolorante è la ciliegina sulla torta. Per evitare che le mani si secchino, applicare crema idratante dopo il lavaggio delle mani e almeno diverse volte durante il giorno. Tenere una bottiglia di lozione su ogni lavandino della vostra casa e sulla vostra scrivania al lavoro. Se le mani sono molto secche, preferire la crema alla lozione perché ha un alto rapporto olio-acqua.

L’indossare guanti di gomma mentre si lavano i piatti può impedire alle mani di seccarsi a causa dell’eccessivo contatto con l’ acqua troppo calda. Per proteggere la pelle delle mani, usare molto spesso creme specifiche per le mani prima di dormire e poi mettere dei guanti di cotone bianco che aiuteranno la crema ad essere assorbita dalla pelle.

11. Labbra screpolate

Tenere un tubetto di balsamo per le labbra in una tasca di facile accesso è un buon primo passo, ma il vento invernale può screpolare le labbra ad un livello completamente nuovo. Se le labbra sono screpolate, prendere uno spazzolino pulito e molto delicatamente esfoliare la pelle per rimuovere la pelle in eccesso. Spalmarsi cera d’api o un balsamo per le labbra con lanolina (una cera oleosa naturale estratto dalla lana di pecora) e applicare più volte al giorno. La lanolina è un idratante naturale che ammorbidisce la pelle e riduce l’evaporazione, mantenendo la pelle idratata.

Se vi spaventa usare un prodotto a base animale per tutto il giorno, applicare un po ‘ di Crisco (anche noto come grasso vegetale). E ‘ al 100 per cento vegano e molto sicuro se ingerito. Per labbra seriamente secche, applicare il miele o la vaselina per 15 minuti e poi rimuovere con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua calda.

12. Unghie fragili

L’aria secca mina l’umidità della parte esterna delle unghie e la lascia delicata e suscettibile di rotture e lacerazioni . Per il loro trattamento, applicare l’olio d’oliva o una lozione contenente lanolina per le unghie prima di dormire e dormire con i guanti per aiutare l’assorbimento delle creme.

Ragazzi questo è il momento giusto per fare razzia del cassetto trucco di tua madre/ fidanzata / moglie / sorella / amico, perché un sottile strato di smalto trasparente in grado di proteggere le unghie fragili dall’ambiente. Considera anche l’aggiunta alla dieta di cibi ricchi di biotina (chiamati anche vitamina B7). Questa vitamina essenziale aiuta il processo degli aminoacidi nel corpo a produrre acidi grassi. Verdure (tra cui le carote e bietole) e fonti di proteine, come le noci e il pesce, sono buoni modi per confezionare in abbastanza questa vitamina. La biotina è anche molto efficace se assunta in maniera supplementare.

13. Prurito, cute secca.

Non si tratta dei pidocchi negli adulti, ma è solo una scomoda secchezza del cuoio capelluto. Primo passo nel prevenire la forfora è quello di fare docce rapide e fredde per evitare che l’acqua calda secchi il cuoio capelluto. Pensate di usare shampoo specifico per cute secca e forfora.

Prima di saltare sotto la doccia, massaggiare il cuoio capelluto con vitamina E, di oliva o olio di cocco. Questi oli ricostituiscono gli oli naturali del cuoio capelluto e possono idratare i capelli troppo secchi. L’ olio dell’albero del tè è anche un trattamento popolare per le infezioni funginee e batteriche come la forfora o il piede d’atleta. Lavare i capelli e il cuoio capelluto con olio dell’albero del tè ogni giorno per curare il prurito e asciugare naturalmente.

A volte il problema può essere causato da un eccesso di prodotto e non dall’inverno. Se pensi che questo può essere il problema, sciacqua i capelli con l’aceto di sidro di mele per eliminare la sostanza e poi lavare normalmente con lo shampoo.

14. Irritazione, gli occhi asciutti.

Vento e aria secca non sono una buona combinazione per gli occhi sensibili. Gli occhiali da sole in un giorno sotto zero potrebbero apparire strani, ma le lenti sono in grado di proteggere gli occhi dal bagliore e dal vento. Tenere una bottiglia di lacrime artificiali o collirio a portata di mano e utilizzarla per inumidire gli occhi quando necessario. Quando idratiamo tenere le mani lontane dalla zona degli occhi.

15. Capelli elettrizzati.

L’ unica cosa peggiore è quando i capelli svolazzano e non permettono al cappello di coprirli, e ciò può rendere i capelli elettrizzati. Non lesinare sul balsamo e simulare gli oli naturali del cuoio capelluto pettinandoti con un po’ di olio di vitamina E prima di coricarti per ricostruire l’umidità.

L’elettrizzazione è un grave problema,  cambiate le vostre abitudini. Spazzole con setole naturali aiutano a ridistribuire gli oli dal cuoio capelluto al resto dei capelli e sono meno elettrizzanti di spazzole e pettini di plastica. Hai bisogno di una soluzione rapida? Passare un po ‘di lozione sulle ciocche prima di uscire o passatevi una salviettina trattata con ammorbidente per tessuti che rilascia l’ammorbidente sotto il calore dell’asciugatrice (davvero). Durante l’inverno,  usate cappelli di cotone (che elettrizzano molto meno di acrilico e lana).

16. Gomiti squamosi

La pelle sopra le articolazioni ad alta pressione, come gomiti, ginocchia e talloni, è più spessa per proteggere le ossa essenziali sotto. E ‘bello avere un po’ di imbottitura extra, ma gomiti grigi e screpolati sono scomodi e poco attraenti. La chiave per mantenere i gomiti (e altri luoghi simili) molli è esfoliarli una o due volte a settimana e idratarli ogni giorno.

Unire un cucchiaio di zucchero, un paio di gocce di olio d’oliva, e un filo di succo di limone per fare un composto da strofinare velocemente. Dimezzare un limone, aggiungere qualche pizzico di zucchero o sale, e strofinare la superficie sulla pelle ruvida. Dopo aver esfoliato, lavare la pelle e idratare con una crema densa. Se la situazione è davvero molto secca, applicare uno strato sottile di vaselina nella zona prima di andare a letto. Quando i gomiti prudono davvero,metterli in ammollo nel latte o applicare degli impacchi freddi. Di solito, pelle rossa con macchie bianche,screpolata e ispessita che non va via potrebbe essere la psoriasi. Se nessuno dei trattamenti di cui sopra funziona, consultare un dermatologo per cure più specializzate.

17. Bruciatura da vento

Complimenti a coloro che amano la vita all’aria aperta anche quando fa freddo. Proteggere la pelle sensibile coprendola con una massiccia dose di crema viso con un alto SPF(Sun Protection Factor), l’unica cosa peggiore delle bruciature da vento sono le scottature invernali. Se le macchie rosse della bruciatura da vento  non vanno via, applicare un sottile strato di idrocortisone 1% crema sulle macchie irritate, se necessario. Questa crema medicinale contiene steroidi che riducono l’infiammazione e il prurito si arresta.

18. Dita fredde

Se le dita di mani e piedi sono ancora fredde nonostante calzini lanosi e guanti, è il momento di strategia diversa. Per favorire il flusso di sangue fino alle mani e ai piedi, tenere il nucleo al caldo con un sacco di strati. Evitare indumenti stretti o gioielli alle articolazioni (mani, caviglie e polsi) che potrebbero costringere il flusso di sangue. Studi hanno dimostrato che anche il rosmarino e gingko biloba può naturalmente migliorare la circolazione sanguigna.

19. Viso secco

È spiacevole (ma inevitabile) che la pelle più sensibile del corpo è sempre esposta alle intemperie. Sicuramente ci vorrà del tempo questo inverno per dare al tuo volto un aspetto migliore. ‘. Per prima cosa: Durante l’inverno, evitare tutti i prodotti viso con l’alcol, lavare il viso delicatamente e usare una crema idratante consistente.

Necessità di cambiare un po’ la routine? Lavare il viso una volta alla settimana con yogurt greco. Sembra strano, ma l’acido lattico funziona come un dolce, esfoliante non abrasivo. Per una maschera idratante, date un’occhiata in cucina prima di cercare negli scaffali di  bellezza: banane, avocado, tuorlo d’uovo, il latte e tutti possono essere grandi trattamenti idratanti per il  viso. Un’altra buona opzione? Cereali integrali e verdure aromatiche contengono selenio, un composto che dona alla pelle elasticità per creare delle facce strane. Snack di quinoa, riso, cipolle, aglio o quando la pelle diventa sottile e secca.

 

Visualizzazioni0Voto medio1/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati