Dose Giornaliera Raccomandata: 12-13 mg

Fonti Alimentari di Vitamina E: oli vegetali come l’olio di oliva, l’olio di colza, le mandorle, gli avocado, le nocciole.

Dose Eccessiva di Vitamina E: 1,000 mg

Sommario

1- Cos’è | 2.  Benefici | 3.  Infografica | 4. Dove si trova | 5. Carenza | 6. Integratori consigliati | 7. Quanta ne serve

1. Cos’è la Vitamina E

La vitamina E, o tocoferolo, è una vitamina liposolubile, che viene accumulata nel fegato e non è dunque necessario assumerla con regolarità, attraverso i cibi. Il corpo la rilascia a piccole dosi quando il suo utilizzo diventa necessario.

La vitamina E rientra nella famiglia degli antiossidanti. Questa vitamina è importante per proteggere i lipidi essenziali dai danni dei radicali liberi e aiuta a conservare l’integrità delle membrane cellulari. Inoltre, un buon apporto di vitamina E può aiutare a migliorare la coordinazione motoria, contrasta la debolezza muscolare e i dolori alle articolazioni – se, infatti, avverti questi sintomi è possibile che tu sia affetto da una carenza estrema di vitamina E ebmPubmed: The Role of Vitamin E in Human Health and Some Diseases.

Tutte le forme di vitamina E vengono assorbite nell’intestino tenue e quindi il fegato metabolizza solo l’alfa-tocoferolo. Il fegato quindi rimuove ed espelle le restanti forme di vitamina E.

 

2. I benefici della Vitamina E

La vitamina E ha proprietà antiossidanti, combatte i radicali liberi e favorisce il rinnovo cellulare. Le sue caratteristiche la rendono un importante strumento di prevenzione al cancro – tra l’altro protegge l’organismo dai danni dell’inquinamento e del fumo di sigaretta – oltre che di assimilazione delle proteine.

La vitamina E mantiene il flusso sanguigno riducendo la “viscosità” dei componenti del sangue chiamati piastrine. Ciò significa che è meno probabile che il sangue formi coaguli o aderisca al rivestimento delle pareti dei vasi. La vitamina E può aiutare a ridurre i crampi alle gambe e il dolore in alcune persone.

La vitamina E può avere un ruolo nella riduzione dell’aterosclerosi e nell’abbassamento dei tassi di cardiopatia ischemica PubMedStatPearls 10 luglio 2020 Carenza di vitamina E Tyler R. Kemnic ; Meghan Coleman.

3. Vitamina E : Infografica

vitamina E: a cosa serve

4. Dove si trova la Vitamina E

La vitamina E, è molto diffusa nei frutti oleosi come i semi di girasole, le olive, le arachidi, il mais, le mandorle, i pinoli e nei semi di grano. La si trova anche nei cereali, nelle noci e nelle verdure a foglia verde come spinaci e broccoli.

5. Carenza di Vitamina E

La carenza di vitamina E è estremamente rara negli esseri umani poiché è improbabile che sia causata da una dieta a basso contenuto di vitamina E. Piuttosto, tende a essere causata da irregolarità nell’assorbimento o nel metabolismo dei grassi alimentari

PubMedStatPearls 10 luglio 2020 Carenza di vitamina E Tyler R. Kemnic ; Meghan Coleman.

I neonati prematuri hanno basse riserve di vitamina E a causa della vitamina E in grado di attraversare la placenta solo in piccole quantità.

6. Integratori di Vitamina E

Si consiglia di utilizzare gli integratori esclusivamente nel caso in cui siamo impossibilitati ad assumere i cibi che contengono vitamina E. Ricordiamo in proposito che le vitamine vengono distrutte dalla cottura dei cibi e se conservate a lungo (oltre i 4-5 giorni)  subiscono ingenti perdite vitaminiche a causa del lento progredire della decomposizione enzimatica.

Gli integratori vitaminici non differiscono molto l’uno dall’altro, per cui sul mercato ci sono ottimi produttori che si impegnano per produrre integratori vitaminici “puri” e di origine “naturale”. Su questi due elementi (e sul prezzo) ricade la scelta di youSpecialist nel consigliare gli integratori.

ZENement Zenement Vitamina E

Acquista Vitamina E  Vitamina E Naturale – 400 IU (D-alfa-tocoferolo), 200 Capsule di Zenement

 

7. Quanta ne serve

Il fabbisogno giornaliero di vitamina E si aggira attorno agli 10-15 mg HumanitasVitamina E.