Sindrome del vomito ciclico

La sindrome del vomito ciclico è caratterizzata da episodi di vomito grave che non hanno una causa apparente. Gli episodi possono durare ore o giorni e alternarsi a periodi senza sintomi. Gli episodi sono simili, nel senso che tendono a iniziare alla stessa ora del giorno, durano per la stessa durata e si verificano con gli stessi sintomi e intensità.

La sindrome del vomito ciclico si manifesta in tutte le fasce d’età, anche se spesso inizia nei bambini dai 3 ai 7 anni. Sebbene sia più comune nei bambini, il numero di casi diagnosticati negli adulti è in aumento.

La sindrome è difficile da diagnosticare perché il vomito è un sintomo di molti disturbi. Il trattamento spesso comporta cambiamenti nello stile di vita per aiutare a prevenire gli eventi che possono scatenare episodi di vomito. I farmaci, comprese le terapie antinausea ed emicrania, possono aiutare a ridurre i sintomi.

Sintomi

I sintomi della sindrome del vomito ciclico iniziano spesso al mattino. Segni e sintomi includono:

  • Tre o più episodi ricorrenti di vomito che iniziano all’incirca nello stesso periodo e durano per un periodo di tempo simile
  • Intervalli variabili di salute generalmente normale senza nausea tra gli episodi
  • Intensa nausea e sudorazione prima che inizi un episodio

Altri segni e sintomi durante un episodio di vomito possono includere:

  • Dolore addominale
  • Diarrea
  • Vertigini
  • Sensibilità alla luce
  • Mal di testa
  • Retching o imbavagliamento

Quando vedere un dottore

Chiama il tuo medico se vedi sangue nel vomito tuo o di tuo figlio.

Il vomito continuato può causare una grave disidratazione che può essere pericolosa per la vita. Chiama il tuo medico se tu o tuo figlio state mostrando sintomi di disidratazione, come ad esempio:

  • Sete in eccesso o secchezza delle fauci
  • Meno minzione
  • Pelle secca
  • Occhi o guance infossati
  • Niente lacrime quando si piange
  • Stanchezza e svogliatezza

Cause

La causa alla base della sindrome del vomito ciclico è sconosciuta. Alcune possibili cause includono geni, difficoltà digestive, problemi al sistema nervoso e squilibri ormonali. Specifici attacchi di vomito possono essere innescati da:

  • Raffreddori, allergie o problemi ai seni nasali
  • Stress emotivo o eccitazione, soprattutto nei bambini
  • Ansia o attacchi di panico, soprattutto negli adulti
  • Alcuni cibi e bevande, come alcol, caffeina, cioccolato o formaggio
  • Mangiare troppo, mangiare subito prima di andare a letto o digiunare
  • Caldo
  • Esaurimento fisico
  • Esercizio troppo
  • Mestruazioni
  • Chinetosi

Identificare i fattori scatenanti degli episodi di vomito può aiutare nella gestione della sindrome del vomito ciclico.

Fattori di rischio

La relazione tra emicrania e sindrome del vomito ciclico non è chiara. Ma molti bambini con sindrome del vomito ciclico hanno una storia familiare di emicrania o hanno emicranie loro stessi quando invecchiano. Negli adulti, l’associazione tra la sindrome del vomito ciclico e l’emicrania può essere inferiore.

Anche l’uso cronico di marijuana (Cannabis sativa) è stato associato alla sindrome del vomito ciclico perché alcune persone usano la marijuana per alleviare la nausea. Tuttavia, l’uso cronico di marijuana può portare a una condizione chiamata sindrome da iperemesi da cannabis, che in genere porta a vomito persistente senza normali periodi intermedi. Le persone con questa sindrome spesso mostrano comportamenti frequenti di fare la doccia o fare il bagno.

La sindrome da iperemesi da cannabis può essere confusa con la sindrome del vomito ciclico. Per escludere la sindrome da iperemesi da cannabis, è necessario interrompere l’uso di marijuana per almeno una o due settimane per vedere se il vomito diminuisce. In caso contrario, il medico continuerà a testare la sindrome del vomito ciclico.

Complicazioni

La sindrome del vomito ciclico può causare queste complicazioni:

  • Disidratazione. Il vomito eccessivo fa sì che il corpo perda rapidamente acqua. Potrebbe essere necessario trattare casi gravi di disidratazione in ospedale.
  • Lesioni al tubo del cibo. L’acido dello stomaco che esce con il vomito può danneggiare il tubo che collega la bocca e lo stomaco (esofago). A volte l’esofago diventa così irritato che sanguina.
  • Carie. L’acido nel vomito può corrodere lo smalto dei denti.

Prevenzione

Molte persone sanno cosa scatena i loro episodi di vomito ciclico. Evitare questi fattori scatenanti può ridurre la frequenza degli episodi. Anche se potresti sentirti bene tra un episodio e l’altro, è molto importante assumere i farmaci prescritti dal medico.

Se gli episodi si verificano più di una volta al mese o richiedono il ricovero in ospedale, il medico può raccomandare farmaci preventivi, come amitriptilina, propranololo (Inderal), ciproeptadina e topiramato.

Anche i cambiamenti dello stile di vita possono aiutare, tra cui:

  • Ottenere un sonno adeguato
  • Per i bambini, minimizzare l’importanza degli eventi imminenti perché l’eccitazione può essere un fattore scatenante
  • Evitare cibi trigger, come alcol, caffeina, formaggio e cioccolato
  • Mangiare piccoli pasti e spuntini a basso contenuto di grassi ogni giorno a orari regolari

Diagnosi

La sindrome del vomito ciclico può essere difficile da diagnosticare. Non esiste un test specifico per confermare la diagnosi e il vomito è un segno di molte condizioni che devono essere prima escluse.

Il medico inizierà chiedendo informazioni sulla tua storia medica o di tuo figlio e conducendo un esame fisico. Il medico vorrà anche conoscere lo schema dei sintomi che tu o tuo figlio sperimentate.

Successivamente, il medico può raccomandare:

  • Studi di imaging , come endoscopia, ecografia o TAC, per verificare la presenza di blocchi nel sistema digestivo o segni di altre condizioni digestive
  • Test di motilità per monitorare il movimento del cibo attraverso l’apparato digerente e per controllare i disturbi digestivi
  • Test di laboratorio per verificare la presenza di problemi alla tiroide e altre condizioni metaboliche

Trattamento

Non esiste una cura per la sindrome del vomito ciclico, anche se molti bambini non hanno più episodi di vomito quando raggiungono l’età adulta. Per coloro che soffrono di un episodio di vomito ciclico, il trattamento si concentra sul controllo dei segni e dei sintomi. A te o a tuo figlio potrebbe essere prescritto:

  • Farmaci anti-nausea
  • Farmaci antidolorifici
  • Farmaci che sopprimono l’acidità di stomaco
  • Antidepressivi
  • Farmaci antiepilettici

Gli stessi tipi di farmaci usati per l’emicrania a volte possono aiutare a fermare o addirittura prevenire episodi di vomito ciclico. Questi farmaci possono essere raccomandati per le persone i cui episodi sono frequenti e di lunga durata o per le persone con una storia familiare di emicrania.

Potrebbe essere necessario somministrare liquidi IV per prevenire la disidratazione. Il trattamento è personalizzato in base alla gravità e alla durata dei sintomi, nonché alla presenza di complicanze.

Stile di vita e rimedi casalinghi

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a controllare i segni ei sintomi della sindrome del vomito ciclico. Le persone con sindrome del vomito ciclico generalmente hanno bisogno di dormire a sufficienza. Una volta che il vomito inizia, può essere utile rimanere a letto e dormire in una stanza buia e tranquilla.

Quando la fase di vomito è terminata, è molto importante bere liquidi, come una soluzione elettrolitica orale (Pedialyte) o una bevanda sportiva (Gatorade, Powerade, altri) diluita con 1 oncia di acqua per ogni grammo di bevanda sportiva.

Alcune persone potrebbero sentirsi abbastanza bene da iniziare a seguire una dieta normale subito dopo aver smesso di vomitare. Ma se non lo fai o se tuo figlio non ha voglia di mangiare subito, potresti iniziare con liquidi chiari e poi aggiungere gradualmente cibo solido.

Se gli episodi di vomito sono innescati da stress o eccitazione, prova durante un intervallo senza sintomi a trovare modi per ridurre lo stress e mantenere la calma. Anche mangiare piccoli pasti e spuntini a basso contenuto di grassi ogni giorno, invece di tre pasti abbondanti, può aiutare.

Affrontare e sostenere

Poiché non si sa mai quando potrebbe verificarsi il prossimo episodio, la sindrome del vomito ciclico può essere difficile per tutta la famiglia. I bambini possono essere particolarmente preoccupati e possono preoccuparsi costantemente di stare con altri bambini quando si verifica un episodio.

Tu o tuo figlio potreste trarre beneficio dal connettervi con altri che capiscono com’è vivere con l’incertezza della sindrome del vomito ciclico. Chiedi al tuo medico informazioni sui gruppi di supporto nella tua zona.

Fonti:

MayoClinic

Sindrome del vomito ciclico. Istituto nazionale di diabete e malattie digestive e renali. https://www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/cyclic-vomiting-syndrome. Accesso 26 ottobre 2016.
Kaul A, et al. Sindrome del vomito ciclico: un disturbo funzionale. Gastroenterologia, epatologia e nutrizione pediatrica. 2015;18:224.
Hikita T, et al. Sindrome del vomito ciclico nei neonati e nei bambini: uno studio clinico di follow-up. Neurologia pediatrica. 2016; 57:29.
Desilets DJ, et al. Sindrome del vomito ciclico. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso 26 ottobre 2016.
Feldman M, et al. Nausea e vomito. In: malattia gastrointestinale ed epatica di Sleisenger e Fordtran: fisiopatologia, diagnosi, gestione. 10a ed. Filadelfia, Pennsylvania: Saunders Elsevier; 2016. https://www.clinicalkey.com. Accesso 26 ottobre 2016.
Ferri FF. Sindrome del vomito ciclico. In: Consigliere clinico di Ferri 2017. Philadelphia, Pa .: Elsevier; 2017. https://www.clinicalkey.com. Accesso 26 ottobre 2016.
Sezer OB, et al. Un nuovo approccio alla profilassi del vomito ciclico: Topiramato. Journal of Neurogastroenterology and Motility. 2016; 22:656.
AskMayoExpert. Disidratazione. Rochester, Minnesota: Mayo Foundation for Medical Education and Research; 2016.
Boles RG. Elevato grado di efficacia nel trattamento della sindrome del vomito ciclico con coenzima Q10 combinato, L-carnitina e amitriptilina, una serie di casi. BMC Neurology. 2011; 11: 102.
Coenzima Q10. Medicinali naturali. https://naturalmedicines.therapeuticsresearch.com. Accesso 29 ottobre 2016.
Propionil-L-carnitina. Medicine naturali. https://naturalmedicines.therapeuticsresearch.com. Consultato il 29 ottobre 2016.
Melnikova A, et al. Riboflavina nella sindrome del vomito ciclico: efficacia in tre bambini. European Journal of Pediatrics. 2016; 175: 131.