I 13 Benefici Inaspettati dell’Esercizio Fisico

Molte persone vanno in palestra per migliorare la loro salute cardiovascolare, per aumentare la forza muscolare e ovviamente per ottenere un corpo da favola. Eppure fare esercizio fisico può fornire molti altri benefici. Nel corso dell’ultima decade gli scienziati si sono chiesti quali sono i vantaggi che l’attività fisica può fornire alle funzioni cerebrali.

Indipendentemente dall’età o dal livello di esercizio fisico praticato (dagli amanti delle passeggiate ai maratoneti), gli studi dimostrano che trovare il tempo per dedicarsi all’attività fisica procura importanti benefici per la salute mentale.

Leggete oltre per scoprire tutti i modi inaspettati con cui l’allenamento può migliorare la vostra salute mentale, le vostre relazioni sociali e condurvi a vivere una vita piú sana e piú felice.

1.Riduce i livelli di stress

Avete avuto una giornata pesante al lavoro? Fate una passeggiata oppure recatevi in palestra per un allenamento veloce. Uno dei migliori vantaggi che provengono dal praticare l’attività fisica consiste nella riduzione dello stress. L’attività sportiva lenisce sia lo stress fisico che mentale. L’esercizio fisico aumenta i livelli di concentrazione della norepinefrina, un neurotrasmettitore che modera la risposta del cervello allo stress. Non c’è veramente nulla da perdere, se non tutto da guadagnare – una sudata in palestra può togliere lo stress e incrementare le capacità del corpo di gestire la tensione psicologica.

2.Aumenta la produzione dei neurotrasmettitori della felicità

Fare qualche chilometro sul tapis roulant può essere faticoso, ma ne vale decisamente la pena! L’esercizio fisico aumenta il rilascio delle endorfine, che stimolano la sensazione di benessere ed euforia. Le ricerche mostrano che l’attività sportiva può addirittura alleviare i sintomi della depressione clinica. Per questa ragione i medici spesso consigliano ai soggetti affetti da disturbi d’ansia o depressione di trascorrere del tempo a fare esercizio fisico in palestra (un consiglio valido anche per coloro che si sentono semplicemente giú di morale). In alcuni casi infatti l’effetto dell’attività fisica come trattamento contro la depressione non è secondario all’uso dei farmaci antidepressivi. Anche se non siete dei tipi molto sportivi, pensate che fare esercizio per soli 30 minuti un paio di volte a settimana vi può migliorare l’umore significativamente.

3. Migliora l’autostima

Saltate sul tapis roulant per sembrare e (ancor piú importante) per sentirvi piú sicuri del vostro aspetto. L’attività fisica è in grado di migliorare i livelli di autostima e la percezione della propria immagine del corpo. Infatti indipendentemente dal peso e dalle misure del corpo, dall’età o dal genere sessuale, fare esercizio fisico può aumentare la percezione soggettiva di essere piú attraenti migliorando quindi il modo di valutare il proprio valore personale. Un fattore da non trascurare per imparare ad amare sè stessi.

4. Vi aiuta a Trascorrere tempo all’aria aperta

La vostra autostima s’innalzerà ancora di piú se praticate l’allenamento fisico all’aria aperta. Ispiratevi a uno dei tanti workout esistenti da praticare fuori dalla palestra. Alcuni esempi sono le escursioni, il trekking, fare le scalate, fittare una canoa oppure semplicemente andare a fare jogging nel parco. Aumenterete cosí anche la produzione di vitamina D, per via della maggiore esposizione al sole (non dimenticate di mettere la protezione!), e questo può prevenire significativamente la comparsa di sintomi depressivi. Fare esercizio al sole e all’aria aperta può essere un’ottima alternativa alla giornata trascorsa in Spa.

5. Previene il declino cognitivo

È sicuramente spiacevole, ma è una verità con la quale tutti dobbiamo fare i conti: con l’età il tessuto cerebrale tende ad attivare processi degenerativi. Malattie come l’Alzheimer distruggono le cellule neuronali, innescando una vera e propria riduzione dei tessuti cerebrali che comporta perdite significative al livello del funzionamento cognitivo globale. Anche se l’esercizio fisico e una dieta equilibrata non possono curare la malattia dell’Alzheimer, possono tuttavia dare un valido aiuto nella prevenzione del declino cognitivo dopo i 45 anni. Fare attività sportiva soprattuto tra i 25 e i 45 anni, stimola il rilascio di quei neurostrasmettitori in grado di rallentare i processi degenerativi nell’ippocampo, la parte del cervello responsabile di molte funzioni importanti come la memoria e l’apprendimento.

6. Fornisce sollievo contro l’ansia

Un veloce sondaggio: secondo voi quale metodo è piu efficace nel combattere l’ansia – un bagno caldo oppure una corsetta di 20 minuti? La risposta potrebbe sorprendervi. La corsa stimola il rilascio dei neurotrasmettitori in grado di placare la sensazione di ansia. Seguire gli allenamenti in palestra con esercizi ad intervalli è un metodo molto efficace, non solo per ridurre il numero di calorie, ma anche per ridurre la predisposizione agli stati ansiosi.

7. Migliora l’attività cerebrale

Molti studi eseguiti su campioni animali e umani hanno dimostrato che l’esercizio cardiovascolare incrementa la nascita di nuove cellule neuronali (un processo chiamato neurogenesi) e migliora il funzionamento complessivo del cervello. Le ricerche suggeriscono inoltre che un duro allenamento fisico può incrementare i livelli di una proteina, prodotta a livello cerebrale, (conosciuta con il nome di BDNF – fattore neurotrofico cerebrale) che sembra avere un ruolo importante nei processi decisionali, nei processi cognitivi superiori e nei processi di apprendimento.

8. Migliora la Memoria

Praticare attività fisica regolarmente migliora la memoria e la capacità di apprendere informazioni nuove. L’esercizio fisico infatti aumenta la produzione delle cellule dell’ippocampo, la zona del cervello responsabile dei processi mnestici e dell’apprendimento. Per questo motivo alcune ricerche hanno associato il grado di sviluppo cerebrale dei bambini ai livelli di attività fisica praticata. Ma questo tipo di correlazione non è valida solo per i bambini. Infatti uno studio ha mostrato come praticare la corsa con regolarità si associ ad un miglioramento della ritenzione del vocabolario tra gli adulti.

9. Rappresenta un valido aiuto contro le dipendenze

In risposta a qualunque forma di piacere fisico, che sia l’attività sportiva, il sesso, le droghe, l’alcol, o il cibo, il cervello rilascia la domapina, “il neurotrasmettitore della ricompensa”. Se si sviluppa una dipendenza per la sensazione che acccompagna il rilascio della dopamina, si tenderà a ricercare la sostanza responsabile di questo rilascio, come può essere la droga o l’alcol (piú raramente il cibo e il sesso). In compenso l’esercizio fisico può aiutare nel recupero dalla dipendenza. Anche breve sessioni di attività fisica possono distogliere i soggetti tossicodipendenti o alcol dipendenti dalla smania di ricercare la sostanza e in questo modo aiutarli a combattere l’astinenza. Ci sono numerosi altri vantaggi. Per esempio l’assunzione di alcol interferisce con numerosi processi fisiologici, come la sincronizzazione del ritmo circadiano. Di conseguenza i soggetti con una dipendenza da alcol trovano difficoltà a prendere sonno oppure a mantenere il sonno. L’esercizio fisico in questo caso potrebbe essere funzionale per il riassestamento dell’orologio biologico, aiutando le persone a riprendere un sano ritmo sonno-veglia.

10. Aumenta la sensazione di rilassamento

Per molte persone un attività sportiva di moderata intensità può essere l’equivalente di un sonnifero, anche per le persone che soffrono di insonnia. Mantenersi attivi per 5-6 ore prima dell’orario serale aumenta la temperatura base del corpo. Quando questa temperatura cala di nuovo e ritorna alla normalità, segnala al corpo che è ora di andare a dormire.

11. Rende piú produttivi

Se restare ore in ufficio vi priva dell’entusiasmo e della giusta ispirazione, la soluzione potrebbe essere una breve camminata oppure una corsetta veloce all’aria aperta. Molte ricerche dimostrano che il lavoratori abituati a praticare regolarmente esercizio fisico risultano piú produttivi nel loro lavoro e hanno livelli di energia piú alti, rispetto ai loro colleghi piú sedentari. L’orario ritenuto migliore dagli esperti per fare un pò di attività sportiva sarebbe a metà giornata per via del ritmo circadiano dell’organismo, una fascia oraria a volte diffile da riempire con l’esercizio fisico.

12. Aumenta la Creatività

Molte persone concludono il loro allenamento sportivo con una doccia calda, ma sarebbe meglio invece dedicarsi a qualche lavoro artistico dopo una sudata in palestra. Infatti è stato dimostrato che un intenso allenamento in palestra è in grado di incrementare le capacità creative per le successive due ore. Ancora meglio se si prende l’ispirazione creativa dalla natura dopo un allenamento svolto all’aria aperta. La prossima volta che cercate la vostra vena artistica provate a fare trekking su qualche sentiero montuoso oppure andate a fare una lunga camminata immersi nella natura.

13. Aiuta ad essere di ispirazione per gli altri

Che sia una partita di calcio, un allenamento di gruppo in palestra o una corsa con un amico, di solito cerchiamo un pò di compagnia quando ci dedichiamo all’attività sportiva. E non c’è nulla di male. Infatti alcuni studi dimostrano che la maggioranza delle persone aumentano le loro prestazioni sportive, misurate tramite il calcolo della soglia aerobica, quando sono in compagnia. Sentirsi parte di una squadra può addirittura ridurre la percezione del dolore negli atleti.

Conclusione

In generale l’esercizio fisico ci può fornire dei vantaggi che vanno ben oltre la produttività in palestra oppure un bel fisico per la stagione estiva. Può migliorare la nostra autostima, ridurre il senso di tristezza e scoraggiamento, ci rende persino piú intelligenti!