Facebook pixel

Cardioversione

Cardioversione

La cardioversione (CVE) è una procedura medica che ripristina un normale ritmo cardiaco nelle persone con determinati tipi di battiti cardiaci anormali (aritmie).  La cardioversione viene solitamente eseguita inviando scosse elettriche al cuore attraverso elettrodi posizionati sul petto. È anche possibile fare cardioversione con i farmaci.  La cardioversione è di solito una procedura programmata eseguita in ospedale. Dovresti essere in grado di tornare a casa lo stesso giorno della procedura. Per la maggior parte delle persone, la cardioversione ripristina rapidamente un normale ritmo cardiaco.

La CVE viene eseguita collegando il paziente al defibrillatore, attraverso due piastre poste sul torace in modo che il cuore ne risulti posizionato in mezzo. Le piastre di questo strumento hanno la doppia funzione di registrazione dell’ECG e di trasmissione al torace della corrente erogata dal defibrillatore. Il paziente viene addormentato per pochi minuti, con un’anestesia molto leggera. La “scossa” che viene data ha un’energia variabile dai 100 ai 300 Joule, a seconda del tipo di patologia e dal peso del paziente.

Cardioversione | A cosa serve?

La cardioversione può correggere un battito cardiaco troppo veloce (tachicardia) o irregolare (fibrillazione). La cardioversione viene solitamente eseguita per trattare le persone che hanno fibrillazione atriale o flutter atriale. Queste condizioni si verificano quando i segnali elettrici che normalmente fanno battere il cuore a una frequenza regolare non viaggiano correttamente attraverso le camere superiori del cuore. La cardioversione viene solitamente programmata in anticipo, ma a volte viene eseguita in situazioni di emergenza.

La cardioversione viene solitamente eseguita con scosse elettriche, che vengono somministrate attraverso elettrodi attaccati al petto mentre sei sedato. La cardioversione elettrica consente al medico di vedere immediatamente se la procedura ha ripristinato un normale battito cardiaco.

La cardioversione elettrica richiede meno tempo rispetto alla cardioversione eseguita esclusivamente con i farmaci. Se il medico consiglia la cardioversione con farmaci per ripristinare il ritmo cardiaco, non riceverai scosse elettriche al cuore. La cardioversione è diversa dalla defibrillazione, una procedura di emergenza che viene eseguita quando il tuo cuore si ferma o trema inutilmente. La defibrillazione eroga shock più potenti al cuore per correggerne il ritmo.

Cardioversione | Quali sono i rischi?

Le complicanze della cardioversione elettrica sono rare. Il medico può adottare misure per ridurre il rischio. I principali rischi di cardioversione includono:

  • Coaguli di sangue: Alcune persone che hanno battiti cardiaci irregolari hanno coaguli di sangue nel cuore. La cardioversione elettrica può far sì che questi coaguli di sangue si spostino in altre parti del corpo. Ciò può causare complicazioni potenzialmente letali, come un ictus o un coagulo di sangue che viaggia ai polmoni. Se necessario, il medico può prescrivere farmaci per fluidificare il sangue prima della procedura o verificherà la presenza di coaguli di sangue nel cuore prima della cardioversione.
  • Ritmo cardiaco anormale: In rari casi, alcune persone che soffrono di cardioversione sviluppano altri problemi del ritmo cardiaco durante o dopo la procedura. Questa è una complicanza rara. Se succede, di solito si presenta solo pochi minuti dopo la procedura. Il medico può somministrarti farmaci o shock aggiuntivi per correggere il problema.
  • Ustioni della pelle: Raramente, alcune persone presentano lievi ustioni sulla pelle nel punto in cui sono stati posizionati gli elettrodi.

La cardioversione può essere eseguita durante la gravidanza, ma si consiglia di monitorare il battito cardiaco del bambino durante la procedura.

Come Prepararsi alla Cardioversione

Le procedure di cardioversione vengono solitamente programmate in anticipo. Tuttavia, se i sintomi sono gravi, potrebbe essere necessario sottoporsi a cardioversione in un contesto di emergenza. In genere non puoi mangiare o bere nulla per circa otto ore prima della procedura. Il medico ti dirà se assumere uno dei tuoi farmaci regolari. Se prendi farmaci prima della procedura, bevi solo abbastanza acqua per ingoiare le pillole.

Prima della cardioversione, potrebbe essere necessario eseguire unì esame clinico chiamato ecocardiogramma transesofageo per verificare la presenza di coaguli di sangue nel cuore. I coaguli di sangue possono liberarsi dalla cardioversione, causando complicazioni potenzialmente letali. Il medico deciderà se è necessario un ecocardiogramma transesofageo prima della cardioversione.

Se il medico rileva la presenza di coaguli di sangue, la procedura di cardioversione verrà ritardata da tre a quattro settimane. Durante questo periodo, assumerai farmaci per fluidificare il sangue in modo da ridurre il rischio di complicanze.

Cosa puoi aspettarti

Durante la procedura

Ti verranno somministrati farmaci attraverso una flebo per farti dormire durante la procedura in modo da non sentire alcun dolore a causa degli shock. Potresti ricevere altri farmaci attraverso la flebo per ripristinare il ritmo cardiaco.

Un infermiere o un tecnico posiziona sul torace diversi cerotti di grandi dimensioni chiamati elettrodi. Gli elettrodi si collegano a una macchina per cardioversione (defibrillatore) tramite fili. La macchina registra il tuo ritmo cardiaco ed eroga gli shock al tuo cuore per ripristinare un normale ritmo cardiaco. Questa macchina può anche correggere il ritmo del tuo cuore se batte troppo lentamente dopo la cardioversione.

Una volta sedato, la cardioversione elettrica di solito richiede solo pochi minuti per essere completata.

Dopo la procedura

La cardioversione elettrica viene eseguita su base ambulatoriale, il che significa che puoi tornare a casa lo stesso giorno in cui viene eseguita la procedura. Trascorrerai circa un’ora in una sala di risveglio sotto stretto controllo per le complicazioni.

Avrai bisogno di qualcuno che ti accompagni a casa e la tua capacità di prendere decisioni potrebbe essere influenzata per diverse ore dopo la procedura.

Anche se non sono stati trovati coaguli nel cuore prima della procedura, assumerai farmaci fluidificanti per almeno diverse settimane dopo la procedura per evitare la formazione di nuovi coaguli.

Cardioversione | Quali sono i risultati?

Per la maggior parte delle persone, la cardioversione può ripristinare rapidamente un battito cardiaco regolare. È possibile che tu abbia bisogno di procedure aggiuntive per mantenere un normale ritmo cardiaco. Il medico può suggerire cambiamenti nello stile di vita per migliorare la salute del cuore e prevenire o trattare condizioni che possono causare aritmie, come l’ipertensione.

  • Evita o limita la caffeina e l’alcol
  • Mangia cibi sani per il cuore
  • Aumenta la tua attività fisica
  • Mantieni un peso sano
  • Smetti di fumare
  • Cerca di limitare o gestire lo stress e la rabbia
  • Usa meno sale, che può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna

Contatta lo Specialista Giusto

Per sapere se la cardioversione è una procedura adatta a te oppure se vuoi eseguire un check-up della tua salute cardiaca, è necessario consultare un medico chirurgo specializzato in cardiologia.

  • Richiedi la consulenza di un Cardiologo

 

Fonte: mayo clinic

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati