Facebook pixel

Perché il diabete di tipo 2 mi fa sentire così stanco? | SOS You’Specialist

Perché il diabete di tipo 2 mi fa sentire così stanco? | SOS You’Specialist

Se hai il diabete di tipo 2 e ti senti sempre stanco, non sei solo. La fatica è, infatti, un sintomo che è spesso associato alla malattia. Ci sono molte possibili cause, che vanno dalle complicazioni legate al diabete alle modalità di gestire la condizione stessa.

Ogni anno oltre un milione di persone riceve la diagnosi di Diabete di Tipo 2, ma molte altre non sanno di essere affette da questa malattia.

Ebbene, la stanchezza cronica può essere un chiaro campanello d’allarme!

Scopriamo come riconoscere il Diabete di Tipo 2 e come si tratta.

Diabete di Tipo 2 e Stanchezza Cronica?

Il diabete è una malattia complessa che si caratterizza per la presenza di quantità eccessive di glucosio (zucchero) nel sangue.

Lo zucchero, il carburante del cervello, fornisce tutte le energie necessarie all’organismo.

Le persone che soffrono del diabete di tipo 2 non riescono ad usufruire adeguatamente di glucosio e finiscono per accumularlo nel sangue. In questo modo, l’organismo non riceve le energie necessarie per funzionare bene EBM.

La classificazione ufficiale identifica il diabete di tipo 2 come un difetto della secrezione insulinica. L’insulina è l’ormone che che regola il livello di glucosio nel sangue.

Spossatezza, stanchezza e affaticamento sono tra i segnali iniziali del diabete ritenuti più comuni. Se l’insulina non funziona come dovrebbe, il glucosio non raggiungerà le cellule dell’organismo, impedendo loro di ricevere il nutrimento e l’energia necessarie.

Questa condizione è associata a numerose comorbilità, tra cui obesità, colesterolo alto, ipertensione e glicemia alta. Queste condizioni, a loro volta, aumenteranno la sensazione di stanchezza.

Spesso trascurata è la sintomatologia psicologica spesso associata alla condizione: si può verificare un calo dell’umore, che esita spesso in vera e propria depressione, o anche semplicemente un senso di sopraffazione in seguito alla diagnosi. Questi fattori psicologici possono incidere ed esacerbare la stanchezza.

Come Riconoscere il Diabete di Tipo 2?

Importante è riconoscere i sintomi che possono rappresentare un chiaro campanello d’allarme. Le persone con diabete di tipo 2, infatti, spesso faticano a riconoscerlo, ritardando in questo modo la diagnosi e quindi l’inizio della cura:

i sintomi del diabete di tipo 2

 

Esami Clinici e gli Specialisti da Consultare

Alcuni fattori di rischio come la predisposizione familiare, il sovrappeso, un’alimentazione scorretta e una ridotta attività fisica possono predisporre all’insorgenza del diabete.

  • In presenza di fattori di rischio o sintomi specifici è importante consultare il medico generico o prenotare una visita con l’endocrinologo, in modo da discutere del problema e programmare tutte le analisi necessarie.

Esistono due esami principali che consentono di effettuare la diagnosi del diabete di tipo due.

Il primo e il più comune è il test del glucosio a digiuno, che misura i livelli di glucosio nel sangue dopo un periodo di digiuno di 8 ore.

Si effettua anche il test orale di tolleranza al glucosio (OGTT), che prevede un doppio prelievo del sangue: uno prima di bere uno sciroppo al glucosio e un altro due ore dopo.

I Trattamenti Più Efficaci

Il trattamento del diabete mellito richiede di modificare il proprio stile di vita. In particolare è necessario:

  • Seguire un’alimentazione salutare specifica. Questa deve essere particolarmente ricca di cibi con un basso indice glicemico. Il colloquio con un dietista o un nutrizionista  è fondamentale per pianificare il proprio regime alimentare.
  • Praticare regolare esercizio fisico. La combinazione di esercizio aerobico, come il camminare o movimenti di danza, abbinato al training di resistenza, come lo yoga o gli esercizi con i pesi, si è rivelato efficace nella riduzione dei livelli degli zuccheri nel sangue.
  • Talvolta sono necessari trattamenti farmacologici orali o l’insulinoterapia, una tecnica iniettiva che aiuta a controllare la glicemia.

Il Verdetto Finale

Spesso le persone trascurano i propri sintomi di stanchezza cronica, credendo si tratti solo di stress accumulato.

Eppure spesso la stanchezza può nascondere condizioni importanti, tra cui il diabete di tipo 2. Se riconosci i sintomi descritti, potrebbe essere importante consultare il tuo medico e sottoporti agli esami indicati!

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati