Facebook pixel

Guida Definitiva alla Dieta Paleo

Guida Definitiva alla Dieta Paleo

C’è chi la chiama “Dieta Primordiale”, oppure “Dieta dell’Età della Pietra”, o ancora “Dieta del Cavernicolo”, ma stiamo parlando sempre di lei: la fantomatica Dieta Paleo. Ne avrete già sentito parlare, vero? Ma scommetto che molti di voi si stano ancora chiedendo di cosa diavolo si tratti e come mai la dieta paleo stia avendo tutto questo successo ultimamente. Ebbene, proviamo a capirci qualcosa!

Cosa Diavolo è la Dieta Paleo?

dieta paleo, guida definitiva

La Dieta Paleo si riferisce ad un regime alimentare basato esclusivamente sul consumo di quegli alimenti che venivano presumibilmente mangiati dagli uomini primitivi durante l’era paleolitica, quindi anche prima dello sviluppo dell’agricoltura. Esatto, avete capito bene: stiamo parlando di una dieta a base di piante selvatiche ed animali! 

Una dieta che, quindi, pone l’accento sul consumo di cibi reali, naturali, interi, che hanno subito poche o nessuna elaborazione per arrivare sul piatto. Parliamo di alimenti che possono essere cacciati, pescati o raccolti, quindi di carne, pesce, uova, verdure, frutta e frutta a guscio. Ciò significa che cereali, latticini, o zucchero raffinato, o ancora legumi e sale sono rigorosamente fuori dal menù.

Eh già. Questa era la vita del povero cavernicolo. Semplificando, la sua dieta deve essere stata ricca di grassi, deve aver avuto un moderato apporto di proteine animali e un basso o moderato apporto di carboidrati.

Beh, facile a dirsi per l’uomo delle caverne, che non era tentato dalle migliaia di alimenti confezionati che si accatastano oggi nei supermercati, anzi… diciamo che non aveva altra scelta. Ma noi saremmo davvero in grado di rinunciare a tutti i nostri piaceri proibiti che la moderna industria alimentare (per nostra fortuna o sfortuna) partorisce quotidianamente apposta per noi?  Riusciremmo davvero a fare a meno dei nostri adorati Hamburger? e di un bel piatto di patatine fritte? Ma, forse, la domanda giusta è: perchè dovremmo fare una cosa del genere? Proviamo a capirlo.

I Vantaggi della Dieta Paleo

I seguaci della dieta paleo credono che malattie come l’obesità, le cardiopatie e il diabete sorgano a causa delle moderne abitudini alimentari e dello stile di vita sedentario, proprio di molte persone oggi, soprattutto in occidente. Un ritorno alle origini, al regime alimentare che ha tenuto in salute i nostri antenati e che in teoria ha permesso l’evolversi della nostra specie, è quindi auspicato da questi studiosi come antidoto contro molte delle malattie moderne.

Più precisamente, diversi studi hanno dimostrato che la dieta paleo aumenti i livelli di stabilità glicemica e insulinica nell’organismo PUBMEDPUBMED e che riduca il rischio di fattori cardiovascolari  PUBMED

Un ulteriore vantaggio che la dieta paleo comporterebbe sarebbe, inoltre, la perdita di pesoPUBMED Mica male, no? Eh, già, perchè la dieta paleo, riducendo il consumo di cibi troppo elaborati e processati e ad alto contenuto calorico, e incoraggiando, invece, il consumo di frutta, verdura e carni magre, riduce l’apporto di calorie e favorisce il dimagrimento.

E non è tutto! Ecco una panoramica di tutti i benefici più comunemente riscontrati in chi segue una dieta paleo:

dieta paleo, tutti i benefici

 

Una Dieta Paleo Moderna è Possibile?| La Guida Definitiva

dieta paleo, guida definitiva

Tranquilli, non occorre che andiate a cercare una lancia e un cinghiale da abbattere. Siamo nel 2018, se desideriamo alimenti naturali e non sottoposti al processamento industriale, non dobbiamo far altro che andare a comprarli. Certo, attenersi rigidamente alla regola del solo-ciò-che-puoi-raccogliere-cacciare-pescare oggi sarebbe piuttosto arduo.

Leggi anche Dieta Paleo: Le Opinioni dei 6 Maggiori Blog Mondiali 2019

Ma gli esperti hanno pensato a come adattare una dieta paleo alle esigenze di noi uomini moderni.

Ma quindi, esattamente, come diavolo si fa a seguire una dieta paleo?

Prima di tutto, ci sono 4 grandi regole che dobbiamo conoscere per iniziare ad orientarci in questo sconosciuto mondo:

dieta paleo, le 4 regole d'oro

#1 Vai di alimenti non trattati

Tutta la frutta che ti piace, andrà bene. Verdura? Ovvio! Fai il pieno anche di patate dolci e uova.

#2 Scegli alimenti non processati

All’inizio rinunciare ai pacchi di patatine fritte e di biscotti sarà dura. Ma dopo un po’ sarà il tuo stesso organismo a ringraziarti.

#3 Non essere troppo rigido

In linea di massima la dieta paleo fa bene. Ma spesso si consiglia di seguire la regola del 20/80. In poche parole? Per l’80% atteniamoci alle regole, ma consideriamo un 20% di libertà! Che tradotto vuol dire: il sabato sera non rinunciamo alla pizza o ad altre tentazioni che gli amici ci proporranno!

#4 Impara ad amare la cucina

Dato che stiamo mangiando cibi meno elaborati, sarà meglio non lasciarci stressare da questa cosa e imparare a cucinarli con un po’ di creatività in più. Basterà trovare la ricetta giusta, e il gioco è fatto.

Dieta Paleo: Cosa Devo Mangiare?

Bene. A questo punto non ci resta che entrare nel dettaglio. Se voglio seguire una dieta paleo al giorno d’oggi…cosa posso e cosa non posso mangiare?

Ecco tutte le dritte indispensabili!

dieta paleo: cosa mangiare

Basa la tua dieta su questi cibi non processati:

  • Carne. manzo, agnello, pollo, tacchino, maiale ecc. (prediligi carni biologiche)
  • Pesce. Frutti di mare, salmone, trota, gamberetti, molluschi, ecc.
  • Uova. Scegli sempre quelle allevate a terra.
  • Verdure. Broccoli, cavoli, peperoni, cipolle, carote, pomodori, ecc.
  • Frutta. Mele, banane, arance, pere, avocado, fragole, mirtilli, ecc. (prediligi quella con meno zuccheri)
  • Tuberi. Patate, patate dolci, rape, ecc.
  • Frutta a guscio e semi. Mandorle, noci, nocciole, semi di girasole, semi di zucca ecc.
  • Olio naturale. Olio extravergine di oliva, olio di cocco, olio di avocado
  • Sale e spezie. Sale marino, sale himalayano, aglio, curcuma, rosmarino, ecc.
  • Dolcificanti naturali. Come miele e sciroppo d’acero.

 

guida definitiva alla dieta paleo: cosa non mangiare

  • Prodotti ad alto contenuto di zuccheri. Bibite, succhi di frutta, zucchero da tavola, caramelle, pasticcini, gelati. Insomma, avete capito..
  • Cereali. Pane e pasta, grano, farro, segale, orzo, ecc.
  • Legumi. Fagioli, lenticchie, ceci, ecc.
  • Latticini. Eh già.
  • Oli vegetali. Olio di soia, olio di semi di girasole, olio di semi di cotone, olio di mais, ecc.
  • Grassi trans. Indicati solitamente come “grassi idrogenati” o “parzialmente idrogenati”.  Contenuti soprattutto in margarine, burro, alimenti fritti, e molti altri alimenti industriali.
  • Dolcificanti artificiali. Aspartame, saccarina, ciclamato, sucralosio ecc.
  • Alimenti altamente processati. Ormai l’abbiamo capito: il cibo troppo raffinato va eliminato.

Niente Paura!

Un piccolo consiglio per orientarsi: al supermercato, davanti alla miriade di prodotti confezionati, opta per quelli con una data di scadenza più a breve termine.

O, un’altra dritta più generale: se sembra palesemente fatto in fabbrica…non mangiarlo!

E, in ultima analisi, un consiglio universale che, dieta paleo o meno, dovremmo sempre seguire:

Leggi sempre gli ingredienti riportati sulle etichette dei prodotti

Anche sugli alimenti etichettati come “cibo salutare”.

guida generale alla dieta paleo: cosa bere

Ovviamente l’acqua è la bevanda più Paleo che ci sia. Ma siamo comunque nel 2018, e molti hanno accettato nella propria dieta alcune salutari new entry:

  • . Molto salutare e ricco di antiossidanti. In particolare, da prediligere è il Tè Verde.
  • Caffè. Diversi studi hanno ormai dimostrato i numerosi benefici del caffè.

dieta paleo: strappi alle regole

Anche se si tratta di alimenti che ovviamente non possono essere cacciati o raccolti, tutti i più sfrenati sostenitori della dieta paleo convengono sull’includere nella dieta:

  • Vino. Mai rinunciare ad un bicchiere di buon vino rosso, ricco di nutrienti benefici e di antiossidanti.
  • Cioccolato fondente. Scegli quello col 60% (o più) di cacao. Il cioccolato fondente, si sa, è molto nutriente ed estremamente salutare.

 

La Lista della Spesa Paleo

Hai deciso di provarci ma non sai da dove cominciare? Niente paura! Prova ad iniziare con la lista della spesa approvata dai nostri Specialist! Vedrai che poi una cosa tira l’altra e presto sarai un esperto Paleo!

Lista della spesa per la dieta Paleo

La Dieta Paleo è Adatta a Tutti?

dieta paleo, la guida definitiva

Beh, ovviamente non ai vegetariani!

Scherzi a parte, se hai già trovato un regime alimentare che ti faccia sentire bene con te stesso, in salute sia a livello fisico che a livello mentale, allora forse non ha senso rinunciare a tutto per provare la Paleo.

Ma se sei ancora in quella strana situazione in cui ti senti “uno schifo” qualsiasi cosa mangi o non mangi, e cerchi un cambiamento…forse è il caso di provare. La Dieta Paleo potrebbe essere quel trampolino di lancio che ti farà finalmente capire se tutti quei carboidrati e latticini ti servono davvero, oppure se puoi farne a meno.

Essendo un regime alimentare altamente proteico, è sicuramente consigliato ai più atletici, che desiderano mettere su massa muscolare e stare particolarmente attenti a non ingrassare.

Tuttavia tutte queste proteine potrebbero non essere salutari proprio per tutti.  Inoltre, questa dieta comporta anche la rinuncia ad alimenti che hanno i loro comprovati effetti benefici, come i legumi, i cereali e i latticini, e ci si chiede quanto la mancanza di certi nutrienti nell’organismo possa essere benefica. Gli studi scientifici, tra l’altro, riflettono questi dubbi, sottolineando da una parte l’effetto benefico sul metabolismo, sui livelli di glucosio e sulla perdita di peso, dall’altro evidenziando la necessità di ulteriori studi che attestino l’assenza di rischi  PUBMED Si tratta, quindi, di una dieta poco variegata e questo porta, oltre alla mancanza di alcuni tipi di nutrienti, anche ad una facile noia e conseguente rinuncia.

Leggi anche Tutte le Controindicazioni della Dieta Paleo

Quindi, è sicuramente importante valutare se la dieta paleo può essere una scelta alimentare adeguata rispetto alle proprie caratteristiche di salute individuali. Per questo, prima di iniziare, è sempre consigliabile fare almeno una visita da un nutrizionista , che potrà dirti se ci sono eventuali controindicazioni.  Ad esempio, i pazienti a rischio di osteoporosi potrebbero non beneficiare di una dieta a basso apporto di calcio. Qualora non siano presenti controindicazioni mediche legate a questo regime alimentare, la dieta Paleo può rappresentare un’ottima strategia alimentare, per tornare alle origini e migliorare il proprio benessere psico-fisico.

La Dieta Paleo, infatti, come abbiamo visto, apporta numerosi evidenti benefici, come la riduzione di zuccheri e di grassi idrogenati e l’apporto di proteine.

Tiriamo le Somme

La Dieta Paleo ci invita ad un ritorno alle origini. 

Tuttavia, non potremo mai essere assolutamente certi di tutto quello che i cavernicoli mangiavano o non mangiavano, è ovvio che si tratta di supposizioni (alcune piuttosto accurate).

Per questo motivo

Gli esperti e i sostenitori di questa dieta sono i primi che raccomandano flessibilità.

La Dieta Paleo vuole essere un incoraggiamento a ritornare ad un regime alimentare più sano, libero da prodotti industriali pieni di zuccheri e schifezze varie. Certo, le linee guida ci sono e sarebbe meglio attenersi a queste, ma molti esperti concordano sul fatto che non occorre essere per forza rigidi.

Questo vuol dire, ad esempio, che chi non riesce a fare a meno di pasta e pane può sicuramente decidere di mangiare un piatto di pasta uno o due volte alla settimana. E questo vale anche per  legumi o per i latticini. Insomma, ognuno ha i suoi punti deboli!

Un esempio tra tutti: i latticini. La dieta Paleo prevede l’eliminazione dei prodotti a base di latte. Gli esseri umani primitivi non avevano la possibilità di consumare grandi quantità di latte, in quanto gli animali non erano ancora stati addomesticati. Ma sappiano anche che alcuni gruppi di umani (a seconda del luogo geografico di provenienza) si sono ben presto adattati al consumo di latte. Quindi non occorre necessariamente eliminare certi alimenti, se ci siamo particolarmente affezionati:  i seguaci della dieta paleo raccomandano, come minimo, di ridurre il consumo di prodotti derivati dal latte nella propria dieta.

Date queste precisazioni… buona dieta Paleo a tutti!


e per uno snack veloce? Te ne offriamo 20!

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist
    Articoli correlati