Facebook pixel

Insufficienza Aortica

Insufficienza Aortica

L’insufficienza della valvola aortica (AVI) è anche chiamata insufficienza aortica o rigurgito aortico. Questa condizione si sviluppa quando la valvola aortica è danneggiata. È più comune negli uomini che nelle donne. La valvola aortica è l’ultima valvola attraverso la quale passa il sangue quando esce dal cuore. Quando la valvola aortica non si chiude completamente, parte del sangue scorre all’indietro invece che fuori verso l’aorta e il resto del corpo. Ciò significa che il ventricolo sinistro non si svuota mai completamente di sangue prima che il successivo carico di sangue arrivi dall’atrio sinistro.

Di conseguenza, il ventricolo sinistro deve espandersi per accogliere il sangue rimanente insieme al sangue nuovo. Nonostante tutto lo sforzo, il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue per mantenere il corpo ben ossigenato. Il lavoro extra affatica il muscolo cardiaco e aumenta la pressione sanguigna nel cuore.

Questa condizione ti farà sentire facilmente stanco e senza fiato. Nel tempo, può mettere a dura prova il tuo cuore e la salute generale.

Quali sono i sintomi dell’insufficienza aortica?

L’insufficienza della valvola aortica può essere presente senza molti sintomi evidenti per anni. Man mano che il danno progredisce, i sintomi possono comparire improvvisamente, tra cui:

  • dolore al petto o senso di oppressione che aumenta con l’esercizio e si attenua quando sei a riposo
  • fatica
  • palpitazioni
  • fiato corto
  • difficoltà a respirare quando si è sdraiati
  • debolezza
  • svenimento
  • caviglie e piedi gonfi

Rivolgiti al Cardiologo

Se avverti uno dei sintomi menzionati oppure pensi di aver bisogno di un check-up della tua salute cardiaca, rivolgiti allo specialista in cardiologia.

  • Prenota un Appuntamento con un Cardiologo

Quali sono le cause dell’insufficienza aortica?

In passato, la febbre reumatica era una causa comune di danni alle valvole cardiache. Oggi conosciamo molte altre cause, tra cui:

  • difetti congeniti della valvola
  • infezioni del tessuto cardiaco
  • ipertensione
  • condizioni genetiche come la sindrome di Marfan , che colpisce i tessuti connettivi
  • sifilide non trattata
  • lupus
  • aneurismi cardiaci
  • spondilite anchilosante, una forma di artrite infiammatoria

Test per diagnosticare l’insufficienza aortica

I test diagnostici per l’insufficienza aortica generalmente includono:

  • una visita ambulatoriale
  • Raggi X
  • imaging diagnostico
  • cateterismo cardiaco

Esami Ambulatoriali

Durante l’esame ambulatoriale, il medico annoterà la tua storia medica completa. Ascolteranno anche il tuo cuore, esamineranno il tuo polso e la pressione sanguigna e cercheranno indicatori di problemi alle valvole cardiache, come:

  • un battito cardiaco insolitamente forte
  • pulsazioni visibili dell’arteria del collo
  • un “colpo d’ariete”, una pulsazione martellante tipica dell’insufficienza aortica
  • suoni di fuoriuscita di sangue dalla valvola aortica

Test diagnostici

Dopo l’esame iniziale, potresti essere indirizzato per altri test diagnostici, tra cui:

  • una radiografia del torace per individuare l’allargamento del ventricolo sinistro, tipico delle malattie cardiache
  • un elettrocardiogramma (ECG) per misurare l’attività elettrica del cuore, inclusa la frequenza e la regolarità dei battiti cardiaci
  • un ecocardiogramma per visualizzare le condizioni delle camere cardiache e delle valvole cardiache
  • cateterismo cardiaco per valutare la pressione e il flusso sanguigno attraverso le camere cardiache.

Questi test consentono al medico di confermare la diagnosi, determinare l’entità del danno e decidere il trattamento più appropriato.

Se la tua condizione è lieve, il medico può raccomandare un monitoraggio cardiaco regolare e migliorare le tue abitudini di salute per ridurre il carico sul tuo cuore. Perdere peso, fare esercizio fisico e seguire una dieta sana può ridurre la pressione sanguigna e ridurre le possibilità di complicazioni.

Se hai una malattia aortica avanzata, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per riparare o sostituire la valvola aortica. Due tipi di chirurgia della valvola aortica sono la sostituzione della valvola e la riparazione della valvola o la valvuloplastica. Il medico può sostituire la valvola aortica con una valvola meccanica, umana o animale.

Entrambi gli interventi chirurgici possono richiedere un intervento a cuore aperto con un periodo di recupero abbastanza lungo. In alcuni casi, l’intervento può essere eseguito per via endoscopica. Ciò riduce notevolmente il tempo di recupero.

Cosa ci si può aspettare nel lungo termine?

Una volta riparata la valvola aortica, la prognosi è generalmente buona. Tuttavia, dovrai sempre proteggerti e rispondere rapidamente a qualsiasi tipo di infezione che potrebbe diffondersi al cuore. Le persone che hanno subito la riparazione della valvola aortica hanno maggiori probabilità di aver bisogno di un intervento chirurgico se i loro cuori vengono infettati rispetto alle persone che hanno le valvole cardiache originali.

Sia la malattia dentale che lo streptococco possono causare infezioni cardiache. Dovresti praticare una buona igiene orale e ottenere assistenza medica immediata per eventuali problemi dentali o forti mal di gola che si presentano.

Fonte: Healthline

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati