Facebook pixel

I Migliori Trattamenti Fisioterapici | L’Importanza degli Esercizi Mirati

I Migliori Trattamenti Fisioterapici | L’Importanza degli Esercizi Mirati

Quando parliamo di disfunzioni del movimento, lesioni, traumi e tutto ciò che concerne problemi e patologie di natura ortopedica e reumatologica,  la riabilitazione prevede sempre dei trattamenti fisioterapici.

In base al tipo di problematica, ci si può avvalere di una vasta gamma di fisioterapie diverse. Prova a dare uno sguardo alla panoramica dei migliori trattamenti fisioterapici.

Ci sono tecniche di fisioterapia che si possono avvalere di una precisa strumentazione, più o meno tecnologica a seconda dei casi, e tecniche che invece sfruttano solamente le competenze e l’esperienza del fisioterapista (in particolar modo nel saper usare le mani!) e, ovviamente, una considerevole dose di buona volontà da parte del paziente.

Un valido esempio di quest’ultimo tipo di terapia fisioterapica consiste negli esercizi mirati, pensati ad hoc dal fisioterapista per il tipo di problema presentato dal paziente.

Scopriamo di cosa si tratta!

Cosa fa il fisioterapista?

Ma prima di addentrarci nel discorso, dedichiamo un piccolo sipario a lui, il fisioterapista.

Il fisioterapista è una specie di supereroe del corpo umano, in grado di curare tutta una serie di patologie o disfunzioni del corpo e del movimento, riportando le prestazioni fisiche al loro funzionamento ottimale.

Il superpotere? Sta chiaramente nelle sue mani.

Tuttavia il fisioterapista non si accontenta di questo potere speciale, disponendo anche di molti strumenti sofisticati e, quindi, di diversi trattamenti fisioterapici per il recupero funzionale del paziente. Ogni tipo di danno, di lesione, di disfunzione, necessiterà di un diverso tipo di terapia. Una volta stabilita la causa del dolore, infatti, il fisioterapista inizierà a progettare un piano di trattamento che solitamente comprende metodi di mobilizzazione passiva (terapia laser, stimolazione elettrica, termoterapia) e tecniche della terapia manuale che comprendono svariati metodi di manipolazione del corpo utili per ripristinare la funzionalità dei tessuti (come il massaggio, lo stretching e esercizi mirati).

  • Prenota una visita dal fisioterapista più vicino a te

Riabilitazione con gli Esercizi Mirati

Nella stragrande maggioranza dei casi, la terapia che il fisioterapista ti proporrà non consisterà esclusivamente in una sola tecnica, magari che prevede una tua partecipazione passiva. Anzi, molto spesso qualsiasi tipo di tecnica utilizzata verrà abbinata ad una serie di esercizi mirati sul tuo problema.

Perché sì, è sempre bene ripeterlo, andare dal fisioterapista richiede anche impegno e volontà da parte tua!

Gli esercizi sono consigliati per qualunque tipo di danno o disfunzione

La riabilitazione fisioterapica si basa, infatti, soprattutto sull’applicazione di diversi tipi di esercizi adeguati per la prevenzione e il trattamento del dolore e per il recupero della forza muscolare e della funzione motoria.

Obiettivi Generali

  • sollecitazione di specifiche fasce muscolari.
  • recupero posturale, particolarmente utili nel prevenire problemi dovuti ad uno stile di vita sedentario, o a particolari condizioni presenti sin dalla nascita, come la scoliosi.
  •  rinforzo muscolare e riabilitazione post-operatoria.
  • riduzione del dolore.

Vantaggi

  • miglioramento dell’elasticità e del tono muscolare
  • correzione della postura
  • potenziamento della respirazione
  • miglioramento nella gestione dello stress quotidiano

Un Esempio: Esercizi Mirati per il Dolore alla Spalla | Il Video

Il dottor Marco Bucciarelli, fisioterapista e osteopata, ci mostra gli esercizi per lenire il dolore alla spalla.

Il Metodo Mezieres

Un particolare esempio di tecnica di recupero posturale è la tecnica “Mezieres”, che merita senza dubbio di essere citata.

Si tratta di un metodo di rieducazione posturale che consiste prima di tutto nel normalizzare la forma (struttura) di un corpo, sapendo che è essenzialmente tramite il gioco di retrazione e accorciamenti delle catene muscolari che si manifestano i dismorfismi (scoliosi, iperlordosi, cifosi, ginocchio varo o valgo, cancellazione delle curve, ecc). Come diceva il fisioterapista Mezieres, se vi sono anormalità morfologiche, molto probabilmente ci saranno compensi o cattive sinergie in qualche altro punto del corpo, che creeranno dolori e malfunzionamenti. Per questo, molte volte,

Il male è distante dal posto di origine, quindi non bisogna confondere la causa del male con il sintomo! 

Risulta così evidente l’inutilità spesso di una terapia mirata esclusivamente ai sintomi, quando si parla di una patologia cronica instauratasi magari negli anni.

La rieducazione posturale mezieres,  mira ad allentare le tensioni muscolari e ridare la lunghezza originale ai muscoli accorciati, impedendo, nel limite del possibile, le compensazioni e gli adattamenti.

Come Funziona? Risulta Faticoso?

Il fisioterapista aiuta il paziente a raggiungere posizioni che facilitano l’allungamento delle catene muscolari, esercitando una trazione continua e simultanea alle estremità delle stesse. Le posizioni  devono essere tenute per un tempo abbastanza lungo e devono essere associate ad un lavoro di respirazione che allunga il diaframma. La sensazione che si avverte più comunemente è quella di uno stretching prolungato.

Come si può facilmente immaginare, le sedute di Mezieres risultano abbastanza faticose, ma al termine si avverte un sollievo importante non soltanto lungo la colonna ma anche nei distretti più lontani.

Un Esempio di Rieducazione Posturale Mezieres | Il Video

In questo video, il fisioterapista Andrea Trappolini ci fa una dimostrazione pratica

Il Verdetto Finale

Il fisioterapista ha a disposizione una grandissima quantità di tecniche diverse per andare incontro ai bisogni di ciascuno e per risolvere le problematiche più disparate.

Se il primo fondamentale passo per vivere appieno le tue giornate e dedicarti alle attività sportive senza dolore risulta cercare un buon fisioterapista, il secondo passo, non meno importante, è quello di impegnarti attivamente, in prima persona, nel percorso che ti verrà consigliato.

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati