Questa pagina contiene annunci di servizi o prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Scopri il nostro processo di selezione

Il cancro è una malattia complessa che deriva da interazioni multiple tra i geni e l’ambiente.  Alterazioni metaboliche e nutrizionali possono influenzare la sopravvivenza e il recupero dalla malattia oncologica.

La gestione della malattia oncologica richiede un approccio nutrizionale mirato, che possa prevenire il rischio di malnutrizione.

Scopri tutti i benefici della consulenza nutrizionale oncologica.

Sommario

  1. Cos’è  la Nutrizione Oncologica
  2. A cosa serve la consulenza nutrizionale oncologica?
  3. Alimentazione in Oncologica
  4. I Benefici della dieta oncologica
  5. Si può prevenire il Cancro con l’Alimentazione?
  6. Consigli di Nutrizione Durante il Trattamento Oncologico
  7. In Conclusione

1. Cos’è la Nutrizione Oncologica?

La gestione della malattia oncologica richiede un’attenzione peculiare all‘alimentazione durante l’intero percorso di cura PubmedArgilés JM. Cancer-associated malnutrition. Eur J Oncol Nurs. 2005;9 Suppl 2:S39-50. .

I pazienti oncologici hanno esigenze dietetiche uniche a seconda del tipo di cancro da cui sono affetti e del loro attuale piano di trattamento PubmedCotogni P, Stragliotto S, Ossola M, Collo A, Riso S, On Behalf Of The Intersociety Italian Working Group For Nutritional Support In Cancer. The Role of Nutritional Support for Cancer Patients in Palliative Care. Nutrients. 2021 Jan 22;13(2):306.

É fondamentale assicurarsi di assumere abbastanza calorie e sostanze nutritive per mantenere la forza e i livelli di energia durante la gestione della malattia oncologica.

Il nutrizionista specializzato nella alimentazione oncologica può aiutarti a stilare un piano alimentare su misura in grado di stimolare una più rapida guarigione dalla malattia oncologica  e combattere gli spiacevoli effetti collaterali della chemioterapia.

2. A cosa serve la consulenza nutrizionale oncologica?

La consulenza nutrizionale ti può aiutare nella pianificazione di un’alimentazione ricca di nutrienti essenziali, come proteine, vitamine e minerali.

La consulenza nutrizionale oncologica è fondamentale anche  per assicurarti di mantenere un peso corporeo sano durante la gestione della malattia oncologica.

Un adeguato supporto nutrizionale può aiutarti a mantenere il peso e la composizione corporea, offrendo un migliore recupero dai sintomi e migliorando la qualità della vita.

Ognuno reagisce in modo diverso ai trattamenti contro il cancro, quindi è consigliabile gestire i sintomi man mano che si presentano PubmedCaccialanza, R. et al. (2016). Nutritional Support in Cancer Patients: A Position Paper from the Italian Society of Medical Oncology (AIOM) and the Italian Society of Artificial Nutrition and Metabolism (SINPE). Journal of Cancer, 7(2), 131–135.

3. La dieta oncologica nel recupero post-malattia

La maggior parte degli effetti collaterali legati all’alimentazione dei trattamenti contro il cancro scompaiono al termine del trattamento.

Ma alcuni effetti collaterali possono durare per qualche tempo. Per tale motivo, è cruciale assicurarsi un’alimentazione in grado di velocizzare il processo di guarigione e la ripresa dell’organismo.

4. I Benefici della dieta oncologica

Durante la gestione della malattia oncologica esiste un rischio alto di malnutrizione. La malnutrizione può influenzare negativamente i risultati del trattamento, ritardare la guarigione, peggiorare la funzione muscolare e aumentare il rischio di complicanze postoperatorie Pubmedvon Meyenfeldt M. Cancer-associated malnutrition: an introduction. Eur J Oncol Nurs. 2005;9 Suppl 2:S35-8.

Nei casi più gravi, la malnutrizione può evolvere in cachessia, una forma specifica di malnutrizione caratterizzata da perdita di massa corporea magra, atrofia muscolare e compromissione delle funzioni immunitarie, fisiche e mentali. La cachessia da cancro è anche associata a una scarsa risposta alla terapia, a una maggiore suscettibilità agli eventi avversi correlati al trattamento, nonché a scarsi risultati e qualità della vita

La dieta oncologica indicata da un esperto nutrizionista mira a identificare, prevenire e curare la malnutrizione.

La nutrizione oncologica è fondamentale per affrontare le alterazioni metaboliche e nutrizionali che influenzano il recupero e la sopravvivenza dei pazienti affetti da malattie oncologiche.

5. Si può prevenire il Cancro con l’Alimentazione?

La qualità della dieta è indubbiamente legata alla salute generale e alla possibilità di prevenire la malattia oncologica.

Tuttavia, anche altri fattori sono importanti per la prevenzione del cancro, come l’esercizio fisico, evitare l’esposizione a farmaci e tossine, non fumare o consumare troppo alcol, dormire bene e controllare lo stress.

Una varietà di alimenti può essere inclusa in una dieta antinfiammatoria.

Rivolgiti al nutrizionista che ti aiuterà ad apportare le modifiche essenziali alla tua alimentazione per aiutarti a prevenire il rischio di malattia ed eliminare quegli alimenti che possono nuocere alla tua salute.

6. Consigli di Nutrizione Durante il Trattamento Oncologico

Il trattamento del cancro provoca spesso effetti collaterali, come diarrea, nausea, ulcere della bocca e alterazioni del gusto. Questi effetti collaterali possono rendere difficile mangiare o bere. Segui questi suggerimenti per aiutarti a ottenere la nutrizione di cui hai bisogno:

  • Se l’acqua ha un sapore sgradevole per te, assumi più liquidi attraverso cibi e altre bevande. Ad esempio, mangia zuppa o anguria e bevi tè, latte o sostituti del latte. Una bevanda sportiva è un’altra opzione. Puoi anche aromatizzare la l’acqua aggiungendo un po’ di succo di frutta.
  • Se il cibo ha un sapore insipido, prova a condirlo con spezie saporite. Ad esempio, prova a usare limone, aglio, pepe di Caienna, aneto e rosmarino. Se hai bocca dolorante, potresti dover scegliere cibi non acidi e non piccanti finché non guarisce.
  • Mangia 6 piccoli pasti durante il giorno invece di 3 pasti abbondanti. Assicurati di raggiungere il tuo obiettivo calorico con questi pasti più piccoli.
  • Se non riesci a mangiare la carne, puoi ottenere il fabbisogno proteico ​​da altri alimenti. Ad esempio, prova pesce, uova, formaggio, fagioli, noci, burro di noci, tofu o frullati o frullati ad alto contenuto proteico.
  • Se hai un sapore metallico in bocca, succhia le mentine, mastica una gomma o prova gli agrumi freschi. Usa utensili di plastica e cuoci in pentole e padelle non metalliche. Inoltre, prova a lavarti i denti o a sciacquarti la bocca prima di mangiare.
  • Se hai ulcere alla bocca o un’infezione alle gengive, usa un frullatore o un robot da cucina per rendere liscia la consistenza di verdure e carne. Per una maggiore morbidezza e più calorie, aggiungi burro, salse delicate, sugo o panna. Prova a spremere o fare frullati perché l’umidità extra può aiutare a lenire il mal di bocca.

Alcuni effetti collaterali sono spesso trattati con farmaci. Se i tuoi effetti collaterali influiscono sulla tua idratazione e nutrizione, parla con il tuo team sanitario.

sarah-petrelli-nutrizionista-centro-morra-pomigliano

Dott.ssa Sarah Petrelli - Nutrizionista e Revisore Scientfico dell'Articolo

La dott.ssa Petrelli è una nutrizionista esperta di nutrizione oncologica. Prenota la tua consulenza con la dott.ssa Petrelli per ricevere indicazioni mirate su cosa mangiare per prevenire la malattia oncologica, qual è il migliore piano alimentare per combattere la malattia oncologica e come nutrirti in fase di remissione della malattia.

leggi di più

Sarah Petrelli - Nutrizionista

In Conclusione

Curare la nutrizione durante la malattia oncologica o nelle fasi di recupero è fondamentale per ricostituire le riserve di energia dell’organismo e riprendere uno stile di vita sano.

La consulenza nutrizionale oncologica deve essere seguita in tutte le fasi di gestione della malattia oncologica.

A seconda dei tuoi obiettivi individuali, il nutrizionista potrà indicare il piano alimentare specifico per lavorare sulla perdita di peso piuttosto che sull’aumento di peso.

Regolare l’apporto calorico pur assumendo una quantità sufficiente di proteine ​​ti aiuterà a raggiungere il tuo obiettivo mentre continui a recuperare le forze.

Fonti

  1. Ströhle A, Zänker K, Hahn A. Nutrition in oncology: the case of micronutrients (review). Oncol Rep. 2010 Oct;24(4):815-28. doi: 10.3892/or.2010.815. PMID: 20811659.
  2. Gray A, Dang BN, Moore TB, Clemens R, Pressman P. A review of nutrition and dietary interventions in oncology. SAGE Open Med. 2020 Jun 1;8:2050312120926877. doi: 10.1177/2050312120926877. PMID: 32537159; PMCID: PMC7268120.
  3. Ravasco P. Nutrition in Cancer Patients. J Clin Med. 2019 Aug 14;8(8):1211. doi: 10.3390/jcm8081211. PMID: 31416154; PMCID: PMC6723589.
  4. Mittelman SD. The Role of Diet in Cancer Prevention and Chemotherapy Efficacy. Annu Rev Nutr. 2020 Sep 23;40:273-297. doi: 10.1146/annurev-nutr-013120-041149. Epub 2020 Jun 16.
  5. NIH National Cancer Institute. Suggerimenti alimentari: prima, durante e dopo il trattamento del cancro .
  6. Zick SM, Snyder D, Abrams DI. Pro e contro delle strategie dietetiche popolari tra i malati di cancro . Oncologia (Williston Park) . 2018;32(11):542-547.
  7. Accademia di nutrizione e dietetica. Antiossidanti: proteggono le cellule sane .
  8. Espat A. University of Texas MD Anderson Cancer Center. Lo zucchero provoca il cancro? .
  9. Società americana del cancro. Mangiare bene dopo il trattamento .
  10. Ravasco P. Nutritional approaches in cancer: relevance of individualized counseling and supplementation. Nutrition. 2015 Apr;31(4):603-4. doi: 10.1016/j.nut.2014.12.001. Epub 2014 Dec 9. PMID: 25770326.