Facebook pixel

Tipi di Meditazione Alternativi

Tipi di Meditazione Alternativi

La meditazione è una pratica salutare che, negli ultimi tempi, sta letteralmente spopolando. E i benefici ormai sono sempre più conosciuti: meditare fa calmare la mente, riduce l’ansia, la depressione e lo stress, aumenta i livelli di consapevolezza, riduce la sensibilità al dolore, ci rende più intelligenti e addirittura…aumenta le dimensioni del cervello! Mica male eh?

Però, diciamocelo, non tutti muoiono dalla voglia di restare seduti a terra per un’oretta a “non far niente”.  In effetti, se non ci sei abituato, la prospettiva non è proprio delle più allettanti.

Bhè, se questo vale anche per te, sappi che non sei spacciato.

Esistono, infatti, esistono molti modi inaspettati di praticare la meditazione in modo alternativo.

Guida ai tipi di meditazione alternativi

Se la meditazione ti incuriosisce, e non sei immune al fascino di tutti i suoi benefici (giustamente), prova qualcuno dei modi alternativi di meditare, consigliati direttamente dai nostri ‘Specialist.

Prima di spulciare questa lista, però, ti consigliamo di leggere il nostro articolo su come iniziare a meditare,per avere le idee più chiare, intanto, su cosa sia la meditazione in generale e su come ci si può approcciare a questa disciplina.

Per essere ancora più preparato, anche sul piano più pratico, prova anche a vedere qualche video di meditazione guidata.

Bene, ora che sei preparatissimo, non ti resta che scegliere quale tra i tipi di meditazione alternativi fa per te!

Meditazione all’impiedi

Eh già, puoi meditare anche restando in piedi. Meditare all’impiedi  può aiutare ad alleviare i dolori lombari e tende a favorire un maggiore senso di stabilità interna. Come con tutte le forme di meditazione, è necessario mantenere una postura dritta, sentirsi comodi, con i piedi dritti e distanziati all’altezza delle spalle. Dopo aver assunto questa posizione, esegui una scansione del corpo, focalizzando l’attenzione su un gruppo muscolare alla volta, partendo dai piedi, facendo attenzione, ad esempio, alla sensazione del loro contatto col pavimento,  per poi arrivare fino in cima al capo. Di volta in volta, concentrati sul rilascio della tensione dalle diverse zone sulle quali dirigi l’attenzione consapevole.

Yoga

tipi di meditazione alternativi:Yoga

Non esiste un solo tipo di Yoga, ma comunemente con questo termine ci si riferisce a diversi tipi di tecniche meditative, alcune più statiche, altre decisamente molto più movimentate, insegnate, circa, a partire dal 1700 a.C. Le varie tecniche di Yoga hanno come obiettivo più alto la purificazione spirituale e l’autocoscienza. I benefici tangibili, e confermati dalla scienza, sono numerosi. Tra questi, basti pensare alla riduzione dell’ansia, dell’insonnia, della depressione e dello stress, del mal di schiena e, persino, il rallentamento dell’invecchiamento. Nonostante sia una disciplina basata sul movimento del corpo, è una tecnica meditativa a tutti gli effetti, che mira a promuovere la connessione tra mente e corpo.

Tai Chi

modi alternativi di meditare. tai chi

Il Tai Chi è un’antica arte marziale cinese il cui nome significa “Grande Sommità”, nata come tecnica di autodifesa. Questa pratica si è trasformata, nel corso dei secoli, in un allenamento volto al benessere sia fisico che mentale. Il suo principio è incentrato sull’allineamento dell’energia del corpo e della mente. Secondo la medicina tradizionale cinese, le malattie e i dolori del corpo insorgono quando l’energia vitale, detta “chi”, viene interrotta. La pratica contemplativa del tai chi – che somiglia ad un ballo in slow-motion – è intesa a riportare l’energia vitale “chi” all’interno del corpo. Questo tipo di meditazione in movimento, può migliorare le funzioni cognitive del cervello, come la memoria, ed è ritenuta efficace per alleviare i sintomi della fibromialgia.

Per saperne di più sul Tai Chi e vedere tutti i video migliori, leggi anche Il Tai Chi: un efficace metodo antistress e non solo | Top 5 video scelti per te

Qigong

modi alternativi di meditare, qigong

Usata come esercizio mentale, fisico e spirituale, la meditazione cinese Qigong è una forma di “meditazione in movimento”. Questa tecnica prevede tutta una serie di movimenti ritmici, in genere lenti, che, insieme alla regolazione del respiro mirano a concentrare la mente.

La tecnica della meditazione Qigong è utilizzata, inoltre, per regolare e mantenere le proprietà curative dell’energia vitale del corpo, ovvero il proprio “chi”.  La pratica del Qigong combina diversi esercizi di meditazione a degli esercizi fisici a bassa intensità, ed è ritenuta un rimedio efficace contro l’ansia e lo stress, in grado di migliorare il flusso sanguigno e aumentare i livelli di energia. Gli studi hanno dimostrato che la meditazione Qigong è una terapia che può essere efficacemente integrata nella riabilitazione della tossicodipendenza, soprattutto nelle donne.

Meditazione camminata

modi alternativi di meditare

Questa pratica, nata dalla tradizione Zen col nome “Kinhin”, prevede di muoversi lentamente mentre ci si concentra sulla percezione consapevole del corpo e della mente. Per questa forma di meditazione, è importante mantenere una buona postura (come nella meditazione da seduti), fare dei respiri profondi e sperimentare consapevolmente i movimenti del corpo. Il movimento del camminare dovrebbe rimanere continuo, per cui è necessario scegliere un luogo sicuro, tranquillo e libero da rumori e intrusioni inopportune, dove eseguire l’esercizio.

Tecnica di meditazione integrata “Amrita”

Mata Amritanandamayi, un leader indiano umanitario e spirituale, è conosciuto con il nome “Amma” (madre) o “Il Santo Che Abbraccia”, ed è l’inventore di questa pratica meditativa, utile per reindirizzare le energie in modo positivo.

Questa tecnica combina esercizi di rilassamento dolce con un metodo di meditazione efficace e facile da praticare che chiunque può eseguire comodamente. Ogni sessione della meditazione IAM dura circa 20-30 minuti, e comprende diversi esercizi posturali, la respirazione pranayama e la  meditazione. I partecipanti trascorrono i primi 8 minuti eseguendo diversi esercizi yoga, seguiti da quelli di respirazione e dalla meditazione. Questa pratica meditativa è in grado di abbassare i livelli di cortisolo e di adrenalina (gli ormoni dello stress), presenti nell’organismo.

Meditazione danzata

Esistono anche corsi di meditazione danzata. Si tratta soprattutto della meditazione Kundalini, una tecnica che permette ai partecipanti di  meditare al ritmo di musica, attraverso la libera espressione del corpo. Alcuni corsi incoraggiano i partecipanti a saltare, urlare e liberare il proprio sè nel modo che preferiscono. La meditazione danzata è adatta a coloro che desiderano liberarsi dalle tensioni del corpo ed entrare in contatto con i propri istinti. Insomma, meditazione più dinamica e movimentata di questa non esiste!

Meditazione dello sguardo “Trataka”

modi alternativi di meditare

Questo stile insolito di meditazione, molto utilizzato nello Yoga, incoraggia i partecipanti a focalizzarsi sul proprio mondo interiore, fissando intentamente un oggetto esterno. Così facendo, ci si libera dai pensieri ricorrenti e dai problemi che ci assillano ogni giorno. La concentrazione è tale da far sì che si crei un flusso di energia potente, in grado di eliminare qualsiasi elemento negativo. La meditazione Trataka, può avere numerosi benefici per la salute degli occhi ed è efficace come rimedio contro le cefalee, lo stress e le difficoltà di concentrazione. Questa pratica può essere eseguita all’aria aperta, dov’è possibile focalizzare lo sguardo su un elemento della natura circostante, come un albero o una pietra. Negli ambienti chiusi, è utile scegliere un oggetto come una candela accesa, per favorire un maggiore rilassamento. La meditazione Trataka può essere molto intensa per i novizi, per cui è necessario iniziare ad esercitare la tecnica per periodi di tempo brevi, che poi possono essere aumentati gradualmente (all’inizio lo sguardo va fissato  per 15-20 secondi, mentre con la pratica si può arrivare a 10-15 minuti).

Il Verdetto Finale

I benefici della meditazione per il cervello, per la mente e per il corpo hanno davvero dell’incredibile.

Quindi, questa lista di  modi alternativi di meditare vuole fare da “seconda occasione” per tutti quelli che si sono sempre ritenuti inadatti alla meditazione: ragazzi, non avete più scuse: scegliete il vostro tipo preferito e provateci! Poi fateci sapere se siete rimasti soddisfatti!

L’unica avvertenza, quando si parla di meditazione in movimento, riguarda i limiti che ognuno potrebbe avere a livello fisico.. Alcuni tipi di Yoga, ad esempio, potrebbero prevedere posizioni avanzate particolarmente difficoltose, almeno all’inizio, per chi ha problemi di schiena. Se si sospetta di avere qualche problema del genere, magari è bene rivolgersi ad un ortopedico, o anche semplicemente ad un personal trainer.

Se, invece, abbiamo bisogno di un consiglio più semplice, perché siamo solo indecisi su quale tipo di meditazione sia più giusta per noi, chi meglio di un istruttore di meditazione per dirimere i nostri dubbi?

Il consiglio, quindi, è quello di rivolgersi sempre ad istruttori esperti, che ci sappiano consigliare la via più giusta per raggiungere il nostro Nirvana personale 🙂

  • Contatta l’esperto di meditazione  più vicino a te
  • Contatta il personal trainer  più vicino a te
  • Contatta l’ortopedico  più vicino a te

Infine, prima di prendere qualsiasi decisione, ti consigliamo di avere una panoramica più generale dei tipi di meditazione, anche i più “classici”.

Detto questo, non ci resta che augurarti una buona e consapevole scelta!

 

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati