Facebook pixel

30 Strategie per Migliorare la tua Attività Cerebrale (Approvate dalla Scienza!)

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0
30 Strategie per Migliorare la tua Attività Cerebrale (Approvate dalla Scienza!)

Tempo di vacanze? Che sia Natale, Pasqua o Ferragosto…non trasformarti in un vegetale! Va bene buttarti alle spalle tutto lo stress, le preoccupazioni e la noiosa routine, ma con questo articolo vorremmo invitarti ad evitare di spegnere completamente il cervello, e a goderti le vacanze nel pieno possesso delle tue facoltà mentali!

E allora…ecco un elenco di suggerimenti per migliorare l’attività cerebrale proposti dai nostri ‘Specialist.  Potranno rivelarsi utili per mantenere in forma sia la mente che il corpo…persino durante i periodi in cui vorresti solo lasciarti morire sul divano.

migliorare l'attività cerebrale

#1 Fai Sesso!

Ebbene sì: anche il sesso è in grado di migliorare le nostre abilità cognitive. Inoltre, influisce positivamente anche sul senso di creatività e sulla capacità di prendere decisioni razionali. Tutti questi effetti benefici li dobbiamo, in particolare, a due sostanze rilasciate durante il rapporto sessuale: la serotonina e l’ossitocina. La serotonina, nota anche come “l’ormone della felicità” è quella che regola il nostro umore e ci aiuta nel decision making. L’ossitocina, invece, è associata al miglioramento delle capacità di problem-solving. PUBMED

#2 Stabilisci Relazioni Positive

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

Circondati dei tuoi vecchi amici, crea nuove amicizie, sfrutta il tempo libero per incrementare le tue social skill…e con social skill non intendo quelle relative ai social network, ma alla vita vera! Stabilire dei legami sociali positivi, infatti, può aiutare contro la perdita della memoria. Trascorrere del tempo con amici e parenti oggi, può prevenire il deterioramento cognitivo nel futuro. PUBMED

#3 Ridi!

A volte i cambiamenti più efficaci partono dai nostri comportamenti manifesti. E quindi, quale comportamento può essere più positivo di farci una bella risata? Più ridiamo e più siamo di buon umore. Ridere, inoltre, aiuta a pensare in maniera più creativa e a risolvere i problemi al meglio. PUBMED

migliora l'attività cerebrale col fitness

#4 Fai Yoga

Lo Yoga è un toccasana per corpo, mente e spirito. Diversi studi dimostrano, infatti, che praticare lo yoga, migliora il tono dell’umore e la capacità di concentrazione, promuove le funzioni cognitive e previene il deterioramento cognitivo nei soggetti anziani.

#5 Allena I Muscoli

Fare massa muscolare non ha effetti che riguardano solo il corpo, la forma fisica e la prova costume, ma può essere vantaggioso anche per il funzionamento cognitivo del cervello. La spiegazione risiede nel fattore neurotrofico cerebrale (BDNF), importante per il controllo della crescita delle cellule nervose, i cui livelli sembrano aumentare con il sollevamento pesi. PUBMED

#6 Fai Esercizio Aerobico

L’esercizio aerobico, probabilmente, tra tutti è quello che ha più effetti benefici sull’attività cerebrale. Migliora, infatti, la velocità di processamento cerebrale. E poi, lo sappiamo, è in grado di darti una bella svegliata e di strapparti al torpore in meno di 10 minuti. Insomma, se non vuoi trasformarti in un vegetale è un vero must. PUBMED

#7 Ascolta Musica Mentre Ti Alleni

Migliora l'attività cerebrale col fitness

Che sia Pitbull, Lady Gaga, l’intramontabile Madonna, ascoltare la musica durante l’esercizio fisico migliora le funzioni cognitive. Lo ha dimostrato uno studio, in cui i pazienti di un centro di riabilitazione cardiovascolare, dopo aver praticato dell’esercizio fisico ascoltando contemporaneamente la musica, avevano ottenuto migliori risultati ad un test di fluenza verbale rispetto a coloro che si erano allenati senza però ascoltare la musica. Ancora piú efficace in questo senso, risulta la musica classica, il cui ascolto è noto per migliorare le abilità di processamento spaziale e le capacità linguistiche. PUBMED

#8 Balla!

Per migliorare l’attività cerebrale non c’è niente di più divertente ed efficace di una bella ballata. L’abilità di ballo richiede, infatti, un allenamento delle abilità mentali implicate nella coordinazione e nella pianificazione dei movimenti, e questo può costituire un fattore protettivo contro il deterioramento cognitivo. PUBMED

migliora la tua attività cerebrale

#9 Assicurati Una Buona Qualità Del Sonno

Per mantenere un buon funzionamento delle capacità cognitive, come l’apprendimento, la concentrazione e la memoria, è importante assicurarsi un riposo notturno di almeno 7 ore. PUBMED

#10 Rompi Un’Abitudine

Cambiare le proprie routine quotidiane aiuta a sviluppare nuove connessioni neuronali nel cervello. Questo può essere applicato anche rispetto alle piccole cose, come provare a indossare l’orologio in modo contrario oppure spazzolarsi i denti con la mano non dominante.

#11 Tieniti Organizzato

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

Estate è sinonimo di caos e di orari sballati, è vero. Ma molto spesso l’ordine esterno equivale a quello interno, mentale. Quindi forse sarebbe meglio non rinunciarci per due mesi, in modo da non rischiare un traumatico ritorno alla normalità a settembre. E quindi ricorda: Una scrivania pulita equivale ad una mente pulita: esistono prove scientifiche a sostegno dell’importanza dell’ordine per il miglioramento delle capacità di memoria e delle abilità cognitive.

#12 Scrivi A Mano

Da quando siamo diventati schiavi della tecnologia probabilmente neanche ci ricordiamo più come si scrive a mano. Persino gli appunti durante le lezioni li prendiamo coi nostri tablet. Qualcuno se lo ricorda com’è fatto il corsivo? Eppure la scrittura a mano libera aiuta a migliorare le capacità cognitive legate all’apprendimento e alla memoria. Non sai da dove cominciare? beh, le scuse per iniziare a scrivere a mano non mancano: a partire da una bella lista della spesa scritta al volo fino ad arrivare ad una più impegnativa e romantica lettera d’amore…ne beneficerà anche la tua relazione!

#13 Fantastica

La mente tende a divagare di tanto in tanto, ma questo non è necessariamente un fattore negativo. Lasciare che la mente si disconnetta momentaneamente dalla realtà può beneficiare le funzioni cognitive, in particolar modo la creatività e le abilità di problem solving. PUBMED

migliorare attività cerebrale

#14 Medita

Gli effetti di una pratica meditativa quotidiana sono davvero inestimabili. Meditare, letteralmente, è in grado di risanare non solo corpo e mente, ma anche il nostro cervello. La meditazione può migliorare, infatti, la capacità di concentrazione, le capacità di autoconsapevolezza, le capacità mnestiche, le capacità di prendere decisioni e la capacità di focalizzare l’attenzione su un numero di stimoli maggiore. Inoltre, meditare ci aiuterà ad affrontare la vita, e soprattutto gli eventi spiacevoli, con uno spirito diverso, aiutandoci a sgombrare la mente dai pensieri inutili e negativi. Insomma, non si medita mai abbastanza! PUBMED

Per scoprire tutte le tecniche di meditazione, dai uno sguardo a questo articolo: Y’S

 

#15 Gioca ai Videogiochi

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

Molte mamme storceranno il naso. Eppure i videogiochi non sono da demonizzare in tutto e per tutto. Certo, il tempo trascorso in questa attività va assolutamente monitorato, ma dobbiamo ammettere che qualche effetto benefico esiste, persino per gli adulti. Infatti, gli adulti che continuano a giocare ai videogiochi potrebbero avere delle capacità cognitive più allenate rispetto a chi ha smesso, in particolare,  le abilità legate al multitasking e l’orientamento spaziale. “Neural bases of selective attention in action video game players.”PUBMED

#16 Sdraiati Un Po’

Anche questo potrebbe essere controintuitivo se stiamo parlando di come migliorare l’attività cerebrale. E invece (ogni tanto una gioia!) è venuto fuori che anche assumere una posizione supina ha i suoi effetti benefici sulle nostre funzioni cognitive. Uno studio ha, infatti, dimostrato che i partecipanti che avevano assunto una posizione sdraiata erano in grado di risolvere un compito in misura maggiore rispetto al gruppo di partecipanti rimasto in piedi. PUBMED

Periodicamente, quindi, può essere utile cambiare la propria postura in modo radicale. In particolare, si ritiene che stare con la testa posta ad un livello inferiore rispetto al resto del corpo può essere una strategia efficace a migliorare la memoria.

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

#17 Novità

Tralascia qualche abitudine che mantieni da una vita e datti alla ricerca di nuove sensazioni da esplorare. Le novità fanno bene! La ricerca di nuove attività ed esperienze stimola il rilascio della dopamina, il neurotrasmettitore associato al piacere, alla motivazione e alla genesi neuronale. Esatto, avete capito bene: fare cose nuove permette al cervello di crescere! Se non sapete da dove cominciare, sappiate che anche la più semplice variazione ad un’attività quotidiana può risultare stimolante per il cervello, come ad esempio intraprendere un nuovo percorso casa-lavoro, cercare o inventare una nuova ricetta e così via.

#18 Parla Ad Alta Voce

Finalmente arriva la rivincita per tutti gli studenti abituati a ripetere le nozioni a voce. Avevano ragione! Le ricerche scientifiche sottolineano come le informazioni da apprendere, possano essere ricordate meglio se vengono ripetute ad alta voce. E questo non vale solo per gli studenti, chiaramente, ma per tutto quello che ci capita di voler ricordare, nomi, numeri, titoli di film e libri e chi più ne ha più ne metta: sforziamoci di ricordarli ripetendoli qualche volta ad alta voce. PUBMED

P.S. Farlo anche per strada va benissimo, ma non vi garantiamo che non vi prenderanno per pazzi!

#19 Impara Una Seconda Lingua

Vai in vacanza all’estero, magari sempre nello stesso posto? Non prepararti solo programmando cosa vedere e cosa mangiare, approfitta dell’occasione e prova ad imparare la lingua locale! Il bilinguismo, anche quando la seconda lingua viene imparata in età adulta, è associato ad un ridotto rischio di sviluppare l’Alzheimer. Gli studi scientifici sull’argomento, infatti, hanno dimostrato come i sintomi della malattia dell’Alzheimer si sviluppino in modo significativamente piú lento nei soggetti bilingui rispetto a coloro che parlano un’unica lingua. Non è mai tardi per imparare una seconda lingua! PUBMED

#20 Cosa Pensi dell’Intelligenza?

Eh già, perché perfino questo può influire positivamente o negativamente sulle tue potenzialità cognitive. Avere credenze positive sull’intelligenza può migliorare l’attività cerebrale. È possibile, infatti, potenziare le proprie capacità cognitive semplicemente iniziando a ritenere che l’intelligenza non rappresenti una capacità innata ed immutabile, ma possa essere coltivata e promossa a qualunque età e in qualunque momento. È importante assumere un atteggiamento positivo e aperto verso la possibilità di imparare abilità nuove e diverse lungo tutto l’arco della propria vita. PUBMED

#21 Esplora una Città!

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

Il relax di una bella settimana di mare è incomparabile, ma il nostro consiglio è di lasciarti un paio di giorni liberi anche per visitare una bella città. Cercare di orientarsi in una nuova città, infatti, generando delle mappe mentali dei luoghi e delle strade, può essere molto utile per stimolare la crescita neurocognitivaPUBMED

#22 Impara a Suonare uno Strumento

Non sfruttare il tempo libero solo per attività rilassanti, se vuoi davvero migliorare l’attività cerebrale. Apprendere nuove abilità può essere incredibilmente efficace dal punto di vista del funzionamento cognitivo, ma anche soddisfacente e divertente. I musicisti mostrano uno sviluppo neurocognitivo maggiore in alcune zone del cervello, come ad esempio l’area deputata al controllo motorio, all’udito e alle capacità visuospaziali. Dedicarsi a suonare uno strumento può essere un modo efficace per sviluppare diverse zone cerebrali e incrementare le proprie capacità cognitive. PUBMED

Migliorare la tua Attività Cerebrale Approvate dalla Scienza

#23 Cioccolato

Ne abbiamo continuamente voglia, beh, ora abbiamo una ragione in più per mangiarlo. I flavonoidi contenuti nella cioccolata fondente, infanti, sono efficaci nella promozione delle capacità cognitive a breve terminePUBMED. E non è tutto: altre ricerche hanno dimostrato che la cioccolata può svolgere anche un’interessante azione di ringiovanimento delle capacità cognitive, grazie all’alto contenuto di polifenoli nel cacao. PUBMED

#24 Caffè

Anche di questo facciamo quotidianamente scorpacciate, senza una particolare prescrizione clinica in merito. Ebbene, la prescrizione ve la fanno i nostri ‘Specialist! Il caffè, assunto chiaramente in dosi limitate, ha tantissimi effetti benefici sulla nostra salute, tra cui quello di stimolare la nostra attività cerebrale, come le capacità attentive e la memoria a breve terminePUBMED

Per scoprire tutti gli effetti benefici del caffè, dai un’occhiata a questo articolo: Y’S

#25 Mele

Che le mele siano una fonte inesauribile di benefici per il nostro organismo già si sapeva. Ma non tutti sanno che mangiare mele migliora persino la nostra attività cerebrale. Eh già, perché la quercetina, composto chimico contenuto ad alti livelli in particolare nella buccia delle mele, rappresenta una gran protezione per le cellule neuronali, poiché è in grado di prevenire l’azione dannosa dei radicali liberi sui neuroni, responsabile del declino cognitivo. PUBMED

#26 Omega-3

Anche gli Omega-3 sono famosissimi per gli innumerevoli effetti benefici che ci regalano. Tra i vari benefici, questi acidi grassi essenziali apportano anche un miglioramento del funzionamento cerebrale. Il salmone, in particolare, è una delle migliori fonti degli omega-3. Anche le noci e l’olio di semi di lino contengono elevate dosi di omega-3. PUBMED

#27 Spezie

Spezie per migliorare l'attività cerebrale

Le ricerche scientifiche evidenziano come alcuni tipi di spezie possono essere utili a preservare le funzioni della memoria, nel lungo termine. Un cucchiaio di cannella in una tazza di caffè, ad esempio, può prevenire l’Alzheimer. Cosí come una spruzzata di salvia sopra un piatto di pasta può aiutare a prevenire la degenerazione delle capacità mnestiche. Anche Il cumino e il coriandolo sono due spezie che svolgono un’azione molto potente per la promozione della memoria.  PUBMED

#28 Verdure a Foglia Verde

Bracco di Ferro ce lo insegna… gli spinaci spaccano! E non parliamo solo di spinaci ma di tutta la verdura a foglia verde, preziosa alleata nella prevenzione delle malattie neurodegenerative. Le sostanze antiossidanti contenute in questi ortaggi, infatti, proteggono il cervello dal rischio di malattie come l’Alzheimer, il Parkinson, perfino l’ictus. Insomma, correte subito a fare il pieno di verdura. PUBMED

#29 Pollo e Uova

Entrambi questi alimenti sono delle ottime fonti di colina, un composto chimico efficace nella promozione delle prestazioni cognitive, soprattutto le capacità mnestiche.

I legumi, il fegato, il pesce e il latte, sono fonti altrettanto ricche di colina. PUBMED

#30 Gomme da Masticare

Questa non te l’aspettavi, vero? E invece è venuto fuori che anche masticare una gomma può essere d’aiuto e migliorare l’attività cerebrale. Alcune ricerche scientifiche, infatti, hanno riscontrato che il masticamento della gomma si associa ad un miglioramento del tono dell’umore e dei livelli di attenzione, di allerta, di apprendimento e di memoria. PUBMEDPUBMED

Il Verdetto Finale

Come vedi, basta davvero poco per non fare la fine dei bradipi.

In vacanza, e non solo, è sempre importantissimo tenere allenata la nostra attività cerebrale, ci aiuterà anche ad essere più creativi e a goderci di più la vita.

A proposito di questo, se hai trovato interessante l’articolo, potresti trovare utile anche scoprire le 24 Sorprendenti Strategie per Stimolare la Creatività

Visualizzazioni0Voto medio0/5Condivisioni0

    Vuoi collaborare all'articolo?

    Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

    Diventa uno 'Specialist

    Articoli correlati