Facebook pixel

Fibrillazione Atriale

Fibrillazione Atriale

La fibrillazione atriale è il tipo più comune di aritmia cardiaca (battito cardiaco irregolare) che può interrompere il normale flusso sanguigno. Questa interruzione significa che le condizioni ti mettono a rischio di coaguli di sangue e ictus. Durante la fibrillazione atriale, le due camere superiori del cuore (gli atri) battono in modo caotico e irregolare, fuori coordinazione con le due camere inferiori, i ventricoli del cuore. I sintomi della fibrillazione atriale includono spesso palpitazioni cardiache, mancanza di respiro e debolezza.

Gli episodi di fibrillazione atriale possono andare e venire, oppure si può sviluppare fibrillazione atriale continua che necessita di un trattamento. Sebbene la stessa fibrillazione atriale di solito non sia pericolosa per la vita, è una grave condizione medica che a volte richiede un trattamento di emergenza.

Sintomi di Fibrillazione Atriale

Potresti non manifestare alcun sintomo se soffri di fibrillazione atriale.

Coloro che manifestano sintomi potrebbero notare:

  • palpitazioni cardiache(sensazione come se il tuo cuore stesse saltando un battito, battendo troppo velocemente o con forza o svolazzando)
  • dolore al petto
  • fatica
  • fiato corto
  • debolezza
  • vertigini
  • svenimento
  • confusione
  • intolleranza all’esercizio

Questi sintomi possono andare e venire in base alla gravità della tua condizione. Ad esempio, la fibrillazione atriale parossistica è un tipo di fibrillazione atriale che si risolve da sola senza intervento medico. Ma potrebbe essere necessario assumere farmaci per prevenire episodi futuri e potenziali complicazioni.

Nel complesso, potresti riscontrare sintomi di fibrillazione atriale per diversi minuti o ore alla volta. I sintomi che continuano per diversi giorni potrebbero indicare una fibrillazione atriale cronica. Informa il tuo medico di eventuali sintomi che stai riscontrando, soprattutto se c’è un cambiamento.

Diagnosi di Fibrillazione Atriale

Esistono diversi test che possono essere eseguiti per avere un’idea migliore di cosa sta succedendo con la funzione cardiaca. Il medico può utilizzare uno o più dei seguenti test per diagnosticare la fibrillazione atriale:

  • un esame fisico per controllare il polso, la pressione sanguigna e i polmoni
  • un elettrocardiogramma (ECG) , un test che registra gli impulsi elettrici del tuo cuore per alcuni secondi

Se la fibrillazione atriale non si verifica durante l’ECG, il medico potrebbe farti indossare un monitor ECG portatile o provare un altro tipo di test.

Questi test includono:

  • Monitor Holter, un piccolo dispositivo portatile che indossi dalle 24 alle 48 ore per monitorare il tuo cuore.
  • monitor eventi, un dispositivo che registra il tuo cuore solo in determinati momenti o quando hai sintomi di AFib
  • ecocardiogramma , un test non invasivo che utilizza le onde sonore per produrre un’immagine in movimento del tuo cuore.
  • ecocardiogramma transesofageo, una versione invasiva di un ecocardiogramma che viene eseguito posizionando una sonda nell’esofago
  • stress test, che monitora il tuo cuore durante l’esercizio
  • radiografia del torace per visualizzare il cuore e i polmoni
  • esami del sangue per verificare la tiroide e le condizioni metaboliche

Cause di Fibrillazione Atriale

Il cuore contiene quattro camere: due atri e due ventricoli.  La fibrillazione atriale si verifica quando queste camere non funzionano insieme come dovrebbero a causa di segnali elettrici difettosi.  Normalmente, atri e ventricoli si contraggono alla stessa velocità. Nella fibrillazione atriale, gli atri e i ventricoli non sono sincronizzati perché gli atri si contraggono molto rapidamente e in modo irregolare.

La causa della fibrillazione atriale non è sempre nota. Le condizioni che possono causare danni al cuore e portare a fibrillazione atriale includono:

  • ipertensione
  • insufficienza cardiaca congestizia
  • coronaropatia
  • malattia della valvola cardiaca
  • cardiomiopatia ipertrofica , in cui il muscolo cardiaco diventa spesso
  • chirurgia cardiaca
  • difetti cardiaci congeniti , ovvero difetti cardiaci con cui sei nato
  • una ghiandola tiroidea iperattiva
  • pericardite , che è un’infiammazione del rivestimento del cuore a forma di sacco
  • prendendo alcuni farmaci
  • sbronzarsi
  • malattia della tiroide

Uno stile di vita sano in generale può ridurre il rischio di fibrillazione atriale. Ma non tutte le cause sono prevenibili. È importante informare il medico della tua storia clinica completa in modo che possa individuare meglio le cause della tua fibrillazione atriale e essere in grado di trattarla meglio.

Fattori di Rischio per la Fibrillazione Atriale

Sebbene la causa esatta della fibrillazione atriale non sia sempre nota, ci sono alcuni fattori che potrebbero metterti a maggior rischio per questa condizione. Alcuni di questi possono essere prevenuti, mentre altri sono genetici. Parla con il tuo medico dei seguenti fattori di rischio:

  • maggiore età (più sei vecchio, maggiore è il tuo rischio)
  • essere bianco
  • essere maschio
  • una storia familiare di fibrillazione atriale
  • cardiopatia
  • difetti cardiaci strutturali
  • difetti cardiaci congeniti
  • pericardite
  • storia di attacchi di cuore
  • storia di cardiochirurgia
  • condizioni della tiroide
  • sindrome metabolica
  • obesità
  • malattia polmonare
  • diabete
  • bere alcolici, soprattutto binge drinking
  • apnea notturna
  • terapia steroidea ad alto dosaggio

Complicazioni della Fibrillazione Atriale

Un trattamento medico regolare e controlli con lo specialista in cardiologia possono aiutarti ad evitare complicazioni. Ma se non viene trattata, la fibrillazione atriale può essere grave e persino mortale. Le complicazioni gravi includono insufficienza cardiaca e ictus . Sia i farmaci che le abitudini di vita possono aiutare a prevenirli nelle persone con fibrillazione atriale.

Un ictus si verifica a seguito di un coagulo di sangue nel cervello. Ciò priva il tuo cervello di ossigeno e può portare a danni permanenti. Gli ictus possono anche essere fatali. L’insufficienza cardiaca si verifica quando il tuo cuore non può più funzionare correttamente. La fibrillazione atriale può logorare il muscolo cardiaco, poiché i ventricoli nelle camere inferiori tentano di lavorare di più per compensare la mancanza di flusso sanguigno nelle camere superiori.

Nelle persone con fibrillazione atriale, l’insufficienza cardiaca si sviluppa nel tempo – non è un evento improvviso come potrebbe essere un infarto o un ictus. Seguire il piano di trattamento può ridurre le possibilità complessive di complicazioni dovute alla fibrillazione atriale.

Trattamenti Farmacologici della Fibrillazione Atriale

Se hai bisogno di cure, il tuo medico può raccomandare i seguenti tipi di farmaci:

  • betabloccanti per diminuire la frequenza cardiaca
  • bloccanti dei canali del calcio per rilassare i muscoli arteriosi e diminuire la frequenza cardiaca generale
  • bloccanti dei canali del sodio o del potassio per controllare il ritmo cardiaco
  • glicosidi digitali per rafforzare le contrazioni cardiache
  • fluidificanti del sangue per prevenire la formazione di coaguli di sangue

 

Gli anticoagulanti orali senza vitamina K (NOAC) sono i fluidificanti del sangue preferiti per la fibrillazione atriale. Includono rivaroxaban (Xarelto) e apixaban (Eliquis).  In generale, lo scopo dell’assunzione di farmaci per l’AFib è quello di normalizzare la frequenza cardiaca e promuovere una migliore funzione cardiaca in generale.

Questi medicinali possono anche prevenire possibili coaguli di sangue in futuro, nonché complicazioni correlate come infarto e ictus. A seconda delle condizioni, il medico può raccomandare più farmaci per la fibrillazione atriale.

Trattamenti Chirurgici della Fibrillazione Atriale

I trattamenti per la fibrillazione atriale possono includere farmaci e altri interventi per cercare di regolarizzare il sistema elettrico del cuore, la chirurgia nei casi più gravi. Nel caso di fibrillazione atriale cronica o grave, la chirurgia è l’opzione raccomandata. Esistono diversi tipi di interventi chirurgici che prendono di mira il muscolo cardiaco nel tentativo di aiutarlo a pompare il sangue in modo più efficiente. La chirurgia può anche aiutare a prevenire danni al cuore.

I tipi di interventi chirurgici che possono essere utilizzati per trattare la fibrillazione atriale includono:

Cardioversione elettrica

In questa procedura, una breve scarica elettrica ripristina il ritmo delle contrazioni cardiache.

Ablazione transcatetere

Nell’ablazione transcatetere, un catetere fornisce onde radio al cuore per distruggere il tessuto anormale che invia impulsi irregolari.

Ablazione del nodo atrioventricolare (AV)

Le onde radio distruggono il nodo AV, che collega atri e ventricoli in questa procedura. Quindi gli atri non possono più inviare segnali ai ventricoli.

Viene inserito un pacemaker per mantenere un ritmo regolare.

Chirurgia del labirinto

Si tratta di un intervento chirurgico invasivo che può essere a cuore aperto o attraverso piccole incisioni nel torace, durante le quali il chirurgo esegue piccoli tagli o ustioni negli atri del cuore per creare un “labirinto” di cicatrici che impedirà a impulsi elettrici anomali di raggiungere altri aree del cuore.  Questo intervento chirurgico viene utilizzato solo nei casi in cui altri trattamenti non hanno avuto successo.

Il medico potrebbe anche raccomandare altre procedure per trattare le condizioni di salute sottostanti, come le malattie della tiroide o del cuore, che potrebbero causare la fibrillazione atriale. La chirurgia è una delle opzioni di trattamento della fibrillazione atriale, tuttavia, i farmaci e i cambiamenti dello stile di vita sono raccomandati come prime linee di trattamento. Il medico può raccomandare un intervento chirurgico come ultima risorsa se la tua condizione è grave.

Prevenzione

La maggior parte dei casi di fibrillazione atriale può essere gestita o trattata. Ma la fibrillazione atriale tende a ripresentarsi e peggiorare nel tempo. Puoi ridurre il rischio di fibrillazione atriale procedendo come segue:

  • seguire una dieta ricca di frutta e verdura fresca e povera di grassi saturi e trans
  • fare esercizio regolarmente
  • mantenere un peso sano
  • evitare di fumare
  • evitare di bere alcolici o bere solo piccole quantità di alcol occasionalmente
  • segui i consigli del tuo medico per il trattamento di eventuali condizioni di salute sottostanti

 

Se hai la fibrillazione atriale e non stai assumendo farmaci adeguati, hai cinque volte più probabilità di avere un ictus rispetto alle persone che non hanno AFib.

Rivolgiti allo Specialista Cardiologo

Chiedi subito la consulenza di un medico specializzato in cardiologia se avverti i sintomi della fibrillazione atriale. Insieme allo specialista potrai pianificare il trattamento più adatto a te.

  • Cerca il Cardiologo più vicino a te

Vuoi collaborare all'articolo?

Vuoi apportare il tuo importante contributo all'articolo? Sentiti libero di scrivere il tuo pensiero e ne faremo tesoro.

Diventa uno 'Specialist
Articoli correlati