Questa pagina contiene annunci di servizi o prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Scopri il nostro processo di selezione

La nostra pelle è il nostro organo più grande. Protegge il nostro corpo dalla testa ai piedi. Sebbene molti cambiamenti nella pelle possano essere innocui, in alcuni casi possono essere importanti campanelli d’allarme per varie condizioni mediche (eruzioni cutanee, allegie, fino ad arrivare a tumori della pelle).

Se i cambiamenti nella pelle causano sintomi fastidiosi o sono molto evidenti, è una buona idea consultare un dermatologo e sottoporsi ad una visita dermatologica.

Sommario

  1. Chi è il dermatologo?
  2. Motivi comuni di visita dermatologica
  3. Quali test dermatologici esistono?
  4. Cosa Succede durante un esame dermatologico
  5. I cambiamenti della pelle anomali
  6. Cos’altro aspettarsi dalla visita dermatologica?
  7. In conclusione

1. Chi è il Dermatologo?

Un dermatologo è un medico specializzato nel trattamento di pelle, capelli e unghie. Il dermatologo può anche affrontare condizioni legate alle mucose, come quelle dei rivestimenti all’interno della bocca, del naso e delle palpebre. Una visita dermatologica può essere utile per fare screening (ad esempio, per un controllo annuale di prevenzione del cancro della pelle) o quando si verifica un problema come un’eruzione cutanea o un’infezione della pelle.

2. Motivi Comuni di Visita Dermatologica

I dermatologi trattano una varietà di malattie e reazioni della pelle. Possono diagnosticare e trattare condizioni della pelle, delle unghie o dei capelli come:

  • Acne
  • Petecchie
  • Cheratosi attinica
  • Eczema
  • La perdita di capelli
  • Psoriasi
  • Acne rosacea
  • Cancro della pelle
  • Pelle secca
  • Eruzioni cutanee
  • Orticaria
  • Forfora
  • Bolle
  • Cellulite
  • Verruche
  • Cheratosi pilare
  • Tigna
  • Cicatrici
  • Infezioni alle unghie
  • Malattie orali
  • Scabbia
  • Xeroderma pigmentosum (una condizione genetica che causa un’estrema sensibilità alla luce solare)

3. Come viene diagnosticata una malattia della pelle?

Spesso, il dermatologo può diagnosticare una malattia della pelle con un esame visito. Per una valutazione più accurata, possono essere utilizzati i seguenti test clinici:

  • Biopsia: rimozione di un piccolo pezzo di pelle da esaminare al microscopio.
  • Coltura: prelevando un campione di pelle per testare batteri, funghi o virus.
  • Patch test cutaneo , applicando piccole quantità di sostanze per testare le reazioni allergiche.
  • Esame della luce nera (test della luce del legno), utilizzando una luce ultravioletta (UV) per visualizzare più chiaramente il pigmento della pelle.
  • Diascopia , premendo un vetrino da microscopio contro un cerotto cutaneo per vedere se la pelle cambia colore.
  • Dermoscopia , utilizzando un dispositivo portatile chiamato dermatoscopio per diagnosticare le lesioni cutanee.
  • Test di Tzanck , esame del liquido da una vescica per verificare la presenza di herpes simplex o herpes zoster .

4. Cosa succede durante un esame della pelle?

Prima di esaminare la tua pelle, il dermatologo ti farà domande su eventuali problemi e cambiamenti della pelle che hai notato, ad esempio dove sono apparsi per la prima volta e se si sono sviluppati improvvisamente o per un periodo di tempo più lungo. Se ci sono segni di un’infezione come l’herpes, il medico ti chiederà delle possibili fonti di infezione. Se hai segni di un’allergia, ti verrà chiesto di possibili fattori scatenanti.

Quando si cercano le cause, si potrebbero anche considerare fattori come sostanze nocive sul posto di lavoro, stimolanti come alcol e nicotina, comportamento sessuale, farmaci, condizioni mediche croniche note (ad es. diabete), cancro, precedenti malattie della pelle o problemi della pelle che corrono nella tua famiglia.

Nell’esame della pelle che segue, il medico dovrebbe esaminare molto da vicino la tua pelle. I loro occhi e le loro mani sono i loro principali “strumenti” qui.

Nello screening del cancro della pelle, tutta la pelle del tuo corpo dovrebbe essere esaminata, compreso il rivestimento mucoso all’interno della bocca, la pelle del cuoio capelluto, le unghie, le pieghe della pelle e l’area genitale.

5. I cambiamenti della pelle anomali

Per descrivere i cambiamenti della pelle nel modo più accurato possibile e per scoprire cosa sta causando i cambiamenti, il medico sarà interessato a quanto segue:

  • Il tipo di cambiamento della pelle: i medici distinguono tra cose come chiazze, noduli e vesciche. Il cambiamento originale della pelle potrebbe portare a squame, croste e talvolta anche ulcere o cicatrici.
  • Colore: la pelle è rossa o giallastra o bluastra, per esempio?
  • Consistenza della pelle: ad esempio, la pelle è ruvida o ci sono piccole protuberanze dure?
  • Bordi: i bordi esterni sembrano uniformi o irregolari? Sono chiaramente definiti o sfocati?
  • Dimensioni, distribuzione, posizione sul corpo e forma: ad esempio, un’eruzione cutanea è composta da macchie piccole o grandi, ci sono vesciche e la pelle è squamosa? Dov’è il corpo? I cambiamenti della pelle sono diffusi su un’area più ampia, formano una linea retta o un motivo circolare, compaiono su un lato del corpo o simmetricamente su entrambi i lati?
  • Sintomi di accompagnamento: l’area della pelle prude, brucia, sanguina o fa male?

In caso contrario, le aree cutanee interessate dall’aspetto tipico potrebbero apparire diverse se, ad esempio, sono graffiate o infiammate. Ciò rende più difficile diagnosticare il problema. Scattare foto può rendere più facile tenere traccia dei cambiamenti della pelle.

Illustrazione: tipici cambiamenti della pelle dovuti a malattie infettive comuni

Tipici cambiamenti della pelle dovuti a comuni malattie infettive

6. Cos’altro aspettarsi dalla visita dermatologica?

Oltre a guardare la pelle, il medico sentirà l’area con le mani per determinare la consistenza della pelle e il tessuto sottostante, per vedere quanto sono spesse le alterazioni della pelle e per scoprire se fanno male.

La pelle squamosa e le croste possono essere rimosse con una spatola di legno, consentendo di vedere meglio la pelle sottostante. Le spatole di legno possono essere utilizzate anche per verificare la presenza di segni di eczema : se l’area della pelle diventa bianca anziché rossa dopo essere stata strofinata vigorosamente, potrebbe trattarsi di eczema.

Per vedere il colore effettivo della pelle, una spatola di vetro può essere premuta contro la pelle. Questo forza temporaneamente il sangue fuori dai vasi sanguigni, rivelando il “vero colore” della pelle. Le macchie rosse causate dai cambiamenti dei vasi sanguigni scompaiono, mentre sono ancora visibili i cambiamenti nel colore del tessuto.

7. Quali altri tipi di esami ci sono?

  • Lente d’ingrandimento con sorgente luminosa (dermatoscopio): questa speciale lente d’ingrandimento può essere utilizzata per osservare più da vicino piccoli cambiamenti, ad esempio cambiamenti in un neo.
  • Gli esami del sangue possono rilevare segni di infiammazioni, allergie o cambiamenti metabolici.
  • Speciali test allergologici possono essere utilizzati per scoprire quali sostanze causano arrossamento o gonfiore se applicate sulla pelle.
  • Gli esami ecografici forniscono informazioni esatte su quanto siano profondi e spessi i cambiamenti della pelle. Possono anche aiutare a determinare quanto è grande un tumore.
  • Campione di pelle (biopsia): per scoprire se un cambiamento della pelle è un tumore benigno (non canceroso) o maligno (canceroso), viene prelevato un piccolo campione di pelle utilizzando un anestetico locale e quindi esaminato in laboratorio. I campioni di pelle possono anche essere utilizzati per determinare se i cambiamenti della pelle sono segni di determinati tipi di allergie, malattie infettive e malattie autoimmuni.
  • Alcune infezioni fungine e altre malattie della pelle possono essere osservate con l’aiuto di una lampada speciale, nota come lampada di Wood , che emette luce ultravioletta e viola.

Dott.ssa Maddalena Napolitano

La dott.ssa Napolitano è ricercatrice presso l’Università del Molise e svolge la sua attività assistenziale presso la facoltà di dermatologia dell’Università Federico II. E’ responsabile dell’ambulatorio di Dermatologia allergologica professionale e ambientale. La sua expertise comprende la gestione della dermatite atopica, della psoriasi, dell’orticaria e della idrosadenite suppurativa. E’ autrice di quasi un centinaio di lavori scientifici su riviste internazionali e autrice di capitoli di libri. Prenota la tua visita dermatologica.

leggi di più

Dott.ssa Maddalena Napolitano - Dermatologo

8. In Conclusione

Se noti cambiamenti anomali nell’aspetto o nella consistenza della pelle non esitare a prenotare una visita dermatologica. E’ altrettanto importante sottoporsi alla visita dermatologica per fare screening e prevenzione di malattie della pelle come il melanoma.

Fonti

  1. Moran B, McDonald I, Wall D, O’Shea SJ, Ryan C, Ryan AJ, Kirby B. Complete skin examination is essential in the assessment of dermatology patients: findings from 483 patients. Br J Dermatol. 2011 Nov;165(5):1124-6
  2. InformedHealth.org [Internet]. Cologne, Germany: Institute for Quality and Efficiency in Health Care (IQWiG); 2006-. What happens during a skin examination? 2014 Jan 29
  3. Sigurgeirsson B. Skin disease and malignancy. An epidemiological study. Acta Derm Venereol Suppl (Stockh). 1992;178:1-110
  4. Feit NE, Dusza SW, Marghoob AA. Melanomas detected with the aid of total cutaneous photography. Br J Dermatol. 2004 Apr;150(4):706-14.
  5. Terrill PJ, Fairbanks S, Bailey M. Is there just one lesion? The need for whole body skin examination in patients presenting with non-melanocytic skin cancer. ANZ J Surg. 2009 Oct;79(10):707-12
  6. Aldridge RB, Naysmith L, Ooi ET, Murray CS, Rees JL. The importance of a full clinical examination: assessment of index lesions referred to a skin cancer clinic without a total body skin examination would miss one in three melanomas. Acta Derm Venereol. 2013 Nov;93(6):689-92.
  7. Landis ET, Davis SA, Taheri A, Feldman SR. Top dermatologic diagnoses by age. Dermatol Online J. 2014 Apr 16;20(4):22368